Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Daniele Chiezzi, consigliere comunale per la lista civica “Daniele Chiezzi per Montepulciano”, relativo al dibattito attorno all’asilo nido comunale e più in generale ai temi del bilancio del comune poliziano. 

È con assoluto sconcerto che apprendiamo la notizia del rischio di chiusura dell’asilo nido comunale di Montepulciano Capoluogo.
Tra tutti i capitoli di bilancio del Comune poliziano quali sono i servizi da garantire – anche in perdita – e quali quelli che, invece, dovrebbero essere tagliati, se non attivi? Quali le opere pubbliche assolutamente necessarie, a fronte della necessità di destinare fondi ineludibili al sociale? E’ più importante un marciapiede in periferia, un giornalino di propaganda, una manifestazione in perdita secca perenne, oppure un asilo nido?

Io ed il mio gruppo di lavoro crediamo che mai e poi mai si dovrebbe ridurre un servizio fondamentale come questo, di sostegno alle famiglie ed alla possibilità di mettere al mondo dei figli. Non è un caso – purtroppo – se proprio in questi giorni l’ISTAT ha comunicato il dato 2013 sulla natalità in Italia. Siamo scesi sotto ad 1,4 figli per madre, quando sappiamo che il tasso di mantenimento della popolazione è inevitabilmente non inferiore a 2. Se tutti i Comuni si lasciano trascinare in questa linea di chiusura delle strutture indispensabili, non abbiamo più futuro.

A questo punto aspettiamo al varco la Giunta Rossi sul bilancio e sulla scelta dell’aliquota della TASI, ultima meraviglia impositiva. Vogliamo scommettere che saranno enunciate ragioni ineludibili per imporre un’aliquota altissima e – ciò nonostante – comunque “salterà” l’asilo nido del Capoluogo? E allora dove vanno i soldi? Per esempio abbiamo appena saputo che la Fondazione Cantiere ha da poco preso un mutuo ed ha dovuto ipotecare l’ex appartamento del custode del Teatro Poliziano…

Segnatevi, intanto, le aliquote TASI (sull’abitazione principale!) che già sono note in Provincia di Siena e preparatevi al confronto: Siena 0,31 ; Colle Val d’Elsa 0,33; Poggibonsi 0,25; Chiusi 0,25; Sovicille 0,25; Radda in Chianti 0,25; Castelnuovo Berardenga 0,25. Temiamo che il Comune di Montepulciano imporrà non meno di 0,33, cioè la più alta di tutti.

Ma noi siamo pronti alla battaglia sul bilancio, sugli impieghi di risorse, su qualsiasi altro fronte – in primo luogo quello impositivo – relativo alla equità sociale ed al bene della Collettività poliziana. Intanto garantiamo appoggio – chiunque la proponga – a qualsiasi iniziativa volta a scongiurare la chiusura di detto asilo nido, riservandoci ulteriori iniziative, non appena i dati saranno definitivamente chiariti.

Daniele Chiezzi
Consigliere Comunale Lista Civica “Daniele Chiezzi per Montepulciano”

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

2 thoughts on “Daniele Chiezzi: “L’amministrazione crede nella politica sociale?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close