Valdichiana Meteo, 18/24 Dicembre: alta pressione e nebbie sparse fino a Natale

Ormai da oltre tre settimane la nostra penisola è interessata da un vasto campo di alta pressione che mantiene condizioni di stabilità generale, caratterizzate dalla formazione di nebbie e foschie dense nelle aree pianeggianti, da una totale assenza di ventilazione apprezzabile e da un cielo raramente limpido e sereno, ma spesso coperto da nuvolosità alta e stratificata il tutto senza nessun tipo di precipitazione. La prolungata mancanza di piogge significative è ormai arrivata ad un livello veramente preoccupante anche nella nostra zona, con terreni aridi e corsi d’acqua quasi del tutto asciutti, come nel periodo estivo.

La situazione in quota a livello barico non è destinata a cambiare nemmeno per tutto il periodo previsionale, poiché il vasto campo di alta pressione si indebolirà in maniera limitata durante il fine settimana a causa dell’avvicinamento da est di un profondo minimo depressionario sull’Atlantico, ma già nella settimana pre-natalizia si rafforzerà ulteriormente, raggiungendo valori di pressione decisamente elevati e di conseguenza mantenendo al suolo le attuali condizioni meteorologiche ormai ben note da settimane. Più a nord invece l’inverno si fa sentire perché è lì che si trovano a scorrere le perturbazioni di origine atlantica alimentate dalle correnti artiche, le quali portano sulle regioni scandinave precipitazioni a carattere nevoso.
gfs_eu_mon_21gfs_eu_18_dic

Le conseguenze al suolo di una situazione che ormai si perpetua da almeno tre settimane sono e saranno le stesse dei giorni precedenti e cioè: formazione di nebbie e foschie anche dense in pianura e localmente nelle vallate meno esposte all’irraggiamento solare, associate a temperature mattutine piuttosto rigide a causa dell’effetto di inversione, la mancanza di ventilazione apprezzabile che non permetterà il dissolvimento e ovviamente la prolungata assenza di precipitazioni ormai diventata veramente preoccupante. Nelle aree situate a quote collinari e oltre sarà possibile beneficiare di un soleggiamento più intenso, fino a che non avverrà il sollevamento delle nebbie al suolo. Per quanto riguarda lo stato del cielo, esso si manterrà generalmente nuvoloso o coperto per l’innalzamento delle nebbie che porteranno alla formazione di nubi alte e stratificate ma non sono escluse giornate (venerdì mattina e sabato pomeriggio) che in partenza vedranno schiarite anche ampie con cielo sereno e temperature “miti” anche troppo a causa delle ore di soleggiamento diretto, temperature che comunque oscilleranno tra i 3/5 C° di minima e 12/14 C° di massima pomeridiana.

Nulla che vedere con le presunte e del tutto false “previsioni bomba” che recentemente sono apparse più volte sui social network a proposito di un Natale con neve in abbondanza, notizie dalle quali ci dissociamo nettamente e condanniamo in maniera ferma, messe in rete da personaggi che nulla hanno a che fare con la scienza meteorologica e che così facendo gettano discredito su chi, come noi, con passione e dedizione divulgano una previsione scritta con le dovute cautele a fronte di dati certi e inconfutabili con lo scopo di informare correttamente gli utenti e NON con il fine di lucro ottenuto grazie ai click degli utenti sulle “bufale” messe in rete.

Print Friendly, PDF & Email