La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: musica dal vivo

Musica, spettacolo e Palio dei Somari a Torrita di Siena

Il Palio dei Somari di Torrita di Siena si appresta a vivere uno degli eventi più attesi del programma 2014. Questa sera, mercoledì 19 marzo alle 21.00, al Teatro degli…

Il Palio dei Somari di Torrita di Siena si appresta a vivere uno degli eventi più attesi del programma 2014. Questa sera, mercoledì 19 marzo alle 21.00, al Teatro degli Oscuri, l’Associazione Sagra di San Giuseppe proporrà uno show inedito, primo atto di un progetto triennale che, in concomitanza con la sfida contradaiola, intende puntare i fari sulle “eccellenze” della piccola ma attivissima comunità di Torrita di Siena.

Si comincerà con l’incontro tra il Palio e gli esponenti di spicco del settore musica e spettacolo, un’insospettata fucina di talenti, alcuni dei quali già proiettati in una dimensione autenticamente internazionale. E se dunque le star della serata, che si avvarrà anche di supporti multimediali che ne arricchiranno la spettacolarità, saranno la ballerina Francesca Del Toro, il violinista Alessio Benvenuti, e Claudio Brasini, chitarrista dei Baustelle, a ricordare che il territorio intrattiene relazioni artistiche di qualità con tutto il mondo ci saranno i rappresentati del festival Torrita Blues.

A rappresentare invece la vivacità del tessuto sociale provvederanno la compagnia Teatro Giovani e la banda La Samba, il tutto intervallato dagli scketch di Andrea “Andy” Bellotti, imitatore e trasformista che vanta un’ormai consolidata serie di partecipazioni ai programmi RAI.

Con artisti di questo livello sul palco, chiamati ad esibirsi per i propri concittadini ma anche a raccontare il personale rapporto con il Palio, sono praticamente certe sorprese a base di improvvisazioni e duetti; inoltre sarà l’occasione per un’anticipazione dello spettacolo “Aria”, un connubbio tra musica e danza che Alessio Benvenuti e Francesca Del Toro stanno allestendo a ritmo serrato prima di partire per una serie di esibizioni in Italia e all’estero.

Ma intanto il 57° Palio dei Somari continua a proporre appuntamenti più tradizionali e legati alla manifestazione o all’attività delle contrade. Al Teatro degli Oscuri si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso riservato alle scuole, alla presenza della Dirigente Scolastico, Prof.ssa Maria Silvia Corbelli e del Presidente della festa Rodolfo Damigelli. Nella categoria riservata ai componimenti si è imposta Chiara Cozzi, della 2.a A della Scuola Secondaria Parini, che ha sbaragliato la concorrenza con un sintetico ed incisivo acronimo della parola “palio”. Un ex-equo ha invece premiato i lavori di disegno e costruzione plastica proposti dai ragazzi delle Scuola per l’infanzia e della Primaria.

Nella Biblioteca Comunale, in un clima divertito ma anche sufficientemente arroventato, si è invece deciso il 3° Torneo di calcio da tavolo – Subbuteo. La vittoria è andata a Porta Nova che, con il fuoriclasse Nico Faralli, ha prevalso per 1-0 in finale su Porta a Sole, rappresentata da Stefano Franci. I due avevano eliminato in semifinale rispettivamente Cavone, con Michele Roghi (1-0), e Porta a Pago, con Riccardo Roghi (2-0).

Si deciderà infine mercoledì, al Palazzetto dello Sport, tra Refenero e Porta Gavina, il torneo di tamburello che per il secondo anno consecutivo ha rievocato i fasti di uno sport che negli anni ’30 proiettò Torrita ed alcuni fuoriclasse di questo gioco, popolarissimo all’epoca, nell’olimpo della massima serie.

Nessun commento su Musica, spettacolo e Palio dei Somari a Torrita di Siena

Momenti Musicali – Peter Gabriel

C’è chi si ricorda dei Genesis solo con Phil Collins – io me li ricordo anche con Peter Gabriel, grazie al cielo. Ma non è questo il punto. È un…

C’è chi si ricorda dei Genesis solo con Phil Collins – io me li ricordo anche con Peter Gabriel, grazie al cielo. Ma non è questo il punto.

È un articolo che ha faticato a venire fuori, perché il timore di essere ingiusti, incompleti e troppo parziali – chi vive ancora nell’illusione dell’imparzialità dell’informazione, mi preme dire che è una piccola chimera inventata e perpetrata da ignoti, tuttavia oggi è il suo momento. È il momento di parlare di Peter Gabriel, per quel che mi riguarda, un genio e un artista che ha sempre saputo anticipare i tempi, anzi, talvolta trovandosi troppo avanti rispetto alle tecnologie dell’epoca.

In fondo, il nostro caro inglese, non si è mai reputato un gran musicista, affermando di essere tremendo a suonare il flauto e l’oboe, e di aver ricevuto solo dei rudimenti di pianoforte dalla madre; non si è mai reputato un gran cantante, ispirandosi semplicemente alla musica soul e ai suoi cantanti. Non si è mai reputato una persona particolarmente intelligente, dicendo che tutto ciò che lo ha aiutato ad arrivare a questo livello, era solo l’ostinazione. E la curiosità. Perché in realtà, Peter Gabriel, un po’ di aria da nerd e smanettone di nuove tecnologie e sintetizzatori, ce l’ha, e lo conferma nel suo dire “toying around with new toys”, ovvero giocare con nuovi giochi. Ogni suo disco solista, a partire dal suo primo, intitolato “I”, ha un suo perché, e una delle caratteristiche che spicca, è la qualità del mixaggio e dei suoni, dato che comunque Gabriel ha sempre ricercato la massima qualità possibile e ha sempre ricercato nuovi modi per mantenere intatta la qualità anche nella distribuzione digitale. Grazie al cielo, non è uno di quegli artisti che si lamentano perennemente dell’mp3 o della distribuzione digitale, perché non è uno di quelli che l’ha subita passivamente, senza informarsi o preoccuparsi un minimo della propria musica a livello di diffusione e di distribuzione. Ed è anche questa una piccola sfumatura che distingue un artista intelligente, destinato a lasciare il segno, rispetto a un artista qualunque.

Un’altra caratteristica degna di nota, nella musica di Peter Gabriel, è la diversità della sua proposta. “So” è ben diverso da “Us”, così come “Up” è totalmente differente dai dischi che lo hanno preceduto. E si ricordano tutti con molto piacere: “So” è grintoso, frizzante, con qualche sfumatura più introspettiva; “Us” è il vero album introspettivo di Peter Gabriel, dalle fortissime referenze personali – il suo divorzio dalla prima moglie, il rapporto difficile con la prima figlia – è l’album più emotivo e toccante; “Up” è l’album più elettronico e oscuro, dove i sentimenti riguardo la comunicazione e la morte sono predominanti, in tutto lo spettro emozionale. Tutti frutti nati grazie al lavoro sperimentale fatto, specialmente in “II”, il secondo album solista di Peter Gabriel.

Quello che è apprezzabile, è anche la relativa lentezza nel fare album: un’altra piccola, o grande differenza significativa, dovuta al fatto che a volte, le idee musicali e sonore dell’artista erano troppo avanti con i tempi, e ha dovuto aspettare che la tecnologia si evolvesse, per permettergli di esprimere la sua idea al cento per cento. Per esempio, per completare “Up” ci sono voluti quasi dieci anni, con canzoni che erano rimaste solo ossature fino alla fine degli anni ’90.

Un altro plus di Peter Gabriel sono i suoi live – e per chi non l’avesse mai visto, esistono gli ottimi live DVD, curatissimi sotto ogni punto di vista – dove qualsiasi brano prende una carica e un’energia in più. Per esempio la “Secret World” del “Growing Up Tour” del 2003. O la “Secret World” del 2013… Ve lo dico per esperienza, visto che sono andata a sentire Peter Gabriel dal vivo due volte nell’ultimo mese: una volta nella vita, va fatto. Che vi piaccia o non siate fan sfegatati, vale la pena, perché potete davvero assistere a uno spettacolo di Qualità. Con la “Q” maiuscola.

Nessun commento su Momenti Musicali – Peter Gabriel

A Chiusi la quarta edizione di “Saldi Rosa Shopping”

A Chiusi, giovedì 11 e venerdì 12 luglio torna la quarta edizione dei “Saldi Rosa Shopping”, l’iniziativa promossa dal Centro Commerciale naturale Chiusinvetrina, che per due serate prevede aperture fino…

A Chiusi, giovedì 11 e venerdì 12 luglio torna la quarta edizione dei “Saldi Rosa Shopping”, l’iniziativa promossa dal Centro Commerciale naturale Chiusinvetrina, che per due serate prevede aperture fino a tarda notte dei negozi associati e in ogni angolo della cittadina musica dal vivo, intrattenimento, cene e apericene per offrire a tutti, grandi occasioni di acquisto di prodotti di marca a prezzi eccezionali e tanto divertimento. Un’edizione speciale questa del 2013, perché l’evento promosso da Chiusinvetrina nelle vie centrali di Chiusi Scalo, coinciderà nella seconda serata con “L’Ars Rock Fest”, un’altra iniziativa molto attesa promossa dalla Fondazione Orizzonti, che si svolgerà in Piazza XXVI Giugno e si concluderà sabato 12 luglio.

“I saldi rosa shopping sono per il nostro Comune un’iniziativa molto importante – dichiara il primo cittadino Stefano Scaramelli – e lo conferma la crescita costante che negli ultimi dieci anni è riuscita ad avere. Chiusi deve avere la forza di proporre sempre esperienze nuove e al passo con i tempi sia al cittadino che al turista che viene a visitare la nostra città; eventi come Saldi rosa shopping incarnano molto bene questa filosofia e quest’anno ancor di più vista la concomitanza anche de L’Ars Rock Festival. Insomma, Chiusi continua a vivere una estate intensa e ricca di iniziative, una estate che grazie allo sforzo di tutti rivitalizzerà e valorizzerà la nostra città”.

Per quanto riguarda il programma dei “Saldi Rosa Shopping”, veramente tante le opportunità. Gli amanti della musica dal vivo potranno ascoltarne molta giovedì 11 luglio: presso il bar Bersagliere il gruppo Kronos, presso il bar Mon Amour la Ballantine Band, presso il bar Italia il Giannotti Jokes Quartet dal jazz al trescone, presso il bar Golosia i Jet Lag, presso il bar L’Espresso gli Sbronzi di Riace, presso il bar Chiaro di Luna il Meco’s Acoustic Project, presso il bar Margottini i Malahora e in piazza Manin Orchestra Musica Italiana. Venerdì 12 luglio, invece, il programma della musica dal vivo a Chiusi Scalo prevede: presso il bar Mon Amour Leon Jovi, presso il bar Italia il Giannotti Voice simposio sulla tecnica del canto, presso il bar Golosia Dj Alberto Ciccarini, presso il bar L’Espresso gli Sbronzi di Riace, presso il bar Il Grottino Dj Sghimbo.

Oltre alla musica, ci saranno altre opportunità di spettacolo e divertimento come le vetrine viventi e gli spettacoli di danza del ventre della scuola Mc Dance School che si svolgeranno sia giovedì 11 che venerdì 12 luglio, presso il bar Golosia, l’animazione delle Happy Girls venerdì 12 presso il bar il Grottino, lo spettacolo di Magico Matteo prestigiatore illusionista presso il bar Margottini venerdì 12 luglio, il “Premio Artistico Music’arte” magia e spettacolo giovedì 11 luglio e balli caraibici con il Gruppo Latino Valdichiana venerdì 12 entrambi in piazza Manin. Inoltre, in piazza Garibaldi: giovedì 11 luglio “Il Parco del Fitness Futura” con i ragazzi del Futura Fitness ed Evolution Club e venerdì 12 luglio “Palestra Body Zone- Tre ore di energia pura non stop” e presentazione di due nuovi corsi.

Infine, ai “Saldi Rosa Shopping” non mancheranno numerose degustazioni, aperitivi e apericene in numerosi locali della cittadina.

Nessun commento su A Chiusi la quarta edizione di “Saldi Rosa Shopping”

Type on the field below and hit Enter/Return to search