La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Categoria: Trasimeno

Festival delle corrispondenze – a Magione la lettera è protagonista

Apre oggi 12 Settembre, e durerà fino a domenica 14, il Festival delle Corrispondenze di Monte del Lago, frazione di Magione. Lo scopo di questo Festival, giunto alla sua terza…

Apre oggi 12 Settembre, e durerà fino a domenica 14, il Festival delle Corrispondenze di Monte del Lago, frazione di Magione.

Lo scopo di questo Festival, giunto alla sua terza edizione, è quello di far riscoprire quanto è bello sedersi, pensare a qualcuno e scrivergli un pensiero. È infatti la lettera la protagonista assoluta, celebrata con eventi musicali, rappresentazioni teatrali, percorsi musicali, artistici e letterari all’interno del borgo, nelle ville e nei dintorni del paese. Non mancano poi i mercatini, i laboratori per adulti e per bambini, le mostre mercato di libri, le degustazioni di vino, olio e prodotti tipici.

Inoltre, in varie parti del paese si possono trovare angoli predisposti per la lettura e la scrittura, in modo che i visitatori abbiano la possibilità di scrivere le proprie lettere, che l’organizzazione provvederà poi a spedire ai destinatari.

Il Festival è un evento slow: questo significa che la priorità è quella di creare un contesto dove le persone possano vivere l’evento con calma e tranquillità, in un luogo bello e immerso nella natura, dove trovare spazi e occasioni per raccontare la propria esperienza con un’accoglienza che li faccia sentire ospiti graditi del luogo.

L’evento nasce nell’ambito del Premio Nazionale Vittoria Aganoor Pimpilj riservato a lettere e carteggi, che si tiene annualmente a Monte del Lago nel secondo fine settimana di settembre.

http://issuu.com/vjolaluarasi/docs/brochure_corrispondenze_esec/1

Nessun commento su Festival delle corrispondenze – a Magione la lettera è protagonista

Trasimeno Blues: stasera,10 settembre, torna la P-Funking Band

Suona ancora Trasimeno Blues e suona stasera, mercoledì 10 settembre a Tavernelle (Panicale, Perugia) al ritmo trascinante della P-Funking Band, scatenata street band perugina che offrirà un doppio appuntamento musicale:…

Suona ancora Trasimeno Blues e suona stasera, mercoledì 10 settembre a Tavernelle (Panicale, Perugia) al ritmo trascinante della P-Funking Band, scatenata street band perugina che offrirà un doppio appuntamento musicale: animerà le strade del centro storico dalle ore 19.30 con una street parade e poi salirà sul palco di Piazza Mazzini per il concerto delle 21.30. Durante la serata sfizi, assaggi e degustazioni in piazza a cura della Pro Loco di Tavernelle.

Diciannove giovani scatenati musicisti di diversa estrazione artistica ma uniti da una grande passione in comune danno vita all’eclettica P-Funking Band capitanata dal trombettista Riccardo Giulietti. Marching band attualmente unica in Umbria, la P-Funking fonde nelle sue performance musica e movimento. Una miscela esplosiva di Funk, Disco Music, Jazz, Rhythm’n’blues e Soul rivisitata in chiave marching e arricchita da dinamiche coreografie a cui partecipa tutta la band.

Uno spettacolo coinvolgente e di grande impatto in cui una frizzante energia, un ritmo trascinante e un repertorio accattivante impreziosito da arrangiamenti inusuali ed insoliti sono gli ingredienti di un groove cui è difficile resistere. Nel giro di pochi anni la P-Funking si è esibita in tutte le piazze più importanti d’Italia riscuotendo un grandissimo successo nei loro numerosi show. Dal loro esordio nel 2007 a Trasimeno Blues, dove hanno aperto il concerto di Larry Carlton e Robben Ford, hanno continuato un’incessante attività concertistica  che li ha portati a suonare in numerose piazze d’Italia sempre riscuotendo un grande successo di pubblico e sorprendendo gli stessi organizzatori.

Diventata ormai ospite fisso nel cartellone di Trasimeno Blues, la P-Funking Band presenta un repertorio vario con brani tratti anche dal loro album d’esordio “1D22”, un gioco di parole per ricordare come ognuna delle 22 persone che ha partecipato a questo disco è parte del tutto, contribuendo in modo essenziale al sound finale. L’album è permeato dalla caratteristica miscela esplosiva di Funk, Soul e Rhytm’n’Blues targata P-Funking Band e con incursioni nel Rap e nel Jazz. Per questo progetto la P-Funking si è avvalsa di prestigiose collaborazioni come quella con il trombettista Andrea Giuffredi (già prima tromba di Ennio Morricone e Monica Hill) e quella con il rapper londinese Lee N. Il lavoro in studio è però solo una delle diverse anime della Band, che anche nel 2014 continua a portare avanti i propri progetti di ricerca e sperimentazione “live” per le strade, i palchi e i club di tutta la penisola.

I membri della band sono  Riccardo Giulietti alla tromba e direzione; Matteo Ciancaleoni,  GiulioBrandelli e Lorenzo Cannelli alle trombe; Sauro Truffini e Andrea Maggi al sax alto; Lorenzo Busti e Riccardo Bussetti al sax tenore;  Daniele Maggi, Paolo Acquaviva e Antonio Picano al trombone; Stefano Silvi e Francesco Fioriti al  sax baritono; Mauro Mazzieri al susafono; Federico Ortica al rullante; Federico Trinari alla cassa; Roberto Gatti e Michele Fondacci alle percussioni; Filippo Radicchi ai piatti.

Nessun commento su Trasimeno Blues: stasera,10 settembre, torna la P-Funking Band

“Lucciole senza Merlin”, una commedia ironica e attuale

Appuntamento sabato 5 luglio alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago per una commedia ironica sulle case chiuse: “Lucciole senza Merlin” Una commedia ironica e divertente, che affronta il problema…

Appuntamento sabato 5 luglio alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago per una commedia ironica sulle case chiuse: “Lucciole senza Merlin”

Una commedia ironica e divertente, che affronta il problema della riapertura delle case chiuse dal punto di vista femminile: questo il tema di “Lucciole senza Merlin”, la pièce teatrale di Laura Masielli, che andrà in scena sabato 5 luglio alle ore 21:30 nella Rocca Medievale di Castiglione del Lago. Protagoniste le attrici Susanna Bugatti, Veronica Rossi e Rita Jasmine.

lucciole senza MerlinLa legge Merlin venne approvata nel 1958 dal Parlamento Italiano, per abolire la regolamentazione della prostituzione in Italia e chiudere le cosiddette “case chiuse”. Una legge che provocò una forte spaccatura nell’opinione pubblica e che tuttora è al centro di proposte di variazione e revisione. “Lucciole senza Merlin” si inserisce in questo dibattito culturale, e sarà sicuramente fonte di riflessione e di dibattito.

Nessun commento su “Lucciole senza Merlin”, una commedia ironica e attuale

OpenOpportunity, l’Isola Polvese ospita il meeting 2013

OpenOpportunity 2013 – Il 19 e 20 settembre isola Polvese ospita il meeting Turismo, start-up e scuola: sono questi gli argomenti cardine di OpenOpportunity Meeting 2013 in programma il 19…

OpenOpportunity 2013 – Il 19 e 20 settembre isola Polvese ospita il meeting

Turismo, start-up e scuola: sono questi gli argomenti cardine di OpenOpportunity Meeting 2013 in programma il 19 e 20 settembre a Isola Polvese, Castiglione del Lago. Il programma della terza edizione è stato presentato il 12 settembre presso la sala consiliare del Comune di Magione alla presenza dell’amministratore delegato Nexus Roberto Palazzetti, del vice presidente della Provincia di Perugia, Aviano Rossi, del sindaco di Magione, Massimo Alunni Proietti e di Federico Fiorucci di Confcommercio.

OpenOpportunity meeting metterà insieme i temi turismo, start-up e scuola con l’intento di far nascere un laboratorio in cui giovani supporter o studenti, imprese produttive ed enti possono incontrarsi, scambiarsi idee, mettere in condivisione risorse, interpretare sempre più correttamente i cambiamenti in atto, diventando più competitivo nell’offrire servizio migliori alla clientela.

“Nel nostro territorio saranno dai 20 mila ai 30 mila i posti di lavoro che andranno persi per effetto della crisi – ha detto Rossi – pertanto abbiamo il dovere di implementare tutto ciò che c’è di nuovo nel fornire opportunità in questo campo. Ecco – ha aggiunto – il motivo per cui l’amministrazione provinciale ha, fin dalla prima edizione, appoggiato questo evento che va in questa direzione. Giusto, altresì, promuoverlo anche nelle scuole poiché sono proprio le giovani generazioni le maggiori destinatarie”.

Il primo cittadino della città lacustre, Alunni Proietti, ha riaffermato il sostegno all’iniziativa nell’ottica di offrire “nuove opportunità ai giovani e, grazie anche alle nuove tecnologie, individuare anche nuove strade per promuovere un territorio che è secondo in Umbria per presenza turistiche”. Sulla necessità di un aggiornamento, quale unica strada per contrastare la crisi, incentivando competitività, attrattività, marketing del territorio è intervenuto Fiorucci.

“Sul turismo c’è bisogno di una modalità di approccio nuova – sono state le sue parole -. Se questo settore è una risorsa – ha affermato – bisogna puntarci sempre e non solamente per periodi brevi, e magari in concomitanza con appuntamenti elettorali”.

OpenOpportunity meeting si apre giovedì 19 settembre con un incontro sul turismo 2.0 che mette a confronto imprese del settore,enti, scuola e associazioni di categoria: Regione Umbria, Provincia di Perugia, Confcommercio, CST di Assisi, URAT, Istituto Tecnico Economico Capitini- Vittorio Emanuele di Perugia. Nel pomeriggio lezione di Turismo 2.0 realizzata per gli operatori del settore a cura di BTO Educational ( inventori del marchio TUSCAN e della campagna social media marketing integrata della Basilicata ) con gli interventi di Jacopo Fo e Carlo Infante e un giro dell’Isola con l’Associazione Urban Experience.

Venerdì 20 settembre incontro su formazione, scuola, start up con un confronto sul presente e il futuro della formazione scolastica e professionale: ITER, Trentorise, CNR, ITTS Volta@SmartSchool di Perugia, Associazione Connessioni Pubbliche. All’interno un evento nell’evento “CONVINCIMI!” – Il contest tra Startupper a confronto con i professionisti, enti e imprenditori. Infine una Tavola Rotonda sugli Open Data: “A cosa servono e come possono creare sviluppo” a cura di Stati Generali dell’Innovazione. In tutte e due le giornate “PILLOLE DEL GUSTO” presentate da Antonio Boco con la presenza, tra gli altri, di Scuola Italiana dei Gelati dell’Università dei Sapori, Le strade del vino e dell’Olio, il Consorzio delle Zafferano, Birra Perugia, il caseificio Fontemanna, Popa Simply Food, Caffè Belardi.

OpenOpportunity meeting è organizzato dalle società Nexus&Soci e Osmosit, in collaborazione con la Provincia di Perugia. Con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Confcommercio, Ufficio Scolastico Regionale, Consorzio URAT, Assintel, Ass. Informatici Professionisti, Centro Studi Turismo di Assisi, Engineering, Spago BI, Stati Generali dell’Innovazione, Ass. Italiana Direzione del Personale, Ass. Tecnici Pubblicitari, Crediumbria, Iter, Università dei Sapori, CNR, Associazione Operatori turistici di Castiglion Fiorentino e i Comuni di Castiglione del Lago, Magione, Tuoro, Panicale, Piegaro, Paciano, Città della Pieve, Umbertide, Città di Castello, Torgiano, Marsciano, Montefalco, Chiusi, Montepulciano, Cortona.

Nessun commento su OpenOpportunity, l’Isola Polvese ospita il meeting 2013

OpenOpportunity: alla scoperta delle StartUp locali all’Isola Polvese

La terza edizione di OpenOpportunity Meeting si terrà all’Isola Polvese, sul Lago Trasimeno, giovedì 19 settembre e venerdì 20 settembre Il 19-20 Settembre prossimo all’Isola Polvese (Castiglione Del Lago –…

La terza edizione di OpenOpportunity Meeting si terrà all’Isola Polvese, sul Lago Trasimeno, giovedì 19 settembre e venerdì 20 settembre

Il 19-20 Settembre prossimo all’Isola Polvese (Castiglione Del Lago – PG) si svolgerà la terza edizione di OpenOpportunity Meeting. Un evento nato dalla filosofia Open Source, dalla forma di sviluppo e condivisione che le community del software fanno della conoscenza e che man mano si è trasformato per contaminare nuovi business e settori, per creare relazioni e reti fino a creare un’opportunità di crescita condivisa sostenibile.

Quest’anno OpenOpportunity metterà insieme i temi Turismo, Startup e Scuola, con un unico obiettivo: creare relazioni, reti ed esperienze a sostegno della creatività imprenditoriale e allo sviluppo del territorio. In quest’ottica vuol far nascere un laboratorio: dove giovani startupper o studenti, imprese produttive ed enti possano incontrarsi, scambiarsi idee, mettere in condivisione risorse, trovare risorse, trovare sostegno alla propria opera. Una interazione il cui scambio entropico può essere scintilla di nuove idee e sostegno stesso alla nascita di una nuova impresa.

open2013

Tantissimi gli eventi e le opportunità di incontro e confronto. Nella giornata di Giovedì 19 settembre si parlerà di Turismo 2.0 con un confronto tra enti, imprese, scuola e associazioni di categoria: Regione Umbria, Provincia di Perugia, Confcommercio, CST di Assisi, URAT, ITC Capitini di Perugia. Nel pomeriggio una vera e propria lezione di Turismo 2.0 realizzata per gli operatori turistici del territorio a cura di BTO Educational, con gli interventi di Jacopo Fo, e un giro dell’Isola con Carlo Infante dell’associazione Urban Experience.

Nella giornata di Venerdì 20 Settembre si parlerà di formazione dalla Scuola alla Start Up con un confronto sul presente e il futuro della formazione scolastica e professionale: con ITER, Trentorise, CNR, ITTS Volta@SmartSchool di Perugia, l’associazione Connessioni Pubbliche con Ernesto Belisario. Poi sarà il tempo di “Convincimi” – Il contest tra Startupper a confronto con i professionisti. Infine una Tavola Rotonda sugli Open Data: “A cosa servono e come possono creare sviluppo” a cura di Stati Generali dell’Innovazione.

Il tutto anche quest’anno sarà reso piacevole e indimenticabile dalle “Pillole del gusto” presentate da Antonio Boco: con la presenza di Birra Perugia, i Mastri Gelatai dell’Università dei Sapori, Le strade del vino e dell’Olio, il Consorzio delle Zafferano e il caseificio Fontemanna, Popa Simply Food, Caffè Belardi e tanti altri ancora.

L’evento è patrocinato da: Regione Umbria, Provincia di Perugia, Confcommercio, Sviluppumbria, Consorzio URAT, Assintel, Ass. Informatici Professionisti, Centro Studi Turismo di Assisi, Engineering, Stati Generali dell’Innovazione, Ass. Italiana Direzione del Personale, Ass. Tecnici Pubblicitari, Crediumbria, e i Comuni di Castiglione del Lago, Magione, Tuoro, Panicale, Piegaro, Paciano, Città della Pieve, Umbertide, Città di Castello, Torgiano, Chiusi, Montepulciano, Cortona.

Tutte le informazioni e i dettagli del programma e le modalità di partecipazione sono presenti nel sito dell’evento e su Facebook

Nessun commento su OpenOpportunity: alla scoperta delle StartUp locali all’Isola Polvese

Lutto cittadino per i funerali del pilota Andrea Antonelli

Quattro giorni dopo la tragedia del Moscow Raceway che ha colpito il mondo del motociclismo, il corpo di Andrea Antonelli torna a Castiglione del Lago per i funerali. La cerimonia funebre…

Quattro giorni dopo la tragedia del Moscow Raceway che ha colpito il mondo del motociclismo, il corpo di Andrea Antonelli torna a Castiglione del Lago per i funerali. La cerimonia funebre si svolgerà nel pomeriggio, a partire dalle ore 18, presso il campo sportivo della frazione di San Fatucchio; a officiare la cerimonia sarà l’arcivescovo emerito di Perugia monsignor Giuseppe Chiaretti. Per volontà dei genitori, la camera ardente sarà allestita nella chiesa parrocchiale di Macchie, la stessa dove Andrea Antonelli venne battezzato. Sono molti i piloti e i dirigenti sportivi attesi alla cerimonia.

Il presidente del Coni Malagò ha annunciato che nelle manifestazioni sportive del prossimo weekend sarà osservato un minuto di silenzio Per commemorare la scomparsa prematura del pilota, il comune di Castiglione del Lago ha proclamato per la giornata di giovedì 25 luglio il lutto cittadino. Uffici e negozi saranno chiusi dalle ore 15 in segno di rispetto, per tutta la durata dei funerali di Andrea Antonelli. Anche le feste locali in programma sono state sospese per la serata di giovedì 25, per onorare la memoria del giovane pilota.

Queste le parole del sindaco Sergio Batino nell’ordinanza del comune:

«Ritenendo conforme ai sentimenti della popolazione di Castiglione del Lago la partecipazione della comunità alla tragica scomparsa del pilota castiglionese Andrea Antonelli, che ha suscitato unanime dolore e profonda commozione, in considerazione del profondo legame e dei diffusi e radicati sentimenti di affetto ed ammirazione e della prevedibile diffusa adesione alle esequie legate all’evento luttuoso, che ha suscitato commozione e sentimenti di partecipazione a livello internazionale, amplificate dall’unanime riconoscimento delle sue conosciute doti umane, oltre che dal talento dello stesso dimostrato nella attività sportiva intrapresa fin da bambino con passione ed entusiasmo, si ravvisa la necessità di proclamare, in dipendenza del grave evento, il lutto cittadino in concomitanza dei funerali del pilota Andrea Antonelli, quale segno di cordoglio e di partecipazione dell’intera Comunità al dolore della famiglia»

«In tale circostanza gli esercizi commerciali presenti nella zona abbasseranno le saracinesche in segno di lutto, con l’eccezione dei bar e pubblici esercizi che, al contrario, sono invitati a svolgere regolarmente la loro attività per garantire i servizi essenziali. Per l’intera durata dei funerali, come sopra indicato, sono vietate nelle vie e nelle piazze adiacenti la zona in cui si svolge la cerimonia funebre, in particolare nelle frazioni di Macchie e Sanfatucchio, le attività lavorative che non siano finalizzate ai servizi della cerimonia medesima, ed in particolare quelle rumorose, quelle che possono intralciare l’afflusso delle persone e che comportano l’uso di veicoli per il trasporto materiali, che dovranno essere parcheggiati altrove. Sono, altresì, vietate le attività ludiche e ricreative e ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della cerimonia o con il decoro urbano. Le bandiere esposte negli edifici pubblici saranno listate a lutto»

Il padre di Andrea Antonelli, Arnaldo, ha invece espresso tutto il suo dolore durante il rientro della salma all’aeroporto di Fiumicino:

“Non sono bastate le mie preghiere: non volevo che tornasse oggi in Italia così; è il compleanno della sua mamma, pensate a come possiamo stare. Andrea era un grande ragazzo e pilota che voleva arrivare, non è riuscito a vedere realizzato il sogno che desiderava. Ho solo questo rammarico. Non mi sono reso conto prima di quanti amici avesse, che lo seguivano dappertutto e che lo apprezzavano oltre i risultati che riusciva a dare. L’ultima gara in Russia ha coinciso con il suo momento più felice: sentiva finalmente la possibilità di competere con gli altri. Non si parli del problema della pioggia, perché lui lo chiamavano lo ‘squalo’; voleva la pioggia perché pensava di potersi battere con i primi, non aveva paura, era contento quando veniva la pioggia. Non è quindi questo il problema così come non lo è chi lo ha preso: allora dico corri Zanetti per Andrea, io potrò vedere le gare ora per tifare per te: loro erano grandi amici. Non ho niente contro nessuno, né contro gli organizzatori della Superbike che sono stati gentilissimi, mi sono stati vicino. Andrea mi diceva: babbo, sono diventato famoso; ora non sono più il papà di Andrea ma di un ex pilota. Grazie a tutti”

 

Nessun commento su Lutto cittadino per i funerali del pilota Andrea Antonelli

Tragedia in Supersport: muore Andrea Antonelli di Castiglione del Lago

Tragedia durante la gara di Supersport in Russia. Andrea Antonelli, giovane pilota di Castiglione del Lago, è morto dopo un incidente che ha ricordato quello di Simoncelli, un anno e…

Tragedia durante la gara di Supersport in Russia. Andrea Antonelli, giovane pilota di Castiglione del Lago, è morto dopo un incidente che ha ricordato quello di Simoncelli, un anno e mezzo fa. La gara motociclistica, iniziata sotto una pioggia torrenziale, è stata interrotta dopo appena un giro: il venticinquenne Antonelli ha perso il controllo del mezzo ed è caduto ed è scivolato a terra, quindi è stato investito dal connazionale Lorenzo Zanetti. Trasportato in elicottero all’ospedale Moscow Raceway per un grave trauma cranico, non è riuscito a riprendere conoscenza.

La gara di Supersport è stata annullata, mentre la seguente gara-2 di Superbike è stata cancellata. Immediati i messaggi di cordoglio nei confronti della famiglia di Andrea Antonelli, così come le immancabili polemiche sugli organizzatori, che non hanno interrotto la corsa nonostante le pessime condizioni atmosferiche. Questa la nota ufficiale degli organizzatori in seguito all’incidente di ieri pomeriggio:

“Durante la gara odierna del Campionato Mondiale FIM Supersport il pilota italiano Andrea Antonelli (Team Goeleven Kawasaki) ha subito un grave incidente, alle ore 13:32 locali, sul rettilineo compreso tra la curva 14 e la curva 15, riportando gravi conseguenze. La gara è stata interrotta ed il pilota è stato immediatamente trasportato in un’ambulanza nella quale lo staff medico è intervenuto per rianimarlo. Nonostante i tentativi compiuti, Andrea è deceduto alle ore 14:10. FIM, Dorna e YMS Promotion hanno deciso di cancellare tutte le altre attività previste per il prosieguo della giornata. Il mondo del motociclismo desidera porgere le più sentite condoglianze alla famiglia di Andrea, agli amici, alla squadra e alla Federazione Motociclistica Italiana per la sua tragica scomparsa.”

andrea_antonelliAndrea Antonelli era nato nel 1988 a Castiglione del Lago, una vita segnata dalla passione per il motociclismo. Dapprima l’esperienza in minimoto, poi le gare in pista nel 2002. Dopo numerosi podi in carriera nell’Europeo Superstock 600 e 1000 (tra cui ricordiamo un secondo posto nel 2007), aveva debuttato nel Mondiale Supersport nel 2012.

Nessun commento su Tragedia in Supersport: muore Andrea Antonelli di Castiglione del Lago

Type on the field below and hit Enter/Return to search