La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: sviluppo

Progetto Pilota Chianciano: 380mila euro dalla Regione Toscana

Chianciano Terme sarà il comune simbolo dello sviluppo economico regionale toscano, grazie al “Progetto pilota Chianciano Terme”. 380mila euro saranno i fondi stanziati dalla Regione Toscana e destinati a Chianciano…

Chianciano Terme sarà il comune simbolo dello sviluppo economico regionale toscano, grazie al “Progetto pilota Chianciano Terme”. 380mila euro saranno i fondi stanziati dalla Regione Toscana e destinati a Chianciano Terme, per uno studio di fattibilità che la Regione stessa farà predisporre.

Il “Progetto pilota Chianciano Terme“, è stato inserito dalla Regione tra i progetti considerati strategici per lo sviluppo economico regionale. L’impegno finanziario di 380mila euro da parte della Regione per la stesura dello studio di fattibilità nasce dall’apprezzamento per la proposta elaborata dalla giunta comunale di Chianciano Terme con il gruppo di lavoro che ha realizzato il piano strutturale recentemente approvato; nella proposta si poneva, come strumento metodologico, il Masterplan che individuerà progetti urbanistici privilegiando la rigenerazione dei volumi esistenti.

«Lo studio di fattibilità – afferma il sindaco Gabriella Ferranti– è evidentemente la prima fase di un percorso finalizzato a collegare lo sviluppo e la rigenerazione urbana di Chianciano Terme con canali di finanziamento e di investimenti sia da parte di privati sia finanziamenti comunitari probabilmente già dalla nuova programmazione 2014-2020. Il Masterplan sarà un importante strumento che potrebbe essere decisivo per superare l’attuale situazione di grave crisi dell’economia e di degrado del patrimonio edilizio. È per noi un’ulteriore conferma che abbiamo lavorato bene; il rapporto tra questa amministrazione e la Regione è stato costante e molto proficuo. Il Presidente Enrico Rossi nella recente visita a Chianciano Terme ha manifestato il suo apprezzamento per quanto stiamo facendo. Gli sono piaciute molto anche le piscine termali Theia, alla cui realizzazione, oltre che dalla Regione Toscana, è stato dato un determinante contributo, in diversi ambiti, dalla nostra amministrazione – conclude il sindaco -, tutto ciò fa parte dell’importante eredità che lascio alla futura amministrazione».

Nessun commento su Progetto Pilota Chianciano: 380mila euro dalla Regione Toscana

Sarteano, aggiornato e variato il Regolamento Urbanistico

Il consiglio comunale ha approvato in via definitiva la variante di assestamento al regolamento urbanistico, adottato in prima istanza nel gennaio 2012 e nuovamente lo scorso maggio 2013. “Aggiornando il regolamento…

Il consiglio comunale ha approvato in via definitiva la variante di assestamento al regolamento urbanistico, adottato in prima istanza nel gennaio 2012 e nuovamente lo scorso maggio 2013.

“Aggiornando il regolamento urbanistico di Sarteano possiamo attuare uno sviluppo armonico del nostro territorio – afferma il sindaco di Sarteano, Francesco Landi – Sembrano tecnicismi, ma senza questo strumento opportunamente adeguato, ad esempio, nelle aree confermate già nel regolamento urbanistico del 2002 non si poteva proseguire nella fase di realizzazione. Ci siamo interfacciati con i privati, così come con gli enti superiori per adeguarci velocemente e poter dare risposte”.

Una modifica al regolamento urbanistico era necessaria, soprattutto per adeguarsi agli aggiornamenti normativi succedutisi a livello provinciale e regionale, che ne compromettevano la validità e l’attuazione delle misure previste, stoppando le aree pubbliche o private da completare. L’esame delle nuove norme e delle osservazioni della Regione Toscana ha portato alla conferma di sei delle diciotto aree di trasformazione non ancora realizzate, con una conseguente riduzione dei metri cubi previsti inizialmente.

“Le norme regionali sono sempre più stringenti – continua Landi – e ci hanno obbligati a non reiterare molte aree su cui era prevista l’edificabilità. Rimangono comunque ancora previsioni importanti per quanto riguarda il residenziale, commerciale e per attività produttive da poter realizzare nei prossimi anni. Ovviamente si tratta di aree di completamento di margini incompiuti o sfrangiati di insediamenti esistenti, non di complessi costruiti nel vuoto”.

Buone notizie, inoltre, per chi ha piccoli terreni in campagna a destinazione agricola. Sarà più facile realizzare manufatti temporanei in legno, per lo svolgimento delle attività agricole amatoriali. Una modifica introdotta dal comune, consentirà di realizzare casotti temporanei di 20 metri quadrati, relativi a terreni che partono da 2800 metri quadrati.

“Questa variante di assestamento è in funzione di un prossimo aggiornamento del piano strutturale di Sarteano – conclude il sindaco Landi – Siamo stati uno dei primi comuni della provincia di Siena ad essersi dotato di un piano strutturale, nel 2000. Adesso è arrivato il momento di rinfrescare i nostri strumenti urbanistici. Le aree edificabili che abbiamo confermato consentono di dare un notevole impulso all’edilizia: si tratta di possibili interventi adeguati alla tendenza demografica di sviluppo della nostra popolazione sia in termini di nuove aree residenziali, che d’insediamento o potenziamento di attività produttive. La sfida è chiara: dovremo puntare sul completamento di queste aree, sul recupero e la riconversione del patrimonio edilizio. E questa sarà una grande opportunità per le aziende edili, i professionisti e gli artigiani locali”.

Nessun commento su Sarteano, aggiornato e variato il Regolamento Urbanistico

Chianciano Terme, approvato il Piano Strutturale

Approvato il Piano Strutturale dal Comune di Chianciano Terme nella seduta del Consiglio Comunale dello scorso lunedì. Il Piano Strutturale è l’atto di programmazione che definisce gli indirizzi e le…

Approvato il Piano Strutturale dal Comune di Chianciano Terme nella seduta del Consiglio Comunale dello scorso lunedì. Il Piano Strutturale è l’atto di programmazione che definisce gli indirizzi e le scelte strategiche di governo del territorio. A meno di quattro mesi dalla sua adozione, avvenuta il 18 luglio scorso, il Comune di Chianciano Terme ha concluso il percorso dello strumento urbanistico comunale con l’approvazione avvenuta lo scorso 9 dicembre.

«Esprimiamo tutta la nostra soddisfazione per l’approvazione del Piano Strutturale – afferma l’Assessore all’Urbanistica Marco Rossi -. Si tratta dello strumento fondamentale per il governo del territorio che la città attendeva da tempo. Siamo arrivati all’approvazione in tempi coerenti con la media nazionale grazie all’impegno del Gruppo Tecnico coordinato dall’ Arch. Mauro Ciampa, degli uffici e dei tecnici comunali, di tutti i componenti del Consiglio Comunale, maggioranza e minoranza compresi. Il lavoro dovrà ora essere proseguito con la definizione del Regolamento urbanistico».

«Il Piano Strutturale – prosegue Rossi – è uno strumento strategico per il rilancio di Chianciano Terme che dovrà essere accompagnato dalla sinergia tra pubblico e privato per la sua concretizzazione. Anche la Regione Toscana ha manifestato una forte attenzione sul nostro Piano Strutturale volendo fare di Chianciano Terme un progetto pilota sui temi della rigenerazione, recupero e riqualificazione urbanistica che sono temi centrali del documento. Questo a testimonianza della positività del lavoro svolto. Un altro obiettivo raggiunto da questa Amministrazione».

Come previsto dalla legge, i cittadini, gli Enti sovraordinati e le associazioni hanno contribuito alla definizione del documento inviando n. 33 osservazioni, valutate e controdedotte dall’Amministrazione Comunale attraverso un documento che accoglie le osservazioni ritenute interessanti e coerenti con i principi del Piano Strutturale.

«Sarà poi il Regolamento Urbanistico, strumento con validità quinquennale, che si occuperà nel dettaglio della pianificazione del territorio nel rispetto dei principi e del dimensionamento stabiliti dal Piano Strutturale approvato – afferma il responsabile del servizio urbanistica del Comune e responsabile del procedimento, Anna Maria Ottaviani – ed a breve è previsto l’avvio dei relativi studi per addivenire in tempi più rapidi possibili alla sua stesura ed adozione».

Gli avvisi relativi all’approvazione del Piano Strutturale (ai sensi dell’art. 17, comma 7 della Legge Regionale n. 1/2005) saranno pubblicati sul BURT (Bollettino Ufficiale Regione Toscana) decorsi almeno trenta giorni dall’approvazione e il Piano acquisterà efficacia dalla data di tale pubblicazione.
Ai sensi dell’art. 17 bis comma 3 della stessa Legge Regionale n. 1/2005, le determinazioni assunte dal Comune di Chianciano Terme, in sede di approvazione del Piano Strutturale, relativamente alle osservazioni della Regione e della Provincia, saranno pubblicate, insieme a tutta la documentazione e gli elaborati costituenti il Piano, sul sito web del Comune a cura del Garante della Comunicazione.

Nessun commento su Chianciano Terme, approvato il Piano Strutturale

Movimento 5 stelle, incontro sullo sviluppo turistico a Sinalunga

Il Movimento 5 Stelle di Sinalunga-Torrita-Trequanda organizza un incontro pubblico sul potenziale sviluppo turistico del territorio dal titolo “O si fa turismo o si muore…?!”. L’incontro  organizzato dal Movimento 5…

Il Movimento 5 Stelle di Sinalunga-Torrita-Trequanda organizza un incontro pubblico sul potenziale sviluppo turistico del territorio dal titolo “O si fa turismo o si muore…?!”.

L’incontro  organizzato dal Movimento 5 Stelle si terrà  Lunedì 25 Novembre alle ore 21,30 presso la sala Agnolucci del Teatro Ciro Pinsuti a Sinalunga ed è rivolto a tutti gli operatori del settore, in modo da condividere strategie e trovare soluzioni per il futuro.

Parteciperanno al dibattito Adina Persano, Presidente dell’Ass.Guide Turistiche Toscana e Roberto Bechi, esperto di politiche sul turismo sostenibile, che forniranno nozioni e suggerimenti affinché lo sviluppo turistico possa incrementare e dare una spinta all’economia  del  territorio.

Nessun commento su Movimento 5 stelle, incontro sullo sviluppo turistico a Sinalunga

Incontro Campagna Amica promosso da Coldiretti Siena

Si svolgerà oggi a Siena, l’incontro promosso da Coldiretti Siena con il titolo “Campagna Amica”. Sarà un occasione per tracciare il bilancio delle attività e dei risultati ottenuti negli ultimi…

Si svolgerà oggi a Siena, l’incontro promosso da Coldiretti Siena con il titolo “Campagna Amica”. Sarà un occasione per tracciare il bilancio delle attività e dei risultati ottenuti negli ultimi tre anni, e pianificare nuove aperture per incrementare reddito e forza lavoro.

«Siamo in continua crescita – afferma Fausto Ligas, presidente Coldiretti Siena – tanto che, in poco più di tre anni, dagli iniziali dieci produttori agricoli associati siamo passati agli oltre ottanta soci di Campagna Amica Siena. Attualmente sono due i mercati aperti sul territorio provinciale, a Poggibonsi è presente la prima Bottega di Campagna Amica e a Siena, a Colonna San Marco, la Macelleria degli Allevatori Senesi, unica in Toscana».

Il progetto Coldiretti, accompagnando i consumatori ad acquistare sempre più prodotti del territorio, sta portando nel Senese buoni risultati economici anche per le aziende agricole che credono nella valenza della vendita diretta. Per questo l’impegno per i prossimi anni sarà concentrato sul potenziamento e sull’apertura di nuovi mercati sul territorio provinciale, ma anche sull’apertura di botteghe di Campagna Amica e sulla possibilità di fornire le mense pubbliche della nostra provincia.

Nessun commento su Incontro Campagna Amica promosso da Coldiretti Siena

Type on the field below and hit Enter/Return to search