La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Categoria: Senza categoria

Il vocabolario delle parole relative al cibo. Presentazione con l’autrice Scaffidi

Giovedì 4 settembre, al Lago di Montepulciano, la presentazione con l’autrice, Cinzia Scaffidi. Il vocabolario delle parole relative al cibo, 100 termini da “agricoltura” a “zappare”. Analizzato il rapporto tra…

Giovedì 4 settembre, al Lago di Montepulciano, la presentazione con l’autrice, Cinzia Scaffidi. Il vocabolario delle parole relative al cibo, 100 termini da “agricoltura” a “zappare”. Analizzato il rapporto tra luoghi e modi di produzione del cibo e consumo

Cinzia Scaffidi è la Direttrice del Centro Studi Slow Food Italia ed è una profonda conoscitrice del rapporto tra luoghi e situazioni in cui nasce e viene prodotto il cibo e consumo dello stesso.

La sua esperienza di ricercatrice e autrice si ritrova tutta nel volume “Mangia come parli. Com’è cambiato il vocabolario del cibo”, edito quest’anno da Slow Food, che sarà presentato giovedì (4 settembre), alle 21.00, nei locali del Centro visite “La Casetta” del Lago di Montepulciano, alla presenza dell’autrice.

Come scrive l’On. Susanna Cenni, portavoce nazionale Ecodem e membro della Commissione Agricoltura della Camera, che introdurrà il dibattito, “Cinzia Scaffidi usa il cibo come chiave per leggere l’economia, la cultura, le relazioni umane, il futuro. Lo fa con garbo e una profondità molto femminili: la semplicità e l’efficacia con cui usa le parole assomigliano molto alla sapienza di chi con arte sa miscelare preziosi ingredienti. Il risultato è bello ed attualissimo.”

Il libro racconta come è cambiato il linguaggio del cibo conducendo il lettore in un viaggio dentro un vocabolario che racconta i termini chiave del mondo enogastronomico di uso quotidiano.

Si tratta di 100 parole, dalla A di agricoltura alla Z di zappare, raccontate nella loro evoluzione e nei loro molteplici significati, che mutano in base al nostro modo di vivere e di orientarci.

“Il risultato può essere scardinante – afferma ancora l’On. Cenni – perché porta ad interrogarci seriamente sulla produzione del cibo, sulle sue origini, sul sapere e sulla memoria che hanno consentito di conoscerlo, selezionarlo, valorizzarlo, sulla fatica che serve a produrne di buono, pulito e giusto”.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Montepulciano, dalla Biblioteca Comunale – Archivio “Piero Calamandrei” e dall’Associazione “Amici del Lago di Montepulciano”. L’ingresso è gratuito.

Nessun commento su Il vocabolario delle parole relative al cibo. Presentazione con l’autrice Scaffidi

GP del Belgio: vince un super Daniel Ricciardo!

Daniel Ricciardo vince il Gp del Belgio davanti a Nico Rosberg e Valtteri Bottas. Per Ricciardo è la terza vittoria in stagione. Kimi Raikkonen giunge quarto dopo una bella gara,…

Daniel Ricciardo vince il Gp del Belgio davanti a Nico Rosberg e Valtteri Bottas. Per Ricciardo è la terza vittoria in stagione. Kimi Raikkonen giunge quarto dopo una bella gara, Fernando Alonso ottavo.

Il Gp del Belgio parte con problemi sulla macchina di Fernando Alonso, che rimane fermo in griglia all’inizio del giro di ricognizione. Fortunatamente la F14T riesce a mettersi in moto prima che l’ultima vettura passi sulla griglia, ma il team viene messo sotto investigazione per essere ancora al fianco della Ferrari oltre i 15 secondi dal via.

In partenza Rosberg viene sopravanzato da Hamilton e Vettel. Il tedesco della Red Bull tenta l’affondo anche su Hamilton al Kemmel, ma va lungo e si deve accodare alle Mercedes. Bianchi intanto fora la gomma posteriore destra della sua Marussia.

Al secondo giro il colpo di scena. Nico Rosberg tenta l’affondo al Kemmel, si affianca all’esterno di Hamilton che resiste. Nico chiude e colpisce il compagno con l’ala anteriore danneggiandola e forando la posteriore destra di Hamilton. L’inglese è costretto a compiere un giro intero e lascia in giro tantissimi detriti della ruota danneggiata.

Rosberg intanto lamenta problemi alla vettura per via dell’ala danneggiata. Il team gli chiede di restare in pista ma Vettel rimane vicino. Alonso dovrà scontare uno stop and go di 5 secondi per il problema in griglia.

Al quinto giro Daniel Ricciardo supera il compagno Vettel che va lungo a Pouhon e si lancia all’insegumento di Rosberg, mentre Hamilton ottiene il giro più veloce. Raikkonen si è portato, nei primi giri, in sesta posizione.

All’ottavo giro Bottas supera Alonso. Rosberg rientra ai box per cambiare l’ala anteriore assieme a Kimi Raikkonen. Il tempo perso per montare l’ala fa rientrare il tedesco dietro il finlandese della Ferrari.

Problema per Rosberg: un pezzo di tela di una gomma viene sollevata da una Sauber e si aggancia all’antenna posta sul muso della Mercedes e gli ‘sventola’ sul casco.

Iniziano le soste ai box. Rientrano le Red Bull lasciando Bottas al comando seguito da Alonso e Button. Nel frattempo Raikkonen guadagna tempo con due giri veloci in due giri. Fernando rientra ai box per scontare la sua penalità e cambiare gomme. Rientra in lotta con Perez e supera il messicano subito.

Al termine delle prime soste Ricciardo è primo davanti a Raikkonen, Vettel e Rosberg. Alonso è settimo, Hamilton sedicesimo.

Al 17° Giro Rosberg tenta il sorpasso su Vettel alla Bus Stop. Vettel tiene l’interno e costringe Rosberg ad andare leggermente lungo. Bottas ne approfitta per sopravanzare il tedesco della Mercedes.

Al 18° e al 20° giro si fermano le Mercedes di Hamilton e Rosberg. Lewis rientra 17°, Rosberg 9°. Ricciardo guadagna progressivamente su Raikkonen, che al 21° giro è a 7 secondi dall’australiano. Fernando Alonso è da qualche giro alle spalle di Kevin Magnussen, che si difende magistralmente ai tentativi dello spagnolo.

Kimi torna ai box per la seconda sosta. Vettel lo segue dopo un giro. al 26° giro Ricciardo comanda su Bottas, Rosberg. Alonso va ai box.

Tra 27° e 28° giro rientrano ai box Ricciardo e Bottas. Ricciardo rimane in testa con Rosberg secondo e Raikkonen terzo. Al 32° Giro Bottas supera Sebastian Vettel per la quarta posizione e si lancia all’inseguimento di Kimi Raikkonen. Hamilton rimane fermo in in quindicesima posizione, rassegnato a non andare a punti. Viene richiamato ai box al 32° giro per l’ultimo pit stop. Ricciardo comanda con 3 secondi e 6 su Rosberg e 18 su Raikkonen.

Al 35° giro Rosberg rientra i box ed esce in mezzo tra Raikkonen e Bottas. Il finlandese della Williams approfitta del rettilineo del Kemmel per rimettersi davanti. Nel frattempo Raikkonen sfrutta la lotta tra i due per guadagnare qualche decimo. Rosberg riesce a passare Bottas prima della Bus Stop e passa anche Raikkonen nel giro successivo sfruttando le gomme nuove.

Si rinnova la lotta tra Alonso e Magnussen per la quinta posizione, con Fernando che gestiscola all’ennesima difesa del danese. Raikkonen nel frattempo cerca di arginare il ritorno di Bottas con la Williams.

AL 40° giro Hamilton si ritira, mentre Bottas riesce a passare Kimi Raikkonen per l’ultimo posto sul podio. Davanti Ricciardo controlla, con Nico che recupera più di due secondi al giro.

Dietro si scatena una lotta tra le due Mclaren, Alonso e Vettel. La spunta il tedesco della Red Bull, che giunge in quinta posizione davanti a Magnussen, Button e Alonso che molla nel finale.

Saranno giorni incandescenti in casa Mercedes.

Il risultato di gara:

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 44 Winner 5 25
2 6 Nico Rosberg Mercedes 44 +3.3 secs 1 18
3 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 44 +28.0 secs 6 15
4 7 Kimi Räikkönen Ferrari 44 +36.8 secs 8 12
5 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 44 +52.1 secs 3 10
6 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 44 +54.2 secs 7 8
7 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 44 +54.5 secs 10 6
8 14 Fernando Alonso Ferrari 44 +61.1 secs 4 4
9 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 44 +64.2 secs 13 2
10 26 Daniil Kvyat STR-Renault 44 +65.3 secs 11 1
11 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 44 +65.6 secs 18
12 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 44 +71.9 secs 12
13 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 44 +75.9 secs 9
14 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 44 +82.4 secs 14
15 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 44 +90.8 secs 20
16 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 43 +1 Lap 19
17 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 43 +1 Lap 22
18 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 39 +5 Lap 16
Ret 44 Lewis Hamilton Mercedes 38 +6 Lap 2
Ret 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 33 +11 Lap 15
Ret 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1 +43 Laps 17
Ret 45 Andre Lotterer Caterham-Renault 1 +43 Laps 21

 

Si ringrazia Passione a 300 all’Ora per il contributo.

Nessun commento su GP del Belgio: vince un super Daniel Ricciardo!

Seduzione Etrusca: una giornata a Cortona

Archeologia Viva, una delle maggiori riviste italiane di Archeologia, ha organizzato una intera giornata di studio e visita a Cortona per sabato 19 luglio. La giornata, organizzata in accordo con…

Archeologia Viva, una delle maggiori riviste italiane di Archeologia, ha organizzato una intera giornata di studio e visita a Cortona per sabato 19 luglio.

La giornata, organizzata in accordo con il MAEC, prende spunto dalla mostra “Seduzione Etrusca. Dai segreti di Holkham Hall alle meraviglie del British Museum” in svolgimento fino al 30 settembre nel museo MAEC  e che sta superato i 30mila visitatori.

Saranno tantissimi gli appassionati di archeologia che si ritroveranno a Cortona fin dalla mattina presso il Teatro Signorelli.

Dopo i saluti di benvenuto ed una conferenza “Seduzione etrusca” di Paolo Bruschetti e Paolo Giulierini, curatori della mostra e conservatori del museo, è prevista una visita guidata alla mostra “Seduzione etrusca. Dai segreti di Holkham Hall alle meraviglie del British Museum”.

Nel pomeriggio ancora una occasione originale di visita guidata ai reperti del mondo dell’alimentazione all’interno del MAEC in abbinamento ad un Cooking show con dimostrazione pratica di cucina etrusca nel cortile di Palazzo Casali.

 

Nessun commento su Seduzione Etrusca: una giornata a Cortona

Montepulciano: Comune e Avvocati contro la chiusura del Tribunale

Prosegue l’azione congiunta del Comune di Montepulciano e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati in difesa del Tribunale. Questa volta l’attenzione dell’Ente e dei professionisti si appunta sul provvedimento assunto dal…

Prosegue l’azione congiunta del Comune di Montepulciano e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati in difesa del Tribunale. Questa volta l’attenzione dell’Ente e dei professionisti si appunta sul provvedimento assunto dal Presidente “facente funzioni” del Tribunale di Siena dott. Cammarosano che, revocando di fatto il Decreto Ministeriale dell’8 agosto 2013 con il quale veniva prorogato fino al 13 gennaio 2015 l’utilizzo dei locali del Tribunale poliziano, ne ha invece disposto la chiusura anticipata. Contro tale provvedimento il Comune e l’Ordine di Montepulciano hanno presentato un ricorso al TAR che sarà esaminato il 29 luglio.

Nel frattempo sulla questione è intervenuto anche l’Ordine degli Avvocati di Siena, che ha platealmente criticato l’iniziativa delle Istituzioni di Montepulciano, definendola “un pericolo per l’amministrazione della giustizia dell’intero circondario”.

In attesa che il giudice amministrativo si esprima nel merito, il Sindaco di Montepulciano rivendica la validità della decisione di opporsi al provvedimento:

“Qualsiasi azione possa essere messa in campo per difendere il Tribunale di Montepulciano viene da noi attuata, meglio ancora se di concerto con l’Ordine degli Avvocati” dichiara Andrea Rossi. “In questo caso a spingerci al ricorso al TAR ci sono sia motivazioni di legittimità sia di funzionalità della macchina della giustizia. Sotto il primo profilo riteniamo che solo il Ministro di Giustizia avrebbe potuto modificare o revocare un proprio provvedimento. Sotto il secondo aspetto, al contrario di quanto affermano gli Avvocati senesi, la prosecuzione dell’attività del Tribunale di Montepulciano rappresenterebbe (ed in concreto rappresenta) un aiuto fondamentale al pieno ed effettivo esercizio all’amministrazione della giustizia. Il Tribunale di Siena è in crisi – prosegue il Sindaco di Montepulciano – per antichi motivi, come lo stesso Presidente e il Presidente della Corte d’Appello, dott. Drago, hanno recentemente rilevato su atti ufficiali”.

C’è da aggiungere che il citato decreto del Ministro di Giustizia delineava con chiarezza quali fossero le competenze in materia del Presidente del Tribunale “ricevente”, indicate nella vigilanza sul reperimento, in questo caso da parte del Comune di Siena, di locali idonei a garantire l’integrale allocazione del personale e dei servizi giudiziari “accresciuti”, circostanza che non risulta essersi ancora realizzata.

“Rivolgersi al giudice competente – afferma una nota degli Avvocati di Montepulciano – non solo è esercizio di un diritto costituzionale, ma è l’unico rimedio ad eventuali ingiustizie e quello che distingue un paese civile dalle situazioni di arbitrio. La permanenza del Tribunale di Montepulciano, oltre a garantire in modo spedito l’amministrazione della giustizia nel sud della provincia, come avvenuto per quasi 200 anni, non avrebbe gravato sul Tribunale di Siena. Sull’igiene e la sicurezza dell’edificio alla Lizza sono stati, come è noto, presentati esposti di privati cittadini che sono stati riconosciuti fondati, ma non hanno visto attuate le soluzioni. Non è scagliandosi contro qualcuno – osserva l’Ordine di Montepulciano – che si risolvono problemi vecchi di anni, di fronte ai quali nessuno ha il diritto di chiudere gli occhi per negarne l’esistenza”.

Nessun commento su Montepulciano: Comune e Avvocati contro la chiusura del Tribunale

Caccia al cinghiale: nuove date per i corsi e relativo esame di abilitazione

Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione ai corsi per la caccia di selezione agli ungulati. I moduli possono essere scaricati sul sito internet all’indirizzo http://www.provincia.siena.it/Aree-tematiche/Risorse-faunistiche/Caccia nella sezione…

Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione ai corsi per la caccia di selezione agli ungulati.

I moduli possono essere scaricati sul sito internet all’indirizzo http://www.provincia.siena.it/Aree-tematiche/Risorse-faunistiche/Caccia nella sezione Modulistica, e dovranno essere inviati e consegnati alla propria associazione venatoria entro il 30 luglio 2014.

Inoltre è stata fissata una nuova sessione per l’esame di abilitazione alla caccia di selezione al cinghiale. Le date e gli orari degli esami, con gli elenchi dei cacciatori ammessi e convocati, sono pubblicati sul sito internet della Provincia all’indirizzo http://www.provincia.siena.it/Aree-tematiche/Risorse-faunistiche/Caccia, nella sezione Esami Caccia di selezione al cinghiale – Anno 2014.

Per informazioni telefonare al Servizio Risorse Faunistiche, Dott.ssa Susanna Viviani (0577-241418).

Nessun commento su Caccia al cinghiale: nuove date per i corsi e relativo esame di abilitazione

Roberto Braga rinnova con la Emma Villas Vitt Chiusi per la prossima stagione

Continua il duro lavoro della Emma Villas Vitt Chiusi, che dopo le finali play off e i festeggiamenti per la promozione in Serie B1 non ha conosciuto riposo. Le trattative…

Continua il duro lavoro della Emma Villas Vitt Chiusi, che dopo le finali play off e i festeggiamenti per la promozione in Serie B1 non ha conosciuto riposo.

Le trattative della società procedono a pieno ritmo, ed oltre ad individuare le nuove pedine che andranno ad arricchire il roster della squadra toscana, è il momento di confermare i giocatori che durante la stagione appena terminata si sono contraddistinti in maniera eccellente. Uno di questi è sicuramente il centrale Roberto Braga e la sua conferma è stata appena annunciata dal Presidente Giammarco Bisogno.

“Sono veramente orgoglioso e contento di aver sposato questo progetto la scorsa estate, ed ora, in vista del prossimo anno sono ancor più stimolato e motivato”, afferma Braga durante un’intervista realizzata subito dopo l’annuncio della sua conferma. “Credo molto in questa società, sono contento di aver conosciuto Chiusi e la sua gente, che ci sta dimostrando sempre più affetto, ingrediente fondamentale per noi giocatori!”.

Con una certa emozione ripercorre poi il suo primo anno nella Emma Villas e fa un bilancio tra aspettative iniziali e risultati finali:

“E’ stato un anno grandioso. Le aspettative di inizio stagione sono state più che rispettate, nonostante un percorso che a volte non è stato facile a causa di infortuni che ci hanno penalizzato. Nonostante questo ne siamo venuti fuori alla grande, anche grazie al nostro staff medico, davvero in gamba. E’ stato un campionato molto competitivo durante il quale alcune squadre ci hanno messo veramente alla prova, ma sono molto soddisfatto perché poi siamo riusciti a battere tutte le squadre più forti. Ci sono tanti momenti che terrò a cuore di questo anno ed, oltre alle ultime due gare di play-off contro Spoleto, ricorderò con maggior piacere la finalissima di Coppa Italia: la rimonta dallo 0-2 al 3-2 è stata una battaglia spettacolare, e quegli attimi vissuti al cardiopalma, la fatica fisica e la voglia di ribaltare il risultato per portare a casa il trofeo, mi rimarranno sempre impressi”.

Il giocatore non si risparmia e continua con alcune parole espresse nei confronti dei suoi compagni di squadra:

“Questi traguardi si conquistano solo se c’è unione e l’arma vincente di questa squadra è stata la sinergia e la sintonia tra compagni. Quando in campo, sia agli allenamenti che in partita, ci guardavamo negli occhi non trovavamo mai facce smarrite, neanche quando il punteggio era a nostro sfavore. Merito anche di mister Giannini, che ha saputo guidarci anche nei momenti più difficili, facendoci rimanere sempre uniti”.

Il giocatore conclude la sua intervista con uno sguardo al futuro:

“La società sta lavorando bene per allestire una squadra competitiva che possa disputare un ottimo campionato anche in B1. Le ambizioni si respirano ogni giorno, al palazzetto, nei bar, nelle vie. Sarà nostro compito proseguire questo cammino nel migliore dei modi coinvolgendo sempre più tifosi ed istituzioni”.

Dalle parole di Roberto Braga pare che le due vittorie di questa stagione siano solo i primi due tasselli che, si spera, faranno da base a qualcosa di più grande.

Nessun commento su Roberto Braga rinnova con la Emma Villas Vitt Chiusi per la prossima stagione

Nuovo consiglio della Pro-Loco di Montepulciano: insediato per il triennio 2014-2017

Con l’assegnazione delle singole cariche è diventato operativo il nuovo consiglio direttivo dell’associazione Pro-Loco di Montepulciano, che ormai da molti anni offre la prima accoglienza agli ospiti che visitano il…

Con l’assegnazione delle singole cariche è diventato operativo il nuovo consiglio direttivo dell’associazione Pro-Loco di Montepulciano, che ormai da molti anni offre la prima accoglienza agli ospiti che visitano il territorio.

I consiglieri eletti dall’assemblea dei soci, Valter Mazzetti, Italo Eliodori, Franca Salerno, Amerigo Banini, Maria Teresa Santi, Lorenzo Cimarosti e Claudio Capitoni, hanno designato gli organi di rappresentanza e controllo che per i prossimi tre anni guideranno l’associazione.

Le cariche sono così suddivise: Presidente, Franca Salerno; vice Presidente, Valter Mazzetti; Tesoriere, Italo Eliodori; Segretario, Claudio Capitoni; revisore dei conti, Raffaele Rossi.

La neo-eletta presidente Franca Salerno ha chiesto al consiglio un coinvolgimento assiduo per favorire un’ulteriore crescita dell’associazione non solo nell’ambito dei servizi per il turismo ma anche delle iniziative che la Pro Loco cura e promuove sul territorio.

Da notare che la scelta del presidente è caduta su un componente nuovo del consiglio (è infatti la prima volta che Franca Salerno viene eletta), proprio per imprimere un rinnovamento alla gestione.

Nessun commento su Nuovo consiglio della Pro-Loco di Montepulciano: insediato per il triennio 2014-2017

Omicidio-suicidio nel centro storico di Siena: uomo uccide la moglie e poi si getta dalla finestra

Intorno alle ore 02.30 di questa mattina un uomo, M.V., senese di 78 anni, ha chiamato la Polizia affermando di aver ucciso la moglie, accoltellandola, annunciando poi che si sarebbe…

Intorno alle ore 02.30 di questa mattina un uomo, M.V., senese di 78 anni, ha chiamato la Polizia affermando di aver ucciso la moglie, accoltellandola, annunciando poi che si sarebbe suicidato gettandosi dalla finestra.

Inutile è stato il tentativo del poliziotto di trattenerlo al telefono, l’anziano ha infatti interrotto subito dopo la comunicazione.

Immediatamente la sala Operativa della Questura di Siena ha inviato una Volante in via Pantaneto, nel centro storico, ove abitava la coppia, trovando purtroppo il corpo dell’uomo riverso in strada.

Insieme ai Vigili del Fuoco, fatti intervenire sul posto, previa con effrazione della porta d’ingresso, gli agenti sono entrati nell’appartamento al terzo piano del palazzo, dove all’interno della camera da letto hanno trovato il cadavere della donna, V.L. di 76 anni, deceduta a causa di numerose ferite da arma da taglio.

Sul posto, poi, sono intervenuti i dirigenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e della Squadra Mobile, con il proprio personale, per i primi accertamenti, mentre la Polizia Scientifica ha effettuato i rilievi tecnici.

Dopo il gesto, come ha dichiarato lui stesso durante la chiamata al 113, il coniuge si è lasciato cadere dalla finestra del soggiorno servendosi di una sedia.

All’interno dell’abitazione, all’ultimo piano del palazzo, non sono stati rinvenuti biglietti a motivazione del gesto.

Sull’omicidio-suicidio stanno indagando ora gli investigatori della Squadra Mobile.

Dopo i rilievi, le salme sono state rimosse e trasportate all’Ospedale, presso il dipartimento di Medicina Legale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nessun commento su Omicidio-suicidio nel centro storico di Siena: uomo uccide la moglie e poi si getta dalla finestra

Comune Amico: parte la campagna per migliorare Chianciano Terme

Il primo passo delle nuove iniziative informali attuate a Chianciano Terme è la sicurezza stradale: l’iniziativa di viale della Libertà consacra l’inizio della campagna e della nuova “Amministrazione Amica”, in collaborazione…

Il primo passo delle nuove iniziative informali attuate a Chianciano Terme è la sicurezza stradale: l’iniziativa di viale della Libertà consacra l’inizio della campagna e della nuova “Amministrazione Amica”, in collaborazione con i “Vigili Amici”

“Comune Amico” è una campagna informale dove la rinnovata Amministrazione comunale vuole inserire una serie di azioni finalizzate a rendere la vita di tutti più semplice e soprattutto più sicura. Una Amministrazione comunale che vuole “cambiare volto” e si vuole porre prima di tutto “Amica” di tutti, cittadini residenti e turisti. Con questa nuova visione parte la campagna Comune Amico che come prima azione desidera partire dalla sicurezza stradale.

Sarà proprio Viale della Libertà, la strada più transitata di Chianciano Terme ad essere osservata, in collaborazione con i “Vigili Amici”, i Vigili Urbani di Chianciano Terme che saranno sempre più a contatto con la cittadinanza. A partire da questa settimana i “Vigili Amici” porranno molta attenzione alla viabilità di questa strada per fare in modo che tutti rispettino la segnaletica ed i limiti di velocità, questo a maggiore tutela e garanzia di quanti la percorrono a piedi, con i passeggini, in bicicletta o per recarsi nei numerosi negozi commerciali, ristoranti e strutture alberghiere che vi si trovano. Il servizio, che svolgeranno i Vigili Urbani di Chianciano Terme nell’osservare e presenziare lungo tutto il Viale della Libertà, sarà costante e mantenuto nel tempo.

“Comune Amico – afferma il Sindaco Andrea Marchetti – vuole ribaltare il concetto e soprattutto le relazioni che i cittadini hanno con l’Amministrazione comunale, vuole essere un modo, informale, di approcciarsi alla nostra vita quotidiana cercando di rendere a tutti, oltre ai servizi già attivi in modo “formale”, piccole attenzioni “informali” che aiutino a vivere nel migliore dei modi a Chianciano Terme”.

Nessun commento su Comune Amico: parte la campagna per migliorare Chianciano Terme

Lars rock fest 2014: a Chiusi si festeggia il successo dell’evento

Protagonisti come sempre la musica, lo street food italiano, la mostra mercato di vinili, cd e fumetti, i libri e gli incontri d’autore: il Lars rock fest 2014, arrivato alla…

Protagonisti come sempre la musica, lo street food italiano, la mostra mercato di vinili, cd e fumetti, i libri e gli incontri d’autore: il Lars rock fest 2014, arrivato alla terza edizione, ha rafforzato la propria proposta di band fuori dagli schemi e, soprattutto, di richiamo internazionale, che hanno portato a Chiusi, nella due giorni di concerti (13 e 14 giugno), oltre 1.500 persone.

“Siamo soddisfatti – ha dichiarato il primo cittadino di Chiusi Stefano Scaramelli – perché il nostro festival sta dimostrando anno dopo anno di crescere e di coinvolgere sempre più persone. Quest’anno neanche le minacce del maltempo e della pioggia hanno fermato il nostro rock  che ha trovato velocemente una location ideale nel centro storico e dentro il teatro Mascagni. Ho visto tanta passione negli occhi dei ragazzi che hanno organizzato e questo è stato uno degli aspetti più belli ancor più perché premiati da un fiume di persone che hanno invaso il centro storico delle città. Insomma siamo orgogliosi del nostro festival e di essere anche una città rock e in pieno stile rock non ci fermiamo, neanche il tempo di smontare gli impianti che siamo già pronti a cambiare completamente stile e a calarci, nel fine settimana, in pieno medioevo con il Tria Turris”.

Di grande richiamo sono stati i concerti, e le band, che si sono alternate sul palco del Teatro Mascagni, dagli emergenti Modern Blossom agli storici Massimo Volume, dagli States The Pains Of Being Pure At Heart e Radio Moscow, arrivando ai Fear Of Men nati nella terra di Albione.

“Il cartellone ha offerto un equilibrio tre le proposte della scena nazionale e quella internazionale con artisti – dice Giovanna Rossi, presidente della Fondazione Orizzonti – provenienti da molti luoghi differenti che a Chiusi hanno incantato gli appassionati del rock e, soprattutto, hanno scoperto la nostra città. Tanta, infatti, anche la partecipazione attraverso i social network e la diffusione delle immagini e delle suggestioni che la città etrusca è riuscita a regalare ai turisti e ai musicisti che hanno reso, per due giorni, Chiusi, una meta privilegiata per gli amanti della musica indipendente”.

Arrivati a Chiusi gli appassionati del rock hanno potuto trovare, oltre che l’accostamento tra lo spleen indie-pop intriso di shoe-gaze dei Fear of Men e i newyorkesi The Pains of Being Pure at Heart, alfieri di un’intera generazione musicale a stelle e strisce, anche birre artigianali e gli “eroi” dello street food italiano che con le loro specialità regionali, provenienti da ogni angolo del Belpaese, hanno offerto un’occasione in più per restare a Chiusi anche durante la partita dei Mondiali che, chiusini, turisti e amanti del rock, hanno visto tutti insieme davanti al maxischermo.

“La nostra città – dichiara l’assessore alla qualità della vita Andrea Micheletti – può essere orgogliosa del Lars rock fest perchè sono stati due giorni carichi, due giorni imprevisti, due giorni che ci hanno messo alla prova, due giorni che  mancheranno. Sono stati giorni in cui ho visto e sentito artisti, musicisti e scrittori importanti arrivare nella nostra città. Ma soprattutto ho visto e sentito un gruppo di amici che ha tirato dritto anche superando le avversità metereologiche. Un gruppo che si è dimostrato unito e compatto nelle scelte, nelle decisioni e nell’organizzazione.”

Mentre fervono i preparativi e, soprattutto, le idee per la prossima edizione dal Gruppo Effetti Collaterali, l’associazione tutta rock nata a Chiusi, attraverso la voce del coordinatore Giannetto Marchettini, fanno sapere che “il bilancio dell’edizione 2014 del Lars Rock Fest è assolutamente entusiasmante. Siamo contenti per l’affermazione dell’evento dovuta alla qualità dei gruppi proposti che hanno portato per due giorni l’attenzione su Chiusi anche dei network di musica specializzata e per aver portato in questo territorio due gruppi straordinari come The Pains Of Being Pure At Heart e Radio Moscow e per aver proposto i Massimo Volume, una band storica tornata in voga dopo l’affermazione del disco Aspettando i barbari, ma anche tutte le altre proposte e i gruppi emergenti che, siamo certi, si faranno strade nel mondo della musica”.

Nessun commento su Lars rock fest 2014: a Chiusi si festeggia il successo dell’evento

Type on the field below and hit Enter/Return to search