Questa mattina, presso la Sala dei Grandi, è stato presentato alla Provincia di Arezzo il Piano delle Vie Verdi. Il piano di sviluppo, illustrato dall’assessore Antonio Perferi, prevede un piano di sviluppo di importanti segmenti della rete degli itinerari ciclopedonali. Tra i settori di intervento è previsto anche il Sentiero della Bonifica, che interessa sia la Valdichiana aretina che quella senese. Il Piano delle Vie Verdi prevede una connessione tra la Stazione di Arezzo e la Chiusa dei Monaci, per dare continuità al Sentiero della Bonifica e incentivare la mobilità alternativa. Queste le dichiarazioni dell’assessore provinciale Perferi:

Il Piano delle Vie Verdi è un modo di guardare il territorio con nuovi occhi. Progettare sentieri ciclopedonali, ippovie, percorsi escursionistici, recuperando antichi tracciati o aree normalmente dedicate ad altro uso come gli argini dei fiumi, vuol dire valorizzare e mantenere in buono stato l’ambiente, e quindi non consumare il territorio

Il Sentiero della Bonifica unisce Arezzo a Chiusi, nel centro della civiltà etrusca e nel segno delle acque in un territorio disegnato dalle forze della natura e dalle mani dell’uomo. È un percorso di circa 62 chilometri attrezzato e protetto per chi ama viaggiare a piedi o in bicicletta, attraverso i luoghi della storica opera di bonifica che ha trasformato la Valdichiana in un importante centro agricolo. Il Sentiero della Bonifica percorre l’antica strada utilizzata per la manutenzione del canale e delle chiuse, costituendo un tracciato naturale privo di dislivelli e particolarmente adatto a un turismo sportivo familiare.

Print Friendly, PDF & Email