La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: campagna elettorale

Speciale elezioni: i risultati di comunali ed europee per la Valdichiana

Lo scrutinio dei seggi avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27 maggio ha restituito il risultato delle elezioni amministrative che si sono svolte in tanti comuni della Valdichiana senese e aretina….

Lo scrutinio dei seggi avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27 maggio ha restituito il risultato delle elezioni amministrative che si sono svolte in tanti comuni della Valdichiana senese e aretina. In concomitanza con il rinnovo del parlamento europeo, infatti, anche undici municipi sono stati coinvolti nel voto per l’avvicendamento delle amministrazioni in carico dal 2014.

Per comune, di seguito vengono esposti i dati delle elezioni amministrative, riferiti ad ogni lista e candidato e quelli delle europee, in termini di percentuali di consenso.

Castiglion Fiorentino

Voti
5373 Mario Agnelli – Libera Castiglioni
1084 Rossano Gallorini – Città al centro
709 Luca Casagni – Castiglioni nel cuore
331 Giuseppe Mazzoli – Partito Comunista dei Lavoratori
Elettori 10.641
Votanti 7.748 (72,81%)
Schede nulle 134
Schede bianche 117
La lista Libera Castiglioni ha ottenuto il 71,67% dei voti, consentendo a Mario Agnelli di divenire sindaco anche per i prossimi cinque anni; Città al centro, lista civica presentata da Rossano Gallorini, ha ottenuto il 14,46% dei voti; Castiglioni nel cuore, capeggiata da Luca Casagni e sostenuta dal Centrosinistra il 9,46%; la lista del Partito Comunista dei Lavoratori, con Giuseppe Mazzoli, ha incassato il 4,42%.

Elezioni europee

Lega: 41,68%; PD: 22,47%; Movimento 5 Stelle: 10,99%; Forza Italia: 9,67%; Fratelli d’Italia: 6,39%; +Europa: 1,85%; Europa Verde: 1,65%; Partito Comunista: 1,39%; La Sinistra: 1,10%; Casapound: 1,05%; Partito animalista: 0,73%; Popolo della famiglia: 0,41%; Forza Nuova: 0,23%; Popolari per l’Italia: 0,20%; Partito Pirata: 0,18%.

 

Cetona

Elezioni comunali

Voti
807 Roberto Cottini – Centrosinistra Progetto Comune
668 Antonello Niccolucci – Cetona Piazze un sogno necessario
Elettori 2.138
Votanti 1.539 (71,98%)
Schede nulle 40
Schede bianche 24
Roberto Cottini, a capo della lista Centrosinistra Progetto Comune si è imposto con il 54,71% dei voti sulla lista di Antonello Niccolucci, Cetona Piazze un sogno necessario (45,29%).

Elezioni europee

PD: 39,17%; Lega: 33,09%; Movimento 5 Stelle: 8,25%; Fratelli d’Italia: 4,67%; Forza Italia: 4,19%; Partito Comunista: 3,52%; La Sinistra: 2,10%; +Europa: 1,89%; Europa Verde: 1,49%; Partito animalista: 0,47%; Casapound: 0,41%; Popolo della famiglia: 0,34%; Partito Pirata: 0,27%; Popolari per l’Italia: 0,07%; Forza Nuova: 0,07%.

 

Chianciano Terme

Elezioni comunali

Voti
2174 Andrea Marchetti – Punto e a capo
1230 Paolo Piccinelli – Insieme per Chianciano
166 Nicola Bettollini – Partito Comunista
Elettori 5.497
Votanti 3.763 (68,46%)
Schede nulle 104
Schede bianche 88
Riconfermato per il secondo mandato Andrea Marchetti, esponente della lista Punto e a capo, che con il 60,90% ha conquistato la maggioranza dei voti rispetto alle liste Insieme per Chianciano Terme di Paolo Piccinelli (34,45%) e a quella del Partito Comunista di Nicola Bettollini (4,65%).

Elezioni europee

PD: 33,31%; Lega: 28,64%; Movimento 5 Stelle: 14,36%; Fratelli d’Italia: 6,33%; Forza Italia: 5,94%; Europa Verde: 2,75%; Partito Comunista: 2,42%; +Europa: 2,42%; La Sinistra: 1,69%; Partito animalista: 1,08%; Partito Pirata: 0,42%; Casapound: 0,39%; Forza Nuova: 0,11%; Popolo della famiglia: 0,39%; Popolari per l’Italia: 0,11%.

 

Cortona

Elezioni comunali

Voti (1° turno)
5741 Andrea Bernardini – Cortona per Bernardini, Uniti per Cortona, Cortona Civica
5348 Luciano Meoni –  Fratelli d’Italia, Alleanza per Cortona, Futuro per Cortona, Forza Italia e Lega
918 Luca Donzelli Movimento 5 Stelle
375 Mauro Turenci Cortona Patria Nostra
Elettori 18.055
Votanti 12.884 (71,36%)
Schede nulle 319
Schede bianche 183
L’appuntamento per conoscere la prossima amministrazione è rimandato al 9 giugno, quando si svolgerà il secondo turno delle votazioni. I candidati ammessi al ballottaggio sono Andrea Bernardini che, sostenuto dalle liste di Centro Sinistra, ha totalizzato il 46,37% e Luciano Meoni, appoggiato dalle liste di Centro Destra, con cui ha raggiunto il 43,19%. Luca Donzelli del Movimento 5 Stelle ha conquistato il 7,41% e, infine, la lista di Mauro Turenci Cortona Patria Nostra il 3,03%.

Voti (2° turno – ballottaggio)
6024 Luciano Meoni – 51,70 %
5627 Andrea Bernardini – 48,30%
Elettori 18.055
Votanti 11.854 (65,65%)
Schede nulle 134
Schede bianche 68
Prima storica vittoria del centrodestra con il ballottaggio di domenica 9 giugno, con Luciano Meoni che ribalta lo svantaggio del primo turno e diventa Sindaco del Comune di Cortona.

Elezioni europee

Lega: 37,84%; PD: 31,02%; Movimento 5 Stelle: 9,57%; Forza Italia: 7,16%; Fratelli d’Italia: 6,52%; +Europa: 1,92%; Partito Comunista: 1,47%; La Sinistra: 1,36%; Europa Verde: 1,30%; Partito animalista: 0,62%; Casapound: 0,51%; Popolo della famiglia: 0,26%; Popolari d’Italia: 0,19%; Partito Pirata: 0,18%; Forza Nuova: 0,09%.

 

Foiano della Chiana

Elezioni comunali

Voti
2591 Francesco Sonnati – Foiano Insieme
1260 Gianluca Mencucci – Foiano Ora
735 Serena Ricci – Movimento 5 Stelle
Elettori 7.293
Votanti 4.797 (65,78%)
Schede nulle 97
Schede bianche 114
Sarà alla guida del comune anche per i prossimi cinque anni Francesco Sonnati, che a capo della lista civica sostenuta dal Centro Sinistra, Foiano Insieme ha superato con il 56,70% dei voti la lista Foiano Ora di Gianluca Mencucci, al 27,47% e quella del Movimento 5 Stelle, presentata da Serena Ricci (16,03%).

Elezioni europee

Lega: 35,73%; PD: 30,02%; Movimento 5 Stelle: 13,51%; Forza Italia: 7,30%; Fratelli d’Italia: 5,29%; +Europa: 1,75%; Europa Verde: 1,57%; Partito Comunista: 1,49%; La Sinistra: 1,18%; Partito animalista: 0,66%; Casapound: 0,44%; Forza Nuova: 0,33%; Partito Pirata: 0,28%; Popolo della famiglia: 0,28%; Popolari per l’Italia: 0,15%.


Lucignano

Elezioni comunali

Voti
1396 Roberta Casini – Patto per Lucignano
479 Marcello Cartocci – Insieme per Lucignano
Elettori 3.036
Votanti 2.119 (69,80%)
Schede nulle 136
Schede bianche 108
Proseguirà con il secondo mandato Roberta Casini, giunta al voto con la lista Patto per Lucignano che ha incassato il 74,45%, contro il 25,55% raggiunto dalla lista Insieme per Lucignano di Marcello Cartocci.

Elezioni europee

Lega: 39,68%; PD: 28,64%; Movimento 5 Stelle: 11,29%; Forza Italia: 6,38%; Fratelli d’Italia: 5,36%; Europa Verde: 2,2%; +Europa: 1,77%; La Sinistra: 1,57%; Partito Comunista: 1,21%; Partito animalista: 0,56%; Casapound: 0,40%; Popolo della famiglia: 0,40%; Partito Pirata: 0,30%; Forza Nuova: 0,30%; Popolari per l’Italia: 0,10%.

 

Marciano della Chiana

Elezioni Comunali

Voti
983 Maria De Palma – Insieme per il bene comune
933 Massimo Salvadori – Si cambia!
Elettori 2.743
Votanti 2.011 (73,31%)
Schede nulle 58
Schede bianche 37
Il duello tra le liste civiche Si cambia! Di Massimo Salvadori e Insieme per il bene comune, di Maria De Palma, se l’è aggiudicato quest’ultima, riportando il 51,30% dei voti totali e divenendo prima per un ulteriore mandato.

Elezioni europee

Lega: 40,97%; PD: 24,97%; Movimento 5 Stelle: 12,82%; Forza Italia: 7,89%; Fratelli d’Italia: 6,18%; +Europa: 1,56%; Partito Comunista: 1,51%; Europa Verde: 1,19%; La Sinistra: 1,14%; Casapound: 0,47%; Partito Pirata: 0,36%; Partito animalista: 0,36%; Forza Italia: 0,26%; Popolo della famiglia: 0,26%; Popolari per l’Italia: 0,05%.


Montepulciano

Elezioni comunali

Voti
4.093 Michele Angiolini – Centrosinistra per Montepulciano
1.970 Gianfranco Maccarone – Centrodestra per Montepulciano
855 Mauro Bianchi – Movimento 5 Stelle
366 Alberto Biagi –  Partito Comunista
Elettori 11.179
Votanti 7.574 (67,75%)
Schede nulle 124
Schede bianche 165
Michele Angiolini, a guida della lista di Centrosinistra per Montepulciano è il nuovo sindaco, avendo ottenuto il 56,19% dei voti, contro il 27,05% di Gianfranco Maccarone, esponente della coalizione di Centrodestra; l’11,74% di Mauro Bianchi del Movimento 5 Stelle; il 5,02% di Alberto Biagi con il Partito Comunista.

Elezioni europee

PD: 34,89%; Lega: 29,46%; Movimento 5 Stelle: 13,66%; Forza Italia: 5,58%; Fratelli d’Italia: 4,73%; Partito Comunista: 2,81%; +Europa: 2,71%; La Sinistra: 2,25%; Europa Verde: 2,09%; Partito animalista: 0,60%; Casapound: 0,36%; Popolo della famiglia: 0,31%; Partito Pirata: 0,27%; Popolari per l’Italia: 0,22%; Forza Nuova 0,05%.

 

San Casciano dei Bagni

Elezioni comunali

Voti
787 Agnese Carletti – Scelgo San Casciano
156 Carlo Trioli – Acqua e Terra
Elettori 1.302
Votanti 1.014 (77,88%)
Schede nulle 39
Schede bianche 32
Agnese Carletti, con la lista Scelgo San Casciano per il Centrosinistra, è stata confermata a guida dell’amministrazione, vincendo con l’83,46% dei voti su Carlo Trioli e la sua lista sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia Acqua e Terra.

Elezioni europee

PD: 39,53%; Lega: 31,27%; Movimento 5 Stelle: 9,08%; Forza Italia: 6,19%; Fratelli d’Italia: 4,33%; Partito Comunista: 3,72%; La Sinistra: 2,17%; +Europa: 1,24%; Europa Verde: 1,03%; Partito animalista: 0,93%; Casapound: 0,21%; Popolari per l’Italia: 0,21%; Partito Pirata: 0,10%.

 

Sinalunga

Elezioni comunali

Voti
3244 Edo Zacchei – Centrosinistra per Sinalunga
2050 Marcella Biribò – Sinalunga si rinnova
775 Angelina Rappuoli – Angelina per Sinalunga
Elettori 10.053
Votanti 6.634 (65,99%)
Schede nulle 312
Schede bianche 253
Con il 53,45% dei voti, Edo Zacchei della lista Centrosinistra per Sinalunga, è stato eletto sindaco anteponendosi a Marcella Biribò, che con la lista Sinalunga si rinnova ha ottenuto il 33,78%, e ad Angelina Rappuoli, a capo di Angelina per Sinalunga (12,77%).

Elezioni europee

PD: 33,55%; Lega: 33,39%; Movimento 5 Stelle: 11,87%; Forza Italia: 15,71%; Fratelli d’Italia: 5,38%; +Europa: 2,37%; Partito Comunista: 2,15%; Europa Verde: 2,13%; La Sinistra: 1,33%; Partito animalista: 0,58%; Popolo della famiglia: 0,47%; Casapound: 0,46%; Popolari per l’Italia: 0,24%; Partito Pirata: 0,22%; Forza Nuova: 0,14%.

 

Torrita di Siena

Elezioni comunali

Voti
2288 Giacomo Grazi – Centrosinistra per Torrita di Siena
1323 Michela Contemori – Torrita bene comune
453 Lorenzo Vestri – Vestri sindaco
Elettori 5.832
Votanti 4.251 (72,89%)
Schede nulle 104
Schede bianche 75
Si è riaffermato per il secondo mandato Giacomo Grazi, esponente della coalizione di Centrosinistra, che con il 56,30% dei voti si è imposto sul 32,55% ottenuto da Michela Contemori della lista civica Torrita Bene Comune e sull’11,15% di Lorenzo Vestri per la Lega.

Elezioni europee

PD: 40,38%; Lega: 27,70%; Movimento 5 Stelle: 12,80%; Forza Italia: 4,99%; Fratelli d’Italia: 3,83%; +Europa: 3,43%; La Sinistra: 1,85%; Partito Comunista: 1,73%; Europa Verde: 1,36%; Partito animalista: 0,69%; Casapound: 0,37%; Popolo della famiglia: 0,32%; Forza Nuova: 0,25%; Partito Pirata: 0,22%; Popolari per l’Italia: 0,07%.

[Fonte dati: Ministero dell’Interno]

Nessun commento su Speciale elezioni: i risultati di comunali ed europee per la Valdichiana

Elezioni amministrative 2019 in Valdichiana: verso il voto

Amministrative 2019 – Quando e Dove si vota Nella tornata elettorale di domenica 26 maggio si deciderà l’assetto politico e istituzionale che 11 comuni della Valdichiana senese e aretina avranno…

Amministrative 2019 – Quando e Dove si vota

Nella tornata elettorale di domenica 26 maggio si deciderà l’assetto politico e istituzionale che 11 comuni della Valdichiana senese e aretina avranno per i prossimi cinque anni. Le elezioni amministrative interesseranno Castiglion Fiorentino, Cetona, Chianciano Terme, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sinalunga e Torrita di Siena. Si svolgeranno contestualmente alle Elezioni Europee, per cui negli stessi seggi sarà possibile votare entrambe le schede.

Amministrative 2019 – Come si vota

Ci si potrà recare alle urne dalle 7 alle 23, muniti di documento d’identità in corso di validità e tessera elettorale. Nel caso in cui quest’ultima risultasse smarrita, o senza più spazio per il timbro, è necessario richiederne una nuova presso all’ufficio elettorale del comune di residenza.

Ciascun elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco, apponendo un segno sul simbolo della relativa lista, ed esprimere fino a due voti di preferenza per i candidati alla carica di consigliere, purché di sesso diverso, scrivendone nome e cognome nelle righe predisposte. Laddove vengano indicate due preferenze maschili o due preferenze femminili, il secondo nome non sarà tenuto in considerazione.

Per quanto riguarda i comuni sotto ai 15mila abitanti, viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti; nei comuni sopra ai 15mila abitanti, è proclamato sindaco chi ottiene la maggioranza assoluta (50% + 1) dei voti. Qualora nessuno raggiunga tale quota, si procederà ad un secondo turno elettorale, previsto per il 9 giugno, in cui concorreranno i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti.

Amministrative 2019 – I Comuni al voto

Se per i comuni di Castiglion Fiorentino, Chianciano, Foiano della Chiana, Lucignano, San Casciano dei Bagni, Torrita di Siena c’è in ballo la riconferma dei sindaci che hanno appena concluso il loro primo mandato, a Cetona, Cortona, Marciano della Chiana, Montepulciano e Sinalunga si attende un rinnovamento a guida dell’amministrazione.

Castiglion Fiorentino

Alla conferma di Mario Agnelli della propria disponibilità ad amministrare per altri cinque anni, con la lista civica Libera Castiglioni , si affianca la candidatura a sindaco di Rossano Gallorini, anch’egli a capo di una lista civica, Città al centro, e Giuseppe Mazzoli, per il Partito Comunista dei Lavoratori. Il Centrosinistra schiera Luca Casagni, che con il 71,3% dei voti si è imposto nelle primarie del dicembre 2018, con la lista Castiglioni nel cuore.

Cetona

Si profila un duello tra le due liste civiche Progetto Comune, proposta da Roberto Cottini per il Centrosinistra, e Cetona Piazze un sogno necessario, presentata da Antonello Niccolucci.

Chianciano Terme

La città termale è chiamata al voto per decidere se accordare la fiducia nuovamente ad Andrea Marchetti, della lista civica Puntoeacapo per Chianciano Terme, o a Paolo Piccinelli, della lista di Centrosinistra Insieme per Chianciano Terme, o a Nicola Bettollini, segretario della sezione Valdichiana Senese del Partito Comunista.

Cortona

Unico comune sopra i 15mila abitanti tra quelli qui elencati, Cortona vedrà sfidarsi quattro candidati: Andrea Bernardini, già assessore durante il mandato di Francesca Basanieri e consigliere in quello precedente con Andrea Vignini, è il candidato del Partito Democratico, sostenuto dalle liste Cortona per Bernardini, Uniti per Cortona, Cortona Civica; Luca Donzelli per il Movimento 5 Stelle; Luciano Meoni, appoggiato dalle liste Fratelli d’Italia – Alleanza per Cortona, Futuro per Cortona, Forza Italia e Lega; Marco Turenci, a capo della lista Cortona Patria Nostra. In caso di ballottaggio, vige la possibilità per i candidati coinvolti di dichiarare il collegamento con ulteriori liste rispetto a quelle con cui si sono presentati al primo turno.

Foiano della Chiana

A Foiano Francesco Sonnati si candida per il secondo mandato, presentando la lista civica sostenuta dal Centrosinistra Foiano Insieme, in concorrenza a Gianluca Mencucci per il Centrodestra, precedentemente consigliere e adesso a capo della lista Foiano Ora, e a Serena Ricci, esponente del Movimento 5 Stelle.

Lucignano

A Lucignano si fronteggeranno da una parte Marcello Cartocci, con alle spalle una lunga carriera politica che lo ha visto consigliere comunale prima dal 1970 al 1975 e, sempre all’opposizione, per liste civiche e Forza Italia dal 2004 al 2019, attualmente candidato a guida della lista civica Insieme per Lucignano; dall’altra l’attuale Sindaco Roberta Casini, per il Centrosinistra.

Marciano della Chiana

Sfida tra liste civiche: Insieme per il bene comune di Maria De Palma e Si cambia!, capeggiata da Massimo Salvadori.

Montepulciano

È una sfida a quattro quella a cui ci si appresta nella cittadina poliziana: l’ex-assessore Michele Angiolini si candida a sindaco con la lista di Centrosinistra per Montepulciano, all’interno della quale non manca qualche altro nome presente anche nel mandato appena portato a termine da Andrea Rossi; Alberto Biagi si propone come esponente del Partito Comunista; Mauro Bianchi, proveniente da cinque anni tra i banchi dell’opposizione, avanza la propria candidatura a sindaco come rappresentante del Movimento 5 Stelle; Gianfranco Maccarone schiera invece la lista di Centrodestra per Montepulciano.

San Casciano dei Bagni

Agnese Carletti, vicesindaco durante il mandato presieduto da Paolo Morelli, si candida per il Centrosinistra con la lista Scelgo San Casciano contro Carlo Trioli, sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia, esponente della lista Acqua e Terra.

Sinalunga

I sinalunghesi troveranno sulla scheda elettorale il simbolo della lista civica presieduta da Angelina Rappuoli, Angelina per Sinalunga, quello della lista Sinalunga si rinnova, sostenuta dal Centrodestra e rappresentata da Marcella Biribò, quello di Edo Zacchei, che cercherà di raccogliere il testimone di Riccardo Agnoletti a guida dell’amministrazione, con Centrosinistra per Sinalunga.

Torrita di Siena

Giacomo Grazi, candidato del Centrosinistra, si propone per il secondo mandato presentando una lista di nomi tutti nuovi rispetto al precedente gruppo di maggioranza, con la quale affronterà Lorenzo Vestri, esponente della compagine di Centrodestra, e Michela Contemori, a capo della lista civica Torrita Bene Comune.

 

 

1 commento su Elezioni amministrative 2019 in Valdichiana: verso il voto

NCD: “L’ alta velocità a Chiusi resti fuori dalla campagna elettorale”

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Ncd di Siena sulla fermata dell’Alta velocità a Chiusi “L’alta velocità a Chiusi resti fuori dalla campagna elettorale”. Il sindaco Scaramelli non la utilizzi…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Ncd di Siena sulla fermata dell’Alta velocità a Chiusi

“L’alta velocità a Chiusi resti fuori dalla campagna elettorale”. Il sindaco Scaramelli non la utilizzi per i suoi show personali

“La fermata dell’Alta Velocità a Chiusi è un progetto serio che non vorremmo veder strumentalizzato per fini elettorali”.

Così la segreteria provinciale del Nuovo Centrodestra di Siena interviene sul progetto presentato nei giorni scorsi al teatro Mascagni di Chiusi.

La nota inizia:

“I rumors insistenti che circolano dentro il Pd, vedrebbero Stefano Scaramelli lanciato verso un dorato scranno in consiglio regionale e non vorremmo che la maxi presentazione a teatro del progetto della stazione dell’Alta Velocità Media Etruria sia servita all’attuale sindaco di Chiusi a raccogliere consensi in vista della tornata elettorale piuttosto che a compiere un passo avanti verso la realizzazione di una infrastruttura necessaria per il futuro del territorio.

Per realizzare la stazione dell’Alta Velocità non bastano rendering e slides e non servono gli show davanti a 300 persone ma è necessario presentare un progetto chiaro dal punto di vista della realizzazione infrastrutturale, del piano economico-finanziario, dei servizi e dei disagi che una grande opera comporta. Altrimenti – prosegue la nota– si getta soltanto fumo negli occhi ai cittadini.

Da parte nostra – fa sapere Ncd – siamo a favore della fermata dell’Alta Velocità a Chiusi e siamo pronti a fare la nostra parte per realizzare un’opera così importante per il territorio. Per questa ragione invitiamo il sindaco Scaramelli a un dialogo, sempre che abbia un progetto vero su cui confrontarsi. Altrimenti preferiamo non partecipare a iniziative da campagna elettorale”.

Comunicato stampa NCD del 29/11/2014. Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione

Nessun commento su NCD: “L’ alta velocità a Chiusi resti fuori dalla campagna elettorale”

Sinalunga: Lista Civica Angelina chiude la campagna elettorale

Riceviamo e pubblichiamo una nota della Lista Civica Angelina in vista della chiusura della campagna elettorale. “Venerdì sera alle ore 24.00 si chiude la campagna elettorale e domenica tutti i…

Riceviamo e pubblichiamo una nota della Lista Civica Angelina in vista della chiusura della campagna elettorale.

Venerdì sera alle ore 24.00 si chiude la campagna elettorale e domenica tutti i cittadini saranno chiamati ad eleggere il nuovo Sindaco. La nostra lista è assolutamente pronta ad affrontare i tanti problemi che ci sono stati lasciati dalla precedente amministrazione.

Il paradosso sta che il candidato del partito democratico si spaccia come il nuovo che avanza ma allora noi ci chiediamo: cosa ha fatto negli anni passati quando ha rivestito le cariche di Vice Sindaco ed Assessore? I problemi che lui dice di voler risolvere non li poteva affrontare prima? Ne aveva tutte le possibilità… e non lo ha fatto! Oltre a questo il candidato del partito democratico è uscito “vincitore” dalle primarie ma con molti dubbi, irregolarità che sono state realmente riscontrate dalla commissione che ha esaminato il ricorso presentato da Andrea Francini, l’altro concorrente al ballottaggio. La risposta della commissione sottolinea come siano mancati i criteri di esperienza e competenza ed elenca alcuni eventi avvenuti nel seggio n°1: “apertura e costituzione del seggio; mancato conteggio iniziale delle schede; controllo e riscontro firme; acquisizione del contributo obbligatorio; redazione verbali; mancata verifica del Comitato organizzatore delle schede contestate”. A parer nostro questo non sarebbe proprio un buon inizio per un Sindaco.

Un’altra lista che sa di vecchia amministrazione è quella capeggiata da Benocci ma creata e gestita dall’ex assessore Baldacconi. Quest’ultimo non si accorse, forse, della presenza di un dipendente irregolare nel nostro Comune. Evento, questo, denunciato da Angelina Rappuoli.

Coloro che si presentano come movimento di rottura, il movimento 5 stelle, peccano di un’eccessiva presunzione e superficialità dimostrando di non sapere il reale funzionamento della macchina amministrativa, senza contare il fatto che il loro programma elettorale è chiaramente un copiatura delle iniziative svolte dalla nostra candidata Sindaco negli ultimi cinque anni di Consiglio Comunale.

Evitiamo di soffermarci sulla lista di centrodestra in quanto c’è poco da dire, basta guardare il loro programmino di cinque pagine, dimostrazione di come ci sia scarso impegno e progettazione.

Quindi chiediamo ai nostri concittadini di votare per noi, la LISTA CIVICA ANGELINA PER SINALUNGA, una lista fatta di persone pulite, per bene e competenti che hanno lavorato per mesi per creare un programma fattibile, senza promesse irrealizzabili e dalla natura profondamente sociale. Abbiamo avuto infatti un occhio di riguardo per imprese e famiglie in difficoltà. Chiediamo quindi il voto di tutti ma soprattutto chiediamo ai nostri concittadini di avere memoria di ciò che è successo nella passata amministrazione e quindi lasciare da una parte il credo politico e di votare la persona: Angelina Rappuoli!”

Nessun commento su Sinalunga: Lista Civica Angelina chiude la campagna elettorale

Bezzini e Rossi: “L’acqua del Montedoglio, esempio di efficenza della pubblica amministrazione”

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’evento di campagna elettorale del Candidato Sindaco al comune di Montepulciano per il centro sinistra  Andrea Rossi:  “L’acqua del Montedoglio,un’opportunità di sviluppo per la Valdichiana…

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’evento di campagna elettorale del Candidato Sindaco al comune di Montepulciano per il centro sinistra  Andrea Rossi:  “L’acqua del Montedoglio,un’opportunità di sviluppo per la Valdichiana Simone Bezzini ed Andrea Rossi a Montepulciano Stazione”

Questo il tema trattato al centro civico di Montepulciano Stazione per la campagna elettorale del Centrosinistra per Montepulciano. Ospite di turno il Presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini che ha aperto il suo intervento con un sincero apprezzamento sull’operato dell’amministrazione-Rossi in questi cinque anni di mandato.

“Ci tenevo a dirlo, e non per strumentali ragioni di propaganda politica, ma questa è stata un’Amministrazione estremamente competente e propositiva, elementi che vanno sottolineati e apprezzati”. L’agricoltura è senz’altro uno dei settori trainanti dell’economia della provincia di Siena, un territorio che esprime eccellenze e fonda il suo successo, come sottolinea lo stesso Bezzini, “sul binomio qualità prodotto – territorio e bravura imprenditoriale”. A Montepulciano, la valorizzazione e il rilancio della stagnante economia agricola di valle, dipenderà senza dubbio dall’arrivo dell’acqua dalla diga di Montedoglio.

L’acqua del Tevere rappresenta una opportunità reale ormai a portata di mano. Una storia che parte da lontano, – spiega Bezzini – negli ‘70 nacquero diverse ipotesi progettuali rimaste poi al palo per colpa di una burocrazia incapace di mettere le gambe al progetto stesso. finalmente nel 2011 la regione Toscana da via al progetto per la parte di rete irrigua e potabile che interessa la nostra provincia. Riguarderà circa 900 ettari di terreni irrigabili e l’approvvigionamento idropotabile dei comuni di Montepulciano, Sinalunga, Torrita e Chiusi, fornendo 50/80 litri al secondo di ottima acqua”. Il costo finanziario dell’opera sfiora i 10 milioni di Euro solo per la realizzazione del primo lotto che riguarda appunto il comune di Montepulciano.

“Un lavoro di squadra condiviso – ha sottolineato Bezzini – che ha coinvolto la regione Toscana, la Provincia di Siena, il Comune di Montepulciano, l’Autorità idrica integrata e il gestore Nuove Acque. Enti pubblici che hanno lavorato bene con prontezza e rapidità, un esempio di efficienza della pubblica amministrazione”.
L’arrivo dell’acqua dalla Val Tiberina apporterà benefici in Valdichiana anche sotto l’aspetto ambientale. “Non a caso – ricorda Bezzini – la rete irrigua toccherà uno dei territori della nostra provincia più fragili sotto l’aspetto della biodiversità: la riserva naturale del Lago di Montepulciano, dove negli anni della siccità abbiamo rischiato più volte un danno ambientale e dovuto tenere a freno le legittime richieste degli agricoltori che ci chiedevano di attingere acqua dal lago per le loro colture. Dal prossimo anno, con la rete irrigua a regime, ridurremo drasticamente i gravosi attingimenti dalle acque del chiaro”.

Ha chiuso la serata l’intervento del Sindaco Andrea Rossi che sul tema della serata ha condiviso le parole di Bezzini sull’ottimo lavoro di squadra tra le due amministrazioni. Citando il programma politico ha ricordato poi che “risolvendo gli annosi problemi cronici di mancanza di acqua per uso agricolo, l’arrivo dell’acqua dal Tevere rappresenterà un incentivo per tutti quegli agricoltori che vorranno modificare la loro vocazione aziendale puntando per la prima volta su colture più redditizie come quelle ortofrutticole. Per quanto ci riguarda, come amministrazione, sosterremo la nascita di una rete di imprese per affrontare il mercato ed iniziare anche un percorso teso a favorire, soprattutto nei terreni agricoli prospicenti la riserva naturale del Lago di Montepulciano, il passaggio dall’agricoltura tradizionale a quella biologica”.

Commenti disabilitati su Bezzini e Rossi: “L’acqua del Montedoglio, esempio di efficenza della pubblica amministrazione”

Pd: Entra nel vivo la campagna elettorale per le europee e le amministrative

A pochi giorni dalla chiusura delle liste, è entrata nel vivo la campagna elettorale per il Partito Democratico di Siena per le elezioni europee e amministrative. Centinaia di incontri ed…

A pochi giorni dalla chiusura delle liste, è entrata nel vivo la campagna elettorale per il Partito Democratico di Siena per le elezioni europee e amministrative.

Centinaia di incontri ed iniziative e la presenza di molti ospiti nelle terre di Siena, iniziata oggi 22 aprile, con la presenza del candidato alle europee e portavoce della segreteria regionale Nicola Danti. Il candidato ha attraversato il sud della Provincia di Siena visitando aziende e realtà importanti per poi passare per un saluto all’assemblea provinciale del Pd, e concluderà la giornata con una cena a Chiusi.

Alle 8.30 Nicola Danti ha incontrato il candidato del centrosinistra a Sinalunga Riccardo Agnoletti per visitare quattro aziende del Comune e per incontrare le associazioni di categoria. Alle 11:00 di questa mattina, ha fatto tappa a Torrita di Siena, dove il candidato Giacomo Grazi lo ha accompagnato  in due delle realtà produttive torritesi.

A pranzo, è stata la volta di Montepulciano con il candidato Sindaco del centrosinistra Andrea Rossi e con i candidati al consiglio comunale del centrosinistra, per un incontro col mondo del vino e dell’agricoltura poliziani.

Alle 14.45, Nicola Danti ha fatto tappa a Montalcino con Silvio Franceschelli e alle 16.45 a Radicofani con il candidato Sindaco Francesco Fabbrizzi. Penultima tappa a Chianciano Terme, alle 17.45 per un aperitivo con il candidato Sindaco Massimo Rondoni presso il Roxy Bar per poi passare per un saluto all’Assemblea Provinciale del Pd.

Ultima tappa a Chiusi per una cena aperta a tutti (prenotazioni al 3494603347) con Stefano Scaramelli, Direzione Nazionale PD, presso il ristorante “Il Pino” proprio davanti all’uscita del’ autostrada al casello di Chiusi-Chianciano.

Una giornata molto intensa, quella di oggi 22 aprile, che vuol dimostrare l’attenzione del Pd ai territori e la necessità di tessere un legame stretto tra i candidati all’europarlamento e il territorio. Saranno molte altre le giornate organizzate in giro per le frazioni e i quartieri sia per supportare i candidati alle amministrative che per portare casa per casa il messaggio di un’Europa diversa e possibile con il voto al Pd.

Nessun commento su Pd: Entra nel vivo la campagna elettorale per le europee e le amministrative

Type on the field below and hit Enter/Return to search