La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: Giorgio Masina

Caroti (FI): “Insieme per Cambiare” subalterni alla maggioranza consiliare”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Roberto Caroti, coordinatore di Forza Italia per la provincia di Siena, in risposta al comunicato odierno del gruppo “Insieme per Cambiare” del consiglio comunale di…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Roberto Caroti, coordinatore di Forza Italia per la provincia di Siena, in risposta al comunicato odierno del gruppo “Insieme per Cambiare” del consiglio comunale di Montepulciano: 

Caro Direttore, mi corre l’obbligo scrivere queste brevi note dopo l’intervento del gruppo consiliare “Insieme per cambiare” il quale se prima si è caratterizzato per l’assordante silenzio in merito alla vicenda dell’asilo nido di Montepulciano ora con il comunicato stampa ha palesato in pieno la propria posizione subalterna alla maggioranza consiliare.

Le argomentazioni a supporto dell’apologia all’operato della maggioranza sono impalpabili di fronte al vero e grave problema costituito dalla chiusura di un’istituzione che, come già da me affermato nel precedente comunicato stampa, fornisce un servizio indispensabile alle famiglie soprattutto nei tempi che stiamo vivendo, caratterizzati dalla grave situazione economica che stenta ad imboccare la strada della ripresa.

E’ sicuramente vero che anche l’Istituto di Musica soffre per la riduzione degli iscritti ma, vorrei ricordare a Masina e C. , che mentre, seppur doloroso, è possibile, in tempi di rinunce, far a meno di far frequentare al proprio figlio l’istituto di musica è improbabile che uno dei genitori possa e debba rinunciare al proprio lavoro solo perchè strutture come l’asilo nido vengono chiuse.

Tra l’altro, con tutta la stima e l’apprezzamento per l’Asilo Fumi, vorrei ricordare che a detta dei genitori le rette delle due strutture non sono per niente simili ed a tal riguardo vorrei anche precisare che se il pagamento della differenza tra le due rette , viene accollata dall’amministrazione comunale, così come indicato dal Sindaco, ai genitori solo dei vecchi iscritti, quale risparmio economico si viene a realizzare? Ma poi è l’aspetto economico che assume rilievo in questa vicenda o piuttosto ci sono altre motivazioni che pur non essendo manifestate influiscono in modo preponderante su tale decisione.

Affermo ciò perché i genitori riferiscono che in due distinti incontri il primo con il Vice Sindaco e l’Assessore e l’altro con il Sindaco, sono state date versioni diverse e contrastanti circa le motivazioni addotte a sostegno della decisone di chiusura della struttura.

Ritengo che l’Amministrazione comunale abbia operato in modo maldestro, in primo luogo perché di decisioni di tale natura dovrebbe essere investito il Consiglio Comunale, anche se ciò può non essere previsto dal Regolamento comunale; in secondo luogo trattandosi di argomento di estrema importanza dovrebbero essere coinvolti non solo i genitori ma tutta la cittadinanza a cui la struttura appartiene, tale coinvolgimento non può che essere realizzato attraverso la convocazione di un consiglio comunale aperto a tutta la cittadinanza, ove ognuno possa portare il proprio contributo e dove il Sindaco e la Giunta possano illustrare ai concittadini i termini dell’operazione e gli argomenti a sostegno della stessa, realizzando così ciò che la gente oggi vuole per riavvicinarsi alla politica ed alla cosa pubblica: ESSERE ASCOLTATI.

Da ultimo vorrei dire alla Lista “Insieme per cambiare” che, se per loro, difendere le istituzioni cittadine significa essere demagoghi, ebbene sì, mi vanto di esserlo, aggiungendo che sarebbe stato bello ed importante per Montepulciano se anche loro lo fossero stati, tanto per fare un esempio, sulla questione del Tribunale!

Forza Italia Siena
Roberto Caroti

Nessun commento su Caroti (FI): “Insieme per Cambiare” subalterni alla maggioranza consiliare”

Masina e Coltellini: “Si delinea una buona soluzione per l’asilo nido”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del gruppo “Insieme per Cambiare” relativo alle vicende dell’asilo nido “L’uccellino azzurro”, firmato dai consiglieri comunali Giorgio Masina e Valerio Coltellini: Adesso che i…

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del gruppo “Insieme per Cambiare” relativo alle vicende dell’asilo nido “L’uccellino azzurro”, firmato dai consiglieri comunali Giorgio Masina e Valerio Coltellini:

Adesso che i contorni della vicenda asilo nido sembrano farsi più chiari e la demagogia lascia il posto al ragionamento, sembra finalmente delinearsi una buona soluzione per l’asilo nido l’Uccellino Azzurro di Montepulciano.

Siamo infatti in presenza di due strutture a Montepulciano città, quella comunale dell’Uccellino Azzurro e quella privata del Fumi, che offrono lo stesso servizio a costi simili ed entrambe – da quanto si apprende – soffrono lo stesso problema, ovvero quello della mancanza di bambini. E’ evidente che la struttura comunale non può continuare a operare con pochi bambini, perché come tutti sanno, o almeno dovrebbero sapere, le rette pagate dai genitori nel migliore dei casi (ovvero per la fascia più alta) non arrivano a coprire neppure il 50% del costo di ogni bambino. Figuriamoci per le altre rette di minor importo.

Tuttavia, proprio a causa della crisi economica e della crescente difficoltà delle famiglie nel far fronte alle rette, gli iscritti al servizio di asilo nido sono fortemente diminuiti negli ultimi anni. E’ una tendenza che si riscontra purtroppo anche per altri servizi importanti ma non indispensabili per le famiglie, ad esempio la flessione delle iscrizioni all’Istituto di Musica.

Questa è la situazione. Allora l’unica soluzione percorribile appare quella prospettata negli ultimi giorni, e sulla quale sembra ci sia una disponibilità di massima anche del nuovo Vescovo (che è il “responsabile” ultimo del Fumi), ovvero di unire le forze stipulando una convenzione pubblico-privato che consenta agli iscritti al nido comunale di frequentare il servizio presso l’asilo Fumi senza dover portare i bambini a Montepulciano Stazione. Il nostro gruppo, i cui componenti Masina e Coltellini si riconoscono da sempre per storia personale e politica nel principio di sussidiarietà e nella collaborazione tra pubblico e privato anche in ambito scolastico, non può che concordare con tale soluzione che permette di seguitare a fornire alle famiglie un servizio di ottimo livello a costi sostenibili per il Comune, quindi in ultima analisi per i cittadini.

Sicuramente questa soluzione avrebbe potuto essere perseguita prima di generare un polverone annunciando una chiusura evitabile. La Giunta si è mossa inizialmente in modo confuso e contraddittorio, senza informare l’opinione pubblica né farsi indirizzare dal Consiglio Comunale, come avrebbe dovuto. Speriamo che questa esperienza serva ad evitare ulteriori errori del genere in futuro. Tuttavia adesso che il problema asilo nido sembra risolto appaiono davvero strumentali i ripetuti tentativi di speculazione messi in atto da diversi schieramenti politici, a cui noi non intendiamo prestarci.

I Consiglieri del Gruppo:
Giorgio Masina
Valerio Coltellini

1 commento su Masina e Coltellini: “Si delinea una buona soluzione per l’asilo nido”

Fronte interno contro Valerio Coltellini: “Ribadiamo la richiesta di dimissioni”

Continua il dibattito a distanza e la polemica interna alla lista “Montepulciano, Cambiare si può! Valerio Coltellini sindaco”, che ha partecipato alle elezioni amministrative 2014 per il comune di Montepulciano….

Continua il dibattito a distanza e la polemica interna alla lista “Montepulciano, Cambiare si può! Valerio Coltellini sindaco”, che ha partecipato alle elezioni amministrative 2014 per il comune di Montepulciano.

Dopo il risultato delle elezioni, che hanno visto la lista conquistare un solo seggio in consiglio comunale, quello destinato al candidato sindaco Valerio Coltellini, la lista “Montepulciano, Cambiare si può!” ha costituito un gruppo unico in consiglio con la lista civica di centrodestra “Insieme per Montepulciano”, che ha invece eletto Giorgio Masina.

A seguito di questa decisione, un fronte interno dei candidati in lista con Valerio Coltellini ha chiesto le dimissioni del suo candidato, come illustrato nel comunicato stampa apparso ieri sulla nostra testata.

La replica di Valerio Coltellini non si è fatta attendere: nel corso della giornata ha diffuso tramite un’altra testata online il seguente commento:

“Non ci penso proprio a dare le dimissioni perché il mio obiettivo che è quello degli elettori – ha detto – è quello di unificare il centrodestra e non di frazionarlo. L’elettorato mi ha chiesto di andare avanti per il bene dei cittadini e di Montepulciano realizzando il più possibile l’unità del centrodestra e non continuando a dividerlo: e io – ha concluso – sono per unificarlo e non per frazionarlo ulteriormente. Per questo vado avanti e non mi dimetto”.

Il fronte interno della sua lista, però, continua a chiedere le dimissioni, per mezzo di un nuovo comunicato di Moira Ciuffetti, che riportiamo integralmente:

Successivamente a quanto dichiarato da Coltellini in risposta al nostro comunicato stampa, non possiamo che ribadire il nostro dissenso all’atto compiuto dallo stesso, tanto più dopo le motivazioni addotte a sostegno della sua scelta, che ci appaiono fatue ed inconsistenti tendenti solo a coprire la realtà dei fatti che dimostra come la scelta sia stata solo dettata da scelte personalistiche fatte solo per ottenere qualche “poltroncina” e nulla più.

Perché se fosse stato vero il suo intento di riunire il centrodestra per il bene della cittadinanza non capiamo perché questa scelta si sia orientata verso la lista Masina e non abbia ricompreso anche quella di Chiezzi, solo così infatti si sarebbe raggiunto l’intento di riunificare quest’area politica e l’opposizione, mentre avendo operato scelte diverse non solo non ha raggiunto lo scopo ma bensì ha scavato un solco ancora più profondo andando a lacerare, addirittura, i propri sostenitori e candidati anche attraverso i quali ha avuto l’opportunità di conquistare il seggio in Consiglio Comunale che oggi ha consegnato alla lista Masina tradendo così sia lo spirito che ha animato la Lista Montepulciano Cambiare si Può ma soprattutto tutte quelle persone che attraverso i loro voti hanno creduto in Lui.

Oggi noi non vogliamo commettere gli stessi suoi errori e proprio per il profondo rispetto che nutriamo verso coloro i quali ci hanno dato fiducia che diciamo no a questa giravolta e con forza e fermezza, ma anche per l’ultima volta, ribadiamo che Coltellini debba dimettersi.

Da oggi in poi non agiremo più con i comunicati ma con un’opposizione strenua e costante tra la gente nei confronti di questi sistemi dal sapore di un consociativismo ormai logoro, obsoleto e aborrito dalla gente.

Nessun commento su Fronte interno contro Valerio Coltellini: “Ribadiamo la richiesta di dimissioni”

Lista “Montepulciano, cambiare si puo’! Valerio Coltellini Sindaco” scrive al suo candidato

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei candidati Lista Montepulciano “Cambiare si puo’ – Valerio Coltellini Sindaco”, dove chiedono le dimissioni da consigliere comunale di Valerio Coltellini: “Quale parte cospicua di…

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei candidati Lista Montepulciano “Cambiare si puo’ – Valerio Coltellini Sindaco”, dove chiedono le dimissioni da consigliere comunale di Valerio Coltellini:

“Quale parte cospicua di candidati della Lista “MONTEPULCIANO CAMBIARE SI PUO’ Valerio Coltellini Sindaco”, vista la decisione di Valerio Coltellini di costituire insieme a Giorgio Masina un nuovo gruppo consiliare che ha come capogruppo Giorgio Masina, considerato che tale scelta è stata fatta in modo del tutto arbitrario senza aver preventivamente consultato tutti coloro che hanno fornito il loro apporto durante la scorsa campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale di Montepulciano, chiediamo le dimissioni da consigliere comunale di Valerio Coltellini non concordando con quanto fatto dallo stesso che, di fatto, con tale suo comportamento ha tradito il mandato ricevuto dagli elettori e nello stesso tempo, utilizzando i consensi ricevuti dai candidati della lista, si arroga il diritto di prendere decisioni importanti senza aver ricevuto il consenso da parte di coloro che si erano messi in gioco con l’obiettivo di cambiare le vecchie logiche personalistiche che di fatto Coltellini, con la propria decisione, continua a far proprie.

Ci auguriamo che Coltellini abbia un moto di ripensamento e faccia il doveroso passo indietro auspicato da noi e dagli elettori.

In rappresentanza di un cospicuo numero di consiglieri della Lista “Montepulciano Cambiare si puo’ – Valerio Coltellini Sindaco”.
Moira Ciuffetti

Nessun commento su Lista “Montepulciano, cambiare si puo’! Valerio Coltellini Sindaco” scrive al suo candidato

Montepulciano: Giorgio Masina ringrazia gli elettori

Riceviamo e pubblichiamo una nota del candidato Giorgio Masina della lista “Insieme per Montepulciano”, dove commenta i risultati elettorali delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio. Insieme per Montepulciano è riuscita a…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del candidato Giorgio Masina della lista “Insieme per Montepulciano”, dove commenta i risultati elettorali delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio.

Insieme per Montepulciano è riuscita a tornare in Consiglio Comunale ed anzi a conquistare una (per molti) inaspettata leadership dell’area moderata, nonostante la situazione nazionale e locale difficilissima, con il voto a Renzi ed Andrea Rossi visti come unico argine contro le urla e gli insulti grillini. Un 6,14% dei voti che rappresentano una fetta rilevante tra i purtroppo non molti poliziani che non hanno votato la riconferma dell’uscente Andrea Rossi, al quale comunque rinnovo i complimenti già espressi per l’amplissimo risultato con il quale la sua coalizione ha eguagliato la somma dei voti ottenuti alle Europee dal PD e da SEL. Gli elettori hanno sempre ragione e quindi se i poliziani hanno espresso una tale, larga fiducia nel Sindaco bisogna prenderne atto, augurargli buon lavoro ed impegnarsi a svolgere con serietà e responsabilità il proprio mandato di opposizione.

Purtroppo, nonostante l’ottima qualità dei candidati al Consiglio Comunale, siamo riusciti ad eleggere solo il sottoscritto, e di questo mi rammarico sinceramente, perché in tanti avrebbero meritato di entrare. Li ringrazio tantissimo per l’enorme impegno profuso in campagna elettorale, dimostrato dall’altissimo numero di voti “preferenziati”, e garantisco che in ogni caso il nostro gruppo continuerà a lavorare compatto con l’unico consigliere eletto.

Spero che sarà possibile lavorare insieme anche agli altri due consiglieri di centro-destra, Valerio Coltellini e Daniele Chiezzi, così da costituire un’opposizione più forte di quella grillina e basata sulle proposte anziché sulle denunce e le urla. I primi contatti in tal senso lasciano ben sperare, del resto la campagna elettorale è finita e con essa dobbiamo saperci lasciare alle spalle le sue asprezze. Abbiamo fatto le primarie nelle urne non avendole volute far prima, ma adesso dobbiamo saper lavorare uniti. Non per noi, ma perché gli elettori di Montepulciano ce lo chiedono. Quelli che pensano – e ce ne sono – che non esiste solo il centro-sinistra o Grillo, che peraltro ha preso molti meno voti del centro-destra sommato.

Purtroppo invece non vedo alcuno spazio di dialogo con l’opposizione grillina, che a Montepulciano sembra essere prigioniera di un preoccupante qualunquismo.

Giorgio Masina
Consigliere Comunale Insieme per Montepulciano – Masina Centrodestra

Nessun commento su Montepulciano: Giorgio Masina ringrazia gli elettori

Montepulciano, Giorgio Masina si candida a Sindaco e propone le primarie

Montepulciano, Giorgio Masina si candida a Sindaco e propone le primarie per i candidati di centrodestra “Ieri ho sciolto la riserva e dato la mia disponibilità a candidarmi a Sindaco…

Montepulciano, Giorgio Masina si candida a Sindaco e propone le primarie per i candidati di centrodestra

“Ieri ho sciolto la riserva e dato la mia disponibilità a candidarmi a Sindaco di Montepulciano in alternativa ad Andrea Rossi. Il progetto di tanti amici e di alcuni partiti che si sono impegnati ad appoggiarmi mi ha convinto”.

Questo l’inizio dell’intervento di Giorgio Masina, nel quale annuncia la propria candidatura a sindaco di Montepulciano.

“Voglio fare del Comune una casa di vetro aperta a tutti i cittadini, che ognuno possa sentire sua. Un’amministrazione che oltre a puntare, anche con progetti innovativi, sui tradizionali ed importantissimi settori del vino e turismo, rivolga maggiore attenzione verso l’artigianato e le piccole attività produttive messe in crisi dalla recessione, così come nei confronti dello sviluppo del fondovalle e della difesa di Montepulciano quale capoluogo dei servizi del sud senese.

Troppo poco è stato fatto per difendere i servizi esistenti, a partire dalla sciagurata chiusura del Tribunale – per il quale si dovrà lottare per ottenere almeno la riapertura di una Sezione Distaccata – per proseguire tra gli altri con il progressivo disimpegno delle Poste e la perdita della direzione della Ragioneria a favore di Chiusi. Tutto ciò sta impoverendo il centro storico, sempre più solo museo disabitato, invece bisogna invertire la tendenza e renderlo nuovamente un luogo vivo e popoloso.

Neppure s’è vista la realizzazione del casello autostradale di Montepulciano promesso cinque anni fa dal Sindaco Rossi quale opportunità per lo sviluppo del territorio, soprattutto del fondovalle, anzi al contrario appare oggi più lontano di allora. Motore dello sviluppo della città nei prossimi anni dovrà essere invece lo sviluppo culturale e delle conoscenze, in un’0ttica di sempre maggiore apertura ed integrazione con il resto d’Europa e del mondo.

Queste sono solo alcune idee programmatiche che metto a disposizione sia dei movimenti di cittadini che dei partiti che saranno con me nella costruzione di un’alleanza programmatica e politica che unisca per il cambiamento sia il centro-destra quanto gli scontenti ed i riformisti di tutti gli orientamenti politici. Onestà, credibilità ed esperienza saranno il nostro comune denominatore.

giorgio masinaVisto che nell’area moderata ci sono altri aspiranti candidati a Sindaco propongo di svolgere le primarie per scegliere il candidato e contribuire alla stesura di un programma condiviso e di qualità. Questo sarà un segnale di democrazia diretta e partecipazione molto importante in un comune dove il centrosinistra ha deciso di non fare le primarie e i grillini non sono riusciti a portarle a termine. Le primarie saranno rivolte a tutti gli elettori di Montepulciano che dicono no ad un altro, ennesimo mandato con la solita sinistra padrona del Palazzo Comunale. Per una volta gli elettori del centro-destra potranno finalmente scegliere da chi essere rappresentati. Sono intenzionato a difendere il principio per cui anche a Montepulciano è finito il tempo delle nomine dall’alto che producono candidature e programmi di dubbio valore. Chi dovesse candidarsi senza passare dalle primarie si assumerà tutta intera la responsabilità della divisione dei moderati e riformisti a Montepulciano”.

Chi è Giorgio Masina:
35 anni, avvocato internazionale, consigliere comunale eletto nella lista civica “Insieme per Montepulciano”. Rettore plurivittorioso della Contrada di Talosa, è impegnato nel mondo dell’associazionismo poliziano.

Nessun commento su Montepulciano, Giorgio Masina si candida a Sindaco e propone le primarie

Type on the field below and hit Enter/Return to search