Valdichiana Meteo, 25 Settembre/1 Ottobre: settimana con molte nubi

Stiamo entrando in un lungo periodo di transizione che segnerà il progressivo allontanamento da condizioni climatiche generali ancora tipicamente estive verso quelle più marcatamente autunnali contraddistinte da minime mattutine un po’ più rigide. La settimana passata, caratterizzata da una notevole instabilità e dalle prime temperature sotto i 10 C°, ha rappresentato un primo segnale del graduale cambiamento in atto.

Lo scenario barico a livello continentale è piuttosto complesso e in costante evoluzione, caratterizzato inizialmente da una vasta area di alta pressione, che impedirà alle intense perturbazioni atlantiche di interessare direttamente il bacino del Mediterraneo e di conseguenza la nostra penisola. Tuttavia il graduale aumento della pressione atmosferica della suddetta area anticiclonica, associato al suo lento spostamento verso est, lascerà il campo libero sul fronte occidentale per l’inserimento di veloci correnti atlantiche, le quali gradualmente instaureranno le condizioni per la formazione di due minimi depressionari sul Mediterraneo occidentale a partire dalla metà della prossima settimana.

gfs_eu_sat_26 gfs_eu_wed_30

Come detto la situazione barica complessiva vede l’Italia un po’ ai margini delle aree maggiormente attive a livello climatico, poiché la nostra penisola attualmente non è direttamente interessata da intense perturbazioni e nemmeno può godere di un tempo stabile e soleggiato tipico dei periodi di alta pressione. Il tipo di tempo che ci interesserà nei prossimi giorni, weekend compreso, avrà come caratteristica principale una spiccata e persistente instabilità generale dell’atmosfera, ciò sta a significare che in questi giorni di “transizione” assisteremo prevalentemente ad una nuvolosità compatta ed estesa spesso stratificata, alternata a schiarite a tratti anche ampie, ma che non modificheranno il contesto generale.

In una situazione di questo genere non si possono escludere a priori dei brevi piovaschi locali i quali però, nel caso si verificassero le condizioni per la loro formazione, non avranno mai un intensità elevata, ma al contrario avranno una durata ridotta e interesseranno aree piuttosto limitate. Le temperature massime si manterranno per lo più stazionarie con valori di poco sopra i 20°, in calo contenuto tra mercoledì e giovedì prossimi, quando anche le minime mattutine scenderanno sotto i 10° favorendo il fenomeno dell’ inversione termica. La ventilazione si manterrà debole dai quadranti settentrionali con rinforzo atteso da metà settimana quando sembrerebbe aver inizio un peggioramento più consistente.

Valdichiana Meteo è una rubrica creata in collaborazione con Stazione Meteo Macciano

 

Print Friendly, PDF & Email