La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: simonetta pellegrini

Chiusi: inaugurata la sede del progetto di formazione T.R.I.O.

Un progetto mirato ad aumentare le conoscenze personali di un individuo in varie materie con lo scopo di facilitare l’accesso al mondo del lavoro oppure mantenere competitiva la propria figura…

Un progetto mirato ad aumentare le conoscenze personali di un individuo in varie materie con lo scopo di facilitare l’accesso al mondo del lavoro oppure mantenere competitiva la propria figura nel mercato. In sintesi potrebbe essere descritto così l’acronimo T.R.I.O (Tecnologia Ricerca Innovazione Orientamento) progetto di Web Learning della Regione Toscana adesso attivo anche a Chiusi.

L’inaugurazione del servizio è avvenuta in una recente conferenza stampa tenuta nei locali della Casa della Cultura (spazio che ospiterà fisicamente il progetto) alla quale erano presenti: il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli, l’assessore al welfare della Provincia di Siena Simonetta Pellegrini, gli assessori del Comune di Chiusi Chiara Lanari e Andrea Micheletti rispettivamente al sistema Chiusipromozione e alla qualità della vita e i responsabili del progetto.

T.R.I.O, grazie a corsi on line gratuiti, metterà a diposizione di tutte le persone strumenti, prodotti e servizi formativi di facile accesso; per entrare a far parte di T.R.I.O.,infatti, sarà necessario esclusivamente collegarsi in rete, dal proprio personal computer, al sito www.progettotrio.it oppure recarsi in uno dei Poli o Web Learning Point di teleformazione della Provincia di Siena o delle altre Province toscane nelle quali adesso figura anche la Città di Chiusi.

“Siamo soddisfatti – dichiara il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli –che la Provincia abbia scelto la nostra Città per localizzare un servizio formativo così importante. Questo progetto ha una doppia valenza per noi perché da un lato offre la possibilità alle persone di ottenere un più facile accesso al mondo della formazione e dall’altro arricchisce ancor più la nostra Casa della Cultura, struttura importante del nostro Comune nella quale abbiamo creduto ed investito e che oggi vive 365 giorni all’anno grazie alla biblioteca dei grandi e dei piccoli, all’informagiovani, a GiovaniSi, all’archivio storico, all’Università Popolare e adesso anche grazie al progetto T.R.I.O. Questa struttura dunque può rappresentare il giusto punto di riferimento sotto vari punti di vista ed è dunque giusto riempirla di funzioni pubbliche per dare una possibilità e gli strumenti necessari ai nostri giovani e ai disoccupati in modo tale da offrire un sostegno concreto per uscire dalle proprie difficoltà ed investire su se stessi.”

“Come amministrazione non possiamo che essere soddisfatti – dichiara Andrea Micheletti assessore alla qualità della vita – perché è un servizio in più che la nostra Città riesce ad offrire ai propri cittadini. T.R.I.O. è per noi particolarmente importante perché offre una mano concreta specialmente a quelle persone che attualmente si trovano in difficoltà occupazionale, attraverso un percoso che li può portare ad una crescita informatica e dunque professionale.”

“Sono molto contenta di essere a Chiusi – dichiara Simonetta Pellegrini assessore alla formazione Provincia di Siena – perché inaugurare T.R.I.O. in una struttura come la Casa della Cultura significa veramente offrire a tutti strumenti concreti per uscire da un periodo complesso soprattutto in ambito lavorativo. Ritengo che la formazione a distanza sia uno strumento utilissimo ancor più perché con T.R.I.O è supportata dalla professionalità dei tutor che ringrazio. Sono certa che anche grazie a questo polo di Chiusi sapremo fare un passo avanti per uscire dalla crisi.”

“Ritengo che l’opportunità che T.R.I.O. può offrire ai nostri territori sia estremamente importante –dichiara Simonetta Cannoni responsabile progetto T.R.I.O. – il capitale umano è un elemento chiave per le aziende e quindi la formazione diventa fondamentale per la competizione nel mondo del lavoro e per lo sviluppo di un territorio e di un paese. In Italia, sotto questo punto di vista, spesso purtroppo non è stato fatto abbastanza, specialmente in territori periferici come il nostro; proprio per questo T.R.I.O è un’ottima possibilità perché consente veramente a tutti di accedere alla grandissime potenzialità di una formazione qualificata.”

www.progettotrio.it/trio/

Nessun commento su Chiusi: inaugurata la sede del progetto di formazione T.R.I.O.

A Sarteano, giornata dedicata alle aziende e alla ricerca di lavoro

Orientamento, tecniche per la ricerca attiva, incontro domanda-offerta, tirocini, formazione: sono questi alcuni dei temi che saranno trattati giovedì 13 febbraio a Sarteano, presso la sala mostre, in due incontri…

Orientamento, tecniche per la ricerca attiva, incontro domanda-offerta, tirocini, formazione: sono questi alcuni dei temi che saranno trattati giovedì 13 febbraio a Sarteano, presso la sala mostre, in due incontri pubblici sul tema del lavoro e dell’occupazione. Un approccio concreto, che vedrà protagonisti oltre all’amministrazione comunale e alla Provincia di Siena, il Centro per l’Impiego Zona Valdichiana che presenterà le proprie offerte di servizi sia per le aziende che per i disoccupati.

In un momento di crisi senza precedente va fatto ogni sforzo per dare una mano a chi è in difficoltà, per rientrare nel mercato del lavoro – afferma Francesco Landi, sindaco di Sarteano -, per questo abbiamo coinvolto i professionisti che ci illustrano i servizi già attivi, e le opportunità per aziende o inoccupati. Saranno illustrati gli strumenti di aiuto che ci sono, suggeriti percorsi di formazione e ricordate tutte le possibilità presenti in Valdichiana, per dare un contributo concreto a chi è in cerca di una nuova occupazione. La mattina è rivolto a chi cerca lavoro, il pomeriggio alle aziende, o agli studi professionali, in cerca di personale qualificato”.

Alle 10.30 l’incontro pubblico sarà su “I servizi pubblici a sostegno dei disoccupati”, direttamente dedicato a chi cerca lavoro. Oltre alla presenza del sindaco Francesco Landi, e dell’assessore Daniela Nardi, interverranno gli esperti del Centro Impiego per illustrare le opportunità e rispondere alla domande dei partecipanti. Verrà fatta una panoramica dei servizi territoriali di supporto all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro. Si parlerà dello Sportello Giovani attivo nei Centri per l’Impiego, le opportunità formative e di lavoro; ed infine delle richieste delle aziende, le tipologie di contratto e gli incentivi all’assunzione.

Alle 15.00 sono invitate le aziende, gli studi professionali, le associazioni datoriali, per parlare de “I servizi pubblici a sostegno delle aziende per il lavoro”. Interverrà Simonetta Pellegrini, Assessore Provinciale a formazione professionale e lavoro. Gli interventi degli esperti del Centro per l’Impiego tratteranno la panoramica dei servizi territoriali di supporto alle imprese in funzione dell’occupazione; i nuovi servizi dello Sportello grandi imprese e alte professionalità. Oltre che i servizi di preselezione, marketing e consulenza alle imprese, e gli incentivi per le aziende all’occupazione.

Il Comune di Sarteano – commenta Daniela Nardi, assessore alla formazione professionale – intende rafforzare, già da questa prima occasione, la propria collaborazione con il Centro per l’Impiego Zona Valdichiana per consentire ai nostri concittadini di conoscere meglio le opportunità che si possono aprire in questo momento difficile”.

Alla giornata di incontri parteciperanno: Marcella Giglioni, Responsabile del Centro Impiego Valdichiana; Monica Becattelli, Coordinatrice dei Centri Impiego della Provincia di Siena; e Daniele Terenzi, Consulente Servizio Preselezione e marketing del Centro Impiego.

Nessun commento su A Sarteano, giornata dedicata alle aziende e alla ricerca di lavoro

Stanziati ulteriori fondi per voucher destinati a donne occupate con figli

Il Settore formazione e lavoro della Provincia di Siena ha riaperto un avviso pubblico scaduto nei mesi scorsi stanziando altri 25mila euro per l’assegnazione di voucher di conciliazione destinati al…

Il Settore formazione e lavoro della Provincia di Siena ha riaperto un avviso pubblico scaduto nei mesi scorsi stanziando altri 25mila euro per l’assegnazione di voucher di conciliazione destinati al pagamento di servizi educativi per la prima infanzia, pubblici o privati autorizzati.

L’avviso pubblico è disponibile sul sito www.impiego.provincia.siena.it – nella sezione Bandi e Avvisi, categoria Avvisi Voucher – ed è rivolto a donne occupate e con uno o più figli di età compresa fra zero e tre anni. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato per lunedì 7 ottobre.
L’obiettivo è quello di sostenere la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, per permettere alle donne di restare sul mercato del lavoro e di non rinunciare a opportunità di crescita professionale per accudire i propri figli nei primi anni di vita.

Le risorse stanziate per la riapertura dell’avviso contano sul Fondo Sociale Europeo (Por Fse 2007/2013) e saranno erogate fino a un massimo di nove mesi con un importo mensile massimo di 80 euro per coprire parte delle spese sostenute per i servizi educativi.

La domanda di finanziamento può essere presentata da donne residenti in provincia di Siena e donne immigrate extra Unione Europea in possesso di regolare titolo di soggiorno, che siano lavoratrici dipendenti, autonome o assunte con contratto di lavoro atipico.

«In un momento di crisi economica generale e di grandi difficoltà per molte famiglie ad accedere a servizi essenziali per la prima infanzia – spiega l’assessore al Welfare della Provincia di Siena, Simonetta Pellegrini – l’amministrazione provinciale ha stanziato risorse che vanno ad aggiungersi a quelle già messe a disposizione di donne occupate fino allo scorso aprile, per un totale di circa 115 mila euro. Con la riapertura di questo avviso pubblico già scaduto nei mesi scorsi, in particolare, abbiamo voluto continuare a sostenere le donne che lavorano nell’accesso ai servizi di asilo nido che hanno costi crescenti per l’iscrizione e il mantenimento mensile. Un aiuto parziale, quello della Provincia, ma che vuole essere un segnale di attenzione per il tessuto sociale del nostro territorio in un momento socio-economico difficile per tante famiglie e per tante donne che, senza questi servizi, dovrebbero rinunciare al lavoro e alla crescita professionale per accudire i propri figli».

È ancora aperto, inoltre, fino al 31 dicembre 2013, l’avviso rivolto a donne disoccupate che prevede l’assegnazione di un voucher di conciliazione per il pagamento di servizi educativi per la prima infanzia, pubblici o privati autorizzati, e di servizi di cura per anziani e/o persone portatrici di handicap.
Per usufruire dei voucher occorre essere iscritte ai Servizi per l’Impiego della Provincia di Siena e frequentare un percorso formativo, un tirocinio formativo e di orientamento o un percorso di politica attiva del lavoro concordato con il Centro per l’Impiego competente.

L’ammissione al percorso formativo o al tirocinio formativo e di orientamento deve essere dimostrata alla data di presentazione della domanda di finanziamento. Per questo bando la Provincia ha stanziato 47mila euro, ancora con risorse del Fondo Sociale Europeo (Por Fse 2007/2013), da erogare attraverso voucher per un massimo di otto mesi, che copriranno parte delle spese sostenute fino a un massimo di cento euro mensili, in caso di frequenza a servizi educativi e di cura per cui è previsto un abbattimento pubblico della tariffa e di duecento euro mensili in caso di frequenza a servizi educativi e di cura privati autorizzati.

Nessun commento su Stanziati ulteriori fondi per voucher destinati a donne occupate con figli

Type on the field below and hit Enter/Return to search