Il punto di raccolta sarà attivo al Centro Giovani La Cripta, venerdì 11 e lunedì 14 marzo. Il sindaco Marchetti: “Ora tocca a noi, i nostri amici hanno bisogno del nostro sostegno”

Cibi, medicinali, vestiario, casalinghi sono i prodotti richiesti direttamente dalla città di Truskavets al Comune di Chianciano Terme, in virtù del gemellaggio che lega le due comunità, per far fronte agli effetti della guerra che sta vivendo il popolo ucraino. I cittadini chiancianesi e quelli attigui potranno donare i materiali necessari venerdì 11 e lunedì 14 marzo, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, presso il centro il Centro Giovani La Cripta, in Via San Michele, dove sarà attivato il punto di raccolta. Risulta quindi urgente reperire articoli di vario tipo. 

Per i cibi servono quelli lunga conservazione, oltre a olio, alimenti per bimbi, carne in scatola e simili. Tra i farmaci, occorrono antipiretici, analgesici, bende sterili, bende, cerotti, insulina ad azione rapida, collirio (antibiotico più ormone combinato), farmaci contro le ustioni, unguenti per la cura delle ferite, sedativi. Per l’igiene e la persona urgono invece saponi, shampoo, dentifrici, spazzolini da denti, pettini, rasoi usa e getta, sacchi a pelo, materassi, materassini (tappeti turistici), coperte, cuscini, zaini; e ancora thermos, vasetti per alimenti, stoviglie usa e getta, bollitori elettrici, microonde, torce, kit di primo soccorso, caricabatterie portatili powerbank per telefoni e altri dispositivi. Sono inoltre richiesti capi di abbigliamento: da uomo, calzini, intimo, magliette, pantaloni, maglioni, giacche, pantofole, scarpe; per bambini e donne soprattutto calzature; e inoltre biancheria da letto, asciugamani, intimo termico.

Tutto quanto raccolto sarà consegnato direttamente al sindaco di Truskavets con il quale si è confrontato in prima persona il sindaco della cittadina termale Andrea Marchetti: “Ci sentiamo costantemente in questi giorni con l’amministrazione della nostra città gemella e ora è nostro dovere mobilitarci per rispondere ai loro bisogni immediati: invieremo tutti i materiali direttamente sul posto, con un trasporto autorizzato”.

Truskavets è un centro di 30mila abitanti, nell’area di Leopoli, la regione maggiormente impegnata a gestire il flusso incessante di profughi diretti verso i vicini confini di Polonia, Slovacchia, Ungheria e Romania: “Benché distante dalle azioni militari – precisa Marchetti – Truskavets sta accogliendo persone che fuggono da tutta l’Ucraina e in particolare da Kiev: ora tocca a noi, i nostri amici hanno bisogno del nostro sostegno”.

Intanto l’assessora alle politiche sociali di Chianciano Terme Laura Ballati sottolinea che proseguiranno parallelamente le altre campagne attivate a beneficio dell’intera popolazione ucraina da Croce Verde, Misericordia e Caritas Diocesana: “Questo appello invece – dichiara  Ballati – riguarda un’emergenza specifica della cittadina gemellata con Chianciano Terme e per questo è gestita dalla nostra amministrazione comunale che provvederà a consegnare le donazioni nelle mani del sindaco di Truskavets”.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close