M’illumino di Meno, la più celebre campagna di sensibilizzazione radiofonica sul Risparmio Energetico e sulla razionalizzazione dei consumi, lanciata da Caterpillar, Rai Radio2, è giunta alla sua decima edizione: è il momento di un primo bilancio da parte di chi in questi anni ha concretizzato l’invito a investire sul cambiamento delle proprie abitudini e sulle energie rinnovabili, dall’adozione del fotovoltaico all’auto elettrica, dall’uso della bici alla gestione intelligente dell’illuminazione e degli elettrodomestici.
L’invito consueto è quello di aderire ad un simbolico “silenzio energetico”nella Giornata del Risparmio energetico, il 14 febbraio 2014. Dopo aver spento i più noti monumenti delle città italiane ed europee nelle passate edizioni, Caterpillar e il suo spin-off mattutino CaterpillarAM invitano tutti, dalle istituzioni ai privati cittadini, dalle scuole ai negozi, dalle aziende alle associazioni culturali, a rendere visibile la propria attenzione al tema della sostenibilità spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni, tra le 18 e le 19,30, durante la messa in onda della trasmissione. Si tratta di un gesto simbolico cui da qualche anno affianchiamo anche l’invito ad accendere, laddove possibile, luci “pulite”, facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione.
Il 14 febbraio 2014, per festeggiare il decennale dell’iniziativa, Caterpillar invita in modo particolare i musei a mostrare simbolicamente il proprio amore per il Pianeta spegnendo brevemente le luci su un proprio capolavoro, eventualmente illuminandolo a Led o con altre tecniche intelligenti, per sottolineare il legame tra cultura e sostenibilità ambientale. Questa campagna ha ottenuto anche quest’anno l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il Patrocinio del Parlamento Europeo.

E Farnetella aderirà a questa manifestazione spegnendo l’illuminazione pubblica a partire dalle ore 19,30 circa. Per riscaldare la serata verrà acceso un falò e si potranno degustare in compagnia minestra di pane, costole e salsicce. Parte dell’illuminazione circostante la festa sarà prodotta da una dinamo. In caso di condizioni metereologiche avverse sarà disponibile un locale al coperto per potersi riparare dal freddo. Questo è stato organizzato in collaborazione con: Polisportiva Farnetella, Cooperativa Culturale Farnetella, Circolo “Il Forno” Farnetella, Società Filarmonica Pietro Mascagni Farnetella. Con il patrocinio del Comune di Sinalunga.

A Città della Pieve, l’Istituto scolastico comprensivo “Pietro Vannucci”, il Teatro dei Macchiati e l’Arci di Città della Pieve, organizzano uno spettacolo teatrale dal titolo emblematico: “C’era una volt”. L’appuntamento è il 14 febbraio alle 18,15 al Teatro comunale Accademia degli Avvaloranti, dove ben 110 bambini, alunni dell’Istituto Vannucci, classi quinte del capoluogo, terza, quarta e quinta di Moiano, seconda, terza e quinta di Po’ Bandino, racconteranno l’evoluzione, nella storia, del rapporto tra uomo, progresso ed efficienza energetica. Con ironia e poetica narrativa i bambini si trasformeranno in tanti piccoli grilli parlanti, che si rivolgeranno a tutto il pubblico degli Avvaloranti, a partire dai propri genitori, rappresentando la “buona coscienza collettiva”, una guida attraverso una storia a cavallo tra fantasia e realtà, verso la consapevolezza. La campagna di Caterpillar invita ad aderire con un gesto simbolico, tra le 18,00 e le 19,30, durante la messa in onda della trasmissione: spegnere le luci, accendendo, laddove possibile, luci “pulite”, facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione. Al termine dello spettacolo, gli ospiti del teatro comunale saranno invitati ad una passeggiata nei vicoli del centro storico, dove l’illuminazione pubblica è stata riqualificata, naturalmente prestando attenzione al risparmio energetico.

Print Friendly, PDF & Email