La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: le scotte

Natale in corsia: la Polizia fa visita ai bambini ricoverati

Natale in corsia: l’ANPS di Siena dona alla pediatria paracolpi da lettino e sterilizzatori per ciucci e biberon Come ogni anno il Natale è arrivato con qualche giorno di anticipo…

Natale in corsia: l’ANPS di Siena dona alla pediatria paracolpi da lettino e sterilizzatori per ciucci e biberon

Come ogni anno il Natale è arrivato con qualche giorno di anticipo all’Ospedale le Scotte di Siena. A festeggiarlo, insieme ad altri rappresentanti delle altre Forze dell’ordine locali, c’erano anche i poliziotti senesi che hanno portato dei doni ai bambini ricoverati al Dipartimento Materno Infantile.

_DSC0168 stampa anpsDopo i saluti gli agenti e il dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e portavoce della Questura Alessia Baiocchi, hanno fatto il giro dei vari reparti in compagnia di una poliziotta speciale: Hello Kitty, la fantastica gattina dei cartoni animati adorata soprattutto dalle bambine. Penne, portachiavi, zainetti, peluches e macchinine con il brand della Polizia di Stato, sono i regali che hanno ricevuto in dono i bambini, alcuni offerti dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza e altri acquistati con le offerte raccolte in Questura e alla sezione di Polizia Giudiziaria del Tribunale di Siena.

Quest’anno però la solidarietà nella “famiglia” della Polizia si è spinta oltre. L’ Associazione Nazionale della Polizia di Stato, ha infatti voluto offrire il proprio contributo con la sentita partecipazione della Sezione Provinciale di Siena. In particolare l’ANPS, presente oggi con il suo presidente Giorgio Morganti, ha dato un segno tangibile della vicinanza della Polizia di Stato ai piccoli e alle loro famiglie, acquistando per il Reparto di Pediatria, alcuni oggetti utili alla vita quotidiana dei piccoli degenti, come gli sterilizzatori per ciucci e biberon e i paracolpi da lettino. Tutto ciò anche grazie ad un generoso contributo giunto dalla Presidenza Nazionale dell’Associazione, rappresentata oggi da Nunzio Bombara.

Tutta la Polizia di Stato senese augura anche quest’anno ai bambini e alle loro famiglie di trascorrere un Natale ed un Nuovo Anno sereno, con l’ auspicio di una pronta guarigione.

Comunicato stampa della Questura di Siena del 16/12/2014. Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione.

Nessun commento su Natale in corsia: la Polizia fa visita ai bambini ricoverati

Tre stranieri e un sorvegliato speciale denunciati dalla Polizia di Stato

C’è voluto l’intervento della Polizia di Stato per calmare gli animi accesi di due stranieri che ieri se le davano di santa ragione nei pressi di un noto centro commerciale della…

C’è voluto l’intervento della Polizia di Stato per calmare gli animi accesi di due stranieri che ieri se le davano di santa ragione nei pressi di un noto centro commerciale della Valdichiana, in provincia di Siena.

A seguito di una richiesta d’intervento giunta al 113, con la quale era stata segnalata una rissa tra extracomunitari, la Volante del Commissariato di pubblica Sicurezza di Chiusi è intervenuta sul posto e, anche grazie alle informazioni raccolte da alcuni testimoni, ha rintracciato, due cittadini provenienti dalla Liberia e dalla Nigeria, rispettivamente di 35 e 28 anni, che poco prima erano stati protagonisti di una lite violenta.

Gli agenti hanno, infatti, accertato che i due avevano discusso per la spartizione delle monete che gli avventori di un supermercato limitrofo lasciavano loro sul carrello in cambio di un aiuto, offerto proprio dagli stranieri, per scaricare la spesa.

Dalle parole sono poi passati ai fatti prendendosi a pugni e schiaffi.

All’arrivo della Polizia la situazione, degenerata al punto da seminare il panico tra i vari clienti del negozio, si stava tranquillizzando, così gli agenti li hanno fermati e hanno contattato i sanitari del 118 che ne hanno trasportato uno al pronto soccorso, mentre l’altro è stato accompagnato in Commissariato per ulteriori accertamenti, al termine dei quali entrambi sono stati denunciati per lesioni.

In seguito all’accesa lite, infatti, uno di loro ha riportato ferite al volto con una prognosi di 10 giorni mentre l’altro è stato giudicato guaribile in 1 giorno. Tutti e due sono stati poi segnalati immediatamente al Questore di Siena per la successiva irrogazione del foglio di via con allontanamento dal territorio della nostra provincia.


Pochi giorni prima, sempre la pattuglia del Commissariato di Chiusi è invece intervenuta all’interno di un locale pubblico ove uno straniero, marocchino di 33 anni, stava infastidendo i clienti. Alla vista degli agenti, in evidente stato di ebbrezza alcolica, ha cercato di opporsi al controllo divincolandosi energicamente, costringendoli quindi ad accompagnarlo in Commissariato per poter procedere alla sua identificazione.

Visto il suo stato di alterazione si è reso necessario anche l’intervento del 118 che ne ha riscontrato l’ubriachezza.

L’uomo è stato denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale con l’immediata proposta del foglio di via al Questore di Siena.


E’ stato rintracciato dalla Polizia in seguito ad una segnalazione giunta al 113 di una persona ubriaca, un 52enne originario della provincia di Vercelli che bivaccava nei pressi del noto centro commerciale che si affaccia sulla stazione ferroviaria di Siena.

L’uomo, dall’aspetto trasandato e in pessime condizioni igieniche, è stato trovato dagli agenti delle Volanti della Questura intervenuti sul posto, seduto su una panchina di Piazzale Rosselli, colto da un leggero malore.

I poliziotti hanno fatto quindi intervenire i sanitari del 118 che lo hanno accompagnato al Pronto soccorso dell’Ospedale le Scotte.

Durante le cure la Polizia ha approfondito gli accertamenti nei suoi confronti verificando che l’uomo era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza Speciale per due anni, emessa dal tribunale di Biella.

All’esito dei riscontri e all’atto delle sue dimissioni dall’Ospedale è stato pertanto denunciato per le violazioni inerenti la misura stessa ed invitato a presentarsi all’Autorità del posto, come previsto dalla legge.

Comunicato stampa della Questura di Siena del 19 novembre 2014.
Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione.

Nessun commento su Tre stranieri e un sorvegliato speciale denunciati dalla Polizia di Stato

Sistema sanitario: Siena quarta in Italia per la qualità

Riconoscimenti importati per Siena e la sua immagine di città a misura d’uomo giungono dalla classifica annuale de “Il Sole 24 Ore” sulla qualità della vita e dall’indagine condotta dall’Università…

Riconoscimenti importati per Siena e la sua immagine di città a misura d’uomo giungono dalla classifica annuale de “Il Sole 24 Ore” sulla qualità della vita e dall’indagine condotta dall’Università “La Sapienza” di Roma per il quotidiano “Italia Oggi sette”.

La prima, che ha preso in esame il territorio provinciale, colloca Siena al quinto posto a livello nazionale, primo fra i capoluoghi toscani, ribadendo un trend ormai pluriennale.
Dall’analisi dell’ateneo romano emergono invece, in particolare, elementi di merito per il sistema locale della salute e dei servizi sanitari. Siena risulta, infatti, quarta grazie alla qualità complessiva delle strutture ospedaliere, alla buona dotazione di personale medico e infermieristico e a una diffusa disponibilità di posti letto nei reparti specialistici.

“Nonostante i reiterati tagli strutturali al sistema sanitario nazionale – commenta il sindaco Bruno Valentini – e recependo lo spirito del modello riorganizzativo regionale, il nostro si sta qualificando come un esempio di vera integrazione ospedale-territorio, in grado di recepire al meglio i bisogni dei cittadini e di gestirli nelle strutture e con le forme più appropriate. Ben vengano, pertanto, tali riconoscimenti, che premiano scelte politiche e amministrative di medio e lungo termine: l’obiettivo del nostro mandato è quello di rilanciare le Scotte, non certo di smobilitarne strutture e funzioni”.

Inevitabile, per l’assessore alla Sanità, Anna Ferretti, il riferimento alla recente decisione di un’apposita commissione regionale che, con criteri obiettivi, ha individuato Siena come una delle sei centrali operative uniche del 118, chiamata a servire anche le aree limitrofe: “Abbiamo sempre sostenuto con forza le nostre motivazioni, sulle quali abbiamo registrato anche la convergenza dei gruppi consiliari, che si sono sempre basate su elementi di oggettività e non su logiche di campanile. Grazie ad un intenso percorso di confronto e collaborazione tra la dirigenza del 118 e i vertici aziendali delle Scotte, abbiamo ottenuto percorsi assistenziali di alta qualità nella cura delle patologie “tempo dipendenti”, per le quali diventa fondamentale la capacità di intervenire prontamente. Il nostro ospedale rappresenta, infatti, un’indiscussa eccellenza per pazienti con politraumi ed è punto di erogazione di una serie di interventi di alta specializzazione voluti dalla Regione, quali trapianti di cuore, reni e polmoni, chirurgia vascolare e neurochirurgia, stroke unit e neuroradiologia, patologie cerebrali acute, radiologia interventistica ed ematologia”.

“Continueremo a lavorare intensamente – conclude il sindaco Valentini – per uscire dalla crisi che sta colpendo la città e tutto il Paese, e questo tipo di attestazioni, che seguono il risultato virtuoso della candidatura a capitale europea della cultura per il 2019, ci spingono a proseguire verso la direzione intrapresa. Dobbiamo, infatti, valorizzare quelle eccellenze, sia a livello di patrimonio artistico e culturale, sia di professionalità, competenze e know how, che hanno sempre contraddistinto la nostra città: Siena ha tutto il potenziale per risollevarsi e tornare ad essere un punto di riferimento nello scenario nazionale, così come è sempre stata”.

Nessun commento su Sistema sanitario: Siena quarta in Italia per la qualità

Cena di beneficenza per i bambini affetti da retinoblastoma

Giovedì 5 settembre a Palazzo Guicciardini a Firenze si terrà una cena di beneficenza con lo chef Marco Stabile per i bambini affetti da retinoblastoma Torna la cena per aiutare…

Giovedì 5 settembre a Palazzo Guicciardini a Firenze si terrà una cena di beneficenza con lo chef Marco Stabile per i bambini affetti da retinoblastoma

Torna la cena per aiutare i bambini affetti da retinoblastoma. Anche quest’anno l’associazione non-profit “In fondo ai tuoi occhi” fondata da Andrea Settefonti (il cui figlio è stato colpito dalla malattia) organizza la serata di beneficenza in favore dell’Uoc di Oftalmologia e del gruppo della dottoressa Doris Hadjistilianou, dell’ospedale Le Scotte di Siena. Il reparto è il punto di riferimento italiano per la cura del retinoblastoma, un tumore che colpisce i bambini fino a tre anni di età.

La serata di beneficenza si terrà il 5 settembre nella dimora storica Palazzo Guicciardini a Firenze. Il menù della serata è ancora da definire, ma sicuramente ci sarà la regia dello Chef Marco Stabile dell’Ora d’Aria di Firenze, una garanzia di successo. Il prezzo sarà di 80 euro, gratis per i bambini sotto i 12 anni.

Hanno già dato la loro disponibilità alla fornitura di prodotti e materie prime: i Consorzi del Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Vernaccia di San Gimignano, Consorzio Olio extravergine toscano Igp, Riso Acquerello, Pastificio Delverde, antica Macelleria Falorni, Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop, Berlucchi spa.

Con il ricavato della cena dello scorso anno (8 giugno), l’associazione “In fondo ai tuoi occhi” è riuscita a contribuire all’organizzazione di un congresso internazionale di medici sul protocollo senese per la cura del retinoblastoma che si è tenuto a Siena, e a istituire una borsa di studio di seimila euro in favore della dottoressa Maria Carla De Luca presso l’Ospedale Le Scotte di Siena. Oltre ad aiutare con piccoli contributi economici alcune famiglie che hanno difficoltà a far curare il proprio figlio a Siena.

Per info e prenotazioni, contattare Andrea Settefonti: 3473400198

Il sito dell’associazione, con sede a Poggibonsi (SI):  In fondo ai tuoi occhi

Nessun commento su Cena di beneficenza per i bambini affetti da retinoblastoma

Type on the field below and hit Enter/Return to search