Sgravi fiscali in arrivo per chi acquista libri

Anche se il nostro Paese ha il demerito di leggere sempre di meno, il governo cerca di diffondere la lettura attraverso un decreto legge che dovrebbe garantire gli sgravi fiscali per l’acquisto di libri. L’articolo 17 del Decreto Sviluppo, ribadito poi nell’articolo 9 del Decreto Legge 145/2013, prevede la possibilità di un credito d’imposta fino al 19% sulle spese sostenute per l’acquisto di libri.

La misura, tuttavia, ha dei limiti ben precisi: gli sgravi fiscali sono possibili fino a un tetto di duemila euro per anno solare, presentando gli scontrini fiscali, e durerà per tre anni. Metà della cifra è destinata ai libri in generali, mentre nell’altra metà del budget sono compresi i testi scolastici. Sono esclusi dagli sgravi fiscali i libri in formato digitale, sebbene il settore risulti in crescita; già adesso gli ebook non godono del regime di Iva agevolata del 4%, ma sono soggetti all’Iva regolare del 23%.

Il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray, ha così commentato l’articolo dedicato agli sgravi fiscali per l’acquisto di libri:

“Questa iniziativa ha un importante valore storico e simbolico che insieme al Piano della lettura si inserisce in un progetto strategico di diffusione dei libri, fondamentale per la formazione dei cittadini e per il rilancio della cultura”

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close