La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: delibera

Ticket sui farmaci, rinnovi e richieste di rimborso entro il 31 marzo

La Regione Toscana ha dato direttive a tutte le aziende sanitarie perché provvedano a rimborsare quei cittadini che nel corso del 2013 abbiano corrisposto ticket sui farmaci per importi complessivi…

La Regione Toscana ha dato direttive a tutte le aziende sanitarie perché provvedano a rimborsare quei cittadini che nel corso del 2013 abbiano corrisposto ticket sui farmaci per importi complessivi superiori a 400 euro.

La direttiva risponde alla delibera del 10 agosto 2012, quella che rimodulava i ticket in base al reddito dei cittadini. Nella delibera, si dice, tra l’altro, che “nell’anno solare la somma dei ticket sulla farmaceutica convenzionata a carico di ogni singolo utente non può superare l’importo di 400 euro“.

Il provvedimento riguarderà qualche centinaio di persone, per una cifra complessiva di circa 60.000 euro. Ogni azienda provvederà all’individuazione degli assistiti aventi diritto al rimborso e si occuperà direttamente di rimborsare l’eccedenza, entro il prossimo 31 marzo.

Sempre il 31 marzo scade anche il termine per rinnovare il certificato annuale di esenzione dal ticket. La scadenza non vale per gli ultra65enni, per i quali la Regione ha deciso invece di prorogare automaticamente la validità dei certificati. Una delibera del dicembre scorso ha fatto cadere l’obbligo del rinnovo annuale dell’autocertificazione per i cittadini ultra65enni con esenzione E01, E03, E04: questi cittadini, quindi, non dovranno fare niente per continuare a utliizzare i certificati di esenzione, sempre che permangano i requisiti che danno diritto ad usufruire dell’esenzione; nel caso ci fossero delle variazioni nelle condizioni di reddito/status, queste andranno segnalate alla Asl di appartenenza.

Per tutti gli altri cittadini, vale la scadenza del 31 marzo. E cioè: i cittadini esenti per disoccupazione (E02) che, ai sensi della norma nazionale, sono sempre tenuti ad autocertificare il diritto all’esenzione; i bambini fino a 6 anni con esenzione E01, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo fino a 36.151,98; le persone fino a 65 anni con esenzione E03 e E04. Questi cittadini dovranno rinnovare l’attestato di esenzione recandosi agli sportelli della propria Asl entro il 31 marzo.

Per tutte le informazioni:

  • Rivolgersi agli Uffici relazioni con il pubblico delle Asl
  • Chiamare il numero verde regionale 800 556060 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15)
  • Scrivere all’indirizzo ticket.sanita@regione.toscana.it
  • Visitare il sito della Regione Toscana
Nessun commento su Ticket sui farmaci, rinnovi e richieste di rimborso entro il 31 marzo

Chiusi, gratuitamente per tutti i cittadini terreni adibiti ad orti comunali

A Chiusi la tradizione di coltivare un proprio orticello prosegue anche grazie a terreni comunali; una recente delibera di giunta ha infatti regolarizzato le concessioni per l’utilizzo di una parte…

A Chiusi la tradizione di coltivare un proprio orticello prosegue anche grazie a terreni comunali; una recente delibera di giunta ha infatti regolarizzato le concessioni per l’utilizzo di una parte del terreno pubblico che presto sarà quindi messo a disposizione della cittadinanza.

I terreni in questione sono ubicati in via S. Allende e Piazzale Greco ovvero in località Vignagrande e come già adesso accade a godere delle nuove concessioni potranno essere in via prioritaria i cittadini residenti nelle vie limitrofe ai terreni al fine di agevolare l’accesso agli orti anche a tutte quelle persone con difficoltà motorie.

“È un piccolo intervento – sottolinea il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli – ma sono comunque soddisfatto di questa decisione presa dalla nostra giunta perché particolarmente importante sul fronte del sociale. Coltivare la terra, anche se qui parliamo di un piccolo orto, fa parte delle più antiche tradizioni radicate nel nostro territorio e quindi concedere un appezzamento coltivabile specialmente per le persone più anziane rappresenta veramente qualche cosa di importante che riempie le loro giornate. Una persona non si deve mai sentire ne sola ne inutile e queste piccole misure servono anche a questo.”

I terreni pubblici destinati all’esclusiva coltivazione e produzione di ortaggi e verdure per autoconsumo saranno dati in gestione a privati cittadini rigorosamente a titolo gratuito per la durata di 99 anni, i cittadini oltre alla coltivazione dovranno provvedere per quanto gli compete anche al taglio delle erbe e al decoro dell’area.

Per maggiori informazioni tutti i cittadini interessati ed in primis quelli delle zone limitrofe alle aree comunali messe a disposizione di questa attività possono guardare la delibera di giunta pubblicata nel sito internet del Comune di Chiusi www.comune.chiusi.si.it sezione albo pretorio on line oppure rivolgersi al geometra Emiliano Fastelli dell’ufficio comunale edilizia/urbanistica.

Nessun commento su Chiusi, gratuitamente per tutti i cittadini terreni adibiti ad orti comunali

Type on the field below and hit Enter/Return to search