La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: provincia di siena

Eventi di Luglio 2015 nelle Terre di Siena

“Le notti dell’archeologia in Toscana” – dal 1° al 31 luglio Musei delle Terre di Siena Evento annuale organizzato dal Settore Musei della RT con Associazione Musei Archeologici della Toscana AMAT…

“Le notti dell’archeologia in Toscana” – dal 1° al 31 luglio
Musei delle Terre di Siena

Evento annuale organizzato dal Settore Musei della RT con Associazione Musei Archeologici della Toscana AMAT dal 2000, cui aderiscono tradizionalmente circa 100 musei e aree archeologiche con oltre 200 iniziative, durante l’intero mese di luglio

elena.pianea@regione.toscana.it / Tel: 0554382698


“TV Spenta dal vivo” – dal 2 al 5 luglio
Rapolano Terme

Tre giorni di musica dal vivo, mercatino espositivo, stand enogastronomici a chilometri zero. Presso il parco dell’acqua delle Terme Antica Querciolaia di Rapolano, concerti con artisti del calibro di Sogno Livido, Post CSI, Pan del Diavolo, Bud Spencer Blues Explosion e tanto altro ancora.

www.tvspenta.it / Tel: 389-0941804


“30° International Wolkswagen Meeting” – dal 2 al 5 luglio
Staggia Senese

La festa del “maggiolino” con cene bavaresi, concerti e aree campeggio. Giunto alla 30esima edizione, il raduno è un evento divenuto ormai ‘storico’ e tra i più conosciuti d’Europa; sotto le mura trecentesche della rocca di Staggia arriveranno maggiolini provenienti da tutta Italia e da mezza Europa, con equipaggi in marcia da Slovenia, Serbia, Francia, Inghilterra, Svizzera e Germania.

www.gruppoamicimaggiolino.it / Tel: +39 342 0924030


“San Galgano Festival” – dal 3 al 26 luglio
Abbazia di San Galgano

Organizzato dall’associazione Musica e Palcoscenico e sostenuto dal comune e dalla Pro Loco di Chiusdino, il festival vede la rappresentazione di opere sinfoniche, concerti musicali, esibizione di musica classica e serate a tema dedicate alla musica celtica.

www.sangalganofestival.com / Tel: 0577 756738


“Monteriggioni di Torri si Corona” – dal 3 al 5 luglio e dal 10 al 12 luglio
Monteriggioni

La festa al castello rinnova il suo appuntamento annuale: una Monteriggioni riportata alla vita del XIII-XIV secolo, con personaggi attivi, suoni e voci, fungerà quasi come un set in cui si dipaneranno storie di vita e di morte, storie di amore, felicità e di odio. Il primo fine settimana è dedicato all’ambientazione di un mondo medievale in cui prevalgono gli aspetti del sacro con attenzione alla musica e alla spiritualità; il secondo fine settimana è dedicato al profano con accento sull’atipico, il meraviglioso e lo stupefacente.

www.monteriggionimedievale.com


“Fiera Antiquaria” – 4 e 5 luglio
Arezzo

La Fiera Antiquaria di Arezzo è nata nel 1968, la prima sul territorio nazionale, e da quarantacinque anni ininterrotti, ogni prima domenica del mese e sabato precedente, in Piazza Grande e nelle vie del centro storico cittadino, presenta al pubblico, ai collezionisti e agli amanti del genere una grande quantità di oggetti che costituiscono la storia e l’identità della nostra civiltà, regalando ad appassionati e addetti ai lavori il piacere della trouvaille, ovvero la scoperta e la ricerca del pezzo raro o curioso.

www.fieraantiquaria.org / Tel: +39 0575 377 468


“Notti rosa della shopping” – 4 e 5 luglio
Chiusi

Tornano le Notti rosa dello Shopping a Chiusi scalo. Le strade dello Scalo si animeranno con spettacoli, musica, cibo e tanto divertimento. Un ampio programma vi offre la possibilità di vivere Chiusi scalo: raduto di vespine, nutella parti, spettacoli per i più piccini, musica dal vivo e tanto altro!

www.chiusinvetrina.it / Tel: 0578/226632


“Musica negli Horti” – dal 5 all’11 luglio
San Quirico d’Orcia

6° Festival internazionale di Musica, Letteratura, Vino, Cibo in Val d’Orcia. Cornice del Festival saranno alcuni dei luoghi e dei monumenti più suggestivi del comune di San Quirico d’Orcia: il giardino rinascimentale degli Horti Leonini, ma anche il secentesco Palazzo Chigi, la preziosa chiesa Collegiata, il Loggiato medievale di Santa Caterina nell’antico borgo termale di Bagno Vignoni e la piccola ed incantevole cappella di Vitaleta.

musicaneglihorti.it / amici@musicaneglihorti.it


“2° Vespa Raduno Nazionale” – 5 luglio
Chianciano Terme

Raduno nazionale a cura del Vespa Club Chianciano Terme, con tour cittadino e pranzo con prodotti tipici locali, giro turistico in direzione del Lago di Chiusi e del Lago Trasimeno.

www.vespaclubchiancianoterme.it


“Festa del Vino di Palazzone” – dall’8 al 12 luglio
Palazzone – San Casciano dei Bagni

Festa del vino nella frazione di Palazzone, con enoteca e mostra fotografica dedicata al vino, stand enogastronomici e torneo di calcetto. Cena in piazza con piatti tipici, musica live con orchestre e DJ, sfilata di abiti medievali e antichi giochi di paese.

www.palazzone.org


“Luci sul Lavoro” – dal 9 all’11 luglio
Montepulciano

Il mondo del lavoro, nella storia del cinema e della letteratura: la città di Montepulciano diventa il luogo privilegiato in cui il lavoro ritornerà ad essere elemento centrale e non marginale o precario, visibile e non sommerso. Dibattiti, interviste, testimonianze, spettacoli teatrali ed informazioni specifiche avranno come filo rosso proprio il “lavoro”

www.lucisullavoro.com


“Aurora Festival” – dal 9 al 12 luglio
Pienza

Aurora Festival di Natura e Spirito è un’occasione di scambio e approfondimento su temi di interesse attuale, come il rapporto con natura e ambiente, in termini scientifici, ecologici, spirituali e personali. Ogni anno il festival offre un ventaglio di proposte da parte di maestri, artisti, studiosi, terapeuti, ricercatori di qualità. Seminari, conferenze, incontri, tavole rotonde, concerti, letture, consultazioni private, danze collettive, cerimonie, eventi serali aperti al pubblico.

www.aurorafestival.it / Tel: 346 3622407


“Umbria Jazz” – dal 10 al 19 luglio
Perugia

Umbria Jazz: dal 1973 dieci giorni di musica nel centro storico di Perugia, da mezzogiorno fino a tarda notte, con concerti a pagamento ed eventi gratuiti, che utilizzano gli ambienti più suggestivi della città antica, trasformandola in un palcoscenico naturale unico e irripetibile. Quest’anno tra gli artisti spiccano Paolo Conte, Stefano Bollani, Tony Bennet e Lady GaGa

www.umbriajazz.com / Tel: +39.075.5732432


“International Festival & Summer Academy” – dal 10 luglio al 31 agosto
Siena

L’Accademia Musicale Chigiana dal 1932  ospita prestigiosi docenti di fama internazionale e allievi provenienti da tutti i continenti. Grazie alle particolari origini e per il modello di cultura e di valorizzazione e promozione musicale che ha rappresentato nel secolo scorso e rappresenta, l’Accademia senese viene riconosciuta tuttora a livello internazionale quale una delle più prestigiose istituzioni musicali italiane.

www.chigiana.it / Tel. +39 0577 22091


“40° Cantiere Internazionale d’Arte” – dall’11 luglio al 1° agosto
Montepulciano

Opera lirica, concerti sinfonici, danza contemporanea, musica, teatro: 50 eventi dislocati in 8 Comuni della Valdichiana, dall’11 luglio all’1 agosto. In scena la prima opera di teatro musicale dedicata a Pier Paolo Pasolini, la Banda dell’Aeronautica ricorda il centenario della Grande Guerra, tre celebri direttori d’orchestra per il Concerto di Chiusura

www.fondazionecantiere.it / Tel: +39 0578.757089


“Lars Rock Fest” – 10 e 11 luglio
Chiusi

Due serate all’insegna della musica rock a Chiusi Scalo, con street food, birreria, vinili, fumetti e mercatino etnico. Tra gli ospiti gli Unknow Mortal Orchestra, i Crayon Made Army, The Soft Moon e Squadra Omega. Ingresso gratuito

www.fondazioneorizzonti.it


“Blues DiVino” – 11 e 12 luglio
Vagliagli

La decima edizione di Blues DiVino, figlio di una grande collaborazione tra musicisti, organizzato grazie all’aiuto della Polisportiva Vagliagli. Quest’anno due serate di grande musica con Little Blues Slim, Danny Franchi, J-Fast One Man Band, Luke Winslow King, Blues Barber Shop.

www.bluesdivino.com


“Montalcino Jazz & Wine” – dal 14 al 19 luglio
Montalcino

Nuova edizione del Montalcino Jazz & Wine a cura della Pro Loco Montalcino. Alcuni dei più grandi interpreti del jazz italiano e internazionale trovano spazio suggestivo nella splendida Fortezza trecentesca, sede delle esibizioni, dove lo spettatore può degustare vini prestigiosi.

www.prolocomontalcino.com


“Serate musicali all’anfiteatro del Chianti” – dal 14 luglio al 18 agosto
Castelnuovo Berardenga

Tornano per il sesto anno consecutivo gli appuntamenti con la musica nella suggestiva cornice del Parco Sculture del Chianti a Pievasciata. Lì, dove l’arte si sposa con il tipico paesaggio del Chianti Senese, ogni martedì si susseguiranno concerti di jazz, flamenco, tango ed altro. Tutti gli eventi si svolgeranno nell’Anfiteatro del Parco, una location particolarmente adatta ad ospitare la più universale delle arti: la musica.

www.chiantisculpturepark.it / Tel: +39 0577 357151


“Un bagno di birra” – dal 17 al 19 luglio
Bagno Vignoni

Il “Festival della Birra Toscana” è un evento organizzato dal Comune di San Quirico d’Orcia in collaborazione con la Proloco di Bagno Vignoni. Dedicato ai piccoli produttori di birra artigianale, con punti di ristorazione e stand gastronomici, spettacoli di musica dal vivo e laboratori di degustazione.

www.unbagnodibirra.com


“Festa della Musica” – dal 22 al 26 luglio
Chianciano Terme

All’interno del Parco Fucoli di Chianciano Terme, una delle feste musicali più famose e apprezzate del territorio, a ingresso libero. Tanti artisti tra proposte internazionali ed emergenti, il meglio della musica indipendente italiana e l’attenzione per le band locali. E ancora istallazioni, mercatino dell’artigianato e area relax, oltre agli stand gastronomici, tutto organizzato dal Collettivo Fabrica.

www.collettivofabrica.org


“Radicondoli Festival” – dal 24 luglio al 2 agosto
Radicondoli

Ventinovesima edizione del Festival che si è conquistato uno spazio nel panorama delle manifestazioni teatrali più importanti d’Italia, con un suo profilo originale e definito che cerca di non essere omologato a quello di tanti altri festival estivi: teatro, musica, danza, nuova drammaturgia italiana e straniera, ma anche altre esperienze in un’osmosi e una comunicazione tra i diversi linguaggi espressivi e le diverse culture.

www.radicondoliarte.org


“Campionato europeo di Quidditch Babbano” – dal 24 al 27 luglio
Sarteano

Dal torneo sportivo nato dalla famosa saga di libri di “Harry Potter”, Sarteano ospiterà le fasi finali del campionato europeo di Quidditch, con un ricco programma di iniziative che animeranno lo splendido borgo, tra artisti di strada, stand gastronomici, animazione e musica dal vivo.

www.sarteano2015.eu


“Accademia delle crete senesi” – dal 26 al 31 luglio
Asciano

Da oltre dieci anni l’Accademia delle Crete Senesi coniuga la musica allo splendido paesaggio di Asciano e dintorni, per un festival appassionante con 3 concerti di mezzogiorno e 6 concerti serali. Aperitivi al tramonto offerti dagli Amici dell’Accademia, magnifici concerti interpretati da musicisti affermati o giovani talenti, cene in compagnia dei musicisti su lunghe tavolate.

accademiadellecrete.com / Tel: +39 0577 84 52 32

Nessun commento su Eventi di Luglio 2015 nelle Terre di Siena

Eventi di Giugno 2015 nelle Terre di Siena

“Tutte noi insieme, Donne del Mondo” – dal 27 marzo al 28 giugno Cetona / Chianciano Terme / Montepulciano / San Casciano dei Bagni / Sarteano / Valdichiana / Sinalunga /…

“Tutte noi insieme, Donne del Mondo” – dal 27 marzo al 28 giugno
Cetona / Chianciano Terme / Montepulciano / San Casciano dei Bagni / Sarteano / Valdichiana / Sinalunga / Torrita di Siena / Trequanda

Laboratori interculturali al femminile attraverso il teatro condotti da Valeria Bassi. Progetto Blooming Gemma. Gratuiti – Organizzati in gruppi su tutto il territorio.

tel. 392 4976155 / info@migrantwomen.eu


“La Valle del Gigante Bianco” XI edizione – dal 22 maggio al 2 giugno
Bettolle (Sinalunga) – Uscita A1 Valdichiana

La manifestazione organizzata dall’associazione “Amici della Chianina” e dedicata alla razza chianina e alla sua zona di origine, la Valdichiana. Eventi culturali, rassegne fotografiche, degustazioni enogastronomiche e rievocazioni storiche.

tel. 333 7287320 / info@amicidellachianina.it / www.amicidellachianina.it


“Sagra dei Pici” – dal 29 al 31 maggio
Celle sul Rigo (San Casciano dei Bagni)

La più antica e tradizionale sagra dei pici fatti a mano. Esibizione di scuole di ballo e della società filarmonica di Celle sul Rigo, tombola e serate danzanti.

www.sagradeipici.it


“Cantine Aperte”– dal 30 maggio al 2 giugno

Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia. Dal 1993 le cantine aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento.

www.movimentoturismovino.it


“FootGolf Siena CUP” – 30 maggio
Golf Club Valdichiana – Bettolle (Sinalunga)

L’ associazione AIFG in collaborazione con il Footgolf Siena, organizza un torneo promozionale, nello splendido Golf Club Valdichiana. Il footgolf è l’unione di due sport diametralmente opposti, ma entrambi assolutamente affascinanti. Il torneo è aperto a tutti purchè abbiano compiuto il 14° anno di età , e siano in possesso di un regolare certificato medico che ne attesti le buone condizioni fisiche.

FootGolf Siena CUP


“La vita è un ballo fuori dal tempo” con Andrea Scanzi – 31 maggio
Caffeina Festival Anteprima – Pienza

Presentazione dell’ultimo libro di Andrea Scanzi a Pienza, in occasione dell’Anteprima del Caffeina Festival. Una fiction piena di riferimenti e caricature, una travolgente parodia italiana che ci coinvolge troppo per lasciarci indifferenti.

www.andreascanzi.it


“5° Ecogiro al Lago di Montepulciano” – 2 giugno
Lago di Montepulciano

Organizzata dalla Chianina Running, la manifestazione sportiva comprende una gara podistica di 13,5 km, un’eco-passeggiata e una prova di nordic walking, lungo i sentieri del Lago di Montepulciano

www.lachianinarunning.it


“Rinnòvati Rinnovati” – dal 23 aprile al 3 giugno
Teatro Rinnovati – Siena

La primavera della musica al teatro dei Rinnovati: una rassegna di sei eventi che faranno ritornare la musica pop rock e la narrazione d’autore nel prestigioso teatro cittadino. Brunori sas, Davide Toffolo dei “Tre allegri ragazzi morti”, Erriquez della Bandabardò, Nada, Ginevra Di Marco, il rapper Murubutu, Andrea Scanzi, Giulio Casali, Oscar de Summa, i Tetes de Bois e Sergio Staino.

www.usienawelcome.unisi.it


“Fiera dell’Antiquariato” – 6 e 7 giugno
Arezzo

La Fiera Antiquaria di Arezzo è nata nel 1968, la prima sul territorio nazionale; in Piazza Grande e nelle vie del centro storico cittadino, presenta al pubblico, ai collezionisti e agli amanti del genere una grande quantità di oggetti che costituiscono la storia e l’identità della nostra civiltà, regalando ad appassionati e addetti ai lavori il piacere della trouvaille, ovvero la scoperta e la ricerca del pezzo raro o curioso.

www.fieraantiquaria.org


“Castelnovino 2015” – 6 giugno
Castelnuovo Berardenga

Una passeggiata fra tradizione ed eccellenze, calici e buon gusto. Per passare una giornata all’insegna degli ottimi vini in degustazione, street food, artigianato e arte. Per i bambini un menù dedicato: il baby street food.

Castelnovino


“Grand Tour Terme d’Etruria” – 6 giugno
Rapolano Terme

Organizzato da Bulletta Bike, un suggestivo percorso ciclistico che da Rapolano Terme fa visita a storici luoghi termali del senese e della maremma fino alle terme romane di Venturina. Bagno Vignoni, Chianciano, San Casciano dei Bagni e Saturnia sono le celebri località delle acque calde che anticipano la visita alle acque salate del mare di Follonica e della costa Etrusca.

www.bullettabike.it


“Pienza International Music Festival” – dal 6 al 27 giugno
Pienza

Un grande Festival in un posto unico al mondo, dove è nata l’idea e la concezione del Rinascimento nel 1462 ad opera di Papa Pio II e Bernardo Rossellino. Posti magici e unici che dominano la Val d’Orcia, grandissimi artisti, tra cui Chris Jarrett, David Jackson, John Hackett, Andrea Padova e Vincenzo Maltempo.

www.marcolomuscio.com


“XXI Sagra del Ciaffagnone e del tagliolino al tartufo” – dal 6 al 14 giugno
San Casciano dei Bagni

Protagonista assoluto della rassegna gastronomica è il Ciaffagnone, frittella che rende omaggio alla cucina tradizionale e ai sapori tipici del territorio. Si tratta di una crêpe rustica, preparata mescolando farina, acqua, uovo e poco sale. Una volta divenuta dorata e soffice, trova un degno accompagnatore nel cacio pecorino locale, o in versione “moderna” condita con zucchero o nutella.

www.sancascianodeibagni.org


“Corso di Cucina Gluten Free” – 12 e 13 giugno
Villa Cucina Resort – Castelnuovo Berardenga

Giorgio Trovato, Chef, Food Stylist e Personal Chef, organizza corsi di cucina gluten free con la farina di canapa, dedicati a chi vuole approfondire la conoscenza e l’abilità in cucina, ma anche a chi è sensibile al problema delle intolleranze.

www.freesenzaglutine.it


“Expogustando a 4 mani” – 10 e 18 giugno
Monteriggioni / Murlo

Menù a quattro mani e artisti figurativi per gemellaggi gastronomici in concomitanza con l’Expo di Milano. Il 10 giugno l’Osteria “la Bottega di Lornano” di Monteriggioni accoglierà “l’Osteria delle Spezie”di San Salvo (Chieti) e l’artista Samanta Casagli. Il 18 giugno, la Trattoria il “Libridinoso” di Murlo accoglierà il Ristorante “Enis Monte Maccione” di Oliena (Nuoro) e le creazioni di Tommaso Andreini.

www.girogustando.tv


“2° Brunello Scooter Party” – dal 12 al 14 giugno

Montalcino

Organizzato da Hotwheels Scooter Club Siena, secondo brunello scooter party e decennale dello scooter club,che si svolgerà a Montalcino, Podere La Piombaia.

http://www.wherevent.com/detail/HOTWHEELS-SCOOTER-CLUB-2%C2%B0-Brunello-Scooter-Party


“Vintage Day” – 14 giugno
Campiglia d’Orcia

Il Vintage Day 2015 permetterà a tutti gli amanti del vintage di trascorrere una giornata all’insegna dei tempi passati. Raduno auto, moto e scooter d’epoca, biciclette; esibizioni di scuola di ballo, musica e concerti, esposizione di oggettistica d’epoca diffuso per le vie del piccolo borgo nel cuore della Val d’Orcia.

www.vintageday.it


“Il Fegato specchio della salute” – 19 giugno
Chianciano Terme

Laura Raimondo, Ferruccio Bonino e Bruno Gridelli hanno il piacere di invitarvi alla conferenza in occasione dell’inaugurazione dei nuovi spazi e servizi di medicina preventiva di UPMC Institute for Health di Chianciano Terme

tel. 06 20393300 / email: info@upmc.it / www.upmcchianciano.it


“Festa del Barbarossa” dal 17 al 21 giugno
San Quirico d’Orcia

A giugno la Festa del Barbarossa, giunta alla 55esima edizione, torna ad animare le vie del Centro storico di San Quirico d’Orcia. Sfilata storica, taverne e spettacoli medievali, nella sfida tra i quattro quartieri cittadini: Borgo, Canneti, Castello e Prato.

www.festadelbarbarossa.it


“24H MTB delle acque termali di Chianciano” – dal 19 al 21 giugno
Chianciano Terme

Nella suggestiva cornice del Parco Fucoli, percorso di mountain bike e iniziative legate al benessere. Piscine olimpioniche all’aperto Wellness Town, Terme Sensoriali e piscini termali Theia, oltre al Parco Avventura fresco di inaugurazione.

www.mtbchiancianoterme.it


“Torrita Blues” 27° edizione – dal 25 al 27 giugno
Torrita di Siena

Nuova edizione del Torrita Blues che si terrà in Piazza Matteotti, organizzata dall’associazione culturale Torrita Blues. La cittadina della Valdichiana è stata insignita del premio di “capitale europea del blues” per l’anno 2016

www.torritablues.it


“Nottilucente” 4° edizione – 27 giugno

San Gimignano

Quarta edizione di Nottilucente: musica, teatro, arte e cultura tra le vie di San Gimignano.

www.comune.sangimignano.si.it


“Francigena Bike & Run” – 28 giugno

Monteroni d’Arbia

Un evento sportivo pensato per per aggregare la passione sportiva sia di chi cerca la prestazione agonistica, sia di chi vuole soltanto trascorrere una bella giornata di sport. Un duathlon particolare che prevede corsa e mountain bike, gareggiando su distanze brevi e circuiti divertenti, sugli sterrati collinari che segnano in parte il percorso della Via Francigena di Monteroni.

www.ciclisticavaldarbia.it


“Partita a scacchi vivente” – 28 giugno
Sarteano

La partita a scacchi vedrà scendere in campo 32 pedine viventi in costume rinascimentale in piazza San Lorenzo, dove sarà allestita appositamente una enorme scacchiera. Intorno ci saranno i rappresentanti delle altre tre contrade, sempre in costume. Da un palco poi il maestro di scacchiera darà le indicazioni dei movimenti dei figuranti sulla base delle mosse che faranno i rispettivi capitani delle due squadre su una scacchiera tradizionale.

www.sarteanoliving.it

 

 

 

Nessun commento su Eventi di Giugno 2015 nelle Terre di Siena

Un SMS per dire no alla droga e bullismo è attivo in tutta la Provincia

E’ attivo anche in provincia di Siena il servizio “Un sms per dire no a droga e bullismo“, attraverso cui poter segnalare, in forma “protetta”, atti di bullismo ed episodi…

E’ attivo anche in provincia di Siena il servizio “Un sms per dire no a droga e bullismo“, attraverso cui poter segnalare, in forma “protetta”, atti di bullismo ed episodi di spaccio di stupefacenti. Il servizio ha lo scopo di avviare una rinnovata azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti ad al fenomeno del bullismo, che possano vedere coinvolti come vittime o autori gli studenti.

L’iniziativa si rivolge in particolare agli studenti, ma anche a genitori ed insegnanti e intende fare in modo che le famiglie siano ancora più protette contro i fenomeni di bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti. Per rendere facilmente accessibile il servizio, è stato individuato un numero unico – il 43002, utenza attiva su tutto il territorio nazionale, al quale possono essere inviate le segnalazioni.

Per attivare il servizio, che e’ gratuito, bastera’ indicare nel testo “Siena” e far seguire la segnalazione del fatto; nel caso in cui non fosse indicata la provincia il sistema ricontatta, in automatico, l’utente e richiede l’inserimento del dato mancante. Il servizio, che è ben distinto dalla gestione delle comunicazioni pervenute tramite i numeri istituzionali “112 o 113”, attraverso i quali è possibile chiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine, e’ attestato nella Sala Operativa della Questura, è attivato dal Dipartimento della P.S. del Ministero dell’Interno ed e’ gestito dalla Polizia di Stato.

Lo stesso prevede la trattazione delle segnalazioni secondo uno schema definito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Renato Saccone, e al quale è intervenuto anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Luigi Sebastiani. In relazione a ciò, le singole segnalazioni saranno smistate per i relativi interventi fra Polizia di Stato ovvero Arma dei Carabinieri sia nel Capoluogo che nelle cittadine di Chiusi e Poggibonsi, ove hanno sede i Commissariati distaccati di P.S.

Per la parte restante del territorio provinciale, saranno interessati i presidi dell’ Arma dei Carabinieri presenti nel territorio. Il Questore, Maurizio Piccolotti, unitamente al Dirigente la Divisione di Polizia Anticrimine, al Dirigente la Squadra Mobile ed al Dirigente l’UPGSP , nei giorni scorsi ha visitato la Sala Operativa per verificare la funzionalità del sistema, condividendone l’importanza e le potenzialità con tutte le componenti operative interessate.

Nessun commento su Un SMS per dire no alla droga e bullismo è attivo in tutta la Provincia

Alessandro Brilli nominato Direttore Generale CNA Provincia Siena

Comunicato Stampa Comune di Chiusi del 09/11/2014 Alessandro Brilli è stato nominato Direttore Generale della CNA Provincia di Siena. Per questo motivo è stato costretto a lasciare l’incarico di capogruppo…

Comunicato Stampa Comune di Chiusi del 09/11/2014

Alessandro Brilli è stato nominato Direttore Generale della CNA Provincia di Siena. Per questo motivo è stato costretto a lasciare l’incarico di capogruppo della coalizione di centrosinistra in consiglio comunale.

 “Sono orgoglioso di aver ricoperto la carica di consigliere comunale e di capogruppo di una coalizione di maggioranza che si è sforzata a dare il massimo contributo, per dare dignità e forza a questa importante assemblea elettiva….Purtroppo non potrò più svolgere il ruolo attribuitomi a causa della mia nuova funzione di dirigente provinciale della CNA di Siena nel ruolo di Direttore Generale, per il quale esiste una esplicita incompatibilità statutaria”

Queste parole sono una parte di quelle scritte da Alessandro Brilli nella lettera consegnata di recente al sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli. Brilli dal prossimo consiglio comunale non siederà più, infatti, nella poltrona di capogruppo della coalizione di maggioranza in quanto di recente nominato Direttore Generale della CNA della Provincia di Siena.

“Faccio i miei più sinceri complimenti e auguri di buon lavoro – dichiara il sindaco Scaramelli – ad Alessandro per il nuovo incarico che si appresta a ricoprire. Sono certo che saprà esserne all’altezza così come si è sempre dimostrato tra i banchi del consiglio comunale. La nostra assemblea perde un elemento di primaria importanza, un elemento che si è sempre dimostrato un attento, costruttivo, proposito e leale. Dall’inizio del mandato non c’è dubbio che Alessandro abbia sempre svolto il suo ruolo di consigliere e capogruppo della coalizione di centrosinistra con dedizione e grande attaccamento al futuro e al bene della sua città; non mi stupisce che abbia ottenuto un incarico così delicato e di responsabilità come quello di direttore generale della CNA provinciale. Con il salutare Alessandro ringraziandolo per l’ottimo lavoro svolto, sono lieto di dare il benvenuto a Simone Agostinelli. Sono certo che anche con Simone, come è stato per Alessandro, sapremo svolgere al meglio il nostro ruolo di amministratori per fare della nostra città un luogo sempre migliore nel quale viviere.”

Dal prossimo consiglio comunale a prendere il posto di Brilli dovrebbe essere Simone Agostinelli contattato in questi giorni dal sindaco Scaramelli in quanto primo dei non eletti.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione

Nessun commento su Alessandro Brilli nominato Direttore Generale CNA Provincia Siena

Provinciali: lista civica a sostegno di Piero Pii

Il prossimo 12 ottobre si svolgeranno le elezioni provinciali a Siena: si tratta di elezioni di secondo livello a cui parteciperanno tutti i sindaci e i consiglieri comunali della provincia…

Il prossimo 12 ottobre si svolgeranno le elezioni provinciali a Siena: si tratta di elezioni di secondo livello a cui parteciperanno tutti i sindaci e i consiglieri comunali della provincia di Siena, per l’elezione del nuovo Presidente della Provincia e del nuovo Consiglio Provinciale.

Sarà Piero Pii, sindaco di Casole d’Elsa, a sfidare Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga. Oltre alla lista di centrosinistra, infatti, è stata presentata e approvata dalla commissione elettorale della Provincia di Siena la lista “La Provincia dei Cittadini – Siena – Liste Civiche” che è composta dai seguenti candidati:

  • Pii Piero – sindaco di Casole d’Elsa
  • Fè Fabrizio – sindaco di Pienza
  • Rappuoli Angelina – consigliere comunale di Sinalunga
  • Corsi Andrea – consigliere comunale di Siena
  • Santinelli Donatella – consigliere comunale di Castellina in Chianti
  • Quercini Maurizio – consigliere comunale di Radicondoli

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle elezioni provinciali potete consultare anche l’apposito sito web: www.provincia.siena.it/Elezioni-Provinciali-2014

Nessun commento su Provinciali: lista civica a sostegno di Piero Pii

Provinciali: lista del centrosinistra a sostegno di Fabrizio Nepi

Sarà Fabrizio Nepi il candidato del centrosinistra per la Provincia di Siena in vista delle elezioni, fissate per domenica 12 ottobre. Al fianco di Nepi a rappresentare il Partito democratico ci…

Sarà Fabrizio Nepi il candidato del centrosinistra per la Provincia di Siena in vista delle elezioni, fissate per domenica 12 ottobre. Al fianco di Nepi a rappresentare il Partito democratico ci saranno inoltre i sette sindaci candidati per il consiglio provinciale: Raffaella Senesi (Comune Monteriggioni), Giacomo Bassi (Comune San Gimignano), Valeria Agnelli (Comune San Quirico d’Orcia), Emiliano Spanu (Comune Rapolano Terme), Bruno Valentini (Comune di Siena), Fabiola Parenti(Comune Murlo), Riccardo Agnoletti (Comune Sinalunga). Per Sel sarà candidata Fabiola Ambrogi (Comune di San Casciano dei Bagni) e per il Psi Gianluca Annulli (Comune di Chiusi).

“Per questo passaggio, il Pd potrà contare su una squadra giovane e competente – ha dichiarato il segretario provinciale del Partito Democratico, Niccolò Guicciardini – con la quale poter guardare con fiducia al futuro della Provincia di Siena, pur dopo la sua ridefinizione. Riteniamo che l’amministrazione provinciale debba continuare a rimanere un punto di riferimento importante per il coordinamento delle politiche del territorio e per garantire pari dignità a tutte le aree. Il mio ringraziamento va a Fabrizio Nepi e ai candidati consiglieri, che hanno accettato con grande senso di responsabilità e del “dovere istituzionale” di mettersi a disposizione della nostra comunità. Ognuno di loro sarà gravato da maggiori impegni e dovrà investire una parte del proprio tempo al servizio della Provincia a titolo gratuito. Un ringraziamento a Simone Bezzini e agli amministratori uscenti”.

“La scelta di far eleggere i rappresentanti della nuova Provincia, soltanto dai suoi consiglieri comunali – ha affermato Giovanni De Caro, Coordinatore Provinciale SEL – e Sindaci eletti nei comuni, ci sembra una diminuzione di spazi di partecipazione dei cittadini e, quindi, di democrazia. La proposta di Sel, crediamo condivisa da tutto il centrosinistra, è quella di nominare un Presidente e un Consiglio provinciale, che siano capaci di affrontare il difficile passaggio di revisione dell´assetto istituzionale e del governo locale. I partiti non devono pensare di rioccupare un ente non più eletto direttamente dai cittadini. La nuova Provincia dovrà avere un profilo, certo politico, ma soprattutto istituzionale, che possa dare risposte ai cittadini e che sappia essere elemento strategico di coordinamento di area/e con precise funzioni amministrative. Dobbiamo essere in grado di costruire in questi due anni un ente nuovo, che superi i limiti che abbiamo riscontrato in questi anni: sovrapposizione di competenze con i comuni e le unioni, ristrettezza di visione, prevalere di interessi campanilistici e di parte. Dobbiamo allargare il nostro raggio di azione per esprime delle linee guida capaci di prevenire, affrontare e risolvere quelle problematiche che sono sempre più di area vasta, assumendone la loro complessità e che vanno affrontante insieme alle comunità residenti, in un ambito di politiche di beni comuni. In sintesi riuscire ad affrontare la dicotomia tra sviluppo produttivo e valorizzazione, conservazione del nostro paesaggio”

“E’ politicamente importante – hanno poi sottolineato Giorgio Del Ciondolo, segretario provinciale del Psi senese e Filippo Grassi, responsabile provinciale enti locali Psi senese – che in provincia di Siena sia stato confermato l’accordo di centrosinistra tra il Pd, Psi e Sel, a fronte di altri accordi riscontrati in altre province di Italia. La nuova Provincia dovrà garantire l’unità istituzionale del territorio e gestire le nuove funzioni, tra cui le più rilevanti come: agricoltura; caccia; edilizia scolastica; viabilità, nell’interesse generale delle comunità. Il Psi riteneva più democratica l’elezione diretta da parte dei cittadini e politicamente auspica sempre più il rapporto diretto tra eletti ed elettori, ma le necessarie riforme istituzionali hanno partorito questo livello di rappresentanza che auspichiamo sia propedeutico alla riaggregazione dei comuni, mantenendoli però enti con il sistema attuale dell’elezione diretta. Il Psi candida nella lista di Centrosinistra per la provincia il consigliere comunale di Chiusi Gianluca Annulli, il più giovane dei 9 candidati”.

Fabrizio Nepi, nato a Siena nel 1978, è sindaco del Comune di Castelnuovo Berardenga. Eletto con un larghissima maggioranza alle scorse elezioni amministrative, Nepi ha svolto il ruolo di vice sindaco nel precedente mandato, acquisendo grande esperienza nell’amministrazione pubblica.

nepi_fabrizio“Sono onorato di questa candidatura – ha detto Fabrizio Nepi – e ce la metterò tutta per continuare quel lavoro di coordinamento istituzionale che ha contraddistinto la giunta Bezzini. Dopo la riforma istituzionale, la Provincia avrà competenze minori, ma dovremo lavorare per continuare a valorizzare il nostro territorio, il marchio ’Terre di Siena’, attraverso un’azione condivisa e coordinata. Il nostro è un territorio splendido, che racchiude tante opportunità e tante eccellenze. Il ruolo dell’amministrazione provinciale continuerà ad essere centrale anche per rappresentare le esigenze della comunità sia a livello regionale che nazionale”.

Sono dieci più uno i punti prioritari che il Pd, nel documento approvato all’unanimità dalla direzione provinciale del partito Democratico, indica per il futuro del territorio provinciale.

  1. Per Siena capitale della cultura 2019 e per la valorizzazione del patrimonio culturale. “Mettere al primo posto la sfida per Siena capitale della cultura 2019 – si legge nel documento – significa dare valore alla straordinaria ricchezza culturale di queste terre: una cultura che è anzitutto esperimento sociale radicato storicamente nelle comunità”.
  2. Per infrastrutture e trasporto pubblico locale di qualità. “Il gap infrastrutturale di cui soffre la Provincia di Siena – si legge nel documento – richiede un forte impegno a livello regionale e nazionale, sia per la grande viabilità (E78 -“Due mari”, Siena -Firenze, Cassia, Sp 326), che per il sistema ferroviario che rischia una marginalizzazione rispetto alle grandi tratte nazionali (snodo di Granaiolo, Siena – Grosseto, Siena – Chiusi, stazione in linea dell’alta velocità in zona Chiusi e nell’immediato tutela dei pendolari con soste Av, l’elettrificazione della rete). Il gap riguarda anche una serie di interventi di manutenzione legati alla difesa del suolo e al contenimento degli agenti atmosferici. Sul tema del trasporto pubblico locale serve un impegno straordinario con una rete dei servizi più moderna e appropriata alle esigenze di mobilità dei territori.
  3. Per una scuola sicura e di qualità. “Una qualità elevata dei servizi scolastici – dice ancora il documento – parte da una rete di scuole efficienti, moderne e sicure. Anche in un momento di crisi delle risorse, la Provincia di Siena deve impegnarsi nel garantire una continua manutenzione degli edifici scolastici e della loro messa a norma, soprattutto nel campo della sicurezza antisismica, con interventi che offrano alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi ambienti di apprendimento e di educazione sani, sicuri e adeguati ai tempi e alle esigenze del quotidiano. E’indispensabile il mantenimento di presidi scolastici delle scuole primarie e medie inferiori a distanze compatibili con la vita degli studenti, evitando ulteriori razionalizzazioni che potrebbero causare la deantropizzazione di zone della Provincia”.
  4. Per Università integrate per uno sviluppo virtuoso. “Rafforzare il rapporto fra università e imprese – afferma il Pd – è fondamentale per garantire sbocchi professionali e personale di qualità alle aziende pubbliche private. I due atenei presenti in Provincia di Siena hanno un ruolo strategico decisivo e la triangolazione virtuosa tra atenei, istituzioni e impresa privata è un obiettivo quotidiano da percorrere”.
  5. Ambiente, green economy e Siena Carbon free. “Siena ha tutte le carte in tavola – si legge ancora nel documento – per rappresentare un modello internazionale per le politiche ambientali. La Provincia in questi anni ha colto un obiettivo fondamentale sul tema delle emissioni, adesso occorre puntare ancora di più sulle energie alternative, anche attraverso nuovi impianti comunque compatibili con la bellezza delle nostre terre”.
  6. Turismo come motore economico. “Le ‘Terre di Siena’ – dice ancora il Pd – rappresentano un messaggio che, a prescindere dalle evoluzioni istituzionali, rimane fondamentale per competere a livello internazionale. Siena deve essere terra di accoglienza e poter offrire in modo differenziato e variegato la propria attrattività. L’integrazione tra aree omogenee è il punto di partenza per diversificare intelligentemente l’offerta turistica che può contare su città d’arte, il rilancio del termalismo, l’enogastronomia, un turismo slow legato alla via Francigena. L’introduzione dell’imposta di soggiorno deve essere coordinata e, in modo trasparente, dare luogo ad un’ottimizzazione della promozione turistica e dei servizi di accoglienza dell’intero territorio. E’ decisivo non tralasciare l’occasione di Milano Expo”.
  7. Dalla parte delle imprese. “Per la provincia di Siena – si legge ancora” i grandi filoni sui quali puntare per stare al fianco delle imprese sono la sburocratizzazione, la diminuzione della pressione fiscale, la realizzazione delle infrastrutture, il collegamento tra scuola, imprese e ricerca, la promozione e la tutela del Made in Italy, la tracciabilità dei prodotti manifatturieri”.
  8. Diritti e parità di genere. “Il tema dei diritti – si legge ancora – deve diventare una delle azioni di governo qualificanti per sostenere il lavoro per le donne e per le giovani generazioni nonché dell’imprenditoria femminile e giovanile. Pe farlo è necessario rafforzare gli interventi a favore di una maggiore conciliazione e condivisione tra i tempi di vita e i tempi di lavoro, anche attraverso interventi di implementazione di servizi per la conciliazione”.
  9. “Fauna bene comune”. “Le politiche venatorie – dichiara il Pd per la Provincia – stanno vivendo una fase di grande incertezza non solo per le modifiche istituzionali sulla Provincia, ma anche per una sovrapposizione di competenze e interventi tra enti e livelli istituzionali. Serve chiarezza e trasparenza con l’obiettivo di non rinunciare all’eccellenza senese in termini di gestione della fauna e del territorio”.
  10. Mangio bene, vivo bene: l’eccellenza agroalimentare. “L’agricoltura, l’ambiente e i prodotti agroalimentari – afferma ancora il Pd – sono tra i punti di forza della nostra provincia. Per questo vanno contrastate visioni calate dall’alto di un governo del territorio, dove l’impresa agricola viene giudicata in modo ostile, anziché come un soggetto co-pianificatore degli enti pubblici nella tenuta e nella cura del territorio. Serve quindi rafforzare iniziative di formazione rivolte a imprenditori e a operatori; irrobustire il sistema rurale, attraverso l’incentivazione di accordi, di politiche di filiera, di aggregazione tra imprese, associazionismo e cooperazione; diversificare l’innovazione produttiva; modernizzare le aziende e i processi produttivi, lottare conto il lavoro nero e per la sicurezza sul lavoro; aprire nuovi mercati, legati ai processi di filiera corta”.
  11. La nuova Provincia. “La nuova Provincia – chiude il documento del Pd – non è ancora definita nelle sue funzioni. Sarà necessario proseguire da vicino il riassetto delle competenze delle funzioni tra Stato, Regioni, Province e Comuni. Sarà doveroso proseguire quel percorso virtuoso già avviato di contenimento delle spese di personale e delle spese generali dell’ente, che deve essere completato con coraggio e scelte innovative. Basti pensare che siamo passati da oltre 20 milioni e 300 mila euro di trasferimenti diretti ed indiretti del 2009, a 1 milione 381 mila euro di trasferimenti totali da parte dello Stato alla Provincia di Siena nel 2013. Il Pd non solo è favorevole a un processo di cambiamento delle istituzioni che deve essere concreto e utile per le nostre comunità ma vuole guidare e accelerare questo percorso”.
Nessun commento su Provinciali: lista del centrosinistra a sostegno di Fabrizio Nepi

Scaramelli, PD: “Positiva la candidatura unitaria di Fabrizio Nepi”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Stefano Scaramelli in merito alla Lista del Partito Democratico per le elezioni provinciali approvata in Direzione Provinciale: “La candidatura unitaria di Fabrizio Nepi a…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Stefano Scaramelli in merito alla Lista del Partito Democratico per le elezioni provinciali approvata in Direzione Provinciale:

“La candidatura unitaria di Fabrizio Nepi a presidente della Provincia di Siena è la dimostrazione che se il Pd è unito e plurale, in perfetto stile Renzi, è una forza straordinaria capace di interpretare le istanze di un territorio che vuole tornare ad essere forte, deciso, sicuro, non traballante, leale e rispettoso delle regole.

Siena ha bisogno di tornare a essere Siena. A guidare il territorio in questo percorso deve essere una nuova classe dirigente, selezionata per merito e perché capace di aprire il Pd alla condivisione. Un risultato che oggi è stato possibile grazie al sacrificio doloroso e personale di Juri Bettollini che, con le sue dimissioni, ha accelerato quel processo decisionale nel quale tutto il partito si è riconosciuto, interpretando la politica di Renzi improntata sul cambiamento. Un sacrificio che è stato solo l’ultimo atto politico di un lavoro intenso e straordinario che Bettollini ha fatto in tanti mesi a servizio di tutto il territorio e del partito, un esempio concreto di generosità e competenza, per una politica fatta da persone normali.

A volte è vero il detto “chi combatte in prima linea muore per primo”, ma è altrettanto vero che senza sacrificio le vittorie non arrivano. E il Pd era in questa situazione, non nascondo il dispiacere umano per il sacrifico politico di Juri Bettollini, David Baggio e Gessica Nisi a cui va il ‎merito e l’onore per la coerenza e per il coraggio di aver dato, concretamente, un segnale politico di cambiamento. È il cambiamento, è la spinta riformatrice, che ha fatto fare al Pd uno scatto in avanti. Sono il coraggio e il cambiamento che hanno fatto guadagnare al Pd il risultato storico delle Europee.

Personalmente vorrei graziare tutti i sindaci e gli iscritti al Pd che mi avevano proposto per la guida della Provincia. Credo – anche in questa occasione e per il ruolo nazionale che ricopro nel Pd – di aver dimostrato quanto abbia a cuore il bene dell’unità del partito nell’accettare la richiesta del mio partito. Ho condiviso una sintesi unitaria dimostrando che le poltrone non mi interessano e che le battaglie si fanno per cambiare la politica, mosse da principi e ideali mai negoziabili. È con questo spirito che do il mio in bocca al lupo a tutti i consiglieri provinciali che il Pd candida: uomini e donne che sapranno, e dovranno, intervenire nella programmazione territoriale segnando il cambiamento di verso su politica venatoria, programmazione territoriale e dei trasporti. E importante sarà anche il ruolo di coordinamento dei comuni affinché sia possibile andare a snellire e ad eliminare i tanti livelli intermedi per fare della nuova Provincia il motore di sviluppo delle terre di Siena”.

Stefano Scaramelli, sindaco di Chiusi e membro Direzione nazionale Pd

Nessun commento su Scaramelli, PD: “Positiva la candidatura unitaria di Fabrizio Nepi”

PD: Fabrizio Nepi candidato alla Presidenza della Provincia di Siena

Sarà il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi, il candidato del Partito Democratico alla Presidenza della Provincia di Siena. A margine di una direzione provinciale del partito, a pochi giorni…

Sarà il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi, il candidato del Partito Democratico alla Presidenza della Provincia di Siena. A margine di una direzione provinciale del partito, a pochi giorni dalla scadenza per la presentazione delle candidature, il segretario provinciale Niccolò Guicciardini ha annunciato di aver completato il percorso che ha portato i democratici alla scelta del candidato.

Si chiude così un lungo periodo che ha visto susseguirsi molti nomi e molti candidati al ruolo, tra cui Scaramelli, Rossi e Bassi. Che la sintesi unitaria fosse complicata è stato evidente anche dalle dimissioni di Juri Bettollini, Gessica Nisi e David Baggio dalla segreteria provinciale del Partito Democratico, in disaccordo con i metodi e le decisioni del Guicciardini.

Assieme al candidato Fabrizio Nepi, sindaco al primo mandato del comune di Castelnuovo Berardenga, la direzione provinciale del PD ha proposto i seguenti candidati consiglieri, selezionando un sindaco per ogni area territoriale: Riccardo Agnoletti, Raffaella Senesi, Valeria Agnelli, Emiliano Spanu, Bruno Valentini, Giacomo Bassi e Fabiola Parenti.

 

Nessun commento su PD: Fabrizio Nepi candidato alla Presidenza della Provincia di Siena

Di Meo (PD): “Guicciardini si candidi a Presidente della Provincia”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Fabio Di Meo, membro dell’assemblea nazionale PD: UN NUOVO CORSO UNITARIO DEL PD PROVINCIALE CHE COMINCI DALLA CANDIDATURA DEL SEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DELLA PROVINCIA…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Fabio Di Meo, membro dell’assemblea nazionale PD:

UN NUOVO CORSO UNITARIO DEL PD PROVINCIALE CHE COMINCI DALLA CANDIDATURA DEL SEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DELLA PROVINCIA

Non sappiamo se ciò che ha detto Matteo Renzi a Bologna in merito alla necessità di aprire una nuova fase unitaria del PD produrrà effetti veri e duraturi a livello nazionale. Sicuramente però ne dovremmo fare tesoro nel territorio della Provincia di Siena, dove l’apertura di un nuovo corso del Partito Democratico provinciale, più inclusivo, partecipato e attento a sfruttare nel migliore dei modi le sensibilità e le competenze di un partito fatto di realtà politiche e territori così diversi tra loro, appare un passaggio sempre più naturale e non dilazionabile.

Una fase nuova che metta da parte il correntismo e i personalismi, che chiuda davvero il congresso, ma che al tempo stesso non mortifichi, in nome di un unanimismo paludoso, le diversità e le peculiarità sia delle aree politiche che compongono il PD, sia delle personalità che agiscono per esso. E anzi che tenti di legittimarle, rappresentarle, valorizzarle e farle dialogare tra loro nel contesto di uno spazio politico condiviso pur nella diversità. Uno spazio politico accettato, e regolato, anche come luogo della competizione interna, ma mai dello scontro fine a se stesso. Dobbiamo riconoscere che lo schema politico emerso dall’ultimo congresso provinciale ha bisogno di una rivisitazione, ha bisogno di fare un passo avanti entrando in una “fase due”, che consenta al partito provinciale di svolgere un lavoro sui territori più efficace sfruttando tutte le migliori energie che esso può esprimere.

Va inaugurato un nuovo corso che apra le porte a tutti coloro che abbiano la volontà di lavorare per il partito e per il bene della Provincia di Siena. Il “rimboccarsi le maniche” della Festa Nazionale di Bologna deve trovare la sua declinazione anche nella provincia di Siena, e può farlo solo con un salto in avanti che tenga conto della evoluzione delle condizioni. Il tutto ovviamente nel rispetto delle forze in campo, che sono con chiarezza emerse nell’ultimo congresso, e nella traduzione di queste forze in relativi livelli di responsabilità. A maggiore consenso non può che corrisponde più alto livello di responsabilità.

E per il Pd aprire una nuova fase significa intanto risolvere subito la “partita” delle elezioni provinciali con un grande atto di responsabilità da parte di tutti: come si usa dire in questi casi, con un passo indietro per farne due in avanti. La priorità è evitare che si giunga allo “scontro finale”, che produrrebbe divisioni poi difficilmente sanabili, e che metterebbe a rischio l’efficacia e la continuità dell’azione politica.

E’ da ritenere, viste le forze in campo, visto lo stato del dibattito in corso, che la figura che potrebbe rappresentare una riconduzione ad unità delle varie posizioni sia il Segretario Provinciale, che in virtù della carica che riveste sarebbe in grado di fare da sintesi politica e da elemento di garanzia per tutti. E che potrebbe al tempo stesso, rappresentando da Segretario una figura “non territoriale”, tirare fuori il dibattito dalle logiche della rappresentanza delle varie aree della provincia, nonché garantire il necessario equilibrio tra la città capoluogo e il resto del territorio provinciale.

Niccolò Guicciardini è consigliere provinciale uscente, e può dunque candidarsi alla carica di Presidente della Provincia, e in questo momento potrebbe pensare, e con lui il partito tutto, ad assumersi questo onere per il bene della Provincia di Siena e dei suoi cittadini in primo luogo, e anche per il bene del Partito Democratico, vista l’assoluta eccezionalità del momento, visto l’enorme rischio di spaccature e considerato che con il presupposto di un partito diviso l’azione amministrativa della Provincia rischierebbe di essere debole e frammentaria.

E la candidatura del Segretario Provinciale è ovviamente auspicabile che conduca ad un corrispondente atto di responsabilità da parte di coloro che si sono fin qui resi disponibili a svolgere il ruolo di Presidente a ritirare la loro candidatura. D’altronde già Simone Bezzini ha fatto seguire l’esperienza di Presidente della Provincia a quella di Segretario Provinciale. Sarebbe un importante segnale di unità, e il segno della volontà di dare un’impronta fortemente politica alla guida della provincia, un ente che nel nuovo assetto risulta potenzialmente soggetto a spinte centrifughe verso i territori. Un gesto che può condurre il Partito Democratico, con un atto visibile, forte ed efficace compiuto dal suo responsabile provinciale, verso una nuova fase unitaria coerente con il messaggio lanciato da Renzi a Bologna.

Fabio Di Meo
Assemblea Nazionale PD

Nessun commento su Di Meo (PD): “Guicciardini si candidi a Presidente della Provincia”

Provincia di Siena: controlli della Polizia su tutto il territorio

Sono stati intensificati dalla Polizia di Stato in tutta la provincia i servizi di controllo del territorio. Nei giorni appena trascorsi, come pianificato e voluto dal Questore Maurizio Piccolotti, Siena,…

Sono stati intensificati dalla Polizia di Stato in tutta la provincia i servizi di controllo del territorio.

Nei giorni appena trascorsi, come pianificato e voluto dal Questore Maurizio Piccolotti, Siena, Poggibonsi, Colle Val D’Elsa, Chiusi e Chianciano Terme, sono state battute a tappeto per prevenire i comportamenti illegali e i reati in genere, con particolare attenzione a quelli contro il patrimonio, come i furti in abitazione, i borseggi o i furti con raggiro delle persone e con destrezza.

A Poggibonsi e Colle Val D’Elsa, sono state impiegate le pattuglie dell’Ufficio Controllo del territorio del Commissariato di Pubblica Sicurezza, insieme a tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Toscana giunto appositamente da Firenze coordinate da un Ispettore. 35 le persone identificate, 6 delle quali straniere, e 21 i veicoli sottoposti a verifica.
All’esito dei controlli sono state contestate 3 violazioni al codice della strada e segnalati due giovani per consumo di stupefacenti. I due ragazzi, entrambi italiani di 22 anni, sono stati sorpresi con una piccola quantità di stupefacente, contenuta in un pacchetto di sigarette, vuoto, in loro possesso. Entrambi sono stati, quindi, segnalati al Prefetto di Siena mentre la droga, presumibilmente marijuana, è stata sequestrata per la successiva analisi.

Anche a Siena,nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, in seguito ad alcune chiamate giunte al 113, sono stati rintracciati quattro giovani che si aggiravano all’interno dei giardini di Piazza Amendola, vicino alle piscine, con fare sospetto e che alla vista della Polizia hanno cercato di allontanarsi. Gli agenti delle Volanti della Questura, intervenuti prontamente, sono riusciti a fermarli e li hanno identificati. Si tratta di quattro minorenni tra i quindici e i diciassette anni. Durante il controllo, in possesso di uno di loro, un sedicenne, è stato trovato un involucro contenente circa 8 grammi di marijuana che è stato sequestrato. I giovani sono stati accompagnati in Questura dove i poliziotti li hanno rimproverati per il comportamento biasimevole tenuto, spiegando loro al contempo le conseguenze delle azioni commesse e contattando i genitori ai quali sono stati riaffidati con l’esortazione a seguirli con maggiore attenzione.

Un altro servizio straordinario di controllo del territorio è stato effettuato dagli agenti del Commissariato di Chiusi – Chianciano Terme. Cinque pattuglie della Squadra Volante, di quella Investigativa e della Squadra Amministrativa, coordinate dal loro dirigente, hanno perlustrato le zone del Casello Autostradale di Chiusi, la strada provinciale 146, al confine con la provincia di Perugia, la provinciale 326 di Montallese e il centro della cittadina termale di Chianciano.
76 le persone controllate e 57 i veicoli fermati e sottoposti a verifica, oltre a due esercizi pubblici ispezionati per controllare anche la regolarità delle licenze relative anche all’uso di Slot machine. All’esito del pattuglione sono state elevate 5 contravvenzioni per violazioni al codice della strada e ritirate due patenti di guida scadute. Uno straniero con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, che non ha saputo giustificare la propria presenza e non aveva legami con il territorio è stato inoltre segnalato alla Polizia Anticrimine della Questura di Siena per l’applicazione del divieto di ritorno, per 3 anni, nei comuni di Cetona e Chiusi.

Nessun commento su Provincia di Siena: controlli della Polizia su tutto il territorio

Type on the field below and hit Enter/Return to search