Io non rischio (INR) è una campagna di comunicazione che per tema ha le buone pratiche di protezione civile. Più una comunità si dimostra preparata e informata sui rischi che corre e sulle buone pratiche da adottare per mitigarli, più risulta resiliente e capace di affrontare qualsiasi emergenza. L’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, che ha approvato e tiene periodicamente aggiornato il Piano di Protezione Civile Intercomunale, patrocinerà in occasione della giornata dedicata a “Io Non Rischio”, fissata per il prossimo 11 ottobre, gli eventi social dell’associazione del territorio che quest’anno ha aderitol’Associazione di Pubblica Assistenza di Pienza. Per questa edizione, che si svolge tramite “piazza virtuale”, utilizzando i portali degli enti e dell’associazione e le relative pagine Facebook, la finalità rimane costante: quella di diffondere tra la cittadinanza le buone pratiche di protezione civile, seguendo il motto “Distanti fisicamente, vicini socialmente”.

Gli eventi del 2020 sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta giovedì 8 ottobre 2020 alle ore 15.00 presso la Sala del Consiglio Comunale a Pienza. Sono intervenuti: Manolo Garosi, Sindaco di Pienza; Edo Zacchei, Sindaco di Sinalunga con delega alla Protezione Civile dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese; Angela Cardini, Responsabile del Centro Intercomunale di Protezione Civile dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese; Piero Zeppi, Coordinatore delle Associazioni di Volontariato della Protezione Civile della Valdichiana Senese; Danilo Paolucci, Presidente dell’Associazione Pubblica Assistenza di Pienza; Antonio Chiantese, Responsabile di piazza dell’Associazione Pubblica Assistenza di Pienza.

Una manifestazione annuale di estrema importanza in quanto permette di ampliare l’informativa e la conoscenza dei cittadini su come comportarsi ed agire in caso di eventi calamitosi – ha affermato Manolo Garosi, Sindaco di Pienza -. La collaborazione tra servizio dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, Associazione di Pubblica Assistenza ed l’Amministrazione comunale è stata proficua l’anno scorso nella manifestazione di piazza e speriamo che quest’anno, in Emergenza Covid, la diffusione dell’evento via internet e social possa essere seguita da un numero ancor maggiore di pubblico”. “L’Amministrazione comunale di Pienza – ha proseguito Garosi – collabora felicemente in questo evento ed inviata i cittadini a scaricare la App “Cittadino informato” tramite la quale il Centro Intercomunale di Protezione Civile dell’Unione dei Comuni ci guida e ci informa, passo passo, in caso di eventi avversi e allerte meteorologiche (oltre a tante altre informazioni), in caso di stati impellenti o eventi improvvisi, a tutela della collettività. Un ringraziamento a tutti i soggetti coinvolti per la sinergia e per il lavoro che quotidianamente viene fatto a tutela dei cittadini” – ha concluso Manolo Garosi.

Ricordiamo che “Cittadino Informato è la piattaforma, fornita sotto forma di app e di sito internet. La App a disposizione di ogni cittadino, da scaricare gratuitamente dai market Apple e Android per tenersi aggiornati sugli stati di allerta in Toscana. Ulteriori informazioni su: https://cittadinoinformato.it/

A distanza di anni possiamo tranquillamente dire che la scelta dei Comuni della Valdichiana senese di gestire in forma associata il servizio di Protezione Civile è stata sicuramente positiva e lungimirante” – ha affermato il Edo Zacchei, Sindaco di Sinalunga con delega alla Protezione civile dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese -. Il Centro Intercomunale di Protezione Civile rappresenta un argine efficace nella gestione di questa materia”. “L’attività dell’uomo facilita eventi e calamità che possono mettere in serio pericolo l’ambiente, gli animali e l’uomo stesso. Compito della Protezione Civile è quello di proteggere l’uomo e l’ambiente da certi eventi, mettendo a disposizione risorse e competenze” – ha proseguito Zacchei. “Il Piano Intercomunale di Protezione Civile viene puntualmente aggiornato e rappresenta lo strumento fondamentale per procedere ed operare, è lo strumento che mette insieme e coordina le istituzioni e le associazioni di volontariato che restano di fondamentale importanza nel modello Toscano di prevenzione. E’ un vero modello culturale e di approccio alla convivenza sociale in sicurezza. Nel lavoro della Protezione Civile è necessaria un’attenta programmazione e prevenzione per poter essere efficienti nel momento del soccorso alla popolazione ed alle aree colpite da eventi e per creare le condizioni del superamento dell’emergenza. Una grande macchina in grado di intervenire rapidamente in caso di calamità ed emergenze sanitarie che necessita di prove simulate di addestramento sul campo e momenti di socializzazione con la cittadinanza” – ha continuato Zacchei. “L’emergenza Covid-19 è stata un ulteriore banco di prova, una conferma dell’efficienza del lavoro fatto nel migliorare la sicurezza della comunità. Un anno dove l’attività si è intensificata e dove non si sono fermate le campagne di sensibilizzazione. La coscienza dei propri comportamenti è la prima pietra per la costruzione del muro di protezione. La campagna ‘Io non rischio’ è ancora lo strumento per costruire quella rete di sinergie a servizio della sicurezza dei cittadini e di questi meravigliosi territori su cui viviamo. Ringrazio le istituzioni, i dipendenti dell’Unione dei Comuni e tutti volontari per l’entusiasmo ed il tempo che dedicano a questa attività – ha concluso Edo Zacchei.

Sottolineo anch’io l’importanza della collaborazione tra Istituzioni e tutte le Associazioni di volontariato che agiscono sul nostro territorio in modo da poter operare in sinergia ed ottimizzare al meglio l’utilizzo delle nostre risorse sia umane che tecniche. Cosa che si è già verificata più volte sia in caso di esercitazioni che in caso di emergenze l’ultima delle quali, come ampiamente noto, è tuttora in corso – ha affermato Piero Zeppi, Coordinatore delle Associazioni di Volontariato della Protezione Civile della Valdichiana Senese -. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta gli interlocutori delle Istituzioni sia a livello amministrativo che tecnico ma in particolare tutti i volontari di tutte le Associazioni di Protezione Civile della Valdichiana Senese che in questo momento rappresento. ‘Io non rischio’ (INR) è arrivata alla decima edizione, come Pubblica Assistenza Pienza è la quinta volta che partecipiamo ed è stato sempre un crescendo di interesse da parte della cittadinanza non solo residente. Quest’anno, causa pandemia, viene svolta in forma digitale e speriamo sia un modo per raggiungere ancora più persone di quanto potevamo fare andando fisicamente in Piazza per insegnare buone norme di comportamento durante e dopo eventuali malaugurati eventi ma, soprattutto, è importante agire bene prima, perché la prevenzione è fondamentale ed è uno degli scopi principali di INR” – ha concluso Piero Zeppi.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close