“Si stanno diffondendo notizie allarmistiche a proposito della vaccinazione antinfluenzale: un allarmismo inutile, anzi dannoso, perché genera nella popolazione preoccupazione e paura assolutamente infondate”.

L’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni interviene con decisione a proposito di notizie circolate in questi giorni, secondo le quali l’arrivo dei vaccini sarebbe in ritardo, e questo metterebbe a rischio la possibilità per la popolazione di essere vaccinata in tempo utile.

“In molte Asl i vaccini sono già arrivati da lunedì 4 e i medici stanno già vaccinando – informa l’assessore – In altre arriveranno da lunedì 11 e le vaccinazioni partiranno con la settimana prossima. Tutti i cittadini che ne hanno necessità, quindi, saranno vaccinati in tempo. Ricordo che il vaccino diventa efficace dopo 15, massimo 20 giorni dalla sua inoculazione. Considerando che i picchi influenzali si verificano sempre a gennaio-inizio febbraio, è inutile vaccinarsi con tanto anticipo. Invito quindi sia i medici che i cittadini a stare tranquilli”.

“Non deve trarre in inganno il fatto che ora molte persone siano a letto: si tratta di malattie respiratorie, non di influenza. Quella arriverà a fine dicembre. Sorprende e lascia perplessi – conclude – che professionisti affermino che la vaccinazione andrebbe iniziata da metà ottobre”.

La Regione ribadisce l’importanza della vaccinazione e invita gli ultra65enni e le categorie a rischio a vaccinarsi. E conferma che tutto sta avvenendo nei tempi e nelle modalità previste. Questa la situazione dei vaccini in Toscana:

Estav centro (Firenze, Empoli, Prato, Pistoia): il vaccino è già disponibile in tutte le Asl.
Estav sud est (Siena, Grosseto, Arezzo): a Siena e Grosseto stanno già vaccinando da lunedì 4. Ad Arezzo i vaccini saranno in distribuzione il 13-14-15 novembre.
Estav nord ovest (Massa Carrara, Viareggio, Pisa, Lucca, Livorno): sarà in distribuzione da lunedì prossimo, 11 novembre, e nell’arco della prossima settimana sarà distribuito a tutte le aziende.

Dalla rete di sorveglianza nazionale Influnet, che ogni anno segue e monitorizza l’andamento dell’influenza, risulta che nella scorsa stagione 2012-2013 (ma anche l’andamento delle stagioni precedenti è analogo), la curva dell’influenza ha cominciato a salire leggermente dalla 50ª settimana del 2012 (quindi da metà dicembre), per arrivare al picco massimo nella 5ª settimana del 2013 (fine gennaio, primi di febbraio). Questo il link alla pagina del sito Influnet:http://www.iss.it/binary/iflu/cont/2012_2013.pdf

Informazioni analoghe giungono dal Rapporto Ars (Agenzia Regionale di Sanità) sulla campagna vaccinale 2012-2013 in Toscana: il numero dei casi ha mostrato un marcato aumento a partire dalla 52° settimana del 2012 (quella delle feste natalizie) e il picco epidemico è stato raggiunto nella 7° settimana del 2013 (metà febbraio).

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close