Sponsorizzato da Valdichiana Media e Compagnia Popolare del Bruscello – Notizie e aggiornamenti dall’edizione 2019 del Bruscello Poliziano


Ottant’anni di storia, passione e tradizione: la Compagnia Popolare del Bruscello festeggia un traguardo di notevole importanza, un risultato reso possibile grazie ai tanti bruscellanti che nel corso degli anni hanno mantenuto vivo il teatro popolare proveniente dalla civiltà contadina, adattato al mutato contesto sociale e culturale. Sarà la “Pia de’ Tolomei” ad essere rappresentata in Piazza Grande a Montepulciano nei giorni di Ferragosto, appuntamento che si ripete ormai ogni dieci anni, per festeggiare il compleanno del Bruscello Poliziano.

La Compagnia Popolare del Bruscello tramanda la tradizione attraverso la particolare forma di teatro popolare, con canto e recitazione, attraverso la messa in scena di decine di figuranti nello splendido palcoscenico del sagrato del Duomo di Montepulciano, che avviene nei giorni di Ferragosto. Il Bruscello Poliziano è patrocinato dal Comune di Montepulciano, dalla Provincia di Siena e dalla Regione Toscana, in virtù della sua storia e della sua forte valenza culturale.

“La nostra è una compagnia giovane, nonostante gli ottanta anni, che pensa al futuro e al ricambio generazionale. – ha commentato il presidente Marco Giannotti – Nel 1939 la prima rappresentazione del Bruscello sul sagrato venne effettuata per raccogliere fondi per il completamento della facciata del duomo. Da allora quest’ultima idea è stata abbandonata, mentre il Bruscello è andato avanti e festeggia i suoi primi 80 anni.”

“Prendere il Bruscello dalla campagna e portarlo in piazza, con un palco di 36 metri e 200 persone in scena, fu una grossa avanguardia per l’epoca. – ha dichiarato il direttore artistico Franco Romani – Per qualche anno non c’è stata evoluzione, come se si dovesse rimanere fedeli al Bruscello del 1939, quando esso stesso rappresentava già una bella differenza con la rappresentazione di origine contadina. E proprio dal 2009 il Bruscello ha avuto una grande evoluzione, presentando caratteristiche artistiche più adeguate al pubblico moderno.”

All’anteprima hanno inoltre partecipato il regista Marco Mosconi, la coreografa Maria Stella Poggioni, l’autrice del libretto Irene Tofanini e il compositore musicale Luciano Garosi, che ha dedicato la partitura a Emanuela Bacci, bruscellante di Chiusi recentemente scomparsa. Dopo aver svelato l’immagine del manifesto, realizzata da Emanuela Rossi, i bruscellanti hanno ripercorso alcune arie della composizione originale della “Pia de’ Tolomei” e la parte conclusiva del nuovo libretto.


Tutte le notizie – In aggiornamento

La storia del Bruscello Poliziano

Il sito web della Compagnia Popolare del Bruscello