AREZZO -Verso le 2,30 della notte del 6 settembre, davanti ad una discoteca di Arezzo, si è verificata una lite tra alcune persone, per futili motivi, a conclusione della quale un 25enne, un 29venne e un 30enne, albanesi, residenti in Arezzo, hanno riportato ferite da arma da taglio.

Soccorsi presso l’ospedale di Arezzo il 29enne è deceduto poco dopo, mentre gli altri due hanno riportato lesioni giudicate guaribili in una ventina di giorni.

Nel tardo pomeriggio di sabato 6 settembre,  un trentenne romeno e sua sorella sono stati fermati dai carabinieri nell’ambito delle indagini e secondo quanto appreso per entrambi sarebbe scattato un provvedimento di fermo con l’accusa di omicidio.

Le indagini, finalizzate ad identificare i responsabili, sono dirette dal Sostituto Procuratore della Repubblica Dottoressa Iannelli e condotte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Arezzo. I rilievi sul luogo del delitto sono stati effettuati con l’ausilio della Sezione Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Firenze.

Foto di repertorio

Print Friendly, PDF & Email