La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: live

Il post punk dei Sonic Jesus inaugura il 2018 del GB20

Il 2018 del GB20 Club di Montepulciano parte a ritmo di musica post punk. Saranno infatti i Sonic Jesus, una delle band di riferimento per quanto riguarda la new psych…

Il 2018 del GB20 Club di Montepulciano parte a ritmo di musica post punk. Saranno infatti i Sonic Jesus, una delle band di riferimento per quanto riguarda la new psych a livello internazionale, ad animare la serata di sabato 27 Gennaio.

In realtà, la sola definizione “post punk” non basta a classificare la musica dei Sonic Jesus, sempre alla ricerca di nuove mescolanze e nuove contaminazioni. Nel corso della loro carriera, avviatasi nel 2012 con l’omonimo EP, hanno sì fatto della psichedelia il loro punto di riferimento, ma hanno cercato di superarla, cercando di integrarla con influenze ora più post-punk, ora più dark e new wave, passando anche per il kraut rock tedesco. Si arriva così a “Grace”, l’ultima fatica della formazione, datata 2017 e sempre sotto l’etichetta Fuzz Club Records, che li ha seguiti sin dall’esordio.

Questo full-length, sulla scia del grande successo di cui aveva goduto il precedente “Neither Virtue Nor Anger”, cerca sempre di navigare nel vasto mare fatto di suoni oscuri e visionari che i Sonic Jesus hanno sapientemente creato nel corso della loro carriera; ma il nuovo intento, e la vera spinta innovatrice è stata quella di integrarci melodie più trascinanti e anche più pop (da non intendersi come un aspetto negativo, anzi!), tipiche di gruppi di grido come White Lies, Editors e Interpol. “Grace” è una sintesi sonora tra passato e futuro della band laziale di Doganella di Ninfa: una sintesi sonora fatta da una spinta sempre innovatrice e mai banale. E non a caso, quest’album è stato nominato uno dei migliori album dell’anno passato dalla leggendaria ‘zine Drowned in Sound, e anche da Gigwise.

© Emanuele Manco

Dal 2012, inoltre, la band ha maturato numerose esperienze in sede live, di un certo rilievo e di tutto rispetto: ricordiamo il Cosmosis Festival di Manchester, l’Eindhoven Psych Lab e il Reverence Festival tra le tante esperienze maturate, ma anche l’apertura dei concerti europei dei Singapore Sling.

L’appuntamento rimane quindi al GB20 di Montepulciano questo sabato (qui l’evento Facebook): per questa data e le prossime due, nel locale poliziano vi sarà un’esposizione del fotografo Carlo Pellegrini, sul suo progetto #vitaintreno.

Discografia:

Sonic Jesus (Fuzz Club Records, 2012)
Split Single N°5 (split con i Black Angels, Fuzz Club Records, 2014)
Neither Virtue Nor Anger (Fuzz Club Records, 2015)
Grace (Fuzz Club Records, 2017)

Riferimenti:

 

Nessun commento su Il post punk dei Sonic Jesus inaugura il 2018 del GB20

Diretta Rock 2017: alla scoperta del Live Rock Festival

Nuova edizione del Live Rock Festival di Acquaviva, nuova edizione di Diretta Rock! Dopo gli esperimenti della prima stagione e dopo il successo dello scorso anno, la nostra redazione è pronta a…

Nuova edizione del Live Rock Festival di Acquaviva, nuova edizione di Diretta Rock! Dopo gli esperimenti della prima stagione e dopo il successo dello scorso anno, la nostra redazione è pronta a una nuova avventura durante la manifestazione rock più amata del territorio, uno dei festival a ingresso gratuito più importanti a livello nazionale. Il Live Rock Festival, giunto alla XXI edizione, si prepara a stupire con la sua offerta musicale di artisti internazionali; La Valdichiana è pronta a raccontare tutti gli ospiti e le emozioni delle cinque serate di Acquaviva, dal 6 al 10 settembre 2017.

Ogni sera, a partire dalle ore 20, saremo in diretta streaming su Facebook Live con la nuova stagione di “Diretta Rock” per raccontare tutto ciò che ruota attorno alla manifestazione, con approfondimenti e interviste, subito prima dell’inizio dei concerti serali. Le puntate saranno poi raccolte in archivio nella pagina YouTube e su questo speciale. Potete venire anche a incontrarci dal vivo presso lo stand dedicato alla trasmissione all’interno del Live Rock Festival, per conoscere gli artisti e raccontarci la vostra esperienza!

Seguendo un percorso di crescita e innovazione già inaugurato da Giardino Valdichiana, tra le novità di quest’anno ci sarà la regia digitale a cura di Lightning Multimedia Solutions, per una migliore resa tecnica; le puntate saranno inoltre suddivise in tre blocchi con tre presentatori diversi (Valentina, Tommaso e Marta) per raccontare la manifestazione da più punti di vista. Vi aspettiamo, venite a vivere e raccontare il Live Rock Festival insieme a noi!

Puntata 5 – domenica 10 settembre

  • Willie Peyote
  • Alessandro Pinzuti del Collettivo Piranha
  • I tecnici del Live Rock Festival

Puntata 4 – sabato 9 settembre

  • Marta di Incontriamoci e Riccardo di Migrantes
  • Gli Stregoni
  • Emanuele, Daniele, Veronica e Daniele del Collettivo Piranha

Puntata 3 – venerdì 8 settembre

  • Bruno Belissimo
  • Matteo e Gaetano di Legambiente
  • Claudio, Riccardo e Lorenzo del Collettivo Piranha

Puntata 2 – giovedì 7 settembre

  • Lalla e Arianna del Collettivo Piranha
  • Alessio Biancucci racconta il Live Rock Festival 2017
  • Gli Ex-Otago

Puntata 1 – mercoledì 6 settembre

  • Lorenzo Bui presenta il Live Rock Festival 2017
  • Claudio dei Mighty Oaks
  • Niccolò, Riccardo e Federico del Collettivo Piranha
  • I Soviet Soviet

2 commenti su Diretta Rock 2017: alla scoperta del Live Rock Festival

Il borgo dei delitti: cronache di un’indagine

Un furto, un omicidio e sette squadre di investigatori in un borgo ammantato di mistero, nell’atmosfera noir dell’Italia degli anni ’30. Questa è l’ambientazione in cui si è svolto “Il…

Un furto, un omicidio e sette squadre di investigatori in un borgo ammantato di mistero, nell’atmosfera noir dell’Italia degli anni ’30. Questa è l’ambientazione in cui si è svolto “Il Borgo dei Delitti”, il gioco di ruolo dal vivo organizzato dall’associazione Rizes nell’ambito della manifestazione “Il Borgo dei Libri” a Torrita di Siena, sabato 13 maggio. Complice una temperatura primaverile e un centro storico piccolo e accogliente, le squadre degli investigatori hanno passato una serata all’insegna del divertimento, partecipando a una narrazione coinvolgente e interattiva che ha suscitato gli applausi finali.

Che cos’era, nello specifico, il Borgo dei Delitti? Per chi ha giocato a Cluedo, è molto facile fa capire. Gli organizzatori hanno preparato una storia di crimine e mistero, in cui tutti i partecipanti (circa 35, suddivisi in sette squadre provenienti da tutta la provincia) dovevano svolgere un’indagine per scoprire il colpevole dell’omicidio e del furto di un libro prezioso. L’indagine si svolgeva lungo i vicoli del centro storico di Torrita di Siena, alla ricerca di indizi predisposti dagli organizzatori o interagendo con i gli altri personaggi, interpretati da bravissimi attori dell’associazione Rizes che si erano preparati a dovere, in un misto di fedeltà al copione e di improvvisazione teatrale. Vestiti nei costumi dell’epoca (l’indagine era ambientata nell’Italia degli anni ’30) e fedeli alle caratteristiche culturali e sociali del periodo, gli investigatori hanno interagito con il commissario, la vedova, il banchiere, il farmacista e tanti altri personaggi. Alla fine del gioco, la squadra che è riuscita a comprendere i dettagli della vicenda e a smascherare il colpevole dell’omicidio si è conquistata la vittoria.

Ho partecipato con entusiasmo al Borgo dei Delitti, in parte perché appassionato di giochi di ruolo, in parte perché fiducioso nelle capacità creative dell’associazione Rizes: aspettative che sono state ben ripagate, con una serata di gioco avvincente e ben orchestrato. La squadra degli “Allegri Birboni” in cui militavo assieme a Gessica e ad Elena non ha vinto, ma ci siamo comunque divertiti e abbiamo gironzolato per Torrita armati di lente di ingrandimento, taccuino e documenti sui sospettati. Attendiamo con ansia la prossima avventura!

Gli “Allegri Birboni” pronti all’indagine per le strade di Torrita di Siena!

Il Borgo dei Delitti si inserisce nella fortunata tradizione dei murder party, che negli ultimi decenni hanno registrato un crescente interesse; si tratta di un gioco di ruolo ispirato ai libri gialli, una storia di investigazione che mette in pratica una vicenda poliziesca. Nella versione con pochi partecipanti, ognuno interpreta un ruolo: uno dei giocatori è colpevole del reato, ma è ignoto agli altri giocatori e deve rimanere tale, mentre gli altri dovranno scoprirlo e denunciarlo. Una tipologia di gioco come questo ha bisogno di un copione ben strutturato, di un gruppo di persone che agiscono come organizzatori o arbitri dell’evento e di una grande capacità di mettersi in gioco e di interpretare un ruolo da parte di tutti i partecipanti, contribuendo a creare una narrativa condivisa e interattiva.

La presenza di attori, di copioni ben congegnati e di scenografie adatte allo scopo possono rendere il gioco ancora più avvincente; altre tipologie diventate famose sono le “cene con delitto” oppure i “weekend con delitto”, rispettivamente versioni più brevi o più lunghe del classico “murder party”. La sapiente miscela tra messa in scena teatrale, gioco di ruolo e giallo deduttivo rendono l’esperienza unica e accattivante, capace di creare una competizione positiva tra i giocatori o le squadre in gara.

Nello specifico, il Borgo dei Delitti si qualifica come un gioco di ruolo di investigazione, in cui i giocatori non erano obbligati a recitare ma potevano semplicemente indagare lungo le strade di Torrita di Siena, interagendo con attori bravissimi e uno staff che ha curato nei minimi dettagli l’ambientazione e la trama. Dopo una bella serata, non posso che auspicare l’arrivo di altri eventi di questo tipo in Valdichiana, costellata di tanti borghi che ben si presterebbero a giochi di ruolo e a “murder party” ben costruiti!

Nessun commento su Il borgo dei delitti: cronache di un’indagine

Montepulciano, inizia il Live Rock Festival 2013

Inizia questa sera, mercoledì 28 agosto, il Live Rock Festival di Acquaviva (Montepulciano-Siena). L’originalità degli ospiti e la grande sperimentazione proposta (qui il programma) confermano il Live Rock Festival tra le…

Inizia questa sera, mercoledì 28 agosto, il Live Rock Festival di Acquaviva (Montepulciano-Siena). L’originalità degli ospiti e la grande sperimentazione proposta (qui il programma) confermano il Live Rock Festival tra le manifestazioni ad ingresso libero più influenti del panorama nazionale. Ogni sera, fino a domenica 1 settembre, i Giardini Ex Fierale ospitano l’edizione numero 17 dell’evento che chiude l’estate del rock: 5 serate, 15 concerti selezionati tra innovazioni internazionali e realtà italiane. Tra i nomi più attesi ecco These New Puritans, The Soft Moon, Skip&Die, Merchandise, Giovanni Lindo Ferretti, Perturbazione, Dubioza Kolektiv.

Questa sera si inizia alle 21.30 con i Perturbazione, band indie-rock torinese tra le più importanti del panorama italiano; sarà poi la volta del jazz con Raf Ferrari 4tet vincitore di diversi premi a livello nazionale; infine si esibiranno gli Skip & Die band internazionale, che si divide tra Olanda e Sud Africa, con delle forti sonorità che spaziano dal rock, al jungle, all’elettronica.

Le declinazioni più attuali del rock, i suoni meticci, l’elettronica, i classici d’autore, il jazz: una rassegna immersa nel paesaggio toscano e arricchita da un’offerta enogastronomica ampia e curata. La tradizione culinaria, le buone pratiche ecologiste e la raffinata selezione musicale fanno del Live Rock Festival un esempio di cultura sostenibile.

Nessun commento su Montepulciano, inizia il Live Rock Festival 2013

Type on the field below and hit Enter/Return to search