Giovedì 18 febbraio è stata festeggiata la prima fermata del Frecciarossa alla stazione di Terontola, un obiettivo inseguito per mesi e diventato realtà. Una giornata da ricordare per i territori compresi tra Valdichiana e Umbria che finalmente posso usufruire di un servizio ad alta velocità che li collega a Milano e Torino.

Il Frecciarossa si è fermato alle 5,45 alla stazione di Terontola, alla presenza del sindaco di Cortona Luciano Meoni, l’assessora Silvia Spensierati, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il vice presidente del Consiglio Regionale della Toscana Marco Casucci e l’assessore ai trasporti della regione Umbria, Enrico Melasecche. Gli amministratori indossavano la fascia tricolore e sulla pensilina c’è stato un taglio del nastro nella breve sosta in stazione, quindi il treno è ripartito verso Nord.

Il treno garantirà ai passeggeri di raggiungere dal lunedì al sabato Milano Centrale entro le 9 di mattina e Torino poco dopo le 10. Il Frecciarossa ripartirà dalla stazione di Torino dalla domenica al venerdì alle 17,50 raggiungendo Milano alle ore 19, consentendo così il rientro a Terentola per le 22.Il percorso del Frecciarossa garantirà fermate anche con le stazioni di Firenze SMN, Bologna e Reggio Emilia AV. Un’importante successo che riesce a vedere oltre la crisi dell’emergenza sanitaria e getta le basi per una prossima ripresa economica.

L’assessore umbro Melasecche e il presidente toscano Giani
Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Chiara Cacace

Diplomata alle Scienze Umane senza neanche essersene resa conto, ha necessitato di un anno sabbatico durante il quale ha scoperto che non può fare nulla per placare la sua volontà di scegliere sempre la via meno praticabile. Per questo aspira a fare parte del mondo dei giornalisti poiché scrivere è l’unica cosa giusta che pensa di sapere fare, ma neanche lei ci giurerebbe, quindi non illudetevi.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close