E così, è ritornata Community, ma soprattutto finalmente è ritornato Dan Harmon ideatore  e scrittore della serie. Giunta ormai alla 5^ stagione, questa sitcom caratterizzata da una comicità che spesso rasenta l’assurdo quasi demenziale, a seguito della cacciata di Harmon, aveva subito un brusco calo di qualità e di spettatori nell’ultima stagione. Grazie al sostegno della critica e dei fan, la NBC è stata costretta a riassumere Harmon pronto più che mai a regalarci una stagione piena di pop-pop.

.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=D-3kFjFbSSE[/youtube]

.

 

La serie deve la sua fortuna e originalità proprio al suo ideatore. Dan Harmon per creare la serie ha preso ispirazione proprio dalla sua vita, quando per seguire la sua ragazza si iscrisse al Glandale Comunity College. Negli Stati Uniti i Community College sono delle università pubbliche che propongono certificati e diplomi con corsi di studio molto brevi e soprattutto poco costosi, per questo generalmente vengono visti come ultima spiaggia per chi fallisce i test di ammissione a college  prestigiosi  o per chi non dispone di grosse somme di denaro. Partecipando ad un gruppo di studio Harmon incontrò delle persone, secondo lui molto diverse tra di loro, da cui prese spunto per scrivere la serie.

La serie non ha una trama ben precisa e sembra costruita attorno ai personaggi principali. Gli episodi raccontano le vicende di sei persone che si incontrano al Greendale Community College grazie un gruppo di lavoro. Jeff Winger interpretato da Joel McHale, è un ex-avvocato che finisce al Greendale dopo che essere stato scoperto per aver falsificato il suo diploma di laure in legge. Jeff, da egoista,opportunista e donnaiolo finisce per legarsi sempre più alle altre persone del gruppo. Britta (Gillian Jacobs) rappresenta l’anima altruista forzatamente anti-conformista del gruppo: animalista, vegetariana e atea. Shirley (Yvette Nicole Brown) invece è tutto l’opposto: madre single di colore, molto religiosa e tradizionalista. Annie, interpretata da Allison Brie (già apprezzata in Mad Men), è la più giovane dei sei, soffre di manie ossessivo compulsive ed è attratta da Jeff. Pierce (Chevy Chase ), invece è il più anziano, milionario razzista e molto bigotto finisce per essere la causa della maggior parte delle discussioni tra di loro. Troy (Donald Glover) è un ex-quarterback un tempo molto popolare che diventa subito amico di Abed (Danny Pudy) il nerd del gruppo. drogato di film e serie tv e che spesso cita durante gli episodi. Poi ci sono tutti gli altri: Chang il professore non mentalmente stabile, il preside “Dean” del Greendale, e poi come non citare Magnitude.

Voto. 8.9/10. La serie è assolutamente epica. Ha una comicità che cattura e dopo aver visto solo alcuni episodi, impari subito a citare i refrain come: Pop-pop, Troy and Abed in the morning, cool cool-cool-cool, Inspector Space-Time. La serie non si appiattisce mai, anzi sperimenta, come l’episodio girato in 8-bit, o quello in stop motion che gli ha fatto pure vincere un Emmy. Non ci resta che gustarci questa stagione sperando che ce ne siano delle altre. E perche no? Anche un film.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Matteo Biagi

Nato a Montepulciano nel 1987, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. è attualmente specializzando all’Università di Siena nel corso di laurea in Pubbliche Amministrazioni e Organizzazioni Complesse, curriculum in Amministrazione Economia ed Impresa. Per La Valdichiana si occupa del settore commerciale, oltre alla sua più grande passione: le serie televisive. Ma l’impegno più gravoso è certamente quello di tenere in riga gli altri membri della redazione!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close