La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: Amministrative

Speciale elezioni: i risultati di comunali ed europee per la Valdichiana

Lo scrutinio dei seggi avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27 maggio ha restituito il risultato delle elezioni amministrative che si sono svolte in tanti comuni della Valdichiana senese e aretina….

Lo scrutinio dei seggi avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27 maggio ha restituito il risultato delle elezioni amministrative che si sono svolte in tanti comuni della Valdichiana senese e aretina. In concomitanza con il rinnovo del parlamento europeo, infatti, anche undici municipi sono stati coinvolti nel voto per l’avvicendamento delle amministrazioni in carico dal 2014.

Per comune, di seguito vengono esposti i dati delle elezioni amministrative, riferiti ad ogni lista e candidato e quelli delle europee, in termini di percentuali di consenso.

Castiglion Fiorentino

Voti
5373 Mario Agnelli – Libera Castiglioni
1084 Rossano Gallorini – Città al centro
709 Luca Casagni – Castiglioni nel cuore
331 Giuseppe Mazzoli – Partito Comunista dei Lavoratori
Elettori 10.641
Votanti 7.748 (72,81%)
Schede nulle 134
Schede bianche 117
La lista Libera Castiglioni ha ottenuto il 71,67% dei voti, consentendo a Mario Agnelli di divenire sindaco anche per i prossimi cinque anni; Città al centro, lista civica presentata da Rossano Gallorini, ha ottenuto il 14,46% dei voti; Castiglioni nel cuore, capeggiata da Luca Casagni e sostenuta dal Centrosinistra il 9,46%; la lista del Partito Comunista dei Lavoratori, con Giuseppe Mazzoli, ha incassato il 4,42%.

Elezioni europee

Lega: 41,68%; PD: 22,47%; Movimento 5 Stelle: 10,99%; Forza Italia: 9,67%; Fratelli d’Italia: 6,39%; +Europa: 1,85%; Europa Verde: 1,65%; Partito Comunista: 1,39%; La Sinistra: 1,10%; Casapound: 1,05%; Partito animalista: 0,73%; Popolo della famiglia: 0,41%; Forza Nuova: 0,23%; Popolari per l’Italia: 0,20%; Partito Pirata: 0,18%.

 

Cetona

Elezioni comunali

Voti
807 Roberto Cottini – Centrosinistra Progetto Comune
668 Antonello Niccolucci – Cetona Piazze un sogno necessario
Elettori 2.138
Votanti 1.539 (71,98%)
Schede nulle 40
Schede bianche 24
Roberto Cottini, a capo della lista Centrosinistra Progetto Comune si è imposto con il 54,71% dei voti sulla lista di Antonello Niccolucci, Cetona Piazze un sogno necessario (45,29%).

Elezioni europee

PD: 39,17%; Lega: 33,09%; Movimento 5 Stelle: 8,25%; Fratelli d’Italia: 4,67%; Forza Italia: 4,19%; Partito Comunista: 3,52%; La Sinistra: 2,10%; +Europa: 1,89%; Europa Verde: 1,49%; Partito animalista: 0,47%; Casapound: 0,41%; Popolo della famiglia: 0,34%; Partito Pirata: 0,27%; Popolari per l’Italia: 0,07%; Forza Nuova: 0,07%.

 

Chianciano Terme

Elezioni comunali

Voti
2174 Andrea Marchetti – Punto e a capo
1230 Paolo Piccinelli – Insieme per Chianciano
166 Nicola Bettollini – Partito Comunista
Elettori 5.497
Votanti 3.763 (68,46%)
Schede nulle 104
Schede bianche 88
Riconfermato per il secondo mandato Andrea Marchetti, esponente della lista Punto e a capo, che con il 60,90% ha conquistato la maggioranza dei voti rispetto alle liste Insieme per Chianciano Terme di Paolo Piccinelli (34,45%) e a quella del Partito Comunista di Nicola Bettollini (4,65%).

Elezioni europee

PD: 33,31%; Lega: 28,64%; Movimento 5 Stelle: 14,36%; Fratelli d’Italia: 6,33%; Forza Italia: 5,94%; Europa Verde: 2,75%; Partito Comunista: 2,42%; +Europa: 2,42%; La Sinistra: 1,69%; Partito animalista: 1,08%; Partito Pirata: 0,42%; Casapound: 0,39%; Forza Nuova: 0,11%; Popolo della famiglia: 0,39%; Popolari per l’Italia: 0,11%.

 

Cortona

Elezioni comunali

Voti (1° turno)
5741 Andrea Bernardini – Cortona per Bernardini, Uniti per Cortona, Cortona Civica
5348 Luciano Meoni –  Fratelli d’Italia, Alleanza per Cortona, Futuro per Cortona, Forza Italia e Lega
918 Luca Donzelli Movimento 5 Stelle
375 Mauro Turenci Cortona Patria Nostra
Elettori 18.055
Votanti 12.884 (71,36%)
Schede nulle 319
Schede bianche 183
L’appuntamento per conoscere la prossima amministrazione è rimandato al 9 giugno, quando si svolgerà il secondo turno delle votazioni. I candidati ammessi al ballottaggio sono Andrea Bernardini che, sostenuto dalle liste di Centro Sinistra, ha totalizzato il 46,37% e Luciano Meoni, appoggiato dalle liste di Centro Destra, con cui ha raggiunto il 43,19%. Luca Donzelli del Movimento 5 Stelle ha conquistato il 7,41% e, infine, la lista di Mauro Turenci Cortona Patria Nostra il 3,03%.

Voti (2° turno – ballottaggio)
6024 Luciano Meoni – 51,70 %
5627 Andrea Bernardini – 48,30%
Elettori 18.055
Votanti 11.854 (65,65%)
Schede nulle 134
Schede bianche 68
Prima storica vittoria del centrodestra con il ballottaggio di domenica 9 giugno, con Luciano Meoni che ribalta lo svantaggio del primo turno e diventa Sindaco del Comune di Cortona.

Elezioni europee

Lega: 37,84%; PD: 31,02%; Movimento 5 Stelle: 9,57%; Forza Italia: 7,16%; Fratelli d’Italia: 6,52%; +Europa: 1,92%; Partito Comunista: 1,47%; La Sinistra: 1,36%; Europa Verde: 1,30%; Partito animalista: 0,62%; Casapound: 0,51%; Popolo della famiglia: 0,26%; Popolari d’Italia: 0,19%; Partito Pirata: 0,18%; Forza Nuova: 0,09%.

 

Foiano della Chiana

Elezioni comunali

Voti
2591 Francesco Sonnati – Foiano Insieme
1260 Gianluca Mencucci – Foiano Ora
735 Serena Ricci – Movimento 5 Stelle
Elettori 7.293
Votanti 4.797 (65,78%)
Schede nulle 97
Schede bianche 114
Sarà alla guida del comune anche per i prossimi cinque anni Francesco Sonnati, che a capo della lista civica sostenuta dal Centro Sinistra, Foiano Insieme ha superato con il 56,70% dei voti la lista Foiano Ora di Gianluca Mencucci, al 27,47% e quella del Movimento 5 Stelle, presentata da Serena Ricci (16,03%).

Elezioni europee

Lega: 35,73%; PD: 30,02%; Movimento 5 Stelle: 13,51%; Forza Italia: 7,30%; Fratelli d’Italia: 5,29%; +Europa: 1,75%; Europa Verde: 1,57%; Partito Comunista: 1,49%; La Sinistra: 1,18%; Partito animalista: 0,66%; Casapound: 0,44%; Forza Nuova: 0,33%; Partito Pirata: 0,28%; Popolo della famiglia: 0,28%; Popolari per l’Italia: 0,15%.


Lucignano

Elezioni comunali

Voti
1396 Roberta Casini – Patto per Lucignano
479 Marcello Cartocci – Insieme per Lucignano
Elettori 3.036
Votanti 2.119 (69,80%)
Schede nulle 136
Schede bianche 108
Proseguirà con il secondo mandato Roberta Casini, giunta al voto con la lista Patto per Lucignano che ha incassato il 74,45%, contro il 25,55% raggiunto dalla lista Insieme per Lucignano di Marcello Cartocci.

Elezioni europee

Lega: 39,68%; PD: 28,64%; Movimento 5 Stelle: 11,29%; Forza Italia: 6,38%; Fratelli d’Italia: 5,36%; Europa Verde: 2,2%; +Europa: 1,77%; La Sinistra: 1,57%; Partito Comunista: 1,21%; Partito animalista: 0,56%; Casapound: 0,40%; Popolo della famiglia: 0,40%; Partito Pirata: 0,30%; Forza Nuova: 0,30%; Popolari per l’Italia: 0,10%.

 

Marciano della Chiana

Elezioni Comunali

Voti
983 Maria De Palma – Insieme per il bene comune
933 Massimo Salvadori – Si cambia!
Elettori 2.743
Votanti 2.011 (73,31%)
Schede nulle 58
Schede bianche 37
Il duello tra le liste civiche Si cambia! Di Massimo Salvadori e Insieme per il bene comune, di Maria De Palma, se l’è aggiudicato quest’ultima, riportando il 51,30% dei voti totali e divenendo prima per un ulteriore mandato.

Elezioni europee

Lega: 40,97%; PD: 24,97%; Movimento 5 Stelle: 12,82%; Forza Italia: 7,89%; Fratelli d’Italia: 6,18%; +Europa: 1,56%; Partito Comunista: 1,51%; Europa Verde: 1,19%; La Sinistra: 1,14%; Casapound: 0,47%; Partito Pirata: 0,36%; Partito animalista: 0,36%; Forza Italia: 0,26%; Popolo della famiglia: 0,26%; Popolari per l’Italia: 0,05%.


Montepulciano

Elezioni comunali

Voti
4.093 Michele Angiolini – Centrosinistra per Montepulciano
1.970 Gianfranco Maccarone – Centrodestra per Montepulciano
855 Mauro Bianchi – Movimento 5 Stelle
366 Alberto Biagi –  Partito Comunista
Elettori 11.179
Votanti 7.574 (67,75%)
Schede nulle 124
Schede bianche 165
Michele Angiolini, a guida della lista di Centrosinistra per Montepulciano è il nuovo sindaco, avendo ottenuto il 56,19% dei voti, contro il 27,05% di Gianfranco Maccarone, esponente della coalizione di Centrodestra; l’11,74% di Mauro Bianchi del Movimento 5 Stelle; il 5,02% di Alberto Biagi con il Partito Comunista.

Elezioni europee

PD: 34,89%; Lega: 29,46%; Movimento 5 Stelle: 13,66%; Forza Italia: 5,58%; Fratelli d’Italia: 4,73%; Partito Comunista: 2,81%; +Europa: 2,71%; La Sinistra: 2,25%; Europa Verde: 2,09%; Partito animalista: 0,60%; Casapound: 0,36%; Popolo della famiglia: 0,31%; Partito Pirata: 0,27%; Popolari per l’Italia: 0,22%; Forza Nuova 0,05%.

 

San Casciano dei Bagni

Elezioni comunali

Voti
787 Agnese Carletti – Scelgo San Casciano
156 Carlo Trioli – Acqua e Terra
Elettori 1.302
Votanti 1.014 (77,88%)
Schede nulle 39
Schede bianche 32
Agnese Carletti, con la lista Scelgo San Casciano per il Centrosinistra, è stata confermata a guida dell’amministrazione, vincendo con l’83,46% dei voti su Carlo Trioli e la sua lista sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia Acqua e Terra.

Elezioni europee

PD: 39,53%; Lega: 31,27%; Movimento 5 Stelle: 9,08%; Forza Italia: 6,19%; Fratelli d’Italia: 4,33%; Partito Comunista: 3,72%; La Sinistra: 2,17%; +Europa: 1,24%; Europa Verde: 1,03%; Partito animalista: 0,93%; Casapound: 0,21%; Popolari per l’Italia: 0,21%; Partito Pirata: 0,10%.

 

Sinalunga

Elezioni comunali

Voti
3244 Edo Zacchei – Centrosinistra per Sinalunga
2050 Marcella Biribò – Sinalunga si rinnova
775 Angelina Rappuoli – Angelina per Sinalunga
Elettori 10.053
Votanti 6.634 (65,99%)
Schede nulle 312
Schede bianche 253
Con il 53,45% dei voti, Edo Zacchei della lista Centrosinistra per Sinalunga, è stato eletto sindaco anteponendosi a Marcella Biribò, che con la lista Sinalunga si rinnova ha ottenuto il 33,78%, e ad Angelina Rappuoli, a capo di Angelina per Sinalunga (12,77%).

Elezioni europee

PD: 33,55%; Lega: 33,39%; Movimento 5 Stelle: 11,87%; Forza Italia: 15,71%; Fratelli d’Italia: 5,38%; +Europa: 2,37%; Partito Comunista: 2,15%; Europa Verde: 2,13%; La Sinistra: 1,33%; Partito animalista: 0,58%; Popolo della famiglia: 0,47%; Casapound: 0,46%; Popolari per l’Italia: 0,24%; Partito Pirata: 0,22%; Forza Nuova: 0,14%.

 

Torrita di Siena

Elezioni comunali

Voti
2288 Giacomo Grazi – Centrosinistra per Torrita di Siena
1323 Michela Contemori – Torrita bene comune
453 Lorenzo Vestri – Vestri sindaco
Elettori 5.832
Votanti 4.251 (72,89%)
Schede nulle 104
Schede bianche 75
Si è riaffermato per il secondo mandato Giacomo Grazi, esponente della coalizione di Centrosinistra, che con il 56,30% dei voti si è imposto sul 32,55% ottenuto da Michela Contemori della lista civica Torrita Bene Comune e sull’11,15% di Lorenzo Vestri per la Lega.

Elezioni europee

PD: 40,38%; Lega: 27,70%; Movimento 5 Stelle: 12,80%; Forza Italia: 4,99%; Fratelli d’Italia: 3,83%; +Europa: 3,43%; La Sinistra: 1,85%; Partito Comunista: 1,73%; Europa Verde: 1,36%; Partito animalista: 0,69%; Casapound: 0,37%; Popolo della famiglia: 0,32%; Forza Nuova: 0,25%; Partito Pirata: 0,22%; Popolari per l’Italia: 0,07%.

[Fonte dati: Ministero dell’Interno]

Nessun commento su Speciale elezioni: i risultati di comunali ed europee per la Valdichiana

Elezioni amministrative 2019 in Valdichiana: verso il voto

Amministrative 2019 – Quando e Dove si vota Nella tornata elettorale di domenica 26 maggio si deciderà l’assetto politico e istituzionale che 11 comuni della Valdichiana senese e aretina avranno…

Amministrative 2019 – Quando e Dove si vota

Nella tornata elettorale di domenica 26 maggio si deciderà l’assetto politico e istituzionale che 11 comuni della Valdichiana senese e aretina avranno per i prossimi cinque anni. Le elezioni amministrative interesseranno Castiglion Fiorentino, Cetona, Chianciano Terme, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sinalunga e Torrita di Siena. Si svolgeranno contestualmente alle Elezioni Europee, per cui negli stessi seggi sarà possibile votare entrambe le schede.

Amministrative 2019 – Come si vota

Ci si potrà recare alle urne dalle 7 alle 23, muniti di documento d’identità in corso di validità e tessera elettorale. Nel caso in cui quest’ultima risultasse smarrita, o senza più spazio per il timbro, è necessario richiederne una nuova presso all’ufficio elettorale del comune di residenza.

Ciascun elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco, apponendo un segno sul simbolo della relativa lista, ed esprimere fino a due voti di preferenza per i candidati alla carica di consigliere, purché di sesso diverso, scrivendone nome e cognome nelle righe predisposte. Laddove vengano indicate due preferenze maschili o due preferenze femminili, il secondo nome non sarà tenuto in considerazione.

Per quanto riguarda i comuni sotto ai 15mila abitanti, viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti; nei comuni sopra ai 15mila abitanti, è proclamato sindaco chi ottiene la maggioranza assoluta (50% + 1) dei voti. Qualora nessuno raggiunga tale quota, si procederà ad un secondo turno elettorale, previsto per il 9 giugno, in cui concorreranno i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti.

Amministrative 2019 – I Comuni al voto

Se per i comuni di Castiglion Fiorentino, Chianciano, Foiano della Chiana, Lucignano, San Casciano dei Bagni, Torrita di Siena c’è in ballo la riconferma dei sindaci che hanno appena concluso il loro primo mandato, a Cetona, Cortona, Marciano della Chiana, Montepulciano e Sinalunga si attende un rinnovamento a guida dell’amministrazione.

Castiglion Fiorentino

Alla conferma di Mario Agnelli della propria disponibilità ad amministrare per altri cinque anni, con la lista civica Libera Castiglioni , si affianca la candidatura a sindaco di Rossano Gallorini, anch’egli a capo di una lista civica, Città al centro, e Giuseppe Mazzoli, per il Partito Comunista dei Lavoratori. Il Centrosinistra schiera Luca Casagni, che con il 71,3% dei voti si è imposto nelle primarie del dicembre 2018, con la lista Castiglioni nel cuore.

Cetona

Si profila un duello tra le due liste civiche Progetto Comune, proposta da Roberto Cottini per il Centrosinistra, e Cetona Piazze un sogno necessario, presentata da Antonello Niccolucci.

Chianciano Terme

La città termale è chiamata al voto per decidere se accordare la fiducia nuovamente ad Andrea Marchetti, della lista civica Puntoeacapo per Chianciano Terme, o a Paolo Piccinelli, della lista di Centrosinistra Insieme per Chianciano Terme, o a Nicola Bettollini, segretario della sezione Valdichiana Senese del Partito Comunista.

Cortona

Unico comune sopra i 15mila abitanti tra quelli qui elencati, Cortona vedrà sfidarsi quattro candidati: Andrea Bernardini, già assessore durante il mandato di Francesca Basanieri e consigliere in quello precedente con Andrea Vignini, è il candidato del Partito Democratico, sostenuto dalle liste Cortona per Bernardini, Uniti per Cortona, Cortona Civica; Luca Donzelli per il Movimento 5 Stelle; Luciano Meoni, appoggiato dalle liste Fratelli d’Italia – Alleanza per Cortona, Futuro per Cortona, Forza Italia e Lega; Marco Turenci, a capo della lista Cortona Patria Nostra. In caso di ballottaggio, vige la possibilità per i candidati coinvolti di dichiarare il collegamento con ulteriori liste rispetto a quelle con cui si sono presentati al primo turno.

Foiano della Chiana

A Foiano Francesco Sonnati si candida per il secondo mandato, presentando la lista civica sostenuta dal Centrosinistra Foiano Insieme, in concorrenza a Gianluca Mencucci per il Centrodestra, precedentemente consigliere e adesso a capo della lista Foiano Ora, e a Serena Ricci, esponente del Movimento 5 Stelle.

Lucignano

A Lucignano si fronteggeranno da una parte Marcello Cartocci, con alle spalle una lunga carriera politica che lo ha visto consigliere comunale prima dal 1970 al 1975 e, sempre all’opposizione, per liste civiche e Forza Italia dal 2004 al 2019, attualmente candidato a guida della lista civica Insieme per Lucignano; dall’altra l’attuale Sindaco Roberta Casini, per il Centrosinistra.

Marciano della Chiana

Sfida tra liste civiche: Insieme per il bene comune di Maria De Palma e Si cambia!, capeggiata da Massimo Salvadori.

Montepulciano

È una sfida a quattro quella a cui ci si appresta nella cittadina poliziana: l’ex-assessore Michele Angiolini si candida a sindaco con la lista di Centrosinistra per Montepulciano, all’interno della quale non manca qualche altro nome presente anche nel mandato appena portato a termine da Andrea Rossi; Alberto Biagi si propone come esponente del Partito Comunista; Mauro Bianchi, proveniente da cinque anni tra i banchi dell’opposizione, avanza la propria candidatura a sindaco come rappresentante del Movimento 5 Stelle; Gianfranco Maccarone schiera invece la lista di Centrodestra per Montepulciano.

San Casciano dei Bagni

Agnese Carletti, vicesindaco durante il mandato presieduto da Paolo Morelli, si candida per il Centrosinistra con la lista Scelgo San Casciano contro Carlo Trioli, sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia, esponente della lista Acqua e Terra.

Sinalunga

I sinalunghesi troveranno sulla scheda elettorale il simbolo della lista civica presieduta da Angelina Rappuoli, Angelina per Sinalunga, quello della lista Sinalunga si rinnova, sostenuta dal Centrodestra e rappresentata da Marcella Biribò, quello di Edo Zacchei, che cercherà di raccogliere il testimone di Riccardo Agnoletti a guida dell’amministrazione, con Centrosinistra per Sinalunga.

Torrita di Siena

Giacomo Grazi, candidato del Centrosinistra, si propone per il secondo mandato presentando una lista di nomi tutti nuovi rispetto al precedente gruppo di maggioranza, con la quale affronterà Lorenzo Vestri, esponente della compagine di Centrodestra, e Michela Contemori, a capo della lista civica Torrita Bene Comune.

 

 

1 commento su Elezioni amministrative 2019 in Valdichiana: verso il voto

Prospettiva Valdichiana: affluenza alle urne

L’inesorabile calo dell’affluenza, anche in Valdichiana Domenica scorsa si è votato in molti comuni italiani per le elezioni amministrative. In Valdichiana i comuni che sono andati al voto sono stati…

L’inesorabile calo dell’affluenza, anche in Valdichiana

Domenica scorsa si è votato in molti comuni italiani per le elezioni amministrative. In Valdichiana i comuni che sono andati al voto sono stati due, Chiusi e Trequanda. Per tale motivo, in questa uscita di Prospettiva Valdichiana abbiamo deciso di analizzare il dato riguardante l’affluenza, analizzando le ultime cinque tornate elettorali comunali dei dieci comuni della Valdichiana Senese. I dati sono quelli del Ministero degli interni, analizzati dall’istituto di ricerca fiorentino reteSviluppo.

Nei due comuni interessati, l’affluenza alle urne è stata del 71,34% a Trequanda e del 68,76% a Chiusi; a livello nazionale l’affluenza è stata del 62,14%. Il dato, quindi, è migliore rispetto a quello medio nazionale, come quasi sempre accade nel nostro territorio dove, indipendentemente dal tipo di elezione, l’affluenza tende ad essere più alta rispetto a quella media nazionale. Ma, nonostante questo, anche in Valdichiana, l’affluenza tende a diminuire costantemente negli ultimi anni.

Come detto, sono state prese in considerazione le ultime cinque elezioni comunale dei 10 comuni della Valdichiana, per la maggior parte dei quali si sono svolte nel 1995, nel 1999, nel 2004, nel 2009 e nel 2014. Vi sono poi alcuni comuni in cui le tornate elettorali si sono svolte in anni diversi: a Chiusi, le ultime 5 elezioni comunali, si sono avute nel 1998, nel 2002, nel 2007, nel 2011 e appunto nel 2014; a Trequanda, prima delle elezioni di domenica scorsa, si è votato per l’elezione del sindaco nel 1997, nel 2001, nel 2006 e nel 2011; infine Sarteano, dove le ultime cinque elezioni comunali si sono svolte nel 1994, nel 1998, nel 2002, nel 2007 e nel 2012.

Ma vediamo come è cambiata l’affluenza alle urne. Se l’affluenza media dei dieci comuni nel 1995 era dell’87,59%, nell’ultima votazione per il sindaco la media dei dieci comuni della Valdichiana Senese è scesa al 72,19%. Il calo è di poco superiore ai 15 punti percentuali: la diminuzione è stata marcata tra il 1995 e il 1999, quando l’affluenza è passata dall’87,59% all’81,53% e dal 2009 al 2014, quando è passata dal 78,06% all’attuale 72,19%.

affluenza 2

Se osserviamo poi i singoli comuni, notiamo come in alcuni casi siamo scesi anche sotto al 70%: proprio a Chiusi, come dicevamo, domenica 5 giugno 2016 l’affluenza si è fermata al 68,76%, ma anche a Sarteano, nelle ultime consultazioni comunali, vi è stata un’affluenza del 66,61%, e anche a Sinalunga ci siamo fermati al 68,8%. E pensare che proprio a Sinalunga, nel 1995, l’affluenza era stata dell’89,96% (-21,16%). Solo il comune di Pienza si mantiene sopra l’80% (82,77% nel 2014), ma anche in questo caso si perdono quasi 8 punti percentuali, visto che nel 1995 era andato a votare il 90,45% dell’elettorato avente diritto. I cali più consistenti si sono avuti, oltre che a Sinalunga, a Sarteano (-20,59%), a Torrita di Siena (-17,56%) e a Chianciano Terme (-17,02%), ma anche a Montepulciano si supera il 15% (-16,78%).

Purtroppo, la tendenza è comune in tutta Italia, con un livello di astensionismo che, pur variando a seconda del tipo di elezione, è costantemente crescente. A livello nazionale, ad esempio, se prendiamo in considerazione le elezioni politiche, se dal 1948 al 1979 abbiamo costantemente superato il 90% di affluenza alle urne, negli ultimi 30 anni il dato è andato regolarmente diminuendo arrivando al 72,25% delle ultime elezioni nel 2013. Le ragioni sono numerose, e sono da ricercarsi sia alla crisi delle ideologie e dei partiti che ha avuto inizio verso la fine degli anni ’70, sia alla sempre crescente sfiducia-protesta verso i nostri governanti.

tabella elezioni

Prospettiva Valdichiana è una rubrica creata in collaborazione con Rete Sviluppo

1 commento su Prospettiva Valdichiana: affluenza alle urne

Montepulciano: Giorgio Masina ringrazia gli elettori

Riceviamo e pubblichiamo una nota del candidato Giorgio Masina della lista “Insieme per Montepulciano”, dove commenta i risultati elettorali delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio. Insieme per Montepulciano è riuscita a…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del candidato Giorgio Masina della lista “Insieme per Montepulciano”, dove commenta i risultati elettorali delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio.

Insieme per Montepulciano è riuscita a tornare in Consiglio Comunale ed anzi a conquistare una (per molti) inaspettata leadership dell’area moderata, nonostante la situazione nazionale e locale difficilissima, con il voto a Renzi ed Andrea Rossi visti come unico argine contro le urla e gli insulti grillini. Un 6,14% dei voti che rappresentano una fetta rilevante tra i purtroppo non molti poliziani che non hanno votato la riconferma dell’uscente Andrea Rossi, al quale comunque rinnovo i complimenti già espressi per l’amplissimo risultato con il quale la sua coalizione ha eguagliato la somma dei voti ottenuti alle Europee dal PD e da SEL. Gli elettori hanno sempre ragione e quindi se i poliziani hanno espresso una tale, larga fiducia nel Sindaco bisogna prenderne atto, augurargli buon lavoro ed impegnarsi a svolgere con serietà e responsabilità il proprio mandato di opposizione.

Purtroppo, nonostante l’ottima qualità dei candidati al Consiglio Comunale, siamo riusciti ad eleggere solo il sottoscritto, e di questo mi rammarico sinceramente, perché in tanti avrebbero meritato di entrare. Li ringrazio tantissimo per l’enorme impegno profuso in campagna elettorale, dimostrato dall’altissimo numero di voti “preferenziati”, e garantisco che in ogni caso il nostro gruppo continuerà a lavorare compatto con l’unico consigliere eletto.

Spero che sarà possibile lavorare insieme anche agli altri due consiglieri di centro-destra, Valerio Coltellini e Daniele Chiezzi, così da costituire un’opposizione più forte di quella grillina e basata sulle proposte anziché sulle denunce e le urla. I primi contatti in tal senso lasciano ben sperare, del resto la campagna elettorale è finita e con essa dobbiamo saperci lasciare alle spalle le sue asprezze. Abbiamo fatto le primarie nelle urne non avendole volute far prima, ma adesso dobbiamo saper lavorare uniti. Non per noi, ma perché gli elettori di Montepulciano ce lo chiedono. Quelli che pensano – e ce ne sono – che non esiste solo il centro-sinistra o Grillo, che peraltro ha preso molti meno voti del centro-destra sommato.

Purtroppo invece non vedo alcuno spazio di dialogo con l’opposizione grillina, che a Montepulciano sembra essere prigioniera di un preoccupante qualunquismo.

Giorgio Masina
Consigliere Comunale Insieme per Montepulciano – Masina Centrodestra

Nessun commento su Montepulciano: Giorgio Masina ringrazia gli elettori

San Casciano dei Bagni: Paolo Morelli eletto Sindaco

Paolo Morelli CentroSinistra per San Casciamo dei Bagni eletto sindaco di San Casciano dei Bagni con il 84,37% dei voti (821), mentre Giovanna Bologna di Lista civica – Domani prende…

Paolo Morelli CentroSinistra per San Casciamo dei Bagni eletto sindaco di San Casciano dei Bagni con il 84,37% dei voti (821), mentre Giovanna Bologna di Lista civica – Domani prende il 15,62% dei voti (152)

In consiglio comunale saranno 7 i seggi per la lista di centrosinistra, 3 la Lista Civica Domani.

Totale voti 973, schede bianche 33 (3,17%) e schede nulle 34 (3,26%)

Candidati sindaco e liste Voti % Seggi
MORELLI PAOLO
eletto 821 84,37
CEN-SIN(LS.CIVICHE) - PER SAN CASCIANO DEI BAGNI CEN-SIN(LS.CIVICHE) – PER SAN CASCIANO DEI BAGNI 7
BOLOGNA GIOVANNA
152 15,62
LISTA CIVICA - DOMANI LISTA CIVICA – DOMANI 3
Nessun commento su San Casciano dei Bagni: Paolo Morelli eletto Sindaco

Centrosinistra per Montepulciano: Andrea Rossi parla di Welfare e Sanità

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’iniziativa del “Centrosinistra per Montepulciano” candidato Andrea Rossi, svolta ieri, 22 maggio, a S.Albino, per parlare di Welfare e Sanità. È difficile condividere l’idea…

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’iniziativa del “Centrosinistra per Montepulciano” candidato Andrea Rossi, svolta ieri, 22 maggio, a S.Albino, per parlare di Welfare e Sanità.

È difficile condividere l’idea che non c’è più partecipazione nella politica quando assisti ad un dibattito come quello di ieri sera a Sant’Albino. la sala del centro civico della frazione poliziana ha visto una incredibile partecipazione di pubblico forse perchè, come ha ricordato il moderatore Giancarlo Pagliai, “il tema della serata rappresenta uno degli appuntamenti più importanti di questa campagna elettorale”. Ospiti del Sindaco Andrea Rossi, candidato del Centrosinistra per Montepulciano alle amministrative di domenica prossima, sono stati Maurizio Pozzi, presidente della Coop. Medici 2000, Flavio Civitelli, Consigliere nazionale Sindacato della dirigenza medico-sanitaria e Rosanna Pugnalini, membro della Direzione regionale del PD.

Sanità e servizi sociali, quale futuro ci aspetta? Maurizio Pozzi, presidente di una cooperativa di 190 medici di famiglia che operano nelle cosiddette Case della Salute come quella di San Cristofano sorta nel vecchio ospedale di Montepulciano, ha parlato di un progetto di successo che può essere visto come una prospettiva alternativa all’ospedale: “la nostra esperienza nasce dalla continua richiesta di prestazioni sanitarie ai medici di famiglia. Il centro medico polifunzionale di San Cristofano ha avuto un successo oltre il limite previsto. Nei nostri ambulatori esercitano gratuitamente per i loro assistiti i medici di famiglia del comune di Montepulciano oltre ad alcuni medici professionisti di diagnostica e diverse attività mediche provenienti dal distretto sanitario”. Su questo progetto partecipato e sostenuto dall’amministrazione, il Sindaco Rossi ha precisato che “le Case della Salute come quella di San Cristofano,(la prima in provincia di Siena) credo debbano sorgere numerose nel territorio della Valdichiana e della nosra provincia per garantire i servizi di medicina generale “.

Flavio Civitelli, oltre ad essere un sindacalista, è anche e soprattutto un ottimo medico pediatra dell’ospedale di Nottola. “Il nostro presidio ospedaliero rappresenta la prima linea assistenziale a tutte le emergenze sanitarie provenienti dal territorio: dal neonato al centenario. Un ospedale grande per qualità ma piccolo per le risorse assegnate”. E sottolinea ancora che “è notevole il senso di responsabilità dei lavoratori medici, degli infermieri e del personale vario, sempre pronti in ogni momento, a tornare a lavoro in casi di emergenza anche quando si è di riposo. Per fortuna abbiamo trovato un buon referente politico nella figura di Andrea Rossi, sindaco del Comune più importante della Valdichiana senese e per questo presidente dell’Unione dei Comuni e soprattutto presidente della Società della Salute. La sua competenza in materia gli ha permesso di essere sempre in prima linea a tutelare e mantenere il buon funzionamento dei servizi dell’ospedale di Nottola, un bene di tutto il territorio che va difeso ad ogni costo”.

Come Consigliera regionale, Rosanna Pugnalini, ha voluto rassicurare i presenti ammettendo che “la Toscana crede e crederà sempre nella sanità pubblica e al diritto alla salute. È per questo che ancora oggi i due terzi del bilancio della Regione sono destinati alle politiche socio sanitarie”. Poi sottolinea che “la Toscana con molti sacrifici ha già dato sulla razionalizzazione nazionale dei servizi e ora, tutto quello che esiste oggi nei territori, compreso l’ospedale di Nottola e la Società della Salute, rimarrà anche domani”.

Andrea Rossi accoglie con entusiasmo l’affermazione della consigliera regionale sul possibile mantenimento del progetto Società della Salute: “un’esperienza nata per far tornare protagonista la politica nella programmazione delle scelte in campo socio sanitario e sanitario. Un luogo di confronto vero e di programmazione tra Regione, azienda USL7 e territorio dove parlare dei problemi e delle prospettive. Sarebbe stata una sconfitta la chiusura della Società della Salute, perchè avrebbe significato lasciare tutte le decisioni in mano a soggetti distanti dal nostro territorio”. Materia veramente ostica la sanità:

“è difficile scrollarsela di dosso – ammette il Sindaco – perchè è una materia che ti prende con passione. Abbiamo vissuto i cinque anni peggiori di crisi economica degli ultimi cinquanta. Anche nella sanità ci sono stati continui tagli di risorse, ma nonostante questo Nottola non ha visto il taglio di nessun servizio e nessun posto letto, anzi siamo riusciti a completare subito dopo la nascita della struttura intermedia dell’Hospice, il progetto di ospedale di comunità con dodici posti letto in più entro la fine dell’anno. La professionalità dei medici e degli infermieri, le nostre eccellenze rappresentate dalla totalità dei reparti del nostro ospedale, certificano il livello qualitativo del nostro presidio. E così dovrà continuare ad essere anche nei prossimi anni e concentrarsi al massimo per diminuire le liste di attesa”.

Una crisi che non ha però risparmiato gli ospedali dei territori a noi vicini: tagli di servizi e ridimensionamenti del presidio della Fratta di Cortona e di quello di Castiglione del Lago o addirittura la chiusura come per quello di Acquapendente. In questo nuovo contesto, Nottola ricoprirà quindi un ruolo sempre più importante visto che raccoglierà un bacino di nuovi pazienti provenienti da altri comuni e altre regioni, in sinergia anche con l’ospedale di Abbadia San Salvatore“.

Nessun commento su Centrosinistra per Montepulciano: Andrea Rossi parla di Welfare e Sanità

M5S Torrita di Siena: incontro in Piazza con sorpresa di Massimo Artini

Riceviamo e pubblichiamo. Il MoVimento Cinque Stelle (M5S) di Torrita di Siena, domenica 18 maggio, ha presentato e discusso il proprio programma elettorale in un incontro pubblico tenutosi in piazza…

Riceviamo e pubblichiamo.

Il MoVimento Cinque Stelle (M5S) di Torrita di Siena, domenica 18 maggio, ha presentato e discusso il proprio programma elettorale in un incontro pubblico tenutosi in piazza Matteotti.

Non molta la partecipazione ma nel bel mezzo della presentazione della proposta di fusione dei comuni di Torrita, Sinalunga e Trequanda è arrivato un nostro portavoce in parlamento, Massimo Artini, che, dopo aver partecipato ad un incontro pubblico a Montepulciano nel pomeriggio, ci ha fatto una inaspettata sorpresa.

Proprio in merito alla fusione dei comuni ha preso parola e ha parlato della propria esperienza, essendo un cittadino di Figline Valdarno, vissuta con la fusione tra Figline e Incisa.

Una persona umile, disponibile e piena di voglia di informare i cittadini, questi sono gli attivisti a 5 stelle, informano, chiedono uno scambio di opinioni e vi rendono partecipi alla vita politica.

Oltre a questa inaspettata sorpresa abbiamo condiviso tutta la nostra rabbia e frustrazione parlando della gestione comunale attuata sino ad ora e di quante aspettative sono rimaste disattese. Siamo stati apprezzati per l’impegno ed il coinvolgimento mostrato nel condurre il dibattito.

Questo è quello che vuole il Movimento, ovvero partecipazione, scambio di opinioni, consigli e anche critiche, perchè no? Il Movimento Cinque Stelle non chiede il vostro voto, ma chiede di informavi e di partecipare.

Nessun commento su M5S Torrita di Siena: incontro in Piazza con sorpresa di Massimo Artini

Centrosinistra Sinalunga: “La sicurezza è un tema serio. No alle strumentalizzazioni”

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Centrosinistra di Sinalunga in merito al tentativo di rapina avvenuto mercoledì 14 maggio, in una tabaccheria di Pieve di Sinalunga. Furto sventato grazie al…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Centrosinistra di Sinalunga in merito al tentativo di rapina avvenuto mercoledì 14 maggio, in una tabaccheria di Pieve di Sinalunga. Furto sventato grazie al coraggio di due donne che per prime, e poi aiutate da molti cittadini intervenuti, sono riuscite a fermare il malfattore e a consegnarlo alle forze dell’ordine.

centrosinistrapersinalunga300“La sicurezza è un tema che ci coinvolge tutti, trattiamolo con serietà, ma soprattutto senza strumentalizzazioni elettorali. Pur apprezzando il gesto delle due donne – si legge nella nota – ci è sembrato inopportuno il racconto di una delle due protagoniste che, in quanto candidata per una lista civica, ha pensato di sfruttare l’episodio per strumentalizzarlo in chiave politica. Per rispetto alla cronaca, infatti, avrebbe dovuto dire che, per ironia della sorte, anche la proprietaria della tabaccheria è candidata alle prossime amministrative, come consigliere comunale, con il centrosinistra. Un dettaglio che non è stato riportato e che nessuno della nostra coalizione ha pensato di sottolineare, proprio per evitare ogni strumentalizzazione”.

“Se oggi, invece, abbiamo pensato di riportare anche questo dettaglio è perché, al di là delle sterili polemiche, l’episodio non può esaurirsi nel fatto di cronaca, ma ci deve portare a riflettere su un tema serio come è quello della sicurezza. La crisi e l’aumento di situazioni di indigenza hanno fatto registrare una crescita dei fenomeni di microcriminalità in tutto il Paese e anche nella nostra comunità. Il Centrosinistra vuole rispondere con un piano serio e concreto di prevenzione e controllo, aumentando la collaborazione con le amministrazioni limitrofe e con le forze dell’ordine. Prevenzione della criminalità, supervisione del territorio grazie all’istituzione di un osservatorio sulla sicurezza, aumento dei pattugliamenti e della videosorveglianza sono solo alcune misure del programma del nostro candidato, Riccardo Agnoletti. A questo aggiungeremo la creazione di varchi elettronici per un monitoraggio dei mezzi in entrata ed uscita dal paese e rafforzeremo le misure per contrastare abusivismo ed evasione. Azioni concrete, insomma, e non estemporanei annunci buoni solo per raccogliere qualche voto in più”.

Commenti disabilitati su Centrosinistra Sinalunga: “La sicurezza è un tema serio. No alle strumentalizzazioni”

Benocci: «Valorizziamo il patrimonio di Sinalunga»

Riceviamo e pubblichiamo un nota della lista Sinalunga Bene Comune candidato Corrado Benocci Il candidato sindaco della lista Sinalunga Bene Comune parla dell’importanza del turismo per Sinalunga, nella foto candidata…

Riceviamo e pubblichiamo un nota della lista Sinalunga Bene Comune candidato Corrado Benocci

Il candidato sindaco della lista Sinalunga Bene Comune parla dell’importanza del turismo per Sinalunga, nella foto candidata al consiglio comunale Fjorela Spaho.

«Il nostro programma prevede più settori su cui andare ad agire. Uno di questi è il lato turistico, perché vorrei che il patrimonio storico e artistico di Sinalunga potesse essere rivalutata e valorizzata. Il turismo è un settore importante per il nostro paese perché genera posti di lavoro e può avere un peso importante sull’economia di Sinalunga»

Corrado Benocci, candidato sindaco per la lista civica Sinalunga Bene Comune dice la sua sul turismo, un settore importante che necessità di una sterzata.

«La posizione di Sinalunga è invidiabile – spiega Fjorela Spaho, candidata al consiglio comunale per Sinalunga Bene Comune – e può essere vista come luogo ideale di partenza per visitare i dintorni del nostro paese. Riteniamo quindi che sia necessario avviare un cambiamento, soprattutto culturale, iniziando a considerare il turismo come una grande opportunità per Sinalunga e le sue frazioni, coordinando al meglio gli sforzi necessari per valorizzarne un potenziale ancora inespresso.

L’obiettivo della lista civica Sinalunga Bene Comune è quello di migliorare alcune piccole cose per far aumentare l’attrattività di Sinalunga. Ad esempio facendo crescere l’efficienza dell’ufficio turistico, fornendo servizi informativi e di prima accoglienza in modo efficace, rendendolo ben visibile (anche per i residenti di Sinalunga e dintorni), restando aperti tutto il giorno e creando un sito internet aggiornato, contenente informazioni utili per potenziali utenti. Inoltre sarà importante mantenere un collegamento diretto con le attività ricettive in modo da sviluppare anche nuove sinergie e collaborazioni, oltre che promuovere prodotti locali e iniziative che si tengono sul territorio.

«Il turismo – conclude ancora Fjorela Spaho – può dare un concreto contributo per far sì che Sinalunga torni a imboccare la strada della crescita, a condizione però di dedicare a questo settore le necessarie risorse e che vi sia un convinto coinvolgimento di tutti gli operatori pubblici e privati interessati».

Commenti disabilitati su Benocci: «Valorizziamo il patrimonio di Sinalunga»

Amministrative Sinalunga: ecco la squadra di Benocci

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di “Sinalunga Bene Comune” candidato sindaco Corrado Benocci «Siamo un gruppo coeso che ha voglia di mettersi al servizio di Sinalunga e del territorio, ognuno…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di “Sinalunga Bene Comune” candidato sindaco Corrado Benocci

«Siamo un gruppo coeso che ha voglia di mettersi al servizio di Sinalunga e del territorio, ognuno con le proprie competenze. Insieme a me ci sono tante persone che non hanno tessere di partito o precedenti esperienze politiche e che mettono a disposizione della cittadinanza il loro impegno e la loro professionalità».

Con queste parole Corrado Benocci, candidato sindaco per le amministrative del comune di Sinalunga del 25 maggio 2014 ha presentato i componenti della sua lista civica “SINALUNGA BENE COMUNE”.

La scelta dei candidati al consiglio comunale ha portato alla creazione di un gruppo formato da 12 persone a cui va ad aggiungersi il candidato sindaco Corrado Benocci. Otto uomini e quattro donne, per un gruppo variegato con competenze, professionalità ed esperienze diverse, per professione, impegni ed età accomunati da un grande obiettivo: cambiare insieme.

La lista è così composta: Enzo Baldacconi (59 anni, pensionato), Paolo Battistini (52 anni, direttore di banca), Noemi Bene (47 anni, disoccupata), Gabriele Berti (22 anni, studente), Mario Cannelli (54 anni, dipendente pubblico), Rosetta Cedroni (66 anni, pensionata), Marco Del Baio (49 anni, assicuratore), Christian Grazi (31 anni , dipendente), Marta Mazich (29 anni, promotore culturale), Umberto Presenti (65 anni, pensionato), Nicola Turco (21 anni, commesso), Fjorela Spaho (22 anni, impiegata).

Nessun commento su Amministrative Sinalunga: ecco la squadra di Benocci

Entra nel vivo la campagna elettorale di Benocci, candidato sindaco di “Sinalunga Bene Comune”

Riceviamo e pubblichiamo «Vogliamo essere una vera forza di rottura, che vada realmente ad ascoltare i cittadini, ne capisca i bisogni e lavori per il bene di Sinalunga e del…

Riceviamo e pubblichiamo

«Vogliamo essere una vera forza di rottura, che vada realmente ad ascoltare i cittadini, ne capisca i bisogni e lavori per il bene di Sinalunga e del territorio».

Così Corrado Benocci, candidato sindaco della lista “Sinalunga Bene Comune”, presenta la sua lista in vista delle amministrative del prossimo 25 maggio.

«Siamo una lista civica – prosegue Benocci – che farà scelte senza dover dipendere da obblighi o dettami di partito, ma lavorerà solo per il bene di Sinalunga e di tutti i suoi cittadini».

Parlando dei candidati al consiglio comunale, Benocci spiega che «con me ci sono tante persone ‘nuove’ senza tessera di partito e che adesso vogliono mettere la loro professionalità e la voglia di fare al servizio dei cittadini». Sinalunga è reduce da un periodo di commissariamento che ha creato disagi e difficoltà ai cittadini e dunque «mi sono convinto che non era il momento di stare a guardare ma di mettere a disposizione di tutti la mia esperienza, la serietà, l’entusiasmo e la determinazione», prosegue il candidato sindaco. Il tutto riassunto dallo slogan “Sinalunga bene comune, per cambiare insieme”.

Il programma della lista (già disponibile sul sito internet Sinalunga Bene Comune e sulla pagina Facebook del candidato) e si snoda su più punti: dal lavoro al turismo, passando per lo sport, la famiglia e le politiche per giovani e anziani. Ma il punto centrale è la voglia di coinvolgere tutti, con la volontà di mettere l’amministrazione comunale al servizio del cittadino. Tre le proposte un ufficio relazioni con il pubblico (Urp) efficiente e presente, la creazione di assemblee cittadine aperte a tutti con cadenza mensile il cui ordine del giorno sarà stilato in base alle richieste fatte dai cittadini stessi e alle informazioni e alle novità che l’Amministrazione ha necessità di comunicare, la nascita di una figura professionale incaricata di svolgere mansioni di Fundraising e Fundsaving, ovvero ricerca fondi attraverso bandi europei e conservazione del patrimonio tramite politiche virtuose di risparmio. Ed infine, ma non certo ultima per importanza, sindaco e assessori rinunceranno a parte del loro compenso a favore di progetti e iniziative di natura sociale e culturale.

 

Nessun commento su Entra nel vivo la campagna elettorale di Benocci, candidato sindaco di “Sinalunga Bene Comune”

Amministrative: la lista civica RiFARE Torrita si presenta ai cittadini

Saranno due gli eventi rivolti alla cittadinanza di Torrita e Montefollonico al fine di presentare la lista dei candidati ed illustrare il programma amministrativo della lista civica “RiFARE Torrita”. Il…

Saranno due gli eventi rivolti alla cittadinanza di Torrita e Montefollonico al fine di presentare la lista dei candidati ed illustrare il programma amministrativo della lista civica “RiFARE Torrita”.

Il primo è previsto giovedì 8 maggio alle ore 21 a Torrita presso la Sala della Comunità “Il Convento”, il secondo il giorno immediatamente successivo, venerdì 9 maggio alle ore 21 a Montefollonico presso il Teatro “Vitolo”.

La Lista è composta da membri della società civile torritese, accuratamente selezionati in base a competenze specifiche ben drifaretorrita-lista450vefinite ed utili ad un programma di governo del territorio volto al rilancio del medesimo.

Il candidato Sindaco è Rodolfo Damigelli (51 anni, impiegato), Governatore della locale Confraternita di Misericordia e Presidente dell’Associazione Sagra di San Giuseppe, mentre i candidati consiglieri sono Lorenzo Vestri (47 anni, commercialista), Maria Grazia Bruni (45 anni, imprenditrice nel turismo), Pietro Manini (67 anni, geologo e urbanista), Sante Bazzoni (57 anni, avvocato), Alessia Lorenzoni (42 anni, insegnante), Stefano Viti (52 anni, bancario), Alessio Benvenuti (37 anni, musicista), Stefano Franci (42 anni, impiegato all’USL 7), Lorenza Bonomei (65 anni, casalinga), Andrea Bracciali (48 anni, operaio), Antonietta Parente(22 anni, impiegata), Silvia Goracci (42 anni, commerciante).

Nessun commento su Amministrative: la lista civica RiFARE Torrita si presenta ai cittadini

Type on the field below and hit Enter/Return to search