La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: cinese

Forma sinarum: conferenza sulla cultura cinese a Montepulciano

Un profondo legame stringe la cultura italiana a quella cinese. E la letteratura del nostro paese lo dimostra in maniera chiara visto che in modo sotterraneo ma incisivo, un preciso…

Un profondo legame stringe la cultura italiana a quella cinese. E la letteratura del nostro paese lo dimostra in maniera chiara visto che in modo sotterraneo ma incisivo, un preciso immaginario intorno alla Cina si è imposto nell’opera di numerosi autori italiani, da Marco Polo fino a Ermanno Rea passando per l’opera di Boccaccio, Ariosto, Metastasio, Leopardi, Calvino, Malerba e decine di altri, fino alla nutrita produzione di scritti di viaggio che hanno raccontato Cina e cinesi attraverso modalità diverse e uniformi insieme.

È la finalità della conferenza-seminario Forma sinarum che Danilo Soscia, dottore di ricerca di italianistica all’Università di Trieste e giornalista, terrà sabato 25 ottobre, alle 17.00, presso la Sala Master del Palazzo del Capitano, a Montepulciano.

L’iniziativa è organizzata dalla Biblioteca – Archivio “Piero Calamandrei”, istituzione del Comune di Montepulciano, e dall’Istituto Confucio di Pisa; si inquadra nell’ambito dei rapporti culturali e scientifici che, nel 2013, hanno consentito alla Biblioteca di siglare un accordo con l’Hanban, ente del Ministero dell’Istruzione cinese per la creazione di un Chinese corner (angolo cinese) allo scopo di far conoscere il patrimonio linguistico e culturale del paese asiatico e di sensibilizzare il territorio su queste tematiche.

Il Chinese corner di Montepulciano ha ricevuto, primo in Italia ed unico in Toscana, una donazione di trecento libri.

La ricerca di Soscia delinea un excursus intorno ai personaggi, motivi, figure in qualche misura riconducibili alle diverse rappresentazioni dell’Estremo Oriente nella letteratura italiana, all’interno di un arco temporale che muove dal Quattordicesimo secolo fino al Ventesimo.

L’intervento si articolerà in dieci concise tappe con passaggi tratti dagli autori che hanno trattato la materia “cinese”.

Nessun commento su Forma sinarum: conferenza sulla cultura cinese a Montepulciano

Piancastagnaio: identificato un lavoratore cinese assunto irregolarmente

Nel pomeriggio di ieri sono stati effettuati una serie di controlli nel territorio del comune di Piancastagnaio mirati alla verifica delle condizioni di legalità nell’impiego della manodopera, con particolare riguardo…

Nel pomeriggio di ieri sono stati effettuati una serie di controlli nel territorio del comune di Piancastagnaio mirati alla verifica delle condizioni di legalità nell’impiego della manodopera, con particolare riguardo al settore della pelletteria.

L’attività, posta in essere nel pomeriggio di ieri, dopo che nei giorni precedenti è stato convocato dal Questore di Siena uno specifico tavolo tecnico cui hanno partecipato, oltre che la Polizia di Stato, anche i vertici dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato e della Direzione Territoriale del Lavoro, è stata condotta in modo contestuale e sinergico tra tutti i responsabili dei vari settori operativi coinvolti ed approfondita da ognuno di essi nell’ambito delle specifiche competenze.

I controlli del team costituito per l’occasione da circa 20 persone, cui ha fatto parte anche personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Siena, sono stati rivolti in maniera particolare a due aziende della zona di Piancastagnaio, e proprio in una di queste è stato trovato un cittadino cinese clandestino assunto irregolarmente.

Il cinese, di 44 anni, é stato preso in custodia dal personale dell’Ufficio Immigrazione che ha immediatamente avviato una serie di accertamenti dai quali è emerso che l’uomo, quasi sicuramente, è arrivato in Italia nel 2006 dopo un lungo e rocambolesco viaggio in macchina dalla Russia.

Nonostante vari tentativi di regolarizzare la sua posizione in base alla legge vigente, la condizione di clandestinità dell’uomo é apparsa subito chiara ed è stata confermata dall’esito di tutte le verifiche effettuate dagli uomini della Polizia.

Nei confronti del clandestino è stato quindi emesso dal Prefetto di Siena un decreto di espulsione che verrà eseguito oggi mediante accompagnamento dello stesso presso il Centro di Identificazione ed Espulsione di Roma – Ponte Galeria -.

Nessun commento su Piancastagnaio: identificato un lavoratore cinese assunto irregolarmente

Dal prossimo anno scolastico, anche il cinese al Liceo Linguistico

Al Liceo Linguistico “Poliziano” si parlerà cinese. Corso facoltativo già dall’anno scolastico 2014 – 2015 Il Liceo Linguistico “Poliziano” inserisce nel piano di studi, come opzione facoltativa, lo studio della lingua…

Al Liceo Linguistico “Poliziano” si parlerà cinese. Corso facoltativo già dall’anno scolastico 2014 – 2015

Il Liceo Linguistico “Poliziano” inserisce nel piano di studi, come opzione facoltativa, lo studio della lingua cinese, offrendo così ai giovani della Valdichiana questa nuova opportunità formativa.

“La scelta non trova fondamento solo in ragioni di natura strettamente linguistica e culturale – come spiega il Dirigente Scolastico, prof. Marco Mosconi – ma anche nella convinzione di dover formare i nostri ragazzi per essere cittadini del mondo, e lo studio del cinese va in questa direzione. Infine – precisa Mosconi – in questa novità si rispecchia l’importanza strategica che riveste per il territorio poliziano il rapporto con la Cina, confermato dalla recente inaugurazione di Chinese Corner (“angolo cinese”), frutto di un accordo siglato tra la Biblioteca “Calamandrei” del Comune di Montepulciano e l’Hanban, istituzione del governo cinese preposta alla diffusione della lingua cinese nel mondo”.

Il Liceo Poliziano ha già programmato, in collaborazione con l’Università per Stranieri di Siena, l’Istituto “Confucio” di Pisa e la Biblioteca “Calamandrei”, un incontro per i giovani studenti neoiscritti al Linguistico per la sensibilizzazione alla affascinante lingua orientale.

Oltre quindi all’ormai consolidato studio delle lingue Inglese, Francese e Tedesco, il Liceo Linguistico aprirà dunque il prossimo anno scolastico con due importanti novità : lo studio curricolare della lingua spagnola ed il cinese facoltativo opzionale.

Nessun commento su Dal prossimo anno scolastico, anche il cinese al Liceo Linguistico

Type on the field below and hit Enter/Return to search