Riceviamo e pubblichiamo una nota del Ncd di Siena sulla fermata dell’Alta velocità a Chiusi

“L’alta velocità a Chiusi resti fuori dalla campagna elettorale”. Il sindaco Scaramelli non la utilizzi per i suoi show personali

“La fermata dell’Alta Velocità a Chiusi è un progetto serio che non vorremmo veder strumentalizzato per fini elettorali”.

Così la segreteria provinciale del Nuovo Centrodestra di Siena interviene sul progetto presentato nei giorni scorsi al teatro Mascagni di Chiusi.

La nota inizia:

“I rumors insistenti che circolano dentro il Pd, vedrebbero Stefano Scaramelli lanciato verso un dorato scranno in consiglio regionale e non vorremmo che la maxi presentazione a teatro del progetto della stazione dell’Alta Velocità Media Etruria sia servita all’attuale sindaco di Chiusi a raccogliere consensi in vista della tornata elettorale piuttosto che a compiere un passo avanti verso la realizzazione di una infrastruttura necessaria per il futuro del territorio.

Per realizzare la stazione dell’Alta Velocità non bastano rendering e slides e non servono gli show davanti a 300 persone ma è necessario presentare un progetto chiaro dal punto di vista della realizzazione infrastrutturale, del piano economico-finanziario, dei servizi e dei disagi che una grande opera comporta. Altrimenti – prosegue la nota– si getta soltanto fumo negli occhi ai cittadini.

Da parte nostra – fa sapere Ncd – siamo a favore della fermata dell’Alta Velocità a Chiusi e siamo pronti a fare la nostra parte per realizzare un’opera così importante per il territorio. Per questa ragione invitiamo il sindaco Scaramelli a un dialogo, sempre che abbia un progetto vero su cui confrontarsi. Altrimenti preferiamo non partecipare a iniziative da campagna elettorale”.

Comunicato stampa NCD del 29/11/2014. Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione

Print Friendly, PDF & Email