A Chiusi è stato inaugurato in occasione delle giornate europee del patrimonio, il nuovo impianto di illuminazione del Museo Civico “La Città Sotterranea”; i suggestivi percorsi, patrimonio della cittadina e testimonianza della complessa e preziosa realtà archeologica, storica e artistica della città, sono ben illuminati così da offrire al visitatore una esperienza unica e indimenticabile. Il nuovo impianto, realizzato da Fabrizio Mercanti che ha eseguito i lavori e sistemato l’intera rete elettrica adeguandola alle normative, è composto da oltre cinquanta nuove lampade tutte a risparmio energetico e a luce fredda così da garantire una migliore resa, una bella illuminazione e allo stesso tempo la perfetta conservazione dei reperti custoditi nelle sezioni museali.

foto_01

“Aver sistemato l’impianto di illuminazione– dichiara il primo cittadino di Chiusi – rappresenta una operazione molto importante per la nostra città perché Chiusi non può prescindere dall’antico passato che la rese una delle più grandi potenze del mondo conosciuto. Le testimonianze della nostra storia sono per noi una ricchezza inestimabile da conservare e preservare con cura. Il nostro museo civico è un fiore all’occhiello della città e adesso è ancora più bello ed accogliente. Sono certo che chiunque andrà a visitare il museo  rimarrà ancora più affascinato”

“I lavori di rifacimento dell’illuminazione del museo civico – dichiara il vicesindaco Gianluca Sonnini – sono una di quelle  opere che rientrano nella manutenzione che periodicamente gli edifici pubblici necessitano e che rappresentano un dovere per l’amministrazione comunale nella gestione e nel mantenimento del patrimonio immobiliare. Tuttavia il nuovo impianto di illuminazione al museo civico rappresenta un elemento di particolare soddisfazione perché ha reso uno dei più importanti spazi sotterranei visitabili del nostro Comune ancora più suggestivo e spero veramente che più persone possibili possano approffitare per godere di un meraviglioso spaccato del nostro antico passato.  Un ringraziamento a Fabrizio Mercanti che ha eseguito i lavori e alla cooperativa Clanis che con professionalità gestisce il museo civico e che coordina varie iniziative come la mostra fotografica attualmente in corso.”

All’inaugurazione del nuovo impianto oltre che al vicesindaco Gianluca Sonnini e l’assessore al sistema Chiusipromozione Chiara Lanari erano presenti un gruppo di visitatori, tra cui alcuni produttori vitivinicoli locali, che hanno apprezzato i lavori eseguiti ed una volta scesi nella “Città Sotterranea” sono rimasti affascinati dalla bellezza delle opere e da come il nuovo impianto di illuminazione metta in risalto ancora di le bellezze della Chiusi Antica.

A seguire è stata inaugurata la mostra fotografica “L’Antica arte del vino” organizzata dalla cooperativa Clanis in collaborazione con il cinefotoclub Flashati, i produttori vitivinicoli del territorio e dal “Musem Angel” della Fondazione Musei Senesi. La mostra è visitabile presso i locali del museo civico e rimarrà aperta anche durante la festa dell’uva e del vino organizzata dai terzieri della Città di Chiusi.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close