impatto zero

Fare un disco: cosa significa per un gruppo di giovani della provincia toscana? La musica è il filo conduttore di tante passioni, ma qual è la reale difficoltà di costruire un gruppo e produrre un disco? Attraverso la storia degli Impatto Zero vogliamo raccontarvi le esperienze musicali e il fermento del nostro territorio: vogliamo dare gli strumenti a chi volesse imitarli, oppure contattarli per collaborare, per migliorarsi vicendevolmente. Vogliamo aiutare il territorio ad essere sempre più in relazione, a trovare connessioni positive, tutti parte di narrazioni condivise e non più unilaterali.

Gli Impatto Zero sono un gruppo atlernative rock di Trequanda, composto da Martin Cantero (voce e seconda chitarra), Iacopo Panfi (chitarra e cori), Domenico Perugini (basso elettrico e cori) e Thomas Tarquini (batteria e cori). Dopo tante esibizioni nei festival e nei locali della Valdichiana e dintorni, hanno preparato il loro primo disco, un EP dal titolo “Mi Odio”. La nostra redazione ha seguito la fase di preparazione del disco, i retroscena di un gruppo di giovani musicisti che si sono impegnati duramente per il salto di qualità e che presenteranno il frutto del loro lavoro durante un evento live a Bettolle.

L’appuntamento è al Tjmory Pub di Bettolle, sabato 5 marzo a partire dalle ore 21:00. Gli Impatto Zero presenteranno il loro disco e la nostra redazione sarà presente per la diretta streaming e per un reportage completo dell’evento, con la volontà di sostenere dei giovani artisti del territorio e mettere in connessione le energie della Valdichiana. Vi aspettiamo!


impatto zero

L’intervista a cura di Valentina Chiancianesi ripercorre la storia degli Impatto Zero, dal 2009 fino al loro primo disco con l’etichetta indipendente Woodworm Label. La storia di quattro ragazzi che hanno creduto nei loro sogni, nati per gioco in un piccolo paese di provincia, ma che grazie a volontà, impegno e passione stanno varcando i confini regionali con la loro musica.


5

La recensione a cura di Tommaso Ghezzi approfondisce il rapporto della band di Trequanda con il territorio e con il significato del loro nome: “Come a sottolineare una compensazione del vuoto nel verde della nostra toscana, senza alterarne lo stato biologico, ma solo quello mentale.”


Il reportage video a cura di Tommaso Ghezzi, realizzato durante il mese di ottobre 2015 presso “Il Macchione” al Lago di Montepulciano, ripercorre le fasi di preparazione del disco degli Impatto Zero: lunghe sessioni di registrazioni, di vita in comune, di difficoltà e di speranze. Un assaggio di ciò che rappresenta la musica per dei giovani artisti locali.


L’Ep “Mi Odio”, presentato durante l’evento di sabato 5 marzo 2016 al Tjmory Pub di Bettolle, è liberamente ascoltabile in versione digitale sulla pagina Soundcloud degli Impatto Zero; se preferite la versione tradizionale, potete contattare la band! Buon ascolto!

https://soundcloud.com/impatto-zero