La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: anziani

Siena: tentano di raggirare un’anziana, ma lei li denuncia

Non è caduta nella trappola e ha chiamato la Polizia l’anziana donna che è stata avvicinata ieri mattina a Siena, fuori Porta Ovile, da una coppia di italiani che ha…

Non è caduta nella trappola e ha chiamato la Polizia l’anziana donna che è stata avvicinata ieri mattina a Siena, fuori Porta Ovile, da una coppia di italiani che ha tentato di raggirarla con la chiara intenzione di entrare nel suo appartamento per poi spillarle del denaro.

Tre persone, due uomini e una donna di 49, 28 e 46 anni, sono state fermate dalle pattuglie della Polizia di Stato che le hanno rintracciate a seguito di un’operazione coordinata dalla Sala operativa della Questura di Siena.

La tecnica messa in atto dai truffatori è una delle più frequenti tra quelle escogitate nella nostra provincia: in coppia fingendosi marito e moglie hanno avvicinato la donna, un’arzilla signora di 84 anni, e con la scusa di essere interessati ad acquistare un appartamento nello stesso stabile dove lei abita, le hanno chiesto se viveva da sola e, avendone avuta conferma, hanno cercato di convincerla a mostrare loro la propria abitazione, dato che poteva essere simile a quella da acquistare, simulando anche lo stato di gravidanza di lei in modo da carpirne più facilmente la fiducia.

L’anziana però, seppure turbata dal comportamento insistente e insolito dei due, non si è fatta abbindolare ed è entrata nel supermercato lì vicino, dove ha fatto la spesa, per poi rincasare. Subito dopo, anche per lo stato di agitazione che le aveva provocato quello strano incontro, ha voluto vederci chiaro e ha chiesto telefonicamente aiuto alla figlia che a sua volta ha chiamato la Polizia.

In pochi minuti la Sala operativa della Questura ha diramato la nota di rintraccio di due persone alle pattuglie presenti sul territorio: un uomo sulla quarantina, robusto, altezza media capelli corti castani, e una donna, più o meno della stessa età, robusta, capelli lunghi scuri. Gli uomini della Squadra Mobile, che si trovavano poco lontano, hanno notato un’autovettura Renault Clio di colore Blu, con a bordo un giovane, che risultava nell’ambito della loro attività investigativa ancora in corso, mezzo utilizzato probabilmente in altre occasioni per darsi alla fuga dopo aver commesso reati dello stesso genere. Contemporaneamente hanno visto due persone che corrispondevano alle descrizioni date al 113 dalla vittima che si stavano allontanando verso la vicina via Beccafumi. Gli agenti si sono immediatamente posti all’inseguimento dei due che hanno fermato dopo pochi metri.

Coordinandosi con la Centrale hanno dato, allo stesso tempo, la nota relativa all’autovettura che è stata invece rintracciata e fermata in viale Mazzini da un equipaggio della Polizia Postale con l’ausilio della Volante.

Dai successivi accertamenti è emerso che il giovane a bordo della Clio, un 28 enne proveniente dalla provincia di Cuneo, magro, altezza media, con i capelli scuri rasati sulle tempie e il ciuffo sulla fronte, stava proprio attendendo la coppia di truffatori per poi fuggire.

Tutti e tre i malviventi, di etnia sinti e residenti nel cuneese, pregiudicati per reati contro il patrimonio e in particolare per truffa, sono stati riconosciuti dall’anziana donna ma vispa vecchietta. A seguito delle perquisizioni personali e sull’autovettura in loro possesso sono stati rinvenuti oltre 3000 euro in contanti, di probabile provenienza illecita, due borsellini vuoti, un orologio e alcune fascette di plastica che sono stati sequestrati. All’esito degli accertamenti svolti, oltre alla denuncia per tentata truffa della Polizia, il Questore di Siena Maurizio Piccolotti ha emesso nei loro confronti anche la misura di prevenzione dell’allontanamento per tre anni dal territorio della nostra provincia.

La Polizia di Stato invita la cittadinanza e soprattutto le persone anziane che fossero state vittime di furti con raggiro, con modalità analoghe o da parte di soggetti corrispondenti alle descrizioni a recarsi alla Questura di Siena, in via del Castoro, e rivolgersi alla Squadra Mobile per l’ eventuale riconoscimento fotografico degli autori.

Comunicato stampa della Questura di Siena del 24 novembre 2014.
Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione.

Nessun commento su Siena: tentano di raggirare un’anziana, ma lei li denuncia

Disabili, anziani e minori: promozione e assistenza dalla Giunta regionale

«Promuovere percorsi assistenziali per anziani, disabili e minori che sappiano rispondere ai bisogni con maggiore flessibilità, diversificando i servizi e creando reti di collaborazione e solidarietà, con l’obiettivo di potenziare le…

«Promuovere percorsi assistenziali per anziani, disabili e minori che sappiano rispondere ai bisogni con maggiore flessibilità, diversificando i servizi e creando reti di collaborazione e solidarietà, con l’obiettivo di potenziare le risposte verso le persone fragili e le famiglie e dare priorità all’appropriatezza degli interventi rispetto al contenimento della spesa». Questa, nelle parole della vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi con delega al welfare, la finalità dell’avviso pubblico per manifestazioni di interesse che la Giunta regionale ha approvato oggi.

«Lo scopo – ha detto la vicepresidente – è quello di affiancare il cittadino e la sua famiglia durante le diverse fasi della vita, con una realizzazione articolata e flessibile degli interventi attenta ai bisogni che via via si profilano. Pur nella consolidata organizzazione toscana, il cui sistema sociale e sanitario integrato è decisivo nel promuovere uguaglianza di opportunità e accesso universale ai servizi di assistenza e di salute, questo significa potenziare un processo di miglioramento dell’efficacia, efficienza e sostenibilità del sistema. Con l’atto regionale poniamo pertanto le basi per la flessibilizzazione e ottimizzazione delle risorse, nel rispetto degli indirizzi regionali e delle esigenze dei singoli territori».

L’avviso pubblico si rivolge ai soggetti gestori dei servizi, Aziende USL, Comuni e Società della Salute perché, come ha spiegato la vicepresidente Saccardi, “sulla base della propria programmazione calibrata sui bisogni locali e previa condivisione con i soggetti pubblici e privati del territorio, organizzazioni sindacali e di rappresentanza dei bisogni, propongano progetti sperimentali innovativi rispetto a quanto regolamentato sino ad oggi, dimostrandone la maggiore efficacia. Tenendo conto dei risultati la riflessione regionale dovrà vertere sulla replicabilità ed estensibilità degli interventi attivati a livello locale, e sulla necessità di adeguare i testi normativi ai nuovi scenari”.

Le sperimentazioni, della durata di un anno, dovranno essere attentamente valutate e monitorate. Sarà la Commissione regionale prevista dal PISR 2007/2010 a valutare coerenza di contenuto, qualità e grado di innovatività delle proposte pervenute, e quelle ritenute idonee verranno approvate con atto di Giunta, tenendo conto anche di una omogenea distribuzione sul territorio. Da parte dei soggetti proponenti sarà effettuato un monitoraggio costante secondo indicatori condivisi a livello regionale.

I progetti per gli anziani dovranno essere centrati sull’attivazione di moduli a “bassa intensità assistenziale” presso RSA e strutture miste e sulla proposta di soluzioni abitative con caratteristiche di protezione per anziani in condizioni di fragilità. Per i disabili le soluzioni abitative dovranno puntare a progetti di vita autonoma per la fase adulta. Quanto ai minori dovranno essere presentate proposte di percorsi di accoglienza per ragazzi impossibilitati a vivere in contesto familiare, presso strutture idonee e con progetti educativi e di orientamento alla vita autonoma e di relazione.

Tutti i progetti dovranno essere presentati la metà di ottobre esclusivamente tramite posta elettronica certificata e la struttura regionale di riferimento sarà l’Area di Coordinamento “Politiche di solidarietà sociale e integrazione socio-sanitaria” della Direzione Generale “Diritti di cittadinanza e coesione sociale”.

Nessun commento su Disabili, anziani e minori: promozione e assistenza dalla Giunta regionale

Chiusi, gratuitamente per tutti i cittadini terreni adibiti ad orti comunali

A Chiusi la tradizione di coltivare un proprio orticello prosegue anche grazie a terreni comunali; una recente delibera di giunta ha infatti regolarizzato le concessioni per l’utilizzo di una parte…

A Chiusi la tradizione di coltivare un proprio orticello prosegue anche grazie a terreni comunali; una recente delibera di giunta ha infatti regolarizzato le concessioni per l’utilizzo di una parte del terreno pubblico che presto sarà quindi messo a disposizione della cittadinanza.

I terreni in questione sono ubicati in via S. Allende e Piazzale Greco ovvero in località Vignagrande e come già adesso accade a godere delle nuove concessioni potranno essere in via prioritaria i cittadini residenti nelle vie limitrofe ai terreni al fine di agevolare l’accesso agli orti anche a tutte quelle persone con difficoltà motorie.

“È un piccolo intervento – sottolinea il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli – ma sono comunque soddisfatto di questa decisione presa dalla nostra giunta perché particolarmente importante sul fronte del sociale. Coltivare la terra, anche se qui parliamo di un piccolo orto, fa parte delle più antiche tradizioni radicate nel nostro territorio e quindi concedere un appezzamento coltivabile specialmente per le persone più anziane rappresenta veramente qualche cosa di importante che riempie le loro giornate. Una persona non si deve mai sentire ne sola ne inutile e queste piccole misure servono anche a questo.”

I terreni pubblici destinati all’esclusiva coltivazione e produzione di ortaggi e verdure per autoconsumo saranno dati in gestione a privati cittadini rigorosamente a titolo gratuito per la durata di 99 anni, i cittadini oltre alla coltivazione dovranno provvedere per quanto gli compete anche al taglio delle erbe e al decoro dell’area.

Per maggiori informazioni tutti i cittadini interessati ed in primis quelli delle zone limitrofe alle aree comunali messe a disposizione di questa attività possono guardare la delibera di giunta pubblicata nel sito internet del Comune di Chiusi www.comune.chiusi.si.it sezione albo pretorio on line oppure rivolgersi al geometra Emiliano Fastelli dell’ufficio comunale edilizia/urbanistica.

Nessun commento su Chiusi, gratuitamente per tutti i cittadini terreni adibiti ad orti comunali

Inizia la campagna di vaccinazione antinfluenzale

Partirà con l’inizio di novembre in tutte le Asl la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2013-2014. La Regione ha acquistato quest’anno 811.000 dosi di vaccino, con una spesa…

Partirà con l’inizio di novembre in tutte le Asl la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2013-2014. La Regione ha acquistato quest’anno 811.000 dosi di vaccino, con una spesa di circa 4 milioni di euro, per garantire la copertura vaccinale gratuita agli anziani oltre i 65 anni e alle categorie a rischio. I vaccini sono in distribuzione a tutte le Asl. Le aziende sanitarie li distribuiranno poi a medici di famiglia e pediatri, in base al numero di pazienti da vaccinare, e dalla prossima settimana partiranno le vaccinazioni, secondo i calendari vaccinali di ogni singola azienda.

L’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, che stamani ha lanciato la campagna vaccinale con una conferenza stampa – alla quale hanno partecipato anche Maria Grazia Santini, responsabile dell’Unità operativa Igiene e sanità pubblica della Asl 10 di Firenze, e Giovanni Vitali Rosati, pediatra – invita gli ultra65enni e gli appartenenti alle categorie a rischio a vaccinarsi.

“La scorsa stagione la vaccinazione ha sofferto delle conseguenze causate dai ritardi nella consegna del vaccino alle varie regioni – dice Marroni – e la copertura vaccinale ha registrato una notevole flessione. Voglio ricordare che il vaccino antinfluenzale è riconosciuto universalmente come il mezzo più efficace e conveniente per prevenire l’influenza e le sue complicanze, raramente ha effetti collaterali ed è consigliato a tutti, ma soprattutto a quelle categorie di soggetti a rischio, che dalle complicanze dell’influenza possono avere le conseguenze più gravi”.

Nella stagione 2012-2013 in Toscana la copertura è scesa al 58,90%, rispetto al 67,80% della precedente stagione 2011-2012.

Ad anziani sopra i 65 anni e cittadini appartenenti alle categorie a rischio la vaccinazione verrà offerta gratuitamente, tramite i medici di famiglia, i pediatri e gli ambulatori delle Asl. Nelle categorie a rischio rientrano bambini (di età superiore a 6 mesi) e adulti affetti da particolari patologie croniche (malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, circolatorio, renale, malattie degli organi emopoietici, diabete e altre malattie dismetaboliche, sindromi da malassorbimento intestinale, fibrosi cistica, altre malattie congenite o acquisite che comportino carente o alterata produzione di anticorpi, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici), bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, bambini pretermine e di basso peso alla nascita.

La vaccinazione è gratuita anche per le donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica, per gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, e per il personale di assistenza o i familiari di soggetti ad alto rischio. Obiettivo della vaccinazione antinfluenzale, prevenire le complicanze e ridurre del 70-80% la mortalità legata all’influenza.

Come negli anni passati, con il vaccino antinfluenzale agli anziani verrà somministrata anche la vitamina D, per proteggere le ossa.

Il periodo giusto per vaccinarsi è il mese di novembre: il vaccino diventa efficace dopo circa due settimane dal momento della vaccinazione, e i picchi epidemici si verificano di solito tra la fine di dicembre e i primi di febbraio.

Il rapporto Ars sulla campagna vaccinale 2012-2013

Anche quest’anno, come ogni anno, l’Ars, Agenzia Regionale di Sanità, ha predisposto un rapporto sull’andamento della campagna vaccinale 2012-2013, sulla base del monitoraggio condotto dalla DG Diritti di cittadinanza e coesione sociale.

La stagione influenzale 2012-2013 (42ª settimana 2012 – 17ª settimana 2013) ha avuto, in Toscana come in Italia e nel resto d’Europa, un andamento tipico: il numero dei casi ha mostrato un marcato aumento a partire dalla 52ª settimana del 2012 (quella delle feste natalizie) e il picco epidemico è stato raggiunto nella 7ª settimana del 2013 (metà febbraio).

L’epidemia ha presentato un’intensità intermedia e si stima abbia coinvolto più di 300.000 toscani. La sindrome ha colpito soprattutto i bambini più piccoli: nella fascia di età 0-4 anni è stato raggiunto il picco epidemico più alto (23,7 per 1.000). Tra i giovani adulti, un’incidenza lievemente superiore si è osservata nella classe di età 25-44 anni.

Nel periodo epidemico – è sempre il Rapporto dell’Ars a dircelo – in Toscana gli accessi al pronto soccorso per infezioni respiratorie acute sono stati oltre 56.000, pari al 7,7% degli accessi totali al PS in quel periodo.

Hanno partecipato alla campagna vaccinale tutte le Asl toscane, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Sono state somministrate in tutto 677.875 dosi di vaccino, circa 156.000 in meno rispetto alla stagione precedente (834.050). La maggior parte delle vaccinazioni è stata effettuata in soggetti di età superiore a 64 anni, 515.168, pari al 58,9% delle dosi totali somministrate, e 162.707 dosi in soggetti appartenenti alle categorie a rischio di età inferiore ai 64 anni. La copertura vaccinale raggiunta nella popolazione generale è stata di 18,5%, inferiore rispetto al 22,2% della stagione 2011-2012.

La Rete InfluNet

Anche nella stagione influenzale 2013-2014 la Regione Toscana continuerà a partecipare alla Rete nazionale di sorveglianza della sindrome influenzale InfluNet, che si basa sulla segnalazione, da parte di un campione di medici di medicina generale e di pediatri di libera scelta, al Centro interuniversitario di ricerca sull’influenza (Ciri) dei casi di sindrome influenzale osservati ogni settimana tra gli assistiti. Questo sistema permette di calcolare i tassi di incidenza per settimana della malattia quasi in tempo reale.

Nessun commento su Inizia la campagna di vaccinazione antinfluenzale

A Montepulciano consigli anti-truffe: le forze dell’ordine al servizio dei cittadini

 La truffa corre sul filo o addirittura viaggia nell’aria. E’ sempre più difficile, anche per le fasce di popolazione più giovani ed evolute, sentirsi al sicuro dai tentativi di raggiro,…

 La truffa corre sul filo o addirittura viaggia nell’aria. E’ sempre più difficile, anche per le fasce di popolazione più giovani ed evolute, sentirsi al sicuro dai tentativi di raggiro, messi in pratica con strumenti, come il telefono, internet o la posta elettronica, che consentono ai malintenzionati di non “metterci la faccia”.

Per offrire ai cittadini elementi di conoscenza e mezzi di difesa, il Coordinamento Comunale dell’AUSER di Montepulciano e il Sindacato Pensionati – CGIL, Lega comunale di Montepulciano, organizzano per mercoledì 23 ottobre un incontro pubblico sui temi della sicurezza personale e dei tentativi di truffa, anche telematici.

L’iniziativa si svolgerà presso il Centro Sociale AUSER, a partire dalle 21.00, e vedrà la partecipazione dei rappresentanti della Compagnia Carabinieri, della Tenenza di Guardia di Finanza e dal Corpo di Polizia Municipale di Montepulciano che, partendo da casi concreti, forniranno suggerimenti e consigli. Il format sarà successivamente ripetuto nelle altre frazioni del comune.

1 commento su A Montepulciano consigli anti-truffe: le forze dell’ordine al servizio dei cittadini

Sarteano: cominciati i lavori di ristrutturazione dell’ex Enal

Mattia Nocchi, consigliere PD e capogruppo del Centrosinistra per Sarteano: “Bene avvio lavori ex Enal, entro l’anno un centro per anziani attivo”

Sarteano, Nocchi (PD): “Bene avvio lavori ex Enal, entro l’anno un centro per anziani attivo”

“I lavori di ristrutturazione partiti in questi giorni al centro sociale per anziani, ex ‘Enal’, sono una notizia molto attesa dai sarteanesi. L’amministrazione Landi si è mossa con decisione, adesso l’obiettivo è finire i lavori quanto prima e completare l’affidamento ad un’associazione di promozione sociale che gestisca le attività e che lo animi. I nostri anziani, ma non solo, hanno bisogno di un ambiente accogliente e funzionale dove fare attività ricreative, sociali e di aggregazione nel pieno centro del nostro borgo”.

Questo il commento di Mattia Nocchi, 34 anni, consigliere PD e capogruppo del Centrosinistra per Sarteano. Il centro sociale per anziani, meglio noto ai sarteanesi come ‘Enal’, è uno storico punto di ritrovo dei sarteanesi situato in Piazza XXIV Giugno. Chiuso circa un anno e mezzo fa, da alcuni giorni sono stati assegnati i lavori di ristrutturazione e di miglioramento dei locali per farlo tornare a nuova vita.

exenal1

“Appena insediati ci siamo trovati di fronte la chiusura del circolo – continua Nocchi – senza metterci a fare polemica con chi l’ha provocata negli anni passati, abbiamo lavorato per riaprirlo. Grazie all’intraprendenza dell’amministrazione Landi, e con il supporto determinante degli uffici, abbiamo intercettato dei finanziamenti esterni attraverso un bando del Gal Leader. Adesso si tratterà di rispettare una tempistica molto serrata prevista dal bando, per concludere in tempo i lavori e riaprire il circolo entro l’anno. Non è scontato, ma dobbiamo riuscirci. Il nuovo ambiente, chiunque si troverà a gestirlo, dovrà avere una chiara finalità sociale e ricreativa per la terza età, con l’obiettivo di aumentare la qualità della vita della nostra comunità ”.

5 commenti su Sarteano: cominciati i lavori di ristrutturazione dell’ex Enal

Gli over 65 di Chiusi in vacanza grazie al finanziamento del Comune

Dopo la bella esperienza della scorsa estate, in cui una trentina di over 65 hanno soggiornato al mare grazie al finanziamento del Comune, anche quest’anno l’amministrazione comunale di Chiusi ha…

Dopo la bella esperienza della scorsa estate, in cui una trentina di over 65 hanno soggiornato al mare grazie al finanziamento del Comune, anche quest’anno l’amministrazione comunale di Chiusi ha investito delle risorse del bilancio comunale, per permettere ad un gruppo di anziani di passare una vacanza al mare durante il mese di settembre.

Il bando di partecipazione, a cui potranno far domanda tutte le persone con o più di 65 anni, è già uscito ed è reperibile presso l’ufficio relazioni con il pubblico del Comune. Ci sarà tempo fino a mercoledì 24 luglio per compilarlo e presentarlo corredato dalla documentazione necessaria, ovvero un certificato medico e la ricevuta del versamento della quota di partecipazione. I posti disponibili saranno assegnati in base alla condizione finanziaria e quindi a pesare sulla scelta, in caso le domani superino il numero massimo consentito, sarà il reddito, la maggiore anzianità e la data di presentazione della domanda.

Nel caso in cui invece le domande siano inferiori ai posti previsti, potranno partecipare al soggiorno anche le persone con meno di 65 anni purché titolari di pensione. L’impegno finanziario del Comune nel progetto della vacanza rispetto allo scorso anno è stato incrementato, e adesso è di circa 15.000€. Il soggiorno durerà 15 giorni, dal 26 agosto al 9 settembre e la località della riviera romagnola prescelta è la stessa dello scorso anno, Cattolica.

“Abbiamo deciso di investire parte del nostro bilancio nel progetto di soggiorno marino –dichiara il sindaco Stefano Scaramelli – perché crediamo sia importante per la qualità della vita dei nostri cittadini. La vacanza al mare è di fatto una tradizione del nostro Comune, ma in questo periodo nulla può essere dato per scontato e quindi essere riusciti non solo a confermare, ma addirittura ad aumentare le risorse destinate al soggiorno così da renderlo ancora più confortevole e aperto a più persone possibile è di fatto una scommessa vinta. Dallo scorso anno abbiamo alzato la stecca della qualità, pretendendo una struttura idonea e confortevole sia per le persone che ne usufruiranno sia nel rispetto dei famigliari che affidano nelle nostre mani i propri cari. Come ogni anno, insieme all’assessore Micheletti verificheremo di persona la qualità del soggiorno facendo direttamente visita ai nostri cittadini.”

Nessun commento su Gli over 65 di Chiusi in vacanza grazie al finanziamento del Comune

Corsi gratuiti di informatica per anziani a Montepulciano

Corsi di informatica per anziani organizzati da Avatar Web Communication: utilizzare i social media per abbattere il divario digitale e favorire l’inclusione sociale. L’iniziativa, svolta in collaborazione con Auser –…

Corsi di informatica per anziani organizzati da Avatar Web Communication: utilizzare i social media per abbattere il divario digitale e favorire l’inclusione sociale.

L’iniziativa, svolta in collaborazione con Auser – Comprensorio di Siena e con il patrocinio del Comune di Montepulciano, intende realizzare un progetto di inclusione sociale delle generazioni più anziane alle moderne tecnologie dell’informazione, attraverso un utilizzo più consapevole di internet e dei social network.

I corsi di informatica sono organizzati da Avatar Web Communication e si terranno presso l’aula di informatica della Scuola Secondaria di Primo Grado di Acquaviva “Virgilio”, il lunedì e il giovedì di ogni settimana, dalle ore 17 alle ore 19. I corsi, gratuiti per tutti i partecipanti, inizieranno a partire da giovedì 20 giugno e termineranno alla fine del mese di luglio.

Obiettivo principale dei corsi di informatica è quello di superare l’alienazione delle generazioni più anziane di fronte alle reti digitali. Attraverso la conoscenza dei principali social media i partecipanti potranno apprendere a comunicare sul web in maniera attiva, interagendo con gli altri iscritti dei principali social network e combattendo l’emarginazione sociale. I corsi daranno inoltre informazioni per mantenere relazioni più semplici e dirette con i siti delle Pubbliche Amministrazioni, proteggere i propri dati personali su internet e difendersi dai tentativi di truffa.

Per informazioni e iscrizioni potete scrivere entro il 15 giugno a: info@avatar-web.com

Oppure ai seguenti contatti telefonici: 3489143500 – 0578741428 (AUSER)

Nessun commento su Corsi gratuiti di informatica per anziani a Montepulciano

Type on the field below and hit Enter/Return to search