Colori, musica e danze. Quest’anno il Festival Mondiale del Bodypainting si è tenuto a Pörtschach, in Austria, dal 29 giugno al 6 luglio.

Il bodypainting, che vede le sue origini nelle usanze di popoli tribali Africani, Indiani e centro Americani, è quella particolare forma d’arte in cui il corpo umano diviene la tela dell’artista. Per questo motivo è per sua natura temporaneo: fondamentale è, dunque, l’utilizzo di mezzi quali fotografia e video.

Le esibizioni dell’ultima edizione del festival dedicato a questo tipo di espressione artistica sono state il frutto del lavoro di artisti provenienti da 47 paesi differenti. Il tema: la Pop Art.

Un misto di pittura, danze, spettacoli tra i più particolari che si possano immaginare. Una forma di espressione che ha del fantastico, e della quale è emozionante ammirarne foto e lavori.

390c3edc-dcf3-4ae5-a2a7-474e0b7cb48d-620x412

Gli artisti e i workshop presenti e organizzati all’interno del programma hanno fornito la conferma di eccellenza di quello che si definisce come «il più colorato evento del mondo».

Dal 1998 questo festival riunisce i migliori bodypainters dell’intero pianeta, creando intorno alla loro arte un contorno di elettrizzante divertimento e spettacolo. Migliaia di persone, infatti, sono accorse per partecipare, senza rimanerne delusi.

2bb7efd1-4c75-4178-9a9a-62fcbc063fcb-321x480

Personalmente trovo questa forma d’arte meravigliosa. Il corpo umano mostra una perfezione già di per sé: in particolar modo le forme femminili e la sinuosità e l’eleganza che tanto hanno ispirato artisti e musicisti in ogni periodo e luogo storico, a seconda della cultura e società di contesto.

Il bodypainting si avvicina a una performance vera e propria. Si tratta di opere che sono destinate a essere vissute solo per qualche ora, qualche giorno al massimo, in base ai colori usati. Diventa quindi un’esibizione. L’artista si trova a tu per tu con la modella o il modello. Il corpo quasi nudo, o nudo, di fronte a un pubblico trepidante. Il bodypainter delicatamente inizia a tracciare le sue linee, i suoi colori. Una pennellata dopo l’altra, scorrendo dolcemente la pittura e seguendo le linee del corpo della sua “tela”.

I risultati, a seconda della bravura dell’artista, sono strabilianti.

f1aa5557-813a-48cd-850e-6122f94d944a-320x480

Proprio in virtù della stretta relazione presente tra bodypainting e fotografia, quest’anno lo sponsor ufficiale dell’evento è nientemeno che la Canon, la famosa marca di macchine fotografiche e prodotti del genere.

726165f0-b1f1-4ca7-8ed3-d06d58bb6236-320x480

Ad accompagnare workshop ed eventi una line up particolare e variegata, comporta da artisti di vari generi: Raggae, pop, rock, hip hop, dancehall, balkan beat, country e un’accurata selezione di Djs.

7c312ad3-5c89-4810-8c2f-ed0c765197e0-321x480

Sul sito Body Painting Festival c’è davvero da perdere la testa, tante sono le informazioni, foto e video da ammirare. Consiglio infatti un’occhiata, ne vale la pena!

ea85147e-5141-40c6-b88d-cbf2a1cccf2c-321x480

 Una modella che esprime lo spirito e il tema del festival, ispirato alla Pop Art

300bc12d-fc57-4b02-8251-8b09ce7a62ef-321x480

 All Credits photo by Wb Production

Print Friendly, PDF & Email