La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: finanziamento

”Progetto Chianciano” per il rilancio economico

Un progetto pilota finalizzato al rilancio economico di Chianciano attraverso interventi di rigenerazione urbana volti a rivitalizzare il tessuto economico con particolare riferimento ai comparti termale e turistico-alberghiero. E’ il…

Un progetto pilota finalizzato al rilancio economico di Chianciano attraverso interventi di rigenerazione urbana volti a rivitalizzare il tessuto economico con particolare riferimento ai comparti termale e turistico-alberghiero. E’ il “Progetto Chianciano”, già presentato con successo alla borsa immobiliare internazionale di Cannes (MIPIM), e di cui oggi è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’assessorato regionale a urbanistica, pianficazione del territorio e paesaggio e l’amministrazione comunale di Chianciano.

L’accordo è frutto dell’approvazione, a dicembre 2013, del Piano Strutturale da parte del Comune e della forte attenzione della Regione Toscana. Da parte dell’assessore regionale viene sottolineato il ruolo sperimentale che il progetto riveste rispetto alle nuove politiche che la Toscana intende promuovere nel settore della rigenerazione urbana. Molta soddisfazione viene espressa anche dal sindaco di Chianciano per gli importanti risultati che sta dando la collaborazione e la sinergia con la Regione anche sui temi urbanistici.

Nel protocollo siglato si indicano anche le risorse disponibili in questa fase: 400 mila euro a favore del Comune per la realizzazione di opere pubbliche funzionali ad interventi di rigenerazione urbana; 380 mila per la redazione dello studio di fattibilità del Masterplan che avrà lo scopo di delineare un insieme di progetti che consentano di superare il declino delle attività economiche e il degrado del patrimonio edilizio, collegandoli a precisi canali di finanziamento.

Punto fondamentale del protocollo d’intesa è proprio il Masterplan, uno strumento innovativo che costituisce il documento strategico condiviso che, in coerenza con il Piano Strutturale, individuerà azioni pubbliche e private volte alla riqualificazione urbana, all’innovazione del comparto termale ed alberghiero, alla realizzazione di funzioni e polarità attrattive, in grado di innescare processi di rinnovo dell’immagine urbana e di rivitalizzazione del suo tessuto socio economico.

Nessun commento su ”Progetto Chianciano” per il rilancio economico

Progetto Pilota Chianciano: 380mila euro dalla Regione Toscana

Chianciano Terme sarà il comune simbolo dello sviluppo economico regionale toscano, grazie al “Progetto pilota Chianciano Terme”. 380mila euro saranno i fondi stanziati dalla Regione Toscana e destinati a Chianciano…

Chianciano Terme sarà il comune simbolo dello sviluppo economico regionale toscano, grazie al “Progetto pilota Chianciano Terme”. 380mila euro saranno i fondi stanziati dalla Regione Toscana e destinati a Chianciano Terme, per uno studio di fattibilità che la Regione stessa farà predisporre.

Il “Progetto pilota Chianciano Terme“, è stato inserito dalla Regione tra i progetti considerati strategici per lo sviluppo economico regionale. L’impegno finanziario di 380mila euro da parte della Regione per la stesura dello studio di fattibilità nasce dall’apprezzamento per la proposta elaborata dalla giunta comunale di Chianciano Terme con il gruppo di lavoro che ha realizzato il piano strutturale recentemente approvato; nella proposta si poneva, come strumento metodologico, il Masterplan che individuerà progetti urbanistici privilegiando la rigenerazione dei volumi esistenti.

«Lo studio di fattibilità – afferma il sindaco Gabriella Ferranti– è evidentemente la prima fase di un percorso finalizzato a collegare lo sviluppo e la rigenerazione urbana di Chianciano Terme con canali di finanziamento e di investimenti sia da parte di privati sia finanziamenti comunitari probabilmente già dalla nuova programmazione 2014-2020. Il Masterplan sarà un importante strumento che potrebbe essere decisivo per superare l’attuale situazione di grave crisi dell’economia e di degrado del patrimonio edilizio. È per noi un’ulteriore conferma che abbiamo lavorato bene; il rapporto tra questa amministrazione e la Regione è stato costante e molto proficuo. Il Presidente Enrico Rossi nella recente visita a Chianciano Terme ha manifestato il suo apprezzamento per quanto stiamo facendo. Gli sono piaciute molto anche le piscine termali Theia, alla cui realizzazione, oltre che dalla Regione Toscana, è stato dato un determinante contributo, in diversi ambiti, dalla nostra amministrazione – conclude il sindaco -, tutto ciò fa parte dell’importante eredità che lascio alla futura amministrazione».

Nessun commento su Progetto Pilota Chianciano: 380mila euro dalla Regione Toscana

Provincia di Siena: 250mila euro per il Sentiero della Bonifica

Un finanziamento da 250 mila euro per la manutenzione straordinaria del tratto senese del Sentiero della bonifica. E’ quello che il Ministero dello sviluppo economico ha concesso alla Provincia di…

Un finanziamento da 250 mila euro per la manutenzione straordinaria del tratto senese del Sentiero della bonifica. E’ quello che il Ministero dello sviluppo economico ha concesso alla Provincia di Siena, nell’ambito della rimodulazione delle risorse del Patto Territoriale Vato, su un progetto che prevede una serie di interventi di messa in sicurezza, sistemazione e imbrecciatura di alcuni tratti del sentiero ciclopedonale di 62 chilometri che unisce Chiusi con Arezzo.

Il progetto prevede inoltre l’installazione di segnaletica turistica per mettere in collegamento il Sentiero della Bonifica con la Via Francigena utilizzando strade a basso flusso veicolare. L’intervento si inserisce in una progettualità più ampia che mira a sviluppare la mobilità dolce nella Provincia di Siena e il turismo attivo in Valdichiana. Il Sentiero della Bonifica rappresenta una punta di eccellenza per la promozione del turismo attivo e il grande interesse manifestato fino ad oggi ha già comportato uno sviluppo sostenibile dell’area e un valore aggiunto per gli operatori.

“Il finanziamento – sottolinea il presidente della Provincia di Siena, Simone Bezzini – ci permette di intervenire sul fronte della manutenzione straordinaria realizzando interventi migliorativi al percorso, pensato per chi viaggia lentamente, in bici o a piedi. L’antica strada utilizzata per la manutenzione del canale e delle chiuse costituisce infatti un tracciato naturale che ben si addice al turismo lento: quella che noi, nelle Terre di Siena, chiamiamo mobilità dolce. L’approccio a un turismo sostenibile è in linea con la natura stessa della domanda, sempre più caratterizzata da un viaggiatore “colto”, in grado di apprezzare non soltanto le bellezze naturali e culturali, ma anche la qualità dei servizi e la gestione della risorsa ambientale.

“Il percorso – conclude Bezzini – rappresenta una meta particolarmente ambita dai naturalisti perchè attraversa le due uniche aree umide della Provincia di Siena – i laghi di Chiusi e Montepulciano – e valorizza anche il progetto delle Riserve Naturali. Il percorso è stato giustamente definito un “museo a cielo aperto” che lungo il suo percorso è in grado di proporre itinerari misti e di grande livello culturale e storico che valorizzano le origini etrusche, le eccellenze enogastronomiche, quelle termali, quelle naturalistiche e ambientali dell’intera area della Valdichiana”.

Nessun commento su Provincia di Siena: 250mila euro per il Sentiero della Bonifica

Gli over 65 di Chiusi in vacanza grazie al finanziamento del Comune

Dopo la bella esperienza della scorsa estate, in cui una trentina di over 65 hanno soggiornato al mare grazie al finanziamento del Comune, anche quest’anno l’amministrazione comunale di Chiusi ha…

Dopo la bella esperienza della scorsa estate, in cui una trentina di over 65 hanno soggiornato al mare grazie al finanziamento del Comune, anche quest’anno l’amministrazione comunale di Chiusi ha investito delle risorse del bilancio comunale, per permettere ad un gruppo di anziani di passare una vacanza al mare durante il mese di settembre.

Il bando di partecipazione, a cui potranno far domanda tutte le persone con o più di 65 anni, è già uscito ed è reperibile presso l’ufficio relazioni con il pubblico del Comune. Ci sarà tempo fino a mercoledì 24 luglio per compilarlo e presentarlo corredato dalla documentazione necessaria, ovvero un certificato medico e la ricevuta del versamento della quota di partecipazione. I posti disponibili saranno assegnati in base alla condizione finanziaria e quindi a pesare sulla scelta, in caso le domani superino il numero massimo consentito, sarà il reddito, la maggiore anzianità e la data di presentazione della domanda.

Nel caso in cui invece le domande siano inferiori ai posti previsti, potranno partecipare al soggiorno anche le persone con meno di 65 anni purché titolari di pensione. L’impegno finanziario del Comune nel progetto della vacanza rispetto allo scorso anno è stato incrementato, e adesso è di circa 15.000€. Il soggiorno durerà 15 giorni, dal 26 agosto al 9 settembre e la località della riviera romagnola prescelta è la stessa dello scorso anno, Cattolica.

“Abbiamo deciso di investire parte del nostro bilancio nel progetto di soggiorno marino –dichiara il sindaco Stefano Scaramelli – perché crediamo sia importante per la qualità della vita dei nostri cittadini. La vacanza al mare è di fatto una tradizione del nostro Comune, ma in questo periodo nulla può essere dato per scontato e quindi essere riusciti non solo a confermare, ma addirittura ad aumentare le risorse destinate al soggiorno così da renderlo ancora più confortevole e aperto a più persone possibile è di fatto una scommessa vinta. Dallo scorso anno abbiamo alzato la stecca della qualità, pretendendo una struttura idonea e confortevole sia per le persone che ne usufruiranno sia nel rispetto dei famigliari che affidano nelle nostre mani i propri cari. Come ogni anno, insieme all’assessore Micheletti verificheremo di persona la qualità del soggiorno facendo direttamente visita ai nostri cittadini.”

Nessun commento su Gli over 65 di Chiusi in vacanza grazie al finanziamento del Comune

Type on the field below and hit Enter/Return to search