La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: bezzini

Tribunale di Montepulciano: tutti gli aggiornamenti

Proseguono le azioni delle amministrazioni locali, dei referenti politici e dell’Ordine degli Avvocati in difesa del Tribunale di Montepulciano. Proprio dall’Ordine degli Avvocati poliziani e dal Comune di Montepulciano, lo…

Proseguono le azioni delle amministrazioni locali, dei referenti politici e dell’Ordine degli Avvocati in difesa del Tribunale di Montepulciano. Proprio dall’Ordine degli Avvocati poliziani e dal Comune di Montepulciano, lo scorso 23 giugno, era stato presentato un ricorso urgente al TAR contro la decisione del Presidente del Tribunale di Siena di disporre la chiusura anticipata del Tribunale di Montepulciano, come vi avevamo già raccontato sul nostro giornale.

Il ricorso al TAR, tuttavia, è stato respinto ed è stata confermata la revoca della deroga che avrebbe consentito al tribunale poliziano di continuare a svolgere, almeno in parte, le funzioni giudiziarie fino al 2015. Quella della TAR è stata quindi una decisione che ha sancito la legittimità del Presidente del Tribunale di Siena e della sua scelta organizzativa di non avvalersi più ulteriormente dei locali di Montepulciano; inoltre, non è stata condivisa la preoccupazione degli avvocati poliziani sulla precarietà strutturale del palazzo di giustizia di Siena, pur riconoscendone diverse criticità.

Nonostante questa sconfitta, rimane aperta la speranza di mantenere un presidio di legalità a Montepulciano per tutti i cittadini della Valdichiana. In questo senso, proseguono le azioni congiunte di amministratori e referenti politici per fare sistema e portare il problema alla diretta attenzione del governo Renzi. Lo scorso 31 luglio è stato Stefano Scaramelli, sindaco di Chiusi e membro della direzione nazionale del PD, a presentare al sottosegretario Del Rio la proposta di riforma del tribunale di Montepulciano, come annunciato attraverso la pagina facebook:

“Adesso a Roma, in vista della direzione nazionale del Pd di oggi pomeriggio, insieme a Massimiliano Barbanera, Presidente Ordine degli Avvocati di Montepulciano per valutare insieme al governo l’ipotesi di trasformare l’ormai ex tribunale di Montepulciano in un presidio di legalità! #proviamoci!”

Oltre all’azione congiunta del sindaco Scaramelli e del presidente dell’Ordine degli Avvocati, Massimiliano Barbanera, anche il gruppo dirigente del Partito Democratico senese ha portato la proposta all’attenzione del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. A darne l’annuncio, sempre attraverso facebook, è stato proprio il giovane poliziano Andrea Biagianti:

“Ieri durante la direzione nazionale PD Stefano Scaramelli e Massimiliano Barbanera hanno ribadito al Premier Matteo Renzi ed al sottosegretario alla presidenza del consiglio dei Ministri Graziano del Rio la necessità di trasformare l’ormai ex tribunale di Montepulciano in un presidio di legalità. Oggi insieme a Niccolò Guicciardini, Juri Bettollini, Simone Bezzini, Donato Montibello, Rosanna Pugnalini e Marco Spinelli abbiamo avuto un lungo incontro con il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sulle principali priorità per la Provincia di Siena. In merito al Tribunale di Montepulciano, il presidente Rossi ha ribadito la sua interlocuzione con il Ministero della Giustizia per il mantenimento di un presidio di legalità ed ha garantito un approfondimento sulla possibilità di stipulare un protocollo d’intesa tra Ministero e Regione per assicurare la permanenza sul territorio di alcuni servizi legati alla giustizia. Ecco l’impegno reale del PD Siena sulla vicenda del Tribunale di Montepulciano.”

Rimane quindi incerto il futuro del Tribunale di Montepulciano. Nonostante la conferma della chiusura anticipata, continua la battaglia per mantenere un presidio di legalità nel territorio. L’impressione, comunque, è che un risultato del genere sia possibile soltanto attraverso un’azione congiunta e sistematica di amministratori, avvocati e referenti politici, muovendosi a sistema per raggiungere un risultato positivo per i cittadini del territorio della Valdichiana senese.

Nessun commento su Tribunale di Montepulciano: tutti gli aggiornamenti

Bezzini e Rossi: “L’acqua del Montedoglio, esempio di efficenza della pubblica amministrazione”

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’evento di campagna elettorale del Candidato Sindaco al comune di Montepulciano per il centro sinistra  Andrea Rossi:  “L’acqua del Montedoglio,un’opportunità di sviluppo per la Valdichiana…

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’evento di campagna elettorale del Candidato Sindaco al comune di Montepulciano per il centro sinistra  Andrea Rossi:  “L’acqua del Montedoglio,un’opportunità di sviluppo per la Valdichiana Simone Bezzini ed Andrea Rossi a Montepulciano Stazione”

Questo il tema trattato al centro civico di Montepulciano Stazione per la campagna elettorale del Centrosinistra per Montepulciano. Ospite di turno il Presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini che ha aperto il suo intervento con un sincero apprezzamento sull’operato dell’amministrazione-Rossi in questi cinque anni di mandato.

“Ci tenevo a dirlo, e non per strumentali ragioni di propaganda politica, ma questa è stata un’Amministrazione estremamente competente e propositiva, elementi che vanno sottolineati e apprezzati”. L’agricoltura è senz’altro uno dei settori trainanti dell’economia della provincia di Siena, un territorio che esprime eccellenze e fonda il suo successo, come sottolinea lo stesso Bezzini, “sul binomio qualità prodotto – territorio e bravura imprenditoriale”. A Montepulciano, la valorizzazione e il rilancio della stagnante economia agricola di valle, dipenderà senza dubbio dall’arrivo dell’acqua dalla diga di Montedoglio.

L’acqua del Tevere rappresenta una opportunità reale ormai a portata di mano. Una storia che parte da lontano, – spiega Bezzini – negli ‘70 nacquero diverse ipotesi progettuali rimaste poi al palo per colpa di una burocrazia incapace di mettere le gambe al progetto stesso. finalmente nel 2011 la regione Toscana da via al progetto per la parte di rete irrigua e potabile che interessa la nostra provincia. Riguarderà circa 900 ettari di terreni irrigabili e l’approvvigionamento idropotabile dei comuni di Montepulciano, Sinalunga, Torrita e Chiusi, fornendo 50/80 litri al secondo di ottima acqua”. Il costo finanziario dell’opera sfiora i 10 milioni di Euro solo per la realizzazione del primo lotto che riguarda appunto il comune di Montepulciano.

“Un lavoro di squadra condiviso – ha sottolineato Bezzini – che ha coinvolto la regione Toscana, la Provincia di Siena, il Comune di Montepulciano, l’Autorità idrica integrata e il gestore Nuove Acque. Enti pubblici che hanno lavorato bene con prontezza e rapidità, un esempio di efficienza della pubblica amministrazione”.
L’arrivo dell’acqua dalla Val Tiberina apporterà benefici in Valdichiana anche sotto l’aspetto ambientale. “Non a caso – ricorda Bezzini – la rete irrigua toccherà uno dei territori della nostra provincia più fragili sotto l’aspetto della biodiversità: la riserva naturale del Lago di Montepulciano, dove negli anni della siccità abbiamo rischiato più volte un danno ambientale e dovuto tenere a freno le legittime richieste degli agricoltori che ci chiedevano di attingere acqua dal lago per le loro colture. Dal prossimo anno, con la rete irrigua a regime, ridurremo drasticamente i gravosi attingimenti dalle acque del chiaro”.

Ha chiuso la serata l’intervento del Sindaco Andrea Rossi che sul tema della serata ha condiviso le parole di Bezzini sull’ottimo lavoro di squadra tra le due amministrazioni. Citando il programma politico ha ricordato poi che “risolvendo gli annosi problemi cronici di mancanza di acqua per uso agricolo, l’arrivo dell’acqua dal Tevere rappresenterà un incentivo per tutti quegli agricoltori che vorranno modificare la loro vocazione aziendale puntando per la prima volta su colture più redditizie come quelle ortofrutticole. Per quanto ci riguarda, come amministrazione, sosterremo la nascita di una rete di imprese per affrontare il mercato ed iniziare anche un percorso teso a favorire, soprattutto nei terreni agricoli prospicenti la riserva naturale del Lago di Montepulciano, il passaggio dall’agricoltura tradizionale a quella biologica”.

Commenti disabilitati su Bezzini e Rossi: “L’acqua del Montedoglio, esempio di efficenza della pubblica amministrazione”

Rete irrigua Montedoglio: la posa del primo tubo a Valiano

Una buona notizia per tutta la Valdichiana e in particolare per il comune di Montepulciano: martedì 23 luglio, alle ore 11:00 si è tenuta la posa del “primo tubo” del…

Una buona notizia per tutta la Valdichiana e in particolare per il comune di Montepulciano: martedì 23 luglio, alle ore 11:00 si è tenuta la posa del “primo tubo” del progetto della provincia di Siena sulla rete irrigua del Montedoglio. I lavori partiranno dal serbatoio di Valiano con le vasche n.42 e 43 del sistema primario, che hanno una capacità complessiva di 17.400 metri cubi, pari a 17.400.000 litri d’acqua, per estendersi nell’area nord del comune di Montepulciano.

Prima della posa, alle ore 9:45, si è tenuta una presentazione del progetto della rete irrigua di Montedoglio presso il Centro Visite della Casetta; tra i relatori l’Assessore della Regione Toscana Luigi Marroni, il Presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini e il Sindaco del Comune di Montepulciano Andrea Rossi. Molto pubblico ha partecipato all’evento, tra cui agricoltori locali, tecnici delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali, polizia provinciale, polizia idraulica e guardia di finanza. In tale occasione si è parlato anche dello stato dei progetti relativi alla messa in sicurezza idraulica nei torrenti che hanno subito delle rotture arginali a seguito degli eventi alluvionali del novembre 2012.

8 - Posa del I tubo a ValianoMontepulciano sarà il primo comune della valle a ricevere l’acqua del fiume Tevere nei terreni compresi tra l’autostrada, la S.P. Lauretana, Valiano e la sponda settentrionale del Lago di Montepulciano; il progetto, inoltre, porterà l’acqua anche nelle case degli abitanti, poiché la condotta sarà allacciata anche alla stazione idropotabile di Via della Macchia, oggi approvvigionata dai locali pozzi. Al termine dei lavori gli abitanti delle frazioni di Abbadia, Stazione, Acquaviva e Gracciano potranno bere acqua di eccellente qualità dai rubinetti delle proprie case.

Tra le novità annunciate nel corso dell’incontro, la prolunga del condotto idropotabile ai comuni di Torrita e di Sinalunga, successivamente all’allaccio all’acquedotto della Macchia di Montepulciano Stazione. Prossimamente sarà il Comune di Chiusi a ricevere l’acqua di Montedoglio dal serbatoio di Mugnanesi, strutturato con la vasca n.44 da 13.600.000 litri.

Nessun commento su Rete irrigua Montedoglio: la posa del primo tubo a Valiano

Luci sul Lavoro: a Siena l’anteprima su giovani e mercato del lavoro

Questa mattina, a partire dalle ore 9.30, si svolgerà l’anteprima del festival “Luci sul Lavoro”, previsto a Montepulciano dal 4 al 6 luglio. L’anteprima dell’evento dedicato al mondo del lavoro…

Questa mattina, a partire dalle ore 9.30, si svolgerà l’anteprima del festival “Luci sul Lavoro”, previsto a Montepulciano dal 4 al 6 luglio. L’anteprima dell’evento dedicato al mondo del lavoro si svolgerà presso l’Aula Romani del Complesso di San Francesco dell’Università degli Studi di Siena, grazie a un’iniziativa dal titolo  “Giovani, carini e disoccupati: quali prospettive per il lavoro?”. Il convegno vedrà la partecipazione di docenti, rappresentanti delle istituzioni ed esperti del settore. Il convegno e il festival sono organizzati da Italia Lavoro, Eidos, e Comune di Montepulciano, in collaborazione con la Provincia di Siena.

L’iniziativa “Giovani, carini e disoccupati: quali prospettive per il lavoro?” si aprirà con i saluti di Angelo Riccaboni, Rettore dell’Università degli Studi di Siena; Simone Bezzini, presidente della Provincia di Siena e Andrea Rossi, sindaco di Montepulciano. A seguire, sono previsti gli interventi di Gianni Arrigo, docente dell’Università di Bari e presidente di Eidos; Cesare Cecchi, presidente di Confindustria Siena; Susanna Cenni, deputata del Partito democratico; Carlo Chiama, assessore al lavoro della Provincia di Torino; Marco Cilento, consigliere della Confederazione europea dei sindacati; Claudio Guggiari, segretario della Cgil di Siena; Simonetta Pellegrini, assessore al lavoro delle Provincia di Siena e Paolo Reboani, presidente di Italia Lavoro.

Le conclusioni della mattina saranno affidate a Gianfranco Simoncini, assessore al lavoro della Regione Toscana. Nel pomeriggio, poi, l’iniziativa riprenderà con laboratori per i giovani organizzati dai Centri per l’impiego della Provincia di Siena: alle ore 14 si parlerà di ricerca del lavoro tramite i principali social web 2.0, mentre alle ore 16 il tema del workshop sarà la selezione in azienda e il colloquio di lavoro. Alle ore 18, infine, è previsto un concerto di musica live con aperitivo, offerto a tutti i presenti. Per avere ulteriori informazioni sull’incontro, è possibile telefonare al numero verde 800.904.504 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo 800904504@provincia.siena.it.

Per approfondimenti sul programma della tre giorni, che proporrà convegni, incontri, interviste, spettacoli e proiezioni cinematografiche, è possibile consultare il sito www.lucisullavoro.com; il profilo Twitter, #lucisulLavoro2013, e la pagina Facebook, Luci Sul Lavoro.

1 commento su Luci sul Lavoro: a Siena l’anteprima su giovani e mercato del lavoro

Type on the field below and hit Enter/Return to search