Dopo la Fiera di San Leonardo svoltasi a Montefollonico, riscuotendo molto successo, Torrita di Siena continua a far parlare di sé con i molti progetti in cantiere per i prossimi mesi. Per le Feste Natalizie, infatti, verrà organizzata una mostra di pittura, da giugno a luglio 2015 un salotto estivo, e verrà organizzata anche una fiorente stagione teatrale.

“In passato, la locale Pro Loco ha organizzato dei concorsi di pittura che hanno avuto molto successo. È proprio con quei quadri che organizzeremo una mostra di pittura che verrà inaugurata il 20 Dicembre e che proseguirà fino all’Epifania – spiega l’assessore alla cultura Paolo Tiezzi – Poi, da metà giugno fino al luglio del prossimo anno, abbiamo intenzione di organizzare una sorta di salotto torritese in Piazza Matteotti. Ma non bisogna dimenticare la stagione teatrale che verrà presentata ufficialmente il 5 dicembre, e la cui gestione è affidata per un anno alla Compagnia Teatro Giovani”.

“È stata la Fondazione Torrita Cultura che ha pensato di organizzare una mostra pittorica di questo genere. Personalmente, credo che sarà una buona occasione per far rivivere il centro del Paese durante il periodo Natalizio- afferma il Sindaco Giacomo Grazi – Inoltre, la mattina del 20 Dicembre, verrà organizzata una conferenza stampa per presentare ufficialmente la Fondazione Torrita Cultura.”

Ma non è finita qui, poiché a Torrita si è costituito anche il Centro Territoriale Acli, un’associazione che andrà ad affiancare il lavoro dell’Ufficio Turistico e della Pro Loco. L’obiettivo dei membri, tutti volontari e presieduti da Manuele De Bellis, è far conoscere ai residenti e ai turisti, i tesori di Torrita, siano essi di carattere artistico, culturale, enogastronomico o clericale.

“L’associazione sta lavorando e durante lo scorso fine settimana ha già guidato un nutrito gruppo di turisti – commenta il Sindaco Grazi – Il suo compito sarà cercare di intercettare i flussi turistici, mostrando ai visitatori le nostre eccellenze, visitando anche negozi ed aziende, con la possibilità di acquistare prodotti locali”.

Print Friendly, PDF & Email