La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: saldi

Quasi 200mila visitatori al Valdichiana Outlet nei primi giorni dei saldi

I saldi invernali 2015 stanno facendo registrare dati importanti, in totale i visitatori nei primi quattro giorni di saldi sono stati 190.667. Dopo il primo fine settimana con numeri da…

I saldi invernali 2015 stanno facendo registrare dati importanti, in totale i visitatori nei primi quattro giorni di saldi sono stati 190.667. Dopo il primo fine settimana con numeri da record per il Valdichiana outlet Village anche il giorno dell’Epifania è stato caratterizzato dalla presenza di numerosi visitatori.

Pubblico in larga parte proveniente da Toscana, Umbria e Lazio, ma costituito anche da molti viaggiatori di passaggio che, di rientro dalle vacanze natalizie, non hanno mancato di effettuare una sosta e approfittarne dello shopping a prezzi di saldo.

Il picco massimo di presenze è stato registrato domenica 4 gennaio, secondo giorno di saldi, quando è stato raggiunto il traguardo di 60 mila unità, con lunghe code formatesi in A1 e lungo la superstrada. Ha tenuto, nonostante l’“invasione”, l’organizzazione approntata e costituita dagli uomini e dalle donne del servizio d’ordine, ha provveduto ad assistere e coadiuvare gli automobilisti nelle aree di sosta, a presidiare le piazze e le strade del Village, a facilitare il deflusso del traffico.

“Bilancio estremamente positivo – commentano dalla Direzione – per quanto riguarda questi primi giorni di saldi, addirittura al di sopra delle nostre previsioni. Accogliamo il gran numero di visitatori con grande soddisfazione, in attesa dei dati riguardanti l’effettiva incidenza sugli acquisti; si tratta dei primi benefìci derivanti dall’attività di rafforzamento della struttura avviata dalla nuova proprietà Blackstone tramite la società di gestione A.V.M. (Added Value Management)”.

Valdichiana Outlet Village si conferma ai vertici in Italia per quanto riguarda la capacità attrattiva, grazie ad un’offerta merceologica completa e vantaggiosa.

Nessun commento su Quasi 200mila visitatori al Valdichiana Outlet nei primi giorni dei saldi

Numeri da record per il Valdichiana Outlet Village

Presenze record per il Valdichiana Outlet Village che nel primo fine settimana di saldi ha fatto registrare numeri importanti: sabato 4 gennaio 2015 i visitatori sono stati 51.239, un +…

Presenze record per il Valdichiana Outlet Village che nel primo fine settimana di saldi ha fatto registrare numeri importanti: sabato 4 gennaio 2015 i visitatori sono stati 51.239, un + 11,2% rispetto al primo giorno dei saldi del 2014 e domenica 5 gennaio 2015, invece, i visitatori, fino alle 17:30, sono stati 52.986, + 19,4% rispetto al secondo giorno saldi 2014.

In entrambe le giornate si sono formate code in uscita al casello Valdichiana della A1 e dall’uscita Bettolle della SS 715 Siena-Perugia.

“Il numero straordinario di presenze – ha dichiarato l’ing. Dario Pistone, amministratore delegato della società di gestione A.V.M. – in questo lungo ponte di saldi ci rende estremamente soddisfatti, ma è l’intero bilancio 2014 ad essere per noi estremamente positivo: un anno denso di impegni e novità, caratterizzato dal consolidamento dei fatturati, da un restyling della nostra “brand identity”, da tre eventi estivi che hanno ottenuto riscontri senza precedenti e quindi una riconferma dell’appeal del centro ben oltre la sua tradizionale catchment area”.

Nell’anno appena terminato è stato perfezionato il passaggio di proprietà immobiliare al gigante americano Blackstone, che in Italia opera attraverso Kryalos Asset Management guidata da Paolo Bottelli.

“Blackstone Group, che ha un focus specifico sulla valorizzazione degli immobili acquisiti attraverso lo sviluppo di mirate politiche di gestione e la generazione di rendimenti stabili – ricorda Pistone – ha affidato la conduzione del Valdichiana Outlet Village ad A.V.M. (Added Value Management), nell’ottica di perseguire importanti azioni di brand strategy, investimenti e sviluppo dell’asset”.

E’ stato anche l’anno dei tre grandi che hanno incontrato e soddisfatto i gusti del pubblico e dei clienti:

“Con questi eventi abbiamo voluto osare – dichiara Massimiliano Peron, head of property management A.V.M. – e siamo stati premiati sotto molti punti di vista: è stato un evento dal forte valore aggiunto, con ricadute straordinarie in termini di presenze, visibilità e forti benefici dal punto di vista commerciale per i Punti Vendita del Valdichiana Outlet Village, senza dimenticare la valenza “solidale” della manifestazione; conferme sulla bontà delle nostre strategie, condivise e sostenute da Blackstone”.

L’attività di A.V.M., della Direzione, dei collaboratori ed operatori del Valdichiana Outlet Village, ha ottenuto un altro importante riconoscimento, stavolta direttamente dai visitatori stessi, che, attraverso buone recensioni, hanno contribuito al conseguimento, da parte del Valdichiana Outlet Village, del certificato di eccellenza “Trip Advisor” per il 2014.

“Se da un lato abbiamo certificato il Valdichiana Outlet Village come struttura ben inserita nel territorio, con la riconferma di tanti eventi e collaborazioni con il tessuto sociale, economico ed istituzionale, catalizzatrice di tanti turisti esteri e visitatori provenienti da una vasta area che va dalla Toscana all’Umbria, fino a Lazio, Marche ed Emilia Romagna – conclude Pistone – dall’altro abbiamo posto le basi per un rafforzamento dell’offerta commerciale complessiva, cui daremo continuità anche nel nuovo anno”.

Nessun commento su Numeri da record per il Valdichiana Outlet Village

I saldi anticipati al 3 gennaio in tutta la Toscana

La Toscana anticipa i saldi al 3 gennaio. L’assessore Nocentini: ”Anticipo dei saldi d’accordo con categorie commerciali” La Regione accoglie la proposta delle categorie di settore e anticipa l’avvio dei…

La Toscana anticipa i saldi al 3 gennaio. L’assessore Nocentini: ”Anticipo dei saldi d’accordo con categorie commerciali”

La Regione accoglie la proposta delle categorie di settore e anticipa l’avvio dei saldi a partire da sabato 3 gennaio 2015 per uniformare la Toscana al quadro nazionale.

“Ho aderito volentieri alla richiesta avanzata dagli operatori commerciali attraverso le loro organizzazioni – afferma l’assessore regionale al commercio Sara Nocentini – perché consente al territorio regionale di mantenersi competitivo e di rispondere in modo adeguato al difficile momento attraversato dal sistema delle vendite a livello nazionale”.

Nessun commento su I saldi anticipati al 3 gennaio in tutta la Toscana

A Chiusi Scalo, le notti si fanno “Rosa Shopping”

Le “Notti rosa shopping” tornano venerdì 4 e sabato 5 luglio, per la quinta edizione dell’evento di inizio estate promosso dal centro commerciale naturale di Chiusi Scalo, Chiusinvetrina. L’edizione di quest’anno sarà inoltre…

Le “Notti rosa shopping” tornano venerdì 4 e sabato 5 luglio, per la quinta edizione dell’evento di inizio estate promosso dal centro commerciale naturale di Chiusi Scalo, Chiusinvetrina.

L’edizione di quest’anno sarà inoltre arricchito da una nuova iniziativa, “Lo Speluzzico”, che verrà  inaugurato sabato 5 luglio alle 21 in Piazza Garibaldi.

Come ogni anno le “Notti rosa shopping” trasformeranno l’avvio dei saldi estivi, che avverrà sabato 5 luglio,  in una festa, con i quasi cento negozi del centro commerciale naturale aperti fino a tardi, musica dal vivo ad ogni angolo,  animazione,  degustazioni  e tante occasioni di divertimento.

DSC_6966Lo Speluzzico” invece, promosso da Chiusinvetrina insieme alle Contrade, darà vita a partire da sabato 5 luglio ad un punto di ritrovo in piazza Garibaldi dove, ogni giovedì e venerdì di luglio e agosto, giovani e meno giovani, chiusini e non, potranno incontrarsi per ascoltare musica, mangiare e trovare occasioni di divertimento per tutti i gusti.

“Chiusi Scalo – dichiara il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli – si ravviva di questa importante iniziativa, le vie dello scalo diventeranno un vero e proprio negozio a cielo aperto nel quale i cittadini si riapproprieranno delle strade e delle piazze della nostra città e allo stesso tempo di quella vivibilità sempre più difficile da riscoprire ai giorni nostri. L’estate di Chiusi prosegue dunque con una ricca e mai interrotta scia di eventi.”

“Tutta la nostra realtà – dichiara l’assessore al sistema Chiusipromozione Chiara Lanari – vive di tanti e diversi eventi; in questo caso protagonisti saranno il commercio, l’associazionismo, le contrade e le realtà ristorative di Chiusi Scalo. Di questa sinergia, ancora una volta trovata, siamo soddisfatti perché mai come adesso è il caso di dire che l’unione fa la forza ed è proprio grazie a questo che la nostra città continua a proporre con entusiasmo iniziative che accompagneranno cittadini e turisti per tutta l’estate.”

L’unione fa la forza è anche l’opinione di Fulvio Benicchi, direttore di Banca Valdichiana che sottolinea:

”sono ormai dodici anni che siamo vicini ai commercianti di Chiusi Scalo e con loro, il comune e le associazioni di categoria abbiamo dato vita a questa bella realtà che è il centro commerciale naturale. Siamo convinti che mettere insieme risorse idee ed energie sia la via migliore per affrontare le difficoltà di questi anni. Prova ne sia il fatto che, come emerge dall’indagine che abbiamo commissionato allo studio Eurema sulla situazione economica nella nostra area di competenza compresa tra le province di Siena Arezzo e Perugia,  nonostante una performance in generale non eccezionale del commercio, l’unica zona in cui il settore è cresciuto è stato proprio in provincia di Siena.”

Non soddisfatti del successo delle iniziative tradizionali, i commercianti hanno deciso di lanciare insieme al Comitato delle Contrade la nuova iniziativa de lo Speluzzico.

“Visto il successo riscosso fin dalla prima edizione delle “Notti Rosa Shopping”, – spiega infatti Maria Gliatta, presidente di Chiusinvetrina –  è nata l’idea del nuovo progetto che consentirà ai cittadini di Chiusi ma anche ai visitatori di godersi il paese nelle serate estive, per tutta la stagione. Qui ristoranti, punti vendita di prodotti enogastronomici o bar, potranno far conoscere i propri piatti e prodotti, saranno organizzate serate a tema e la cittadina potrà essere vissuta al meglio anche di sera”.

“Lo Speluzzico” è promosso dal centro commerciale naturale di Chiusi Scalo, – e quindi da Chiusinvetrina, Comune, Banca Valdichiana, Confesercenti e Confcommercio  – insieme con il Comitato delle contrade dei Ruzzi della conca. E’ infatti proprio all’interno della tradizionale festa, che si svolge ogni anno a settembre, che questo punto di ritrovo è nato negli anni scorsi. Ora, dopo l’inaugurazione di sabato 5 luglio e a partire eccezionalmente da martedì 8 luglio, diventerà un appuntamento fisso, nonchè un punto di riferimento per tutta l’estate a Chiusi.

E’ possibile consultare il programma dettagliato delle serate che si svolgeranno a “Lo Speluzzico” sulla pagina facebook di Chiusinvetrina.

Intanto però l’appuntamento è con le “Notti rosa shopping” e i quasi cento negozi del CCN che si preparano a tenere aperto fino a tardi offrendo i loro prodotti di marca a prezzi scontati, con la gentilezza e la capacità di accoglienza che li contraddistingue. A far da cornice ai negozi, tantissimi eventi, – nutella party, raduno di vespe – musica e degustazioni presso tutti i bar ristoranti e non solo!

Nessun commento su A Chiusi Scalo, le notti si fanno “Rosa Shopping”

A Chiusi, “Sbottegando” e “Carnevale”, un fine settimana ricco di appuntamenti

Si svolgerà dal 28 febbraio al 2 marzo l’iniziativa di fine saldi di Chiusinvetrina che nell’ultima giornata coinciderà con il “Carnevale dei ragazzi”, dando vita ad un pomeriggio di grande…

Si svolgerà dal 28 febbraio al 2 marzo l’iniziativa di fine saldi di Chiusinvetrina che nell’ultima giornata coinciderà con il “Carnevale dei ragazzi”, dando vita ad un pomeriggio di grande divertimento con la sfilata di carri e la festa in piazza Garibaldi, animata dalla “Young Band”, l’orchestra della Scuola media.

Un lungo fine settimana all’insegna del divertimento, delle opportunità di acquisto e della collaborazione, quello che la città di Chiusi vivrà da venerdì 28 febbraio a martedì 4 marzo, grazie alla coincidenza e alla sinergia tra due manifestazioni dalla tradizione molto lunga come lo “Sbottegando” e il “Carnevale dei ragazzi”.

La prima manifestazione a partire sarà lo “Sbottegando”, l’iniziativa promossa dal Centro commerciale naturale Chiusinvetrina, che, giunta alla XII edizione, vedrà come sempre, in occasione degli ultimi giorni dei saldi, da venerdì 28 febbraio a domenica 2 marzo, i negozi di Chiusi Scalo scendere in strada dalle 9:30 alle 20, per vendere su speciali banchetti, i loro prodotti delle migliori e più note marche, a prezzi veramente eccezionali. Un’opportunità da non perdere per la grande varietà merceologica che il centro commerciale naturale di Chiusi Scalo offre – dall’abbigliamento all’oreficeria, dall’ottica ai prodotti dell’enogastronomia locale – come in un grande “centro commerciale a cielo aperto” che sta crescendo sempre più, come dimostrano le aperture di nuove attività degli ultimi mesi. Lo “Sbottegando” darà inoltre l’avvio alla presentazione delle nuove collezioni moda dei negozi di Chiusi Scalo, dando la possibilità di scoprire i nuovi trends della prossima stagione. Come sempre poi, accanto alle opportunità di shopping, è previsto tanto intrattenimento con la presenza, sabato 1 marzo, delle ragazze degli “Archi Mossi”. Saranno presenti poi alcune società sportive come la squadra dei Canottieri D’Aloja Chiusi e la Scuola di Ciclismo Polisportiva Albergo Oliveto – Montallese.

Realizzazione Carro "Carnevale dei ragazzi"

Realizzazione Carro “Carnevale dei ragazzi”

La giornata più importante sarà però per Chiusi Scalo domenica 2 marzo quando, l’ultimo appuntamento con lo “Sbottegando” coinciderà anche con la prima giornata della 62° edizione del “Carnevale dei ragazzi” che vedrà, a partire dalle 15, una sfilata di carri allegorici attraversare il centro, senza toccare però via Leonardo Da Vinci e via Pasubio dove proseguirà lo “Sbottegando”, e una festa per i bambini, che quest’anno si svolgerà non al teatro ma a Chiusi Scalo, in piazza Garibaldi, con l’animazione dei ragazzi della “Young Band”.
Diversi i carri allegorici in cartapesta che sfileranno per il “Carnevale dei ragazzi”, realizzati dal gruppo di volontari che si è costituito per portare avanti la lunga tradizione di questa manifestazione a Chiusi. Dietro ad ogni carro saranno presenti gruppi mascherati animati dai bambini delle scuole– infanzia, primaria e secondaria di primo grado – e dal gruppo dell’Auser. Ad aprire la sfilata, la Filarmonica Città di Chiusi, seguita dalla mascotte del carnevale, “Carneval Porsenna” che quest’anno sarà su una biga e darà vita al carro della scuola Primaria “Carneval Porsenna e i suoi tesori”; seguirà poi il carro della scuola dell’Infanzia e della Scuola Sacro Cuore “Un sorriso al mondo”; quello della scuola media “The Blues Brothers” e “La Peppa Pig” dell’Auser”.

La coincidenza tra lo “Sbottegando” e il “Carnevale” trasformerà il cuore di Chiusi Scalo in una grande festa che proseguirà dopo la conclusione della sfilata in Piazza Garibaldi, dove i ragazzi della “Young Band” della Scuola secondaria di primo grado “Galilei” faranno intrattenimento per i più piccoli, con musiche e balli.

Dopo la giornata di domenica, il “Carnevale dei ragazzi” tornerà martedì 4 marzo a Chiusi Città con la sfilata di carri a partire dalle 15 cui seguirà questa volta il veglioncino al Teatro Mascagni, animato ancora una volta dai ragazzi della “Young Band”. La festa non sarà però conclusa perché il “Carnevale dei ragazzi”tornerà domenica 9 marzo a Montallese, ancora con una sfilata per le vie della frazione e una festa al campo sportivo.
Il lungo finesettimana di festa e shopping sarà frutto delle sinergie tra le due manifestazioni e quindi tra il Centro commerciale naturale di Chiusi Scalo e il gruppo del “Carnevale dei ragazzi”, con il patrocinio del Comune di Chiusi e il sostegno di Banca Valdichiana.

Ma sarà anche merito della collaborazione e disponibilità delle tante associazioni che collaboreranno; in particolare il Carnevale dei ragazzi è realizzato grazie alla Pro loco di Chiusi e all’impegno volontario di molte persone che per mesi hanno lavorato alla progettazione e realizzazione dei carri. La perfetta riuscita della sfilata sarà inoltre garantita dalla collaborazione delle Contrade di Chiusi Scalo; Auser, Ada e Avis offriranno anche crogetti durante le sfilate e ASD Montallese collaborerà per la festa del 9 marzo.

Nessun commento su A Chiusi, “Sbottegando” e “Carnevale”, un fine settimana ricco di appuntamenti

Lieve ripresa nel commercio, grazie ai saldi invernali

Secondo l’ultimo monitoraggio effettuato dalla Confcommercio tra gli operatori del capoluogo, i saldi invernali registrano un aumento di vendite di circa il 3%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con una lieve…

Secondo l’ultimo monitoraggio effettuato dalla Confcommercio tra gli operatori del capoluogo, i saldi invernali registrano un aumento di vendite di circa il 3%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con una lieve crescita dello “scontrino medio”.

Poco per cantare vittoria, purtroppo” sottolinea il direttore Marinoni, “perché le perdite della stagione normale sono state molto alte nel settore moda, uno dei più penalizzati dalla crisi dei consumi. Qualcuno parla addirittura di un 14% in meno nelle vendite di dicembre e l’inizio così anticipato dei saldi, proprio a ridosso delle festività natalizie, non aiuta certo a motivare i consumatori allo shopping”“Altro che fine stagione, insomma, i saldi arrivano ormai quando la stagione è nel pieno: il risultato è che gli affari si muovono poco tra ottobre e dicembre, poi quando arriva il freddo più intenso che potrebbe dare la spinta al rinnovo del guardaroba invernale, ecco che arrivano anche le svendite”.

Il dato del +3% è la risultante di un quadro piuttosto discordante: “intanto si tratta del volume delle vendite, ovvero della quantità di prodotti venduti, e non dell’incasso. Quindi non significa necessariamente che i negozi hanno guadagnato di più. Inoltre, è la media fra gli operatori che hanno registrato buone performance, fino al +10% rispetto ai saldi invernali 2013, e quelli che invece sono andati calando rispetto allo scorso anno”.

A verificare un incremento delle vendite sono stati 5 esercenti su dieci, 3 hanno avuto un peggioramento, 2 hanno invece riscontrato una stabilità. Il 67,7% ha registrato, quindi, nel primo weekend lungo di saldi, un incremento o stabilità.

Per tutti, valgono alcune considerazioni comuni: i saldi invernali hanno una durata molto più breve rispetto a quelli estivi. Se d’estate le vendite a prezzi scontati si protraggono per due mesi ed oltre – luglio e agosto, a volte addirittura settembre, se il grande caldo perdura – d’inverno il loro appeal si esaurisce dopo tre settimane, al massimo un mese in caso di clima più rigido. Dall’indagine Confcommercio emerge anche l’immagine di una città abbastanza conservatrice nelle modalità dello shopping:

“Da noi è ancora la donna ad acquistare di più anche nel periodo dei saldi, ci mette più energia ed entusiasmo, riesce a trovare alternative quando non c’è quello che desiderava. L’uomo invece non brilla, centellina gli acquisti, è più attento alla spesa e più rigido nelle richieste. Il discorso cambia un po’ per la fascia maschile fra i 25 e 35 anni, più attirata dalle novità della moda”.

“Non abbiamo ancora i dati sulla provincia – conclude Marinoni – ma sappiamo già per esperienza che al di là dei centri più grandi come San Giovanni Valdarno, nelle altre località i saldi incidono poco sul fatturato dei negozi. C’è solo da sperare quindi che la stagione normale per loro non sia stata così drammatica come si prospetta anche a livello nazionale. Una cosa è sicura: finché non si restituiscono soldi nelle tasche delle famiglie i consumi non ripartiranno con quello slancio che serve per tutelare imprese e occupazione”.

Nessun commento su Lieve ripresa nel commercio, grazie ai saldi invernali

Numeri da record per i saldi invernali in Valdichiana

Al Valdichiana Outlet Village, nei primi giorni di saldi invernali, sono già state superate le presenze dello scorso anno I primi giorni di saldi sono stati caratterizzati da una grande…

Al Valdichiana Outlet Village, nei primi giorni di saldi invernali, sono già state superate le presenze dello scorso anno

I primi giorni di saldi sono stati caratterizzati da una grande affluenza per il Valdichiana Outlet Village di Foiano della Chiana. Sabato 4 gennaio è stata superata la soglia delle 46mila presenze, con un incremento rispetto al primo giorno di saldi dello corso anno. Identica situazione per domenica 5 gennaio, quando già dal mattino, i numerosi camper in sosta e l’intenso traffico, lasciavano presagire l’autentico assalto che di lì a poco avrebbe caratterizzato anche la seconda giornata di saldi. Dalle 10 si sono formate lunghe code in uscita dal casello Bettolle della A1 e dalla Superstrada Perugia – Siena, con parcheggi completamente esauriti: la direzione ha predisposto un’autentica task force per coordinare il traffico e agevolare l’accesso verso le aree parcheggio.

«I dati di visiatatori registrati – dichiara il Direttore del Valdichiana Outlet Village, Alberto Bertone – in incremento rispetto ai primi due giorni di saldi dello scorso anno, sono da accogliere con particolare soddisfazione e dimostrano la bontà dell’offerta commerciale degli oltre 130 Punti Vendita grandi firme del Valdichiana Outlet Village; rileviamo la grande capacità attrattiva della struttura come elemento di forte continuità negli anni, data senz’altro dalla capacità di costante adeguamento e arricchimento dei brand e dell’offerta commerciale, oltre che dalla felice collocazione del Valdichiana Outlet Village”».

Piazza Maggiore e le varie strade del Village, si sono riempite di famiglie, coppie, gruppi di amici, turisti, tutti alla ricerca dell’acquisto di qualità più conveniente. L’opzione Outlet quale luogo di relax e shopping, di ricerca di marchi a prezzi scontati, si conferma irrinunciabile per un pubblico “convenience – oriented” proveniente dal territorio circostante ma anche da fuori provincia, il 73% dei clienti, infatti arriva da Toscana, Umbria e Lazio, ma nei periodi di saldi anche da Marche, Emilia Romagna e Campania.

Nessun commento su Numeri da record per i saldi invernali in Valdichiana

A Chiusi la quarta edizione di “Saldi Rosa Shopping”

A Chiusi, giovedì 11 e venerdì 12 luglio torna la quarta edizione dei “Saldi Rosa Shopping”, l’iniziativa promossa dal Centro Commerciale naturale Chiusinvetrina, che per due serate prevede aperture fino…

A Chiusi, giovedì 11 e venerdì 12 luglio torna la quarta edizione dei “Saldi Rosa Shopping”, l’iniziativa promossa dal Centro Commerciale naturale Chiusinvetrina, che per due serate prevede aperture fino a tarda notte dei negozi associati e in ogni angolo della cittadina musica dal vivo, intrattenimento, cene e apericene per offrire a tutti, grandi occasioni di acquisto di prodotti di marca a prezzi eccezionali e tanto divertimento. Un’edizione speciale questa del 2013, perché l’evento promosso da Chiusinvetrina nelle vie centrali di Chiusi Scalo, coinciderà nella seconda serata con “L’Ars Rock Fest”, un’altra iniziativa molto attesa promossa dalla Fondazione Orizzonti, che si svolgerà in Piazza XXVI Giugno e si concluderà sabato 12 luglio.

“I saldi rosa shopping sono per il nostro Comune un’iniziativa molto importante – dichiara il primo cittadino Stefano Scaramelli – e lo conferma la crescita costante che negli ultimi dieci anni è riuscita ad avere. Chiusi deve avere la forza di proporre sempre esperienze nuove e al passo con i tempi sia al cittadino che al turista che viene a visitare la nostra città; eventi come Saldi rosa shopping incarnano molto bene questa filosofia e quest’anno ancor di più vista la concomitanza anche de L’Ars Rock Festival. Insomma, Chiusi continua a vivere una estate intensa e ricca di iniziative, una estate che grazie allo sforzo di tutti rivitalizzerà e valorizzerà la nostra città”.

Per quanto riguarda il programma dei “Saldi Rosa Shopping”, veramente tante le opportunità. Gli amanti della musica dal vivo potranno ascoltarne molta giovedì 11 luglio: presso il bar Bersagliere il gruppo Kronos, presso il bar Mon Amour la Ballantine Band, presso il bar Italia il Giannotti Jokes Quartet dal jazz al trescone, presso il bar Golosia i Jet Lag, presso il bar L’Espresso gli Sbronzi di Riace, presso il bar Chiaro di Luna il Meco’s Acoustic Project, presso il bar Margottini i Malahora e in piazza Manin Orchestra Musica Italiana. Venerdì 12 luglio, invece, il programma della musica dal vivo a Chiusi Scalo prevede: presso il bar Mon Amour Leon Jovi, presso il bar Italia il Giannotti Voice simposio sulla tecnica del canto, presso il bar Golosia Dj Alberto Ciccarini, presso il bar L’Espresso gli Sbronzi di Riace, presso il bar Il Grottino Dj Sghimbo.

Oltre alla musica, ci saranno altre opportunità di spettacolo e divertimento come le vetrine viventi e gli spettacoli di danza del ventre della scuola Mc Dance School che si svolgeranno sia giovedì 11 che venerdì 12 luglio, presso il bar Golosia, l’animazione delle Happy Girls venerdì 12 presso il bar il Grottino, lo spettacolo di Magico Matteo prestigiatore illusionista presso il bar Margottini venerdì 12 luglio, il “Premio Artistico Music’arte” magia e spettacolo giovedì 11 luglio e balli caraibici con il Gruppo Latino Valdichiana venerdì 12 entrambi in piazza Manin. Inoltre, in piazza Garibaldi: giovedì 11 luglio “Il Parco del Fitness Futura” con i ragazzi del Futura Fitness ed Evolution Club e venerdì 12 luglio “Palestra Body Zone- Tre ore di energia pura non stop” e presentazione di due nuovi corsi.

Infine, ai “Saldi Rosa Shopping” non mancheranno numerose degustazioni, aperitivi e apericene in numerosi locali della cittadina.

Nessun commento su A Chiusi la quarta edizione di “Saldi Rosa Shopping”

Al via ai saldi in Toscana, nel segno della crisi

Sabato 6 luglio torna la possibilità di effettuare i saldi di fine stagione per i negozi di Siena e provincia. E’ da quella data, infatti, che decorre il periodo ufficiale determinato…

Sabato 6 luglio torna la possibilità di effettuare i saldi di fine stagione per i negozi di Siena e provincia. E’ da quella data, infatti, che decorre il periodo ufficiale determinato dalla Regione Toscana, che per il 2013 fissa il termine per le svendite a martedì 3 settembre. Un appuntamento che trova i negozianti in un periodo controverso:

“Anche stavolta torneremo a parlare di ‘fine stagione’ quando in realtà il caldo è a stento iniziato – osserva Maria Gliatta, Presidente provinciale degli esercenti moda aderenti a Confesercenti – e in un contesto di conclamata crisi che per molti di noi è decisamente pesante da sostenere. A questo si aggiunge l’incertezza normativa che deriva dalla recente impugnazione del Codice Regionale del Commercio da parte del Governo. Avevamo da pochi mesi accolto con favore una norma che puntava a contrastare la concorrenza sleale di certi Outlet nei confronti dei piccoli negozi, ed ecco ora che il quadro normativo torna a mutare”.

I negozianti senesi dell’abbigliamento, associati a Confesercenti, imputano al Governo anche il perdurante ritardo nell’adeguare la valutazione delle rimanenze di magazzino ai tempi che corrono:

“Agli attuali criteri di bilancio continuiamo ad esser costretti a dare un valore alle scorte che è decisamente superiore a quello che il mercato reale, cioè i consumatori, gli attribuiscono dopo la prima stagione” prosegue Maria Gliatta.

In attesa di verificare i comportamenti del pubblico in negozio con l’avvio dei saldi, Confesercenti Siena ricorda a negozianti e consumatori che esiste un ‘decalogo dei buoni saldi’, disponibile sul sito www.confesercenti.siena.it, utile per instaurare un rapporto più collaborativo e di reciproca soddisfazione tra entrambe le parti.

Nessun commento su Al via ai saldi in Toscana, nel segno della crisi

Type on the field below and hit Enter/Return to search