Il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli ha visitato il gruppo di over 65 che ha partecipato al soggiorno marino offerto dal Comune.

«Passare una giornata al mare insieme ad un gruppo di nostri concittadini è stato piacevole e rilassante – ha commentato il primo cittadino -, abbiamo trovato il soggiorno a Cattolica ben organizzato e all’altezza delle nostre aspettative. Sono soddisfatto che le persone che vi hanno partecipato abbiano potuto trascorrere giorni sereni e divertenti dimenticandosi per un po’ dello stress della vita quotidiana».

Un gruppo di persone hanno trascorso, infatti, gli ultimi quindici giorni a Cattolica grazie proprio a risorse del bilancio comunale che nonostante le difficoltà del periodo ha comunque trovato al proprio interno la forza per investire circa 15mila euro e garantire così un periodo di vacanza al mare. I posti sono stati assegnati tramite un bando aperto e la scelta delle persone che sono potute partire per Cattolica è stata effettuata in base alla condizione finanziaria di ogni singola persona, la maggiore anzianità e la data di presentazione della domanda.

«Abbiamo deciso di investire parte del nostro bilancio nel progetto di soggiorno marino -dichiara il sindaco Stefano Scaramelli e l’assessore alla qualità della vita Andrea Micheletti – perché crediamo sia un servizio importante per i nostri cittadini. Nella vita – proseguono sindaco ed assessore – è fondamentale ritagliarsi degli angoli di svago dove rilassarsi e nel caso le condizioni economiche non permettano questo, crediamo che sia importante trovare nell’ente pubblico un punto di riferimento al quale affidarsi. Aver garantito anche quest’anno la vacanza al mare, addirittura aumentando le risorse così da estenderla a più cittadini possibile sia, in particolare in questo periodo, una scommessa vinta perché nonostante il soggiorno marino sia per Chiusi una vera e propria tradizione di questi tempi nulla può essere dato per scontato. Inoltre dallo scorso anno abbiamo alzato la stecca della qualità, pretendendo una struttura idonea e confortevole sia per le persone che ne hanno usufruito sia per una forma di rispetto dei familiari che hanno affidato nelle nostre mani i propri cari. Come ogni anno è stato un piacere verificare la qualità del soggiorno facendo direttamente visita ai nostri cittadini»

Insomma l’estate sta per volgere alla fine, presto gli armadi torneranno a riempirsi di maglioni e cappotti, ma se non altro a Chiusi un bel gruppo di persone potrà sempre riempire le fredde giornate autunnali con il racconto del bel viaggio fatto a Cattolica, del mare e delle vacanze dell’estate 2013.

Print Friendly, PDF & Email