La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: scuola

Chianciano: via al corso serale all’Istituto Artusi

L’impegno dell’amministrazione comunale e l’Istituto Professionale ha portato l’Alberghiero “P. Artusi” di Chianciano Terme al recupero della piena autonomia. Impegno che si è tradotto in una capillare promozione a livello…

L’impegno dell’amministrazione comunale e l’Istituto Professionale ha portato l’Alberghiero “P. Artusi” di Chianciano Terme al recupero della piena autonomia. Impegno che si è tradotto in una capillare promozione a livello nazionale dell’offerta formativa dell’Istituto e nella diffusione dell’intenzione di attivare un corso serale, a partire dall’A.S. 2013 / 2014. In questo modo, grazie all’introduzione del corso serale, il numero di iscritti presso l’Istituto ha superato i 600 alunni, permettendo alla scuola di recuperare una piena autonomia e la titolarità per il dirigente e per il direttore generale dei servizi amministrativi. I corsi serali per adulti partiranno regolarmente a settembre.

“Esprimiamo piena soddisfazione per l’attivazione del corso serale per adulti: è il frutto di un lavoro sinergico tra istituto e amministrazione comunale – afferma l’assessore all’istruzione Marco Rossi – che vede in questa scuola una risorsa importante sia dal punto di vista dell’offerta formativa, sia per la qualificazione dell’accoglienza e ricettività della nostra cittadina e di tutto il territorio. Grazie al numero delle iscrizioni ha riottenuto anche una piena autonomia dirigenziale”.

 

“I corsi serali che saranno attivati – spiega il dirigente scolastico dell’Istituto Artusi, Massimo Pomi, – a partire dal prossimo anno scolastico sono stati un grande successo, anche grazie alla preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale. Abbiamo raggiunto il numero di iscritti necessario, addirittura sfiorando la possibilità di attivare due classi”.
“Voglio sottolineare – prosegue il preside – quanto l’educazione degli adulti sia importante anche per riqualificare l’offerta turistica del territorio e per il fatto che può rappresentare una risposta alla crisi economica e alla difficoltà di reinserimento nel lavoro per molte persone”.

Sono molte le donne, gli stranieri e i giovani che, per vari motivi, non hanno potuto completare il proprio percorso scolastico e quindi si sono iscritti ai corsi serali. Tuttavia, non manca qualche laureato che spera, attraverso il diploma alberghiero, di rimettersi in gioco e di farsi una posizione nel settore eno-gastronomico, visto che il titolo conseguito alla fine del corso è abilitante e consente di gestire in proprio un’attività di distribuzione di cibi e bevande (ex-iscrizione al Rec). Per loro sarà definito un percorso personalizzato che prevede il riconoscimento di crediti culturali e professionali, in modo da rendere sostenibile la frequenza delle lezioni anche da persone che abbiano impegni familiari o di lavoro.

Nessun commento su Chianciano: via al corso serale all’Istituto Artusi

Nuovi locali per gli alunni di Torrita di Siena

All’inaugurazione dell’anno scolastico, due delle quattro classi che da gennaio erano ospitate nel plesso di via Mazzini, frequenteranno le lezioni in una struttura accanto al centro commerciale della Coop. Il…

All’inaugurazione dell’anno scolastico, due delle quattro classi che da gennaio erano ospitate nel plesso di via Mazzini, frequenteranno le lezioni in una struttura accanto al centro commerciale della Coop.

Il sindaco di Torrita, Giordano Santoni spiega così la soluzione:

Una soluzione ottimale che l’amministrazione comunale ha individuato perché il benessere dei nostri ragazzi e il corretto e sereno svolgimento dell’attività didattica rappresenta per noi una priorità assoluta anche se abbiamo fatto uno sforzo economico significativo per l’affitto dei locali nel nuovo edificio.  La struttura individuata rappresenta la soluzione più adeguata e soddisfacente da un punto di vista logistico considerato che l’area è dotata di tutti i servizi e di parcheggi ma non è quella risolutiva perché l’obiettivo finale di questa amministrazione come, previsto anche nel regolamento urbanistico recentemente approvato, è la creazione di un polo scolastico con spazi verdi, palestre e aree per attività ricreative dove riunire tutte le scuole di Torrita di Siena ottimizzando la gestione dei servizi”.

La necessità di individuare nuovi locali per il prossimo anno scolastico si è resa necessaria dopo che da gennaio quattro classi della scuola di via Roma sono state temporaneamente spostate nel plesso di via Mazzini per consentire lavori di manutenzione straordinaria.

I locali di via Roma saranno recuperati – conclude il sindaco Santoni –  e, vista la collocazione in prossimità del centro storico, resteranno a disposizione sia della scuola che della comunità per attività istituzionali e culturali”.

Nessun commento su Nuovi locali per gli alunni di Torrita di Siena

“Bambini a scuola di Mountain Bike”

Sabato 1° giugno alle 17:00 torna la terza edizione di “Bambini a scuola di Mountain Bike” organizzata dall’associazione Cerro Bike di Acquaviva, unica in provincia a promuovere la Mtb fra…

Sabato 1° giugno alle 17:00 torna la terza edizione di “Bambini a scuola di Mountain Bike” organizzata dall’associazione Cerro Bike di Acquaviva, unica in provincia a promuovere la Mtb fra i piccoli.

L’iniziativa “Bambini a scuola di Mountain Bike” è un minicorso dedicato ai più piccoli per conoscere la bici e imparare a usarla correttamente, un progetto attraverso il quale il gruppo sportivo Cerro intende promuovere e diffondere l’uso della bicicletta tra i bambini e i ragazzi.

La “preparazione” è cominciata già nelle aule scolastiche: negli incontri in classe con gli oltre cento allievi della 2ª, 3ª, 4ª e 5ª elementare delle Scuole “I. Origo” di Sant’Albino di Montepulciano e “G. Parini” di Torrita di Siena, sono state illustrate tutte le varie componenti della mountain bike (telaio, freni, ruote, cambio, ecc.), le regolazioni da fare sulla bici (altezza sella, pressione gomme) e le principali norme da seguire nelle pedalate su strada.

Sono stati portati a conoscenza dei giovani studenti anche alcuni aspetti, spesso trascurati ma molto importanti per la sicurezza personale, come ad esempio l’uso e la corretta regolazione del casco.
Sabato 1 giugno dalle 17:00, all’Agriturismo “Il Sabato del Villaggio” in località Tre Berte, il corso passerà dalla teoria alla pratica. Sarà un pomeriggio in bici all’insegna del divertimento durante il quale i bambini, divisi in gruppi, saranno chiamati a mettere in pratica le regole di comportamento e di guida che, anche nell’uso più ricreativo della bicicletta, devono essere sempre attentamente osservate.
Ben 49 bambini in sella alla propria bici, affronteranno semplici prove di abilità e controllo del mezzo a due ruote, in “zone” appositamente predisposte dai volontari della Cerro Bike come lo slalom tra i birilli, il passaggio su fondo sconnesso o il superamento di una tavola basculante.

Al termine delle prove è prevista l’escursione finale lungo un breve percorso ad anello, alla quale saranno ammessi anche i genitori che ne faranno richiesta. Il tutto culminerà in un’abbondante e festosa merenda che concluderà la manifestazione.

Il gruppo Cerro Bike è nato nel 2011 ad Acquaviva dalla passione per la mountain bike che accomuna un gruppo di amici, prosegue così, unica in tutta la provincia, la strada della promozione della mtb rivolta ai più piccoli.

Nessun commento su “Bambini a scuola di Mountain Bike”

Il servizio di asilo nido non va in vancanza

A Sarteano il nido d’infazia rimarrà aperto anche nei mesi di luglio e agosto. “Questa struttura del Comune – osserva il sindaco Francesco Landi – resta attiva tutto l’anno, quindi…

A Sarteano il nido d’infazia rimarrà aperto anche nei mesi di luglio e agosto.

“Questa struttura del Comune – osserva il sindaco Francesco Landi – resta attiva tutto l’anno, quindi anche in estate, per rispondere alle esigenze di entrambi genitori che, per motivi di lavoro, non possono accudire i figli”.

In estate “La locomotiva” di Sarteano potrà ospitare fino a 18 bambini in contemporanea, in età compresa fra i 12 ed i 36 mesi, a patto di raggiungere almeno sei iscrizioni mensili. L’apertura è prevista dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 14.00 con uscita anticipata alle 12.30 per chi non usufruisce del pranzo.
Le domande di iscrizione vanno presentate entro il 7 giugno all’Ufficio protocollo del Comune di Sarteano, oppure all’Ufficio servizi alla persona: basterà riempire i moduli che verranno consegnati. Per la selezione delle domande avranno priorità di accesso i bambini iscritti al nido d’infanzia e i residenti nel Comune di Sarteano.
Il nido d’infanzia “La locomotiva” è ospitato in una struttura accogliente, e dispone di personale giovane e qualificato.

“La qualità della vita – aggiunge il sindaco Landi – è fondamentale. Il nostro Comune, nonostante le difficoltà economiche, intende investire nei servizi e nella formazione dei nostri figli, che rappresentano il nostro futuro”.

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all’ufficio Servizi alla persona in viale Europa 72 al numero 0578269260 oppure consultare la home page del sito del comune www.comune.sarteano.si.it.

Nessun commento su Il servizio di asilo nido non va in vancanza

Type on the field below and hit Enter/Return to search