La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: m5s sinalunga

M5S Sinalunga: “Lavorare per il bene del Comune e non per i singoli gruppi”

A seguito delle ultime dichiarazioni fatte dal circolo PD di Bettolle, dove contesta alcune scelte e lamenta la mancanza del raggiungimento di alcuni punti presenti nel programma elettorale dell’attuale Amministrazione…

A seguito delle ultime dichiarazioni fatte dal circolo PD di Bettolle, dove contesta alcune scelte e lamenta la mancanza del raggiungimento di alcuni punti presenti nel programma elettorale dell’attuale Amministrazione Comunale, insediatasi da poco più di otto mesi, riceviamo e pubblichiamo una nota stampa dal Movimento 5 Stelle di Sinalunga in cui sottolinea che la spaccatura interna del circolo PD di Bettolle con quello di Sinalunga non denota un comportamento costruttivo per il bene dell’intero comune.

“La spaccatura interna del PD non denota un comportamento costruttivo per andare incontro alle esigenze dei cittadini, ma segue l’onda secessionista iniziata già da tempo, funzionale solo al rafforzamento delle rappresentanze del territorio bettollino senza proposte di concreta utilità.

Lavorare per i cittadini significa proporre alternative e fare scelte per il bene comune, e non per singoli gruppi o fazioni. A causa della mancanza di volontà di collaborazione si stanno perdendo opportunità importanti, come la fusione dei comuni di Sinalunga, Torrita e Trequanda che porterebbe contributi essenziali per il territorio, soprattutto in questo periodo di continui tagli ai servizi.

Anche altre proposte fatte dal M5S, come l’esenzione TARI per i fondi commerciali sfitti e il pagamento della TARI da parte di manifestazioni politiche sono state bocciate, un po’ per la paura di ammettere che altre forze politiche stanno lavorando bene, e un po’ per mantenere certi privilegi, dimenticando le vere necessità di una cittadinanza che riscontra sempre più problemi sul territorio”.

Nessun commento su M5S Sinalunga: “Lavorare per il bene del Comune e non per i singoli gruppi”

M5S Sinalunga risponde alla Lista Civica Angelina con il silenzio

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del Movimento 5 Stelle di Sinalunga alla nota della Lista Civica Angelina, pubblicata ieri 20 novembre 2014 dal nostro giornale. Nella nota Angelina riportava, oltre…

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del Movimento 5 Stelle di Sinalunga alla nota della Lista Civica Angelina, pubblicata ieri 20 novembre 2014 dal nostro giornale.

Nella nota Angelina riportava, oltre ai mancati obiettivi della giunta comunale, in carica da poco più di cinque mesi, il silenzio del Movimento 5 Stelle e quindi si legge:

“In sala erano presenti anche esponenti del Movimento 5 stelle di Sinalugna, credevo che avessero anche loro qualcosa da chiedere al Sindaco Agnoletti o perlomeno delle osservazioni da fare! In verità non hanno proferito verbo, forse per loro va tutto bene! Come è successo nei cinque anni della passata amministrazione l’unica vera opposizione arriva dalla Lista Civica.

A tal proposito la risposta dei Movimento 5 Stelle non si è fatta attendere:

“In riferimento al commento della Lista Civica Angelina sull’incontro pubblico dell’amministrazione comunale, avvenuto sabato 15 novembre a Sinalunga, possiamo dire che si è concluso come ogni consiglio comunale, ovvero con una sua sceneggiata, nella quale si posiziona come unica opposizione di Sinalunga.

Sul perché il M5S non ha fatto nessuna domanda al Sindaco, avremmo voluto non rispondere, ma dato che, il detto dice, “chi tace acconsente” (e non è così) le vogliamo rispondere, con una pagina vuota, all’interno della quale potrà urlare il nulla di tutti i suoi sproloqui.

”   …..        ……     ……     …..   ……     .“

Nessun commento su M5S Sinalunga risponde alla Lista Civica Angelina con il silenzio

M5S Sinalunga: “Stiamo trascinando questo Comune al cambiamento”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei M5S Sinalunga inerente al consiglio comunale del 28 agosto 2014. “Si è tenuto il 28 Agosto un consiglio comunale fiume di ben 7 ore…

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei M5S Sinalunga inerente al consiglio comunale del 28 agosto 2014.

“Si è tenuto il 28 Agosto un consiglio comunale fiume di ben 7 ore a Sinalunga, nel quale il gruppo del Movimento 5 Stelle ha iniziato a dimostrare che sta facendo sul serio.

Già dal mattino nella conferenza dei capigruppo lo stupore del Sindaco e delle altre opposizioni nell’apprendere che i pentastellati avevano protocollato diversi emendamenti ai punti in Odg; a dimostrazione dell’immobilismo e lo scarso lavoro delle opposizioni negli ultimi anni.

Panico in aula per la maggioranza che immaginando le solite votazioni da parlamento bulgaro, sugli emendamenti ha dovuto chiedere una sospensione prima di votare contro l’esenzione della TARI a partiti politici e sindacati durante lo svolgimento di feste temporanee nascondendosi dietro la scusa del bilancio e mantenendo un privilegio ingiusto e dannoso per i commercianti; poi in tre si sono astenuti dal voto in un emendamento tecnico sull’integrazione ad un articolo del regolamento TARI a testimonianza della ragionevole correttezza dello stesso.

Fino ad arrivare alla mozione per l’istituzione della “consulta delle associazioni e del volontariato”, alla quale la maggioranza non ha potuto votare no; a dimostrazione che se si lavora su temi concreti il M5S è una risorsa per questo territorio.

Tra gli altri emendamenti proposti e bocciati dalla maggioranza, quella della modifica delle aliquote dell’addizionale irpef che innalzava a 10.000 euro il reddito sotto al quale non si paga, e quella che esentava dalla TARI i locali commerciali vuoti e senza utenze.

Il lavoro del Movimento guidato dai due consiglieri Gabriele Ciacci e Stefania Nero continua per creare un vero cambiamento”.

Nessun commento su M5S Sinalunga: “Stiamo trascinando questo Comune al cambiamento”

M5S Sinalunga si interroga sui costi della riscossione della TARI

Riceviamo e pubblichiamo una nota del M5S di Sinalunga dove presentano un’ interrogazione sui costi della riscossione della  TARI. “E’ di 87.245 euro + iva quello che, secondo la convenzione…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del M5S di Sinalunga dove presentano un’ interrogazione sui costi della riscossione della  TARI.

“E’ di 87.245 euro + iva quello che, secondo la convenzione protocollata il 6 maggio 2014 (rep.133) stipulata con SEI Toscana (ex Sienambiente), il Comune di Sinalunga dovrà pagare alla stessa per il servizio di riscossione della TARI, la tassa sui rifiuti.

I 5 stelle ritengono che tale servizio possa essere svolto autonomamente dal comune e che esiste la possibilità di recedere da tale convenzione entro il 31 dicembre 2014, così nel prossimo consiglio comunale presenteranno un’interrogazione alla giunta per sapere se è stata valutata la possibilità di gestire autonomamente la riscossione della TARI; se è stato fatto uno studio per analizzare il probabile risparmio che comporterebbe una gestione autonoma della riscossione e se è stato preso in considerazione l’eventuale risparmio che ciascun contribuente potrebbe avere in bolletta considerato il fatto che la somma corrisposta a Sei Toscana verrebbe scorporata dal costo complessivo della TARI“.

Nessun commento su M5S Sinalunga si interroga sui costi della riscossione della TARI

Movimento 5 Stelle Sinalunga e la mozione su fusione comuni

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle Sinalunga a proposito della mozione sulla fusione dei comuni di Sinalunga, Torrita e Trequanda: Movimento 5 Stelle Sinalunga propone la…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle Sinalunga a proposito della mozione sulla fusione dei comuni di Sinalunga, Torrita e Trequanda:

Movimento 5 Stelle Sinalunga propone la mozione sulla fusione dei comuni, ma il centrosinistra rifiuta e rinuncia a 13 milioni di euro

Il 25 giugno il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Sinalunga in coerenza con il proprio programma elettorale ha portato in consiglio comunale la mozione con la quale ha chiesto al Sindaco Agnoletti di verificare la disponibilità degli organi di governo delle amministrazioni comunali di Torrita di Siena e Trequanda ad iniziare un progetto politico che conduca alla deliberazione del processo di fusione e di istituire una commissione di studio temporanea sull’argomento, ma su entrambe le proposte la maggioranza di centro sinistra ha votato no.

Ha votato no alla possibilità di informare i cittadini sui vantaggi, alla possibilità di ottenere 13 milioni di euro di contributi e di sforare il patto di stabilità per tre anni, ci auguriamo e faremo di tutto perché si cambi idea e se in breve tempo non verrà permesso di intavolare una discussione per far conoscere ai cittadini i vantaggi che la fusione può avere sul territorio, ci prodigheremo perché il Centro Sinistra se ne assuma la responsabilità nei confronti della popolazione evitando che il loro NO (e le conseguenze) cada nell’oblio.

Movimento 5 Stelle Sinalunga 

Nessun commento su Movimento 5 Stelle Sinalunga e la mozione su fusione comuni

M5S Sinalunga: “Questa è l’opposizione che il cittadino vuole”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Movimento 5 Stelle Sinalunga, dove spiegano il primo risultato, parzialmente ottenuto, del loro programma elettorale:  “Questa è l’opposizione che il cittadino vuole. Il Movimento…

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Movimento 5 Stelle Sinalunga, dove spiegano il primo risultato, parzialmente ottenuto, del loro programma elettorale: 

“Questa è l’opposizione che il cittadino vuole. Il Movimento 5 Stelle Sinalunga porta a casa il primo risultato, anche se parziale, sul programma della campagna elettorale delle Amministrative. Durante tutti gli incontri con la cittadinanza, e tramite gli organi di stampa, per mesi abbiamo denunciato il completo degrado delle aree verdi del nostro comune e la pericolosità dei giochi per l’infanzia installati.

Martedì, 17 giugno, sono iniziati i lavori ai giardini del Cassero per la rimozione dei giochi danneggiat e/o pericolosi e il ripristino di un’altalena . E’ stato anche ripristinato un altro gioco presente nell’area di via Boscagli.

Stando così le cose, siamo speranzosi che saranno riqualificate tutte le aree, dovranno essere inoltre posizionati tappeti antitrauma come da normativa. Forse ci siamo!

Siamo “gli ultimi arrivati” ma non arriveremo mai ultimi perchè sempre attenti alle esigenze dei Sinalunghesi. Porteremo avanti gli altri punti di programma non condivisibili solo da chi non è interessato al bene del Nostro Comune.

Nessun commento su M5S Sinalunga: “Questa è l’opposizione che il cittadino vuole”

M5S Sinalunga commenta il risultato delle elezioni: “E’ solo l’inizio”

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Movimento 5 Stelle Sinalunga sul risultato delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio. M5S Sinalunga: “E’ solo l’inizio”. “Il M5S Sinalunga commenta il risultato…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Movimento 5 Stelle Sinalunga sul risultato delle elezioni amministrative di domenica 25 maggio. M5S Sinalunga: “E’ solo l’inizio”.

“Il M5S Sinalunga commenta il risultato uscito dalle urne con soddisfazione per i 918 voti ricevuti, e i 2 seggi in consiglio assegnati ai candidati Stefania Nero e Gabriele Ciacci.
Un risultato straordinario, recita la nota, considerando che solo un anno e mezzo fa non esistevamo, ottenuto senza risorse e senza personaggi “sponsor” ad appoggiarci a cui non dobbiamo nulla in cambio, ma solo con il quotidiano lavoro di cittadini sul territorio e sul programma.

Questo è solo l’inizio, siamo pronti a portare avanti il nostro progetto e a rendere sempre più partecipi ed informati i cittadini di Sinalunga.
Vogliamo infine stringere virtualmente la mano a tutti i 918 elettori che ci hanno preferito, per ringraziarli, certi di non deluderli, e consapevoli che il loro apporto non può fermarsi al voto ma deve continuare con la partecipazione”.

Nessun commento su M5S Sinalunga commenta il risultato delle elezioni: “E’ solo l’inizio”

M5S Sinalunga: Pellegrini spiega i vantaggi della fusione amministrativa

Riceviamo e pubblichiamo una nota del M5S Sinalunga, dove Giulia Pellegrini candidata consigliere a sostegno di Stefania Nero, spiega i vantaggi della fusione della amministrazioni, punto cardine del programma 5…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del M5S Sinalunga, dove Giulia Pellegrini candidata consigliere a sostegno di Stefania Nero, spiega i vantaggi della fusione della amministrazioni, punto cardine del programma 5 Stelle per le comunali del 25 maggio.

“In un momento così difficile come quello attuale, dove, a causa della crisi, le Amministrazioni si trovano costrette ad effettuare tagli su spese e investimenti, e presentano enormi difficoltà nel reperire i fondi necessari per erogare i servizi ad i propri cittadini, Il Movimento 5 Stelle di Sinalunga propone una soluzione: La fusione amministrativa dei Comuni.

Il processo di Fusione interesserebbe i comuni di Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda, tre comuni limitrofi, simili per territorio e cultura e che ad oggi gestiscono già in modo associato molti dei servizi fondamentali tramite l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese.

Al fine di consolidare e sviluppare i processi aggregativi in funzione del riordino e della semplificazione istituzionale, lo Stato Italiano, in concerto con le regioni, promuove la fusione dei comuni, erogando ingenti finanziamenti alle amministrazioni coinvolte nel processo.

In primis un contributo straordinario commisurato al 20% dei trasferimenti erariali per ogni singolo comune, erogati un decennio (Legge n. 135/2012), un contributo erogato dalla regione Toscana pari a 250.000 € per ogni comune originario per 5 anni (Legge della Regione Toscana n. 68/2011), nonché l’esenzione dal patto di stabilità per i primi tre anni dalla costituzione del Nuovo Comune Unico (Legge 183/2011). In totale il Nuovo Comune riceverebbe circa 13 milioni di euro in un decennio, più l’esenzione dal patto di stabilità, vera spada di Damocle per le amministrazioni, che, pur possedendo i fondi, non possono né investirli né spenderli per servizi ed investimenti.

I benefici che deriverebbero da questo procedimento, che verrà deciso dalla popolazione interessata tramite un referendum indetto dalla Regione stessa, non si limitano alla presenza di Un solo Sindaco, una sola Giunta ed un solo Consiglio Comunale, ma ad un più esteso abbattimento dei costi amministrativi, potendo gestire in maniera più ampia e più efficiente una moltitudine di servizi radicati in un territorio unico e più ampio, con conseguenti risparmi ed uniformità di politiche attuative.

In accordo il Movimento 5 Stelle di Torrita di Siena, questa sarà la prima proposta che verrà portata all’attenzione del Consiglio Comunale, al fine di poter realizzare il progetto entro il 2016 in modo da non sprecare la possibilità di ottenere gli ingenti finanziamenti.

La nostra idea mira a creare un unico territorio, una migliore gestione e una forte razionalizzazione delle spese, uniche strade possibili per risollevare l’economia, il turismo e il benessere dei cittadini”.

Nessun commento su M5S Sinalunga: Pellegrini spiega i vantaggi della fusione amministrativa

M5S Sinalunga: un bando per diventare assessori

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Movimento 5 Stelle di Sinalunga: “Il Movimento 5 Stelle Sinalunga, con Stefania Nero candidata Sindaco, promuove un bando di selezione per gli assessori che…

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Movimento 5 Stelle di Sinalunga:

“Il Movimento 5 Stelle Sinalunga, con Stefania Nero candidata Sindaco, promuove un bando di selezione per gli assessori che amministreranno il comune nei prossimi cinque anni”.

Nella nota, spiega Stefania Nero:

“Un atto dovuto, di distacco dalla vecchia politica, presente anche nel nostro programma amministrativo.  Nessuno di noi candidati in lista potrà ricoprire questo ruolo, e i 5 assessori verranno scelti in base alle competenze, previo invio di curriculum.”

Il regolamento e i recapiti per l’invio dei curriculum sono reperibili a questo link:
http://files.meetup.com/7673552/BandoAssessori_sinalunga%20M5S.pdf

Nessun commento su M5S Sinalunga: un bando per diventare assessori

M5S Sinalunga: Progetto “Green Power& Risparmio Idrico”

Riceviamo e pubblichiamo le proposte per l’ambiente del M5S Sinalunga, la soluzione al problema del divieto di bruciare potature. “Bruciare le potature e’ legale? Durante il periodo di potatura delle…

Riceviamo e pubblichiamo le proposte per l’ambiente del M5S Sinalunga, la soluzione al problema del divieto di bruciare potature.

Bruciare le potature e’ legale?

Durante il periodo di potatura delle piante e nel periodo estivo molte persone preferiscono bruciare foglie e rami anzichè gestirle come un rifiuto.

Per questo motivo si notano spesso fuochi e fumi, accesi nei campi vicino alla città o sulle colline. A tutti gli effetti, siamo di fronte ad uno smaltimento irregolare di “rifiuti speciali”. L’accensione di fuochi all’aperto e dei relativi fumi di combustione è regolamentata da diverse norme, sia locali che nazionali, a seconda della portata:

Art. 256 del Codice dell’Ambiente (D.L. n° 152/2006) vieta di bruciare rifiuti di qualsiasi tipo, anche provenienti da attività agricole e agroindustriali.

L’articolo 256 bis formulato dal Decreto Legge n.136 del 10.12.2013 di riforma dei reati ambientali, introduce il reato di combustione illecita di rifiuti, punito con la reclusione. La nuova disposizione prevede pene che variano da 2 a 6 anni a seconda si tratti di rifiuti ordinari o pericolosi. La pena inoltre può essere aumentata di un terzo, se i delitti sono commessi nell’ambito dell’attività di una impresa o di un’attività organizzata. Il trasgressore sarà chiamato anche a rifondere le spese di bonifica dell’area.

Art. 59 del T.U.L.P.S: il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza stabilisce che in mancanza di regolamenti locali specifici, è vietato fare fuochi nei campi e nei boschi prima del 15 Agosto e a meno di 100 metri di distanza da case, boschi, siepi o cumuli di materiale infiammabile.

A fronte di ciò , il MoVimento 5 Stelle Nazionale si sta muovendo per modificare la normativa rendendola più “elastica” a fronte di cumuli di potature di piccola rilevanza e di potature affette da problemi Fitosanitari.

A questa premessa il Movimento 5 Stelle di Sinalunga che porterà alla della Candidatura a Sindaco di Stefania Nero ha formulato una proposta per porre soluzione al problema. In merito a tale Legislatura e nel rispetto della Natura , il MoVimento 5 Stelle Sinalunga propone il progetto “Green Power& Risparmio Idrico”che promuove il cippato, un materiale prodotto da macchine cippatrici che sminuzza in scaglie gli scarti legnosi di lavorazioni agricole/ forestali, potature Private/Comunali o di colture dedicate su diversi canali:

1) Risparmio idrico ;

2) Risparmio energetico.

Questa proposta è volta a riciclare in modo pulito le potature del Comune di Sinalunga”

La nota continua:

Il MoVimento 5 Stelle Sinalunga , propone:

1) che sia individuata un’area Comunale destinata alla raccolta esclusiva delle potature di tutto il Comune di Sinalunga;

2) che sia emanata ordinanza Comunale per convogliare tutta la potatura Privata/Comunale presso detto sito di stoccaggio anche delle ramaglie ottenute dalla pulizia dei fossi ad oggi lasciate a terra e che comportano spesso ostruzione in caso di forti piogge (valuteremo il ritiro da parte di SeiToscana o diverse soluzioni salvo cippatura sul posto);

3) che sia acquistata e messa a disposizione dei cittadini una macchina Cippatrice di dimensione adatta al trasporto nel caso in cui il cittadino/azienda richieda , previa prenotazione , l’intervento presso il medesimo/a;

4) che nel caso in cui il cittadino voglia produrre cippato dalle sue stesse potature conferite al sito, vi sia a giorni ed orari stabiliti operatore/i qualificato/i ;

5) che detto operatore/i sia reperito dal Comune presso le liste di disoccupazione ;

6) che tutte le ramaglie/potature depositate presso il centro “Green Power” siano trasformate in cippato e messi a disposizione di agricoltori (coltivazione di media piccola entità) o privati (orto e riscaldamento);

7) che detto prodotto finito non sia convogliato ad aziende di commercio se non nel caso di eccesso di immagazzinamento (stock eccessivo) e con comunicazione di vendita e disponibilità merce sul sito del Comune;

8) che in caso di richieste superiori alla produzione stessa , il materiale venga conferito ad utilizzo in campo agricolo per la riduzione del consumo idrico, miglioramento dei terreni e al cittadino per il riscaldamento.

Inoltre: In base alle quantità conferite si potrà anche valutare la possibilità di utilizzare detto materiale come “materiale da biomassa”per l’utilizzo , previo ammodernamento delle strutture, per il riscaldamento di scuole , edifici comunali o di altro genere che comportano spese per l’amministrazione Comunale”.

Maggiori informazioni nella proposta estesa presente nel programma del M5S Sinalunga  http://files.meetup.com/7673552/ProgrammaSinalunga5Stelle2014.pdf

Nessun commento su M5S Sinalunga: Progetto “Green Power& Risparmio Idrico”

Type on the field below and hit Enter/Return to search