La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: angiolini

Puliamo il Mondo: un weekend all’insegna dell’educazione ambientale

Lo scorso weekend si è tenuta a Montepulciano, Chiusi e Sarteano, una giornata di educazione ambientale per bambini dal titolo “Puliamo il Mondo”.

Puliamo il Mondo: educazione ambientale a Montepulciano, Chiusi, Sarteano e Sinalunga

L’ultimo weekend di settembre si sono svolte numerose iniziative in Valdichiana per favorire l’educazione ambientale dei bambini, in collaborazione con i circoli locali di Legambiente e gli istituti scolastici. “Puliamo il Mondo” è un’importante iniziativa che si tiene dal 1994 e che permette a grandi e piccini di apprendere nozioni sulla tutela dell’ambiente, sulla raccolta differenziata dei rifiuti e sul rispetto degli spazi pubblici. Grazie a numerose attività di volontariato, durante le giornate della manifestazione vengono ripuliti parchi, giardini, orti o altri ambienti pubblici: i bambini mettono in pratica ciò che apprendono e contribuiscono a migliorare la vivibilità e la qualità ambientale del proprio territorio.

Nel comune di Montepulciano, “Puliamo il Mondo” ha interessato i bambini della scuola elementare di Montepulciano Stazione, in collaborazione con il circolo di Legambiente e il circolo sociale ricreativo “La Bocciofila” (del circuito Ancescao). La mattina di venerdì 27 settembre un’intera scolaresca si è occupata di ripulire il giardino pubblico di via Goito, più un appezzamento di terreno che verrà suddiviso in orti. Seguendo le indicazioni di Gaetano Rispoli, presidente del circolo di Legambiente, i bambini hanno effettuato la raccolta differenziata e hanno contributo alla valorizzazione del proprio ambiente.

L’assessore all’ambiente Alessandro Angiolini ha così commentato l’importanza dell’evento e la partecipazione dell’amministrazione comunale di Montepulciano:

“Ringraziamo Legambiente per l’opportunità offerta ai bambini e per il sostegno all’educazione ambientale. I bambini hanno contribuito alla pulizia di un’area che verrà suddivisa in undici orti e affidata in gestione ad alcuni anziani del territorio, a dimostrazione dell’importanza sociale e civica di iniziative di questo tipo. Lunedì prossimo, inoltre, i volontari parteciperanno alla pulizia delle strade e dei banchi della tradizionale Fiera al Ponte.”

Al termine delle operazioni di ripulitura, i bambini hanno ricevuto dei diplomi attestanti il loro impegno ambientale. L’assessore all’istruzione Alice Raspanti ha poi ringraziato tutti i partecipanti:

“Ancora una volta ‘Puliamo il Mondo’ dimostra la vicinanza della dirigenza scolastica a iniziative di carattere civico e ambientale. Questa giornata è stata un momento di crescita dell’intera comunità. I bambini hanno contribuito a ripulire immondizia e rifiuti da un terreno, per far sì che il campo possa produrre frutti buoni che finiranno sulle tavole degli abitanti di Montepulciano Stazione.”

puliamo il mondo

Montepulciano non è stato l’unico comune della Valdichiana ad aderire a “Puliamo il Mondo”. Gli studenti delle scuole primarie di Chiusi hanno infatti contributo a ripulire i giardini comunali di Chiusi Scalo, durante la mattinata di venerdì 27 settembre, in collaborazione con l’istituto scolastico locale e l’Auser di Chiusi Stazione. Sabato 28 settembre è stata invece la volta di Sarteano, con circa 120 bambini impegnati nella giornata di educazione ambientale; oltre alla raccolta dei rifiuti con guanti, cappello e sacchetti, i bambini hanno appreso il modo più corretto per gestire dal punto di vista igienico gli animali domestici.

A chiudere il cerchio delle iniziative di “Puliamo il Mondo” in tutta la Valdichiana, il comune di Sinalunga: grazie al supporto del circolo Legambiente “La Foenna”, l’associazione Astrolabio e l’amministrazione comunale, la giornata di domenica 29 settembre è stata dedicata a grandi e piccini. Dopo una passeggiata ecologica, tutti i partecipanti si sono impegnati per la pulitura del Sentiero della Foenna.

4 commenti su Puliamo il Mondo: un weekend all’insegna dell’educazione ambientale

Dal 24 maggio parte la raccolta differenziata dei rifiuti tessili

Dal 24 maggio gli abitanti del comune di Montepulciano (esclusi i residenti nel centro storico del capoluogo) potranno smaltire i propri rifiuti tessili sapendo che non andranno ad ingrossare le…

Dal 24 maggio gli abitanti del comune di Montepulciano (esclusi i residenti nel centro storico del capoluogo) potranno smaltire i propri rifiuti tessili sapendo che non andranno ad ingrossare le discariche e che una parte del valore economico dei rifiuti tessili tornerà alla collettività sotto forma di contributo per il sociale.

È il risultato dell’accordo raggiunto dall’Amministrazione Comunale con l’azienda Ecotessile di Chiusi, specializzata nel servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti tessili. Il progetto è già partito nei giorni scorsi, attraverso la distribuzione di sacchetti di colore bianco e di una nota informativa destinata a tutte le famiglie; nei contenitori sarà possibile inserire tutti i rifiuti tessili e i rifuti assimilati (capi di abbigliamento, anche intimo; scarpe e coperte; tendaggi, lenzuola e tappeti; sciarpe, guanti e cappelli; cinture, occhiali e portafogli; tute da sci e divise da calcio; giocattoli di ogni dimensione; tovaglie, strofinacci, stracci; borse e valigie).

Il personale della Ecotessile effettuerà il ritiro direttamente all’ingresso delle abitazioni, dalle ore 9.00, con cadenza bi-settimanale, il secondo e quarto venerdì del mese; il primo appuntamento con il ritiro porta a porta dei rifiuti tessili è fissato per il 24 maggio. Il materiale raccolto sarà destinato al riciclo ed il 10% del valore economico che ne deriverà all’azienda Ecotessile sarà versato al Fondo di Solidarietà del Comune di Montepulciano per la realizzazione di interventi sociali sul territorio.

Il servizio viene fornito a costo zero all’Ente Locale e rappresenta anche un’ulteriore e più puntuale risposta alla necessità di raccolta differenziata e smaltimento dei rifiuti tessili che spesso si accumulano nelle abitazioni per poi finire tra quelli indifferenziati, ovvero i più dannosi per l’equilibrio ecologico.

“L’impegno con cui il Comune affronta il problema dei rifiuti, trovando anche partnership “intelligenti” come questa con Ecotessile – dichiara Alessandro Angiolini, Assessore all’Ambiente – dimostra quanto sia sentita la problematica nel suo complesso. Ogni giorno ingaggiamo una sorta di lotta con i rifiuti per salvaguardare il nostro ambiente e più l’impegno è collettivo più può dare buoni risultati”.

“A due mesi dall’avvio del nuovo servizio di raccolta rifiuti Porta a Porta nel centro storico e grazie ad altre iniziative assunte in tutto il Comune – aggiunge il Sindaco Andrea Rossi – la percentuale mensile di raccolta differenziata, secondo i dati forniti da Sienambiente ha superato il 50%. Questo risultato è di tutti i cittadini di Montepulciano”.

Nessun commento su Dal 24 maggio parte la raccolta differenziata dei rifiuti tessili

Type on the field below and hit Enter/Return to search